Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale italiano
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Responsabile Ricerca e Sviluppo

in Impresa e consulenza aziendale

Il Responsabile Ricerca e Sviluppo coordina e supervisiona le attività di analisi di mercato e di progettazione di innovazioni tecnologiche.

Soprattutto nelle imprese medio – grandi (in particolare, nelle industrie meccaniche e di impiantistica o nelle industrie chimiche) è infatti presente l’area (Ricerca e Sviluppo) che si occupa di studiare il mercato di riferimento dell’azienda e di analizzare e progettare nuove soluzioni a scopi diversi: 

  • per migliorare i prodotti o i servizi già commercializzati dall’impresa
  • creare nuovi prodotti o servizi
  • sviluppare nuovi processi tecnici di produzione

L’Area Ricerca e Sviluppo è infatti destinata agli investimenti e all’incremento della produzione e della produttività dell’impresa. Il Responsabile Ricerca e Sviluppo gestisce e dirige tutti i processi organizzativi connessi alle attività di analisi e di innovazione e sviluppo.

In particolare, per quanto riguarda le attività di studio e ricerca, il Responsabile R&S:

  • Analizza i bisogni e le richieste dei destinatari dei prodotti o servizi dell’azienda – consumatori o utenti – e ne individua le tendenze, a volte anticipandole prima che si mostrino chiaramente negli studi di mercato
  • Collega i risultati delle ricerche effettuate alle possibili modalità di sviluppo delle tecniche di produzione o dei prodotti dell’azienda
  • Elabora le idee progettuali, verificandone la fattibilità e identificando le opportunità di finanziamento o investimento (Risk Management)
  • Cura i rapporti per sviluppare eventuali collaborazioni con le Università e gli Enti di Ricerca o altri professionisti
  • Coordina le attività e il personale impiegato del progetto, assicurandone la realizzazione nei tempi stabiliti
  • Si interfaccia con il Responsabile della Produzione e l’area commerciale

Il Responsabile R&S ha competenze di carattere scientifico-economiche, variabili a seconda del settore dell’azienda in cui lavora (es. chimico, metalmeccanico, telecomunicazioni, etc..).

E’ opportuno che possieda, oltre le conoscenze specifiche, spiccate doti di autonomia e capacità di gestire e motivare i collaboratori.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Per diventare Responsabile Ricerca e Sviluppo, è richiesta dalle imprese – in base al singolo comparto aziendale e alle specifiche esigenze di ricerca e innovazione – la Laurea nelle discipline scientifiche o economico-gestionali, quali:

  • Ingegneria (soprattutto Meccanica e Gestionale)
  • Fisica
  • Chimica
  • Biologia
  • Farmacia
  • Matematica
  • Economia

È utile frequentare corsi di specializzazione post – laurea o Master di approfondimento, oltre che maturare l’esperienza sul campo nell’area Ricerca e Sviluppo o Business per acquisire specifiche competenze organizzative ed economico-gestionali.

Se lavora in un contesto non solo nazionale, è opportuna l’approfondita conoscenza di una o più lingue straniere, in particolare dell’inglese.

 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Per conoscere i dati di questo profilo è necessario riferirsi alla categoria dei “Direttori e Dirigenti dipartimento Ricerca e Sviluppo” nei quali rientrano i Responsabili Ricerca e Sviluppo.

I dati Excelsior Unioncamere registrano per il 2017 l'ingresso di circa 540 unità  il cui 13% avrà un'età compresa tra i 18 e i 35 anni. I contratti prevalenti saranno di tipo indeterminato (circa l'85%), seguiti da quelli a tempo determinato e di apprendistato (corrispondenti al 10%). 

Si riscontra inoltre una difficoltà di reperimento di personale per la posizione, come confermato dal 64% dei datori di lavoro, dovuto principalmente alla mancanza di candidati e in misura minore alla loro inadeguata preparazione. 

Il 73% dei datori di lavoro afferma che il ruolo di Responsabile di Ricerca e Sviluppo possa essere ricoperto in egual misura da profili tanto maschili quanto femminili, mentre esiste un 23% di datori di lavoro che al contrario sostiene che tale posizione possa essere esclusivamente ricoperta da una figura maschile. 

Quali sono i requisiti per diventare Responsabile di Ricerca e Sviluppo?

I Responsabili di ricerca e sviluppo sono profili richiesti nelle grandi aziende con più di 50 dipendenti (il 75,7%). Nelle piccole e medie aziende la stima delle assunzioni si attesta tra il 10% ed il 15%. Scopriamo quali sono i requisiti
richiesti per la professione di Responsabile di Ricerca e Sviluppo:

  • Esperienza professionale: Il 65,4% delle aziende richiede ai candidati di aver lavorato nella stessa posizione o quantomeno nello stesso settore professionale (per il 23,7%)
     
  • Formazione: Il titolo universitario sembra essere il requisito principale per poter accedere alla posizione, il 100% delle aziende lo richiedono, unitamente ad un'ulteriore e continua formazione professionale. 
     
