Home wecanjob.it
Logo WeCanJob

Le professioni: Responsabile Ricerca e Sviluppo

in Impresa e consulenza aziendale

Il Responsabile Ricerca e Sviluppo coordina e supervisiona le attività di analisi di mercato e di progettazione di innovazioni tecnologiche.

Soprattutto nelle imprese medio – grandi (in particolare, nelle industrie meccaniche e di impiantistica o nelle industrie chimiche) è infatti presente l’area (Ricerca e Sviluppo) che si occupa di studiare il mercato di riferimento dell’azienda e di analizzare e progettare nuove soluzioni a scopi diversi: 

  • per migliorare i prodotti o i servizi già commercializzati dall’impresa
  • creare nuovi prodotti o servizi
  • sviluppare nuovi processi tecnici di produzione

L’Area Ricerca e Sviluppo è infatti destinata agli investimenti e all’incremento della produzione e della produttività dell’impresa. Il Responsabile Ricerca e Sviluppo gestisce e dirige tutti i processi organizzativi connessi alle attività di analisi e di innovazione e sviluppo.

In particolare, per quanto riguarda le attività di studio e ricerca, il Responsabile R&S:

  • Analizza i bisogni e le richieste dei destinatari dei prodotti o servizi dell’azienda – consumatori o utenti – e ne individua le tendenze, a volte anticipandole prima che si mostrino chiaramente negli studi di mercato
  • Collega i risultati delle ricerche effettuate alle possibili modalità di sviluppo delle tecniche di produzione o dei prodotti dell’azienda
  • Elabora le idee progettuali, verificandone la fattibilità e identificando le opportunità di finanziamento o investimento (Risk Management)
  • Cura i rapporti per sviluppare eventuali collaborazioni con le Università e gli Enti di Ricerca o altri professionisti
  • Coordina le attività e il personale impiegato del progetto, assicurandone la realizzazione nei tempi stabiliti
  • Si interfaccia con il Responsabile della Produzione e l’area commerciale

Il Responsabile R&S ha competenze di carattere scientifico-economiche, variabili a seconda del settore dell’azienda in cui lavora (es. chimico, metalmeccanico, telecomunicazioni, etc..).

E’ opportuno che possieda, oltre le conoscenze specifiche, spiccate doti di autonomia e capacità di gestire e motivare i collaboratori.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Per diventare Responsabile Ricerca e Sviluppo, è richiesta dalle imprese – in base al singolo comparto aziendale e alle specifiche esigenze di ricerca e innovazione – la Laurea nelle discipline scientifiche o economico-gestionali, quali:

  • Ingegneria (soprattutto Meccanica e Gestionale)
  • Fisica
  • Chimica
  • Biologia
  • Farmacia
  • Matematica
  • Economia

È utile frequentare corsi di specializzazione post – laurea o Master di approfondimento, oltre che maturare l’esperienza sul campo nell’area Ricerca e Sviluppo o Business per acquisire specifiche competenze organizzative ed economico-gestionali.

Se lavora in un contesto non solo nazionale, è opportuna l’approfondita conoscenza di una o più lingue straniere, in particolare dell’inglese.

 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Per conoscere i dati di questo profilo è necessario riferirsi alla categoria dei “Direttori e Dirigenti dipartimento Ricerca e Sviluppo” nei quali rientrano i Responsabili Ricerca e Sviluppo.

I dati Excelsior Unioncamere registrano per il 2017 l'ingresso di circa 540 unità  il cui 13% avrà un'età compresa tra i 18 e i 35 anni. I contratti prevalenti saranno di tipo indeterminato (circa l'85%), seguiti da quelli a tempo determinato e di apprendistato (corrispondenti al 10%). 

Si riscontra inoltre una difficoltà di reperimento di personale per la posizione, come confermato dal 64% dei datori di lavoro, dovuto principalmente alla mancanza di candidati e in misura minore alla loro inadeguata preparazione. 

Il 73% dei datori di lavoro afferma che il ruolo di Responsabile di Ricerca e Sviluppo possa essere ricoperto in egual misura da profili tanto maschili quanto femminili, mentre esiste un 23% di datori di lavoro che al contrario sostiene che tale posizione possa essere esclusivamente ricoperta da una figura maschile. 

Quali sono i requisiti per diventare Responsabile di Ricerca e Sviluppo?

I Responsabili di ricerca e sviluppo sono profili richiesti nelle grandi aziende con più di 50 dipendenti (il 75,7%). Nelle piccole e medie aziende la stima delle assunzioni si attesta tra il 10% ed il 15%. Scopriamo quali sono i requisiti
richiesti per la professione di Responsabile di Ricerca e Sviluppo:

  • Esperienza professionale: Il 65,4% delle aziende richiede ai candidati di aver lavorato nella stessa posizione o quantomeno nello stesso settore professionale (per il 23,7%)
     
  • Formazione: Il titolo universitario sembra essere il requisito principale per poter accedere alla posizione, il 100% delle aziende lo richiedono, unitamente ad un'ulteriore e continua formazione professionale. 
     
