Home wecanjob.it
Logo WeCanJob

Le professioni: Pizzaiolo

in Turismo e Ristorazione

Pizzaiolo: come diventare un esperto della pizza

Il Pizzaiolo è una figura professionale della ristorazione, responsabile della preparazione di pizze, focacce e prodotti simili conosciuti in tutto il mondo come eccellenza del Made in Italy.

Lavora come dipendente o titolare di pizzerie e ristoranti di diverse dimensioni, nonché in grandi strutture come villaggi turistici e navi da crociera.

È incaricato di tutte le fasi di lavorazione della pizza: impasto della farina, lievitazione, modellamento della pasta e aggiunta dei condimenti sulla base delle ordinazioni dei clienti. Segue inoltre la fase di cottura e provvede alla pulizia dell’ambiente di lavoro.

Quali sono le mansioni e i compiti del pizzaiolo? Tra le attività di sua competenza spiccano:

  • Tecniche della lavorazione della pasta
  • Utilizzo delle attrezzature del mestiere
  • Conoscenza delle diverse tecniche di cottura
  • Esperienza nella gestione di ogni fase della produzione: dalla scelta degli ingredienti e delle materie prime, alla preparazione della pasta, fino al condimento e alla cottura
  • Gestione dei tempi di preparazione
  • Rispetto delle norme igienico-sanitarie
  • Approvvigionamento delle materie prime

La fase di preparazione della pasta per la pizza è il passaggio decisivo per la buona riuscita del prodotto perché da qui si riconosce la vera bravura del pizzaiolo. Un altro elemento fondamentale è la scelta della farina e la combinazione dei vari ingredienti.

Il pizzaiolo lavora in piedi tutto il giorno ed è abituato a svolgere le attività sotto pressione. Affronta alcuni rischi del mestiere come i tagli e le ustioni, in ambienti esposti ad alte temperature, generalmente in un’apposita zona della pizzeria dotata di banco e forno. La sua è una professione creativa poiché la varietà degli ingredienti utilizzata si presta a innumerevoli sperimentazioni.

Perché fare il pizzaiolo?

Nell’ambito della ristorazione, il pizzaiolo è una delle figure più richieste, sempre: basti pensare che, secondo un’indagine Comieco, nel 2014 il 22,4% dei cittadini italiani consumavano la pizza almeno una volta alla settimana. Perché diventare pizzaiolo, quindi? Perché il lavoro di un pizzaiolo professionista è sicuro, richiesto e ben pagato sia in Italia che all’estero.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Come lavorare come pizzaiolo? Qual è il percorso formativo per diventare Pizzaiolo?

Come diventare pizzaiolo? Diciamo prima di tutto che per esercitare la professione non è obbligatoria l’iscrizione ad uno specifico albo.

Dopo aver terminato la scuola dell’obbligo e aver raggiunto la maggiore età, è sufficiente un Corso di formazione specifico per poter poi cominciare l’esperienza sul campo in cucina come apprendista pizzaiolo.

Esistono diverse scuole e corsi che preparano alla professione, alcuni di questi finanziati da enti pubblici che offrono una buona formazione tecnica.

Quali conoscenze deve possedere un pizzaiolo per lavorare?

Il pizzaiolo – mestiere per cui il vocabolario Treccani prevede anche il sinonimo pizzettaro - per lavorare deve possedere determinate conoscenze come la lievitazione, la panificazione, i vari tipi di impasti per le diverse tipologie di pizza (da teglia, al taglio, fritta ecc.), tecniche di conservazione degli alimenti.

Pur essendo una professione creativa, il pizzaiolo deve possedere spiccate capacità organizzative, funzionali alla gestione e supervisione di tutto il ciclo di preparazione delle pizza. Completano il profilo lavoro in team, rapidità, cura dei dettagli, igiene e manualità.

Per chi fosse interessato ad una carriera internazionale l'inglese è fondamentale per esercitare la carriera di pizzaiolo all’estero.

Se si svolge l’attività in maniera autonoma, il pizzaiolo deve provvedere anche alla gestione amministrativa e curare i rapporti con i fornitori e con la clientela.

Oltre che nelle pizzerie, un esperto in questo settore può trovare opportunità di impiego presso fast food, villaggi turistici e navi da crociera. Esistono inoltre diverse possibilità anche all’estero, dove la pizza è alimento di consumo quotidiano, garanzia della qualità Made in Italy. Questo significa che, se cercate un impiego in questo ambito, potreste tentare di trovare un lavoro come pizzaiolo in Australia o negli Stati Uniti.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione dei pizzaioli?

