Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

ISTAT:l 10% delle imprese italiane compie attività di ricerca o sperimentazione in ambito di sostenibilità ambientale

13
lug
2020

Il tema della sostenibilità ha un crescente impatto sulla programmazione delle attività e sui comportamenti di famiglie, imprese, istituzioni. Per fortuna, ci piace pensare. Per questo oggi vi mostriamo i dati di un report Istat che ha analizzato un campione di circa 280mila imprese con 3 e più addetti (cioè il 24,0% delle imprese italiane) che impiegano 12,7 milioni di persone, in una rilevazione svolta tra maggio e ottobre del 2019 (l’anno di riferimento è il 2018) volta ad approfondire le tematiche di sostenibilità in diversi ambiti:

  • ambientale;
  • sociale;
  • territoriale.

Dall'indagine emerge che, nel 2018:

  • 712 mila imprese (il 68,9% delle imprese campione) dichiarano di essere impegnate in azioni volte a migliorare il benessere lavorativo del proprio personale;
  • 688 mila (66,6%) svolgono azioni per ridurre l’impatto ambientale delle proprie attività;
  • 670 mila (64,8%) si sono attivate per migliorare il livello di sicurezza all’interno della propria impresa o nel territorio in cui operano.

Guardando alle attività sui temi green, l’impegno verso una riduzione dell’impatto ambientale è più accentuato tra le imprese dell’industria in senso stretto (71,6%) e in quelle delle costruzioni (71,1%) rispetto alle imprese dei servizi (64,5%), tra le quali quelle attive nel settore sanitario e assistenziale sono le uniche a mostrare percentuali elevate di impegno (73,1%).

Interessanti i valori legati alle dimensioni delle aziende: le unità produttive di grandi dimensioni (250 addetti e oltre) presentano valori di oltre 10-20 punti percentuali superiori alla media nazionale in tutte le attività di sostenibilità:

  • +24 punti nell’ambito della sicurezza;
  • +25 punti per le iniziative realizzate sul territorio e di interesse collettivo;
  • +20 punti per le attività a beneficio del tessuto produttivo locale.

Le micro imprese (cioè con 3-9 addetti) mostrano un più accentuato orientamento al miglioramento del benessere lavorativo mentre le imprese con 500 e più addetti risultano più attente alla sicurezza e alla riduzione dell’impatto ambientale.

LEGGI ANCHE: Il primato dell'Italia nel tasso di circolarità dei materiali

Guardando alla geografia del nostro Paese, le imprese del Mezzogiorno e del Centro hanno optato per attività di sostenibilità interna a titolo gratuito utilizzando personale dell’impresa (rispettivamente 14,2% e 14,1%), mentre quelle del Nord-est e del Nord-ovest si sono orientate maggiormente verso finanziamenti di tipo economico per attuare progetti e iniziative (12,6% e 11,3%).

Uno degli ambiti di intervento delle imprese per la riduzione degli impatti sull’ambiente riguarda la gestione efficiente e sostenibile dell’energia e dei trasporti, in forte sviluppo grazie anche alle politiche di incentivazione delle fonti energetiche e rinnovabili (FER) e dell’efficienza energetica portate avanti dal nostro Paese negli ultimi anni.

Per ridurre i consumi energetici il 40,1% delle imprese ha provveduto a installare macchinari, impianti e/o apparecchi efficienti. Tra gli investimenti finalizzati al risparmio di energia, 13 imprese su 100 hanno scelto l’isolamento termico degli edifici e/o la realizzazione di edifici a basso consumo energetico e quasi 10 su 100 hanno sostenuto la spesa in assenza di incentivi.

Più marginale l’impegno delle imprese nella produzione di energia da fonte rinnovabile elettrica (7,2%) o termica (4,4%) e nella realizzazione di impianti di cogenerazione, trigenerazione e/o per il recupero di calore (2,8%).

Dallo studio emerge che gli investimenti per energia e trasporti sostenibili tendono a essere meno diffusi nella ripartizione centrale e più frequenti nel Mezzogiorno e nel Nord-est, con differenze più marcate, in termini relativi, negli interventi finalizzati alla produzione di energia da rinnovabile: installano impianti per la produzione da FER elettriche l’8,8% delle imprese del Mezzogiorno e il 7,6% di quelle del Nord-est contro il 5,7% delle imprese del Centro.

Infine, una nota positiva riguarda il trattamento dell'acqua: l'approvvigionamento idrico è purtroppo, in Italia, un aspetto cruciale per la gestione delle risorse. Per fortuna le imprese del nostro Paese hanno ben chiaro questa problematica e per questo 6 su 10 di loro hanno messo ai primi posti gli interventi per contenere prelievi e consumi di acqua nelle loro attività quotidiane.

Scarica il report completo

 

Iscriviti al nostro canale Telegram per ricevere news dal mondo del lavoro e della formazione.
 

 

Federica Privitera

Utility WeCanJob
Profili professionali
Potrebbe interessarti
05
ago
2020
Lavorare nelle telecomunicazioni: Fastweb cerca personale in varie città italiane
Nata nel 1999, Fastweb è ad oggi uno dei principali player del mercato nel settore delle telecomunicazioni. L'azienda ....
29
lug
2020
Lavorare nel settore energetico: posizioni aperte in Acea
Acea, società leader nelle infrastrutture e nel settore energetico, si occupa di servizi idrici, della distribuzione ....
06
lug
2020
Lavorare nell'ICT: Altea federation assume personale
Altea federation è un brand sotto il quale cooperano numerose società di consulenza aziendale attraverso un ....
02
lug
2020
Tirocini alla FAO: l'organizzazione ricerca giovani laureati nella sede di Roma e nel resto del mondo
La FAO, Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, organizza anche nel 2020 il suo programma ....
WeCanJob a Job&Orienta 2018!
Sede: Fiera di Verona
Data: 26/11/18
Durata: Giovedì 29 novembre - sabato 1 dicembre 2018: WeCanJob partecipa a Job&Orienta!
WeCanJob a Job&Orienta 2017!
Sede: Fiera di Verona
Data: 11/09/17
Durata: Giovedì 30 novembre 2017, venerdì 1 dicembre 2017, sabato 2 dicembre 2017
Orientamento e Alternanza Scuola Lavoro, un progetto unico
Sede: Roma - ITIS Galilei, via Conte Verde 51
Data: 09/09/17
Durata: 19 settembre 2017 dalle 9 alle 13
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it