Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Soffiatore e modellatore del vetro

in Industria e trasporti

Chi è e di cosa si occupa il Soffiatore e modellatore del vetro?

Il Soffiatore e modellatore del vetro appartiene a un’antica tradizione dei mestieri artigianali italiani, trasmessa normalmente di generazione in generazione. Il suo operato è finalizzato alla lavorazione del vetro per produrre oggetti e manufatti di artigianato artistico.

Per modellare il prodotto, il professionista soffia all’interno di una canna che permette di donare al vetro un determinato volume in base al tipo di oggetto che intende realizzare. Successivamente con il dito si chiude la canna facilitando uno shock termico del vetro che in questo modo può essere modellato e lasciato ad asciugare per diventare solido. Come ultimo passaggio, dopo aver dato una forma al manufatto, è possibile apportare varie decorazioni.

Oltre all’attività di modellamento, il soffiatore del vetro si occupa di:

  • Temperare i materiali
  • Eseguire lavori di rifinitura
  • Leggere e interpretare disegni tecnici
  • Tagliare e sagomare i materiali (vetro, neon, ecc.)

Il Soffiatore del vetro può utilizzare diverse tecniche di lavoro, principalmente:

  • Lavorazione “a forno”, che consiste nel prelevare dal forno, per mezzo di una canna di metallo riscaldata, la quantità di vetro fuso sufficiente alla prima formatura.
  • Lavorazione “ a cannello”, usata per produrre vetri di laboratorio, ampolle, oggetti decorativi, ecc. Il soffiatore utilizza tubi e bacchette di vetro semilavorato, che riscalda sulla fiamma.
  • Altre lavorazioni artistiche del vetro soffiato come quelle a murrine, a filigrana e a incalmo

Chi esercita questo mestiere, opera generalmente come dipendente in aziende e laboratori artigiani di piccole-medie dimensioni, ed è spesso sottoposto a temperature notevolmente elevate a causa del fuoco e dei macchinari. Possiede dunque un’approfondita conoscenza delle macchine necessarie a modellare il vetro.

Per poter maturare una sufficiente esperienza pratica sono necessari dai 5 ai 10 anni, variabili in base alla manualità del soggetto.

In genere il soffiatore di vetro esegue le indicazioni del Maestro soffiatore o del Responsabile della produzione, mentre se svolge il suo lavoro come artigiano autonomo, risponde direttamente al cliente.

In alcuni casi il soffiatore del vetro può lavorare all’interno di un laboratorio chimico, a fianco e a supporto dei ricercatori, esperti nella produzione di strumenti in vetro oppure in officine di restauro.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Soffiatore e modellatore del vetro?

Per intraprendere il mestiere è necessario essere in possesso del diploma triennale di Maestro d’arte o di Liceo artistico. Altrimenti, dopo aver frequentato dei corsi ad hoc, al termine dell’obbligo formativo, ci si può inserire in un praticantato inizialmente all’interno di una struttura privata, e poi presso un esperto soffiatore di vetro come assistente, per un periodo di tempo non definito. Dopo l’inserimento, alcune aziende organizzano e finanziano direttamente dei Corsi di specializzazione.

Chi sceglie questa strada generalmente è perché eredita una professione famigliare. Tuttavia è opportuno possedere determinate conoscenze e aver maturato una lunga esperienza sul campo (almeno ventennale) per diventare Maestro vetraio.

Occorre un’approfondita conoscenza in maniera approfondita delle tipologie di vetro esistenti e delle tecniche di lavorazione. Se restaura, deve conoscere la storia dell’arte, del disegno e delle arti applicate. Bisogna maturare un ottimo senso delle forme e del volume per poter modellare il materiale secondo la forma che si desidera, nonchè conoscere le tecniche di decorazione degli oggetti in vetro. Il soffiatore del vetro deve avere una sensibilità artistica, capacità di osservazione e buona attitudine all’apprendimento. Completano il profilo precisione e la resistenza a temperature elevate.

Il vetro di Murano è considerato uno dei patrimoni culturali italiani, in quanto il distretto ha una tradizione storica risalente all’epoca della Repubblica veneziana. È un simbolo del Made in Italy artigiano, strettamente legato a Venezia e alle sue meraviglie, qui la formazione specialistica è affidata alla Scuola Abate Zanetti di Murano.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione dei Soffiatori e modellatori di vetro?

È un mestiere sempre più raro che persiste grazie alla passione degli artigiani che esercitano questo lavoro. Il declino dell’industria è causato dalla difficoltà di reperire manodopera per la durezza del lavoro ( i soffiatori del vetro passano gran parte della giornata vicino a fornaci a 1400 gradi) e per l’invasione di prodotti di imitazione a buon mercato. La Confartigianato, afferma un articolo del noto quotidiano britannico Guardian, dichiara che i “falsi Murano” provenienti dall’Est Europeo rappresentano il 40-45% delle vendite.