  • Competenze: lavorare come Responsabile di Ricerca e Sviluppo richiede il saper lavorare in team e in completa autonomia e avere ottime capacità di risoluzioni di problematiche; significa orientare ogni attività alla sostenibilità ambientale ed al risparmio energetico e avere ottime competenze digitali e saper applicare tecnologie innovative. Fondamentale è inoltre la conoscenza di una lingua straniera. 
     

 

I guadagni di un Responsabile Ricerca e Sviluppo variano in relazione alle specifiche competenze acquisite e al settore dell’azienda in cui lavora, oltre che alle dimensioni e alla capacità di spesa dell’impresa.

In media, un Responsabile Ricerca e Sviluppo, assunto presso un’impresa medio - grande, può guadagnare da 35.000 a 60.000 € annui lordi.

 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Responsabile Ricerca e Sviluppo
Descrizione

Il Responsabile Ricerca e Sviluppo coordina e supervisiona le attività di analisi di mercato e di progettazione di innovazioni tecnologiche.

Soprattutto nelle imprese medio – grandi (in particolare, nelle industrie meccaniche e di impiantistica o nelle industrie chimiche) è infatti presente l’area (Ricerca e Sviluppo) che si occupa di studiare il mercato di riferimento dell’azienda e di analizzare e progettare nuove soluzioni a scopi diversi: 

  • per migliorare i prodotti o i servizi già commercializzati dall’impresa
  • creare nuovi prodotti o servizi
  • sviluppare nuovi processi tecnici di produzione

L’Area Ricerca e Sviluppo è infatti destinata agli investimenti e all’incremento della produzione e della produttività dell’impresa. Il Responsabile Ricerca e Sviluppo gestisce e dirige tutti i processi organizzativi connessi alle attività di analisi e di innovazione e sviluppo.

In particolare, per quanto riguarda le attività di studio e ricerca, il Responsabile R&S:

  • Analizza i bisogni e le richieste dei destinatari dei prodotti o servizi dell’azienda – consumatori o utenti – e ne individua le tendenze, a volte anticipandole prima che si mostrino chiaramente negli studi di mercato
  • Collega i risultati delle ricerche effettuate alle possibili modalità di sviluppo delle tecniche di produzione o dei prodotti dell’azienda
  • Elabora le idee progettuali, verificandone la fattibilità e identificando le opportunità di finanziamento o investimento (Risk Management)
  • Cura i rapporti per sviluppare eventuali collaborazioni con le Università e gli Enti di Ricerca o altri professionisti
  • Coordina le attività e il personale impiegato del progetto, assicurandone la realizzazione nei tempi stabiliti
  • Si interfaccia con il Responsabile della Produzione e l’area commerciale

Il Responsabile R&S ha competenze di carattere scientifico-economiche, variabili a seconda del settore dell’azienda in cui lavora (es. chimico, metalmeccanico, telecomunicazioni, etc..).

E’ opportuno che possieda, oltre le conoscenze specifiche, spiccate doti di autonomia e capacità di gestire e motivare i collaboratori.

Percorso formativo

Per diventare Responsabile Ricerca e Sviluppo, è richiesta dalle imprese – in base al singolo comparto aziendale e alle specifiche esigenze di ricerca e innovazione – la Laurea nelle discipline scientifiche o economico-gestionali, quali:

  • Ingegneria (soprattutto Meccanica e Gestionale)
  • Fisica
  • Chimica
  • Biologia
  • Farmacia
  • Matematica
  • Economia

È utile frequentare corsi di specializzazione post – laurea o Master di approfondimento, oltre che maturare l’esperienza sul campo nell’area Ricerca e Sviluppo o Business per acquisire specifiche competenze organizzative ed economico-gestionali.

Se lavora in un contesto non solo nazionale, è opportuna l’approfondita conoscenza di una o più lingue straniere, in particolare dell’inglese.

 

Numeri della professione

Per conoscere i dati di questo profilo è necessario riferirsi alla categoria dei “Direttori e Dirigenti dipartimento Ricerca e Sviluppo” nei quali rientrano i Responsabili Ricerca e Sviluppo.

I dati Excelsior Unioncamere registrano per il 2017 l'ingresso di circa 540 unità  il cui 13% avrà un'età compresa tra i 18 e i 35 anni. I contratti prevalenti saranno di tipo indeterminato (circa l'85%), seguiti da quelli a tempo determinato e di apprendistato (corrispondenti al 10%). 

Si riscontra inoltre una difficoltà di reperimento di personale per la posizione, come confermato dal 64% dei datori di lavoro, dovuto principalmente alla mancanza di candidati e in misura minore alla loro inadeguata preparazione. 

Il 73% dei datori di lavoro afferma che il ruolo di Responsabile di Ricerca e Sviluppo possa essere ricoperto in egual misura da profili tanto maschili quanto femminili, mentre esiste un 23% di datori di lavoro che al contrario sostiene che tale posizione possa essere esclusivamente ricoperta da una figura maschile. 