  • Competenze: lavorare come Responsabile di Ricerca e Sviluppo richiede il saper lavorare in team e in completa autonomia e avere ottime capacità di risoluzioni di problematiche; significa orientare ogni attività alla sostenibilità ambientale ed al risparmio energetico e avere ottime competenze digitali e saper applicare tecnologie innovative. Fondamentale è inoltre la conoscenza di una lingua straniera. 
     

 

I guadagni di un Responsabile Ricerca e Sviluppo variano in relazione alle specifiche competenze acquisite e al settore dell’azienda in cui lavora, oltre che alle dimensioni e alla capacità di spesa dell’impresa.

In media, un Responsabile Ricerca e Sviluppo, assunto presso un’impresa medio - grande, può guadagnare da 35.000 a 60.000 € annui lordi.

 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Responsabile Ricerca e Sviluppo
Descrizione

Il Responsabile Ricerca e Sviluppo coordina e supervisiona le attività di analisi di mercato e di progettazione di innovazioni tecnologiche.

Soprattutto nelle imprese medio – grandi (in particolare, nelle industrie meccaniche e di impiantistica o nelle industrie chimiche) è infatti presente l’area (Ricerca e Sviluppo) che si occupa di studiare il mercato di riferimento dell’azienda e di analizzare e progettare nuove soluzioni a scopi diversi: 

  • per migliorare i prodotti o i servizi già commercializzati dall’impresa
  • creare nuovi prodotti o servizi
  • sviluppare nuovi processi tecnici di produzione

L’Area Ricerca e Sviluppo è infatti destinata agli investimenti e all’incremento della produzione e della produttività dell’impresa. Il Responsabile Ricerca e Sviluppo gestisce e dirige tutti i processi organizzativi connessi alle attività di analisi e di innovazione e sviluppo.

In particolare, per quanto riguarda le attività di studio e ricerca, il Responsabile R&S:

  • Analizza i bisogni e le richieste dei destinatari dei prodotti o servizi dell’azienda – consumatori o utenti – e ne individua le tendenze, a volte anticipandole prima che si mostrino chiaramente negli studi di mercato
  • Collega i risultati delle ricerche effettuate alle possibili modalità di sviluppo delle tecniche di produzione o dei prodotti dell’azienda
  • Elabora le idee progettuali, verificandone la fattibilità e identificando le opportunità di finanziamento o investimento (Risk Management)
  • Cura i rapporti per sviluppare eventuali collaborazioni con le Università e gli Enti di Ricerca o altri professionisti
  • Coordina le attività e il personale impiegato del progetto, assicurandone la realizzazione nei tempi stabiliti
  • Si interfaccia con il Responsabile della Produzione e l’area commerciale

Il Responsabile R&S ha competenze di carattere scientifico-economiche, variabili a seconda del settore dell’azienda in cui lavora (es. chimico, metalmeccanico, telecomunicazioni, etc..).

E’ opportuno che possieda, oltre le conoscenze specifiche, spiccate doti di autonomia e capacità di gestire e motivare i collaboratori.

Percorso formativo

Per diventare Responsabile Ricerca e Sviluppo, è richiesta dalle imprese – in base al singolo comparto aziendale e alle specifiche esigenze di ricerca e innovazione – la Laurea nelle discipline scientifiche o economico-gestionali, quali:

  • Ingegneria (soprattutto Meccanica e Gestionale)
  • Fisica
  • Chimica
  • Biologia
  • Farmacia
  • Matematica
  • Economia

È utile frequentare corsi di specializzazione post – laurea o Master di approfondimento, oltre che maturare l’esperienza sul campo nell’area Ricerca e Sviluppo o Business per acquisire specifiche competenze organizzative ed economico-gestionali.

Se lavora in un contesto non solo nazionale, è opportuna l’approfondita conoscenza di una o più lingue straniere, in particolare dell’inglese.

 

Numeri della professione

Per conoscere i dati di questo profilo è necessario riferirsi alla categoria dei “Direttori e Dirigenti dipartimento Ricerca e Sviluppo” nei quali rientrano i Responsabili Ricerca e Sviluppo.

I dati Excelsior Unioncamere registrano per il 2017 l'ingresso di circa 540 unità  il cui 13% avrà un'età compresa tra i 18 e i 35 anni. I contratti prevalenti saranno di tipo indeterminato (circa l'85%), seguiti da quelli a tempo determinato e di apprendistato (corrispondenti al 10%). 

Si riscontra inoltre una difficoltà di reperimento di personale per la posizione, come confermato dal 64% dei datori di lavoro, dovuto principalmente alla mancanza di candidati e in misura minore alla loro inadeguata preparazione. 

Il 73% dei datori di lavoro afferma che il ruolo di Responsabile di Ricerca e Sviluppo possa essere ricoperto in egual misura da profili tanto maschili quanto femminili, mentre esiste un 23% di datori di lavoro che al contrario sostiene che tale posizione possa essere esclusivamente ricoperta da una figura maschile. 