I dati sono riferiti alla macrocategoria "Vasai, soffiatori e formatori di vetrerie e professioni assimilate" e mostrano come si preveda una crescita del numero degli occupati, 28.945 unità del 2014 a 29.549 del 2018, con una variazione pari al 2,1%.

Previsione occupati 2014-2018

soffiatore e modellatore di vetro-1

Fonte: Isfol

L’orario settimanale di lavoro di chi pratica questo mestiere è di massimo 40 ore e la retribuzione media annua varia dai 17.000 ai 19.000 € lordi annui, che possono aumentare sensibilmente in base all’esperienza acquisita.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Soffiatore e modellatore del vetro
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa il Soffiatore e modellatore del vetro?

Il Soffiatore e modellatore del vetro appartiene a un’antica tradizione dei mestieri artigianali italiani, trasmessa normalmente di generazione in generazione. Il suo operato è finalizzato alla lavorazione del vetro per produrre oggetti e manufatti di artigianato artistico.

Per modellare il prodotto, il professionista soffia all’interno di una canna che permette di donare al vetro un determinato volume in base al tipo di oggetto che intende realizzare. Successivamente con il dito si chiude la canna facilitando uno shock termico del vetro che in questo modo può essere modellato e lasciato ad asciugare per diventare solido. Come ultimo passaggio, dopo aver dato una forma al manufatto, è possibile apportare varie decorazioni.

Oltre all’attività di modellamento, il soffiatore del vetro si occupa di:

  • Temperare i materiali
  • Eseguire lavori di rifinitura
  • Leggere e interpretare disegni tecnici
  • Tagliare e sagomare i materiali (vetro, neon, ecc.)

Il Soffiatore del vetro può utilizzare diverse tecniche di lavoro, principalmente:

  • Lavorazione “a forno”, che consiste nel prelevare dal forno, per mezzo di una canna di metallo riscaldata, la quantità di vetro fuso sufficiente alla prima formatura.
  • Lavorazione “ a cannello”, usata per produrre vetri di laboratorio, ampolle, oggetti decorativi, ecc. Il soffiatore utilizza tubi e bacchette di vetro semilavorato, che riscalda sulla fiamma.
  • Altre lavorazioni artistiche del vetro soffiato come quelle a murrine, a filigrana e a incalmo

Chi esercita questo mestiere, opera generalmente come dipendente in aziende e laboratori artigiani di piccole-medie dimensioni, ed è spesso sottoposto a temperature notevolmente elevate a causa del fuoco e dei macchinari. Possiede dunque un’approfondita conoscenza delle macchine necessarie a modellare il vetro.

Per poter maturare una sufficiente esperienza pratica sono necessari dai 5 ai 10 anni, variabili in base alla manualità del soggetto.

In genere il soffiatore di vetro esegue le indicazioni del Maestro soffiatore o del Responsabile della produzione, mentre se svolge il suo lavoro come artigiano autonomo, risponde direttamente al cliente.

In alcuni casi il soffiatore del vetro può lavorare all’interno di un laboratorio chimico, a fianco e a supporto dei ricercatori, esperti nella produzione di strumenti in vetro oppure in officine di restauro.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Soffiatore e modellatore del vetro?

Per intraprendere il mestiere è necessario essere in possesso del diploma triennale di Maestro d’arte o di Liceo artistico. Altrimenti, dopo aver frequentato dei corsi ad hoc, al termine dell’obbligo formativo, ci si può inserire in un praticantato inizialmente all’interno di una struttura privata, e poi presso un esperto soffiatore di vetro come assistente, per un periodo di tempo non definito. Dopo l’inserimento, alcune aziende organizzano e finanziano direttamente dei Corsi di specializzazione.

Chi sceglie questa strada generalmente è perché eredita una professione famigliare. Tuttavia è opportuno possedere determinate conoscenze e aver maturato una lunga esperienza sul campo (almeno ventennale) per diventare Maestro vetraio.

Occorre un’approfondita conoscenza in maniera approfondita delle tipologie di vetro esistenti e delle tecniche di lavorazione. Se restaura, deve conoscere la storia dell’arte, del disegno e delle arti applicate. Bisogna maturare un ottimo senso delle forme e del volume per poter modellare il materiale secondo la forma che si desidera, nonchè conoscere le tecniche di decorazione degli oggetti in vetro. Il soffiatore del vetro deve avere una sensibilità artistica, capacità di osservazione e buona attitudine all’apprendimento. Completano il profilo precisione e la resistenza a temperature elevate.

Il vetro di Murano è considerato uno dei patrimoni culturali italiani, in quanto il distretto ha una tradizione storica risalente all’epoca della Repubblica veneziana. È un simbolo del Made in Italy artigiano, strettamente legato a Venezia e alle sue meraviglie, qui la formazione specialistica è affidata alla Scuola Abate Zanetti di Murano.