Quali sono i requisiti per diventare Responsabile di Ricerca e Sviluppo?

I Responsabili di ricerca e sviluppo sono profili richiesti nelle grandi aziende con più di 50 dipendenti (il 75,7%). Nelle piccole e medie aziende la stima delle assunzioni si attesta tra il 10% ed il 15%. Scopriamo quali sono i requisiti
richiesti per la professione di Responsabile di Ricerca e Sviluppo:

  • Esperienza professionale: Il 65,4% delle aziende richiede ai candidati di aver lavorato nella stessa posizione o quantomeno nello stesso settore professionale (per il 23,7%)
     
  • Formazione: Il titolo universitario sembra essere il requisito principale per poter accedere alla posizione, il 100% delle aziende lo richiedono, unitamente ad un'ulteriore e continua formazione professionale. 
     
  • Competenze: lavorare come Responsabile di Ricerca e Sviluppo richiede il saper lavorare in team e in completa autonomia e avere ottime capacità di risoluzioni di problematiche; significa orientare ogni attività alla sostenibilità ambientale ed al risparmio energetico e avere ottime competenze digitali e saper applicare tecnologie innovative. Fondamentale è inoltre la conoscenza di una lingua straniera. 
     

 

I guadagni di un Responsabile Ricerca e Sviluppo variano in relazione alle specifiche competenze acquisite e al settore dell’azienda in cui lavora, oltre che alle dimensioni e alla capacità di spesa dell’impresa.

In media, un Responsabile Ricerca e Sviluppo, assunto presso un’impresa medio - grande, può guadagnare da 35.000 a 60.000 € annui lordi.

 

WebTV dei mestieri
Guarda il video della presentezione per scoprire il lavoro dell’esperienza di un professionista.
Utility WeCanJob

Il Responsabile Ricerca e Sviluppo coordina e supervisiona le attività di analisi di mercato e di progettazione di innovazioni tecnologiche.

Soprattutto nelle imprese medio – grandi (in particolare, nelle industrie meccaniche e di impiantistica o nelle industrie chimiche) è infatti presente l’area (Ricerca e Sviluppo) che si occupa di studiare il mercato di riferimento dell’azienda e di analizzare e progettare nuove soluzioni a scopi diversi: 

  • per migliorare i prodotti o i servizi già commercializzati dall’impresa
  • creare nuovi prodotti o servizi
  • sviluppare nuovi processi tecnici di produzione

L’Area Ricerca e Sviluppo è infatti destinata agli investimenti e all’incremento della produzione e della produttività dell’impresa. Il Responsabile Ricerca e Sviluppo gestisce e dirige tutti i processi organizzativi connessi alle attività di analisi e di innovazione e sviluppo.

In particolare, per quanto riguarda le attività di studio e ricerca, il Responsabile R&S:

  • Analizza i bisogni e le richieste dei destinatari dei prodotti o servizi dell’azienda – consumatori o utenti – e ne individua le tendenze, a volte anticipandole prima che si mostrino chiaramente negli studi di mercato
  • Collega i risultati delle ricerche effettuate alle possibili modalità di sviluppo delle tecniche di produzione o dei prodotti dell’azienda
  • Elabora le idee progettuali, verificandone la fattibilità e identificando le opportunità di finanziamento o investimento (Risk Management)
  • Cura i rapporti per sviluppare eventuali collaborazioni con le Università e gli Enti di Ricerca o altri professionisti
  • Coordina le attività e il personale impiegato del progetto, assicurandone la realizzazione nei tempi stabiliti
  • Si interfaccia con il Responsabile della Produzione e l’area commerciale

Il Responsabile R&S ha competenze di carattere scientifico-economiche, variabili a seconda del settore dell’azienda in cui lavora (es. chimico, metalmeccanico, telecomunicazioni, etc..).

E’ opportuno che possieda, oltre le conoscenze specifiche, spiccate doti di autonomia e capacità di gestire e motivare i collaboratori.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Le 10+1 cose da non fare in un nuovo progetto
Tu e la tua organizzazione (ONLUS, Associazione, Azienda, Ente etc.) siete appena entrati a far parte di un nuovo progetto: ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Green Economy: ecco le professioni più richieste
Sempre più Green! L’economia italiana trova nella sostenibilità ambientale e nel risparmio energetico ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
25
mar
2019
Concorsi per 68 Ricercatori di tipo A all'Università degli Studi di Napoli Federico II
lavoro
L'Università degli Studi di Napoli Federico II, con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n 23 del 22 marzo ....
24
mar
2019
CREA - Bandite 3 selezioni per Ricercatori e Collaboratori
lavoro
Il Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l'analisi dell'Economia Agraria (CREA) ha pubblicato 3 selezioni pubbliche (2 ....
20
mar
2019
3 Borse di studio per laureati in Biologia e Scienze agrarie presso l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Palermo
lavoro
Se hai una laurea magistrale in Scienze biologiche o in Scienze agrarie e ambisci a fare ricerca, ecco una buona notizia ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
I nostri Partner
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it