Quali sono i requisiti per diventare Responsabile di Ricerca e Sviluppo?

I Responsabili di ricerca e sviluppo sono profili richiesti nelle grandi aziende con più di 50 dipendenti (il 75,7%). Nelle piccole e medie aziende la stima delle assunzioni si attesta tra il 10% ed il 15%. Scopriamo quali sono i requisiti
richiesti per la professione di Responsabile di Ricerca e Sviluppo:

  • Esperienza professionale: Il 65,4% delle aziende richiede ai candidati di aver lavorato nella stessa posizione o quantomeno nello stesso settore professionale (per il 23,7%)
     
  • Formazione: Il titolo universitario sembra essere il requisito principale per poter accedere alla posizione, il 100% delle aziende lo richiedono, unitamente ad un'ulteriore e continua formazione professionale. 
     
  • Competenze: lavorare come Responsabile di Ricerca e Sviluppo richiede il saper lavorare in team e in completa autonomia e avere ottime capacità di risoluzioni di problematiche; significa orientare ogni attività alla sostenibilità ambientale ed al risparmio energetico e avere ottime competenze digitali e saper applicare tecnologie innovative. Fondamentale è inoltre la conoscenza di una lingua straniera. 
     

 

I guadagni di un Responsabile Ricerca e Sviluppo variano in relazione alle specifiche competenze acquisite e al settore dell’azienda in cui lavora, oltre che alle dimensioni e alla capacità di spesa dell’impresa.

In media, un Responsabile Ricerca e Sviluppo, assunto presso un’impresa medio - grande, può guadagnare da 35.000 a 60.000 € annui lordi.

 

WebTV dei mestieri
Guarda il video della presentezione per scoprire il lavoro dell’esperienza di un professionista.
Utility WeCanJob

Il Responsabile Ricerca e Sviluppo coordina e supervisiona le attività di analisi di mercato e di progettazione di innovazioni tecnologiche.

Soprattutto nelle imprese medio – grandi (in particolare, nelle industrie meccaniche e di impiantistica o nelle industrie chimiche) è infatti presente l’area (Ricerca e Sviluppo) che si occupa di studiare il mercato di riferimento dell’azienda e di analizzare e progettare nuove soluzioni a scopi diversi: 

  • per migliorare i prodotti o i servizi già commercializzati dall’impresa
  • creare nuovi prodotti o servizi
  • sviluppare nuovi processi tecnici di produzione

L’Area Ricerca e Sviluppo è infatti destinata agli investimenti e all’incremento della produzione e della produttività dell’impresa. Il Responsabile Ricerca e Sviluppo gestisce e dirige tutti i processi organizzativi connessi alle attività di analisi e di innovazione e sviluppo.

In particolare, per quanto riguarda le attività di studio e ricerca, il Responsabile R&S:

  • Analizza i bisogni e le richieste dei destinatari dei prodotti o servizi dell’azienda – consumatori o utenti – e ne individua le tendenze, a volte anticipandole prima che si mostrino chiaramente negli studi di mercato
  • Collega i risultati delle ricerche effettuate alle possibili modalità di sviluppo delle tecniche di produzione o dei prodotti dell’azienda
  • Elabora le idee progettuali, verificandone la fattibilità e identificando le opportunità di finanziamento o investimento (Risk Management)
  • Cura i rapporti per sviluppare eventuali collaborazioni con le Università e gli Enti di Ricerca o altri professionisti
  • Coordina le attività e il personale impiegato del progetto, assicurandone la realizzazione nei tempi stabiliti
  • Si interfaccia con il Responsabile della Produzione e l’area commerciale

Il Responsabile R&S ha competenze di carattere scientifico-economiche, variabili a seconda del settore dell’azienda in cui lavora (es. chimico, metalmeccanico, telecomunicazioni, etc..).

E’ opportuno che possieda, oltre le conoscenze specifiche, spiccate doti di autonomia e capacità di gestire e motivare i collaboratori.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Lavorare con la laurea magistrale in Biologia
Che lavori si possono fare con la laurea magistrale in Biologia e la specializzazione? Quali sono gli sbocchi professionali ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Green Economy: ecco le professioni più richieste
Sempre più Green! L’economia italiana trova nella sostenibilità ambientale e nel risparmio energetico ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
17
nov
2019
Università di Firenze: bando per 9 Ricercatori A
L’Università degli Studi di Firenze, con pubblicazione nella sezione Concorsi ed esami della Gazzetta Ufficiale ....
15
nov
2019
ISS, Borse di studio per laureati in Biologia, Biotecnologie, Scienze naturali, Medicina, Fisica e Matematica
L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha pubblicato 2 bandi di concorso per l’assegnazione di 2 Borse di ....
14
nov
2019
Università Cattolica del Sacro Cuore: bandi per 9 Ricercatori A e B
L’Università Cattolica del Sacro Cuore, con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 89, del 12 novembre 2019, ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
I nostri Partner
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it