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione dei Soffiatori e modellatori di vetro?

È un mestiere sempre più raro che persiste grazie alla passione degli artigiani che esercitano questo lavoro. Il declino dell’industria è causato dalla difficoltà di reperire manodopera per la durezza del lavoro ( i soffiatori del vetro passano gran parte della giornata vicino a fornaci a 1400 gradi) e per l’invasione di prodotti di imitazione a buon mercato. La Confartigianato, afferma un articolo del noto quotidiano britannico Guardian, dichiara che i “falsi Murano” provenienti dall’Est Europeo rappresentano il 40-45% delle vendite.

I dati sono riferiti alla macrocategoria "Vasai, soffiatori e formatori di vetrerie e professioni assimilate" e mostrano come si preveda una crescita del numero degli occupati, 28.945 unità del 2014 a 29.549 del 2018, con una variazione pari al 2,1%.

Previsione occupati 2014-2018

soffiatore e modellatore di vetro-1

Fonte: Isfol

L’orario settimanale di lavoro di chi pratica questo mestiere è di massimo 40 ore e la retribuzione media annua varia dai 17.000 ai 19.000 € lordi annui, che possono aumentare sensibilmente in base all’esperienza acquisita.

Soffiatore e modellatore del vetro
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa il Soffiatore e modellatore del vetro?

Il Soffiatore e modellatore del vetro appartiene a un’antica tradizione dei mestieri artigianali italiani, trasmessa normalmente di generazione in generazione. Il suo operato è finalizzato alla lavorazione del vetro per produrre oggetti e manufatti di artigianato artistico.

Per modellare il prodotto, il professionista soffia all’interno di una canna che permette di donare al vetro un determinato volume in base al tipo di oggetto che intende realizzare. Successivamente con il dito si chiude la canna facilitando uno shock termico del vetro che in questo modo può essere modellato e lasciato ad asciugare per diventare solido. Come ultimo passaggio, dopo aver dato una forma al manufatto, è possibile apportare varie decorazioni.

Oltre all’attività di modellamento, il soffiatore del vetro si occupa di:

  • Temperare i materiali
  • Eseguire lavori di rifinitura
  • Leggere e interpretare disegni tecnici
  • Tagliare e sagomare i materiali (vetro, neon, ecc.)

Il Soffiatore del vetro può utilizzare diverse tecniche di lavoro, principalmente:

  • Lavorazione “a forno”, che consiste nel prelevare dal forno, per mezzo di una canna di metallo riscaldata, la quantità di vetro fuso sufficiente alla prima formatura.
  • Lavorazione “ a cannello”, usata per produrre vetri di laboratorio, ampolle, oggetti decorativi, ecc. Il soffiatore utilizza tubi e bacchette di vetro semilavorato, che riscalda sulla fiamma.
  • Altre lavorazioni artistiche del vetro soffiato come quelle a murrine, a filigrana e a incalmo

Chi esercita questo mestiere, opera generalmente come dipendente in aziende e laboratori artigiani di piccole-medie dimensioni, ed è spesso sottoposto a temperature notevolmente elevate a causa del fuoco e dei macchinari. Possiede dunque un’approfondita conoscenza delle macchine necessarie a modellare il vetro.

Per poter maturare una sufficiente esperienza pratica sono necessari dai 5 ai 10 anni, variabili in base alla manualità del soggetto.

In genere il soffiatore di vetro esegue le indicazioni del Maestro soffiatore o del Responsabile della produzione, mentre se svolge il suo lavoro come artigiano autonomo, risponde direttamente al cliente.

In alcuni casi il soffiatore del vetro può lavorare all’interno di un laboratorio chimico, a fianco e a supporto dei ricercatori, esperti nella produzione di strumenti in vetro oppure in officine di restauro.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Come si diventa Attore
Ci sono molti giovani ragazzi che, guardando un film o andando a teatro, si chiedono come si diventa attore perché ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
L'economia del Design in Italia: è ancora crescita
Il Design si conferma come un asse portante per la nostra economia nonché come un’interessante canale di ingresso ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
30
mag
2020
Lavoratori del comparto alimentare: in Europa sono 16 milioni
16 milioni di persone: questo il numero di impiegati nel settore alimentare europeo (esclusi bar e ristoranti) secondo ....
28
mag
2020
Lavorare nell'industria: Bondioli&Pavesi assume personale
Bondioli & Pavesi è un'azienda produttrice di sistemi integrati e connessi per la ....
27
mag
2020
Fondazione Roberto Longhi: Borse di studio per laureati con tesi in Storia dell'arte
La Fondazione di Studi di Storia dell'Arte Roberto Longhi ha pubblicato anche quest'anno un bando di concorso finalizzato ....
Categorie: Arte, Borse di studio
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it