Il pizzaiolo è una professione molto ricercata, che offre diverse opportunità a chi desidera entrare nel mondo della gastronomia. Considerando che il settore italiano della ristorazione è composto per una buona percentuale proprio da pizzerie, le attività attinenti sono alla costante ricerca di nuovi professionisti. Inoltre le pizzerie sono, nel settore, le più resistenti alla crisi, grazie ai prezzi contenuti e al conseguente mantenimento della clientela.

Per conoscere meglio i dati della professione del Pizzaiolo dobbiamo guardare alla macrocategoria dei "Cuochi in alberghi e ristoranti". La domanda di lavoro per questa categoria è in forte aumento nell triennio 2014-2016. Sono infatti previste ben 27.580 nuove assunzioni.

Tendenza della domanda nel triennio 2014-2016

Pizzaiolo

Fonte: Excelsior Unioncamere

Un report realizzato dal centro studi FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) segnala che nelle pizzerie italiane c’è bisogno di circa 6000 pizzaioli qualificati, ma nonostante la crisi e la disoccupazione si fa fatica a reperirli. Lo studio riporta inoltre che l’80% del fabbisogno di pizzaioli specialisti riguarda le piccole imprese ed oltre un’assunzione su due tra quelle non stagionali è a tempo indeterminato.

Quanto guadagna un pizzaiolo? Qual è il suo stipendio?

Per un pizzaiolo professionista le prospettive per una buona retribuzione sono alte, sempre proporzionate alle ore di lavoro svolto e alla qualità dei prodotti.

Lo stipendio di un apprendista pizzaiolo è di circa 800 € al mese, mentre dopo aver consolidato una solida esperienza, lo stipendio di un pizzaiolo può raggiungere 2.800-3000 €.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Pizzaiolo
Descrizione

Pizzaiolo: come diventare un esperto della pizza

Il Pizzaiolo è una figura professionale della ristorazione, responsabile della preparazione di pizze, focacce e prodotti simili conosciuti in tutto il mondo come eccellenza del Made in Italy.

Lavora come dipendente o titolare di pizzerie e ristoranti di diverse dimensioni, nonché in grandi strutture come villaggi turistici e navi da crociera.

È incaricato di tutte le fasi di lavorazione della pizza: impasto della farina, lievitazione, modellamento della pasta e aggiunta dei condimenti sulla base delle ordinazioni dei clienti. Segue inoltre la fase di cottura e provvede alla pulizia dell’ambiente di lavoro.

Quali sono le mansioni e i compiti del pizzaiolo? Tra le attività di sua competenza spiccano:

  • Tecniche della lavorazione della pasta
  • Utilizzo delle attrezzature del mestiere
  • Conoscenza delle diverse tecniche di cottura
  • Esperienza nella gestione di ogni fase della produzione: dalla scelta degli ingredienti e delle materie prime, alla preparazione della pasta, fino al condimento e alla cottura
  • Gestione dei tempi di preparazione
  • Rispetto delle norme igienico-sanitarie
  • Approvvigionamento delle materie prime

La fase di preparazione della pasta per la pizza è il passaggio decisivo per la buona riuscita del prodotto perché da qui si riconosce la vera bravura del pizzaiolo. Un altro elemento fondamentale è la scelta della farina e la combinazione dei vari ingredienti.

Il pizzaiolo lavora in piedi tutto il giorno ed è abituato a svolgere le attività sotto pressione. Affronta alcuni rischi del mestiere come i tagli e le ustioni, in ambienti esposti ad alte temperature, generalmente in un’apposita zona della pizzeria dotata di banco e forno. La sua è una professione creativa poiché la varietà degli ingredienti utilizzata si presta a innumerevoli sperimentazioni.

Perché fare il pizzaiolo?

Nell’ambito della ristorazione, il pizzaiolo è una delle figure più richieste, sempre: basti pensare che, secondo un’indagine Comieco, nel 2014 il 22,4% dei cittadini italiani consumavano la pizza almeno una volta alla settimana. Perché diventare pizzaiolo, quindi? Perché il lavoro di un pizzaiolo professionista è sicuro, richiesto e ben pagato sia in Italia che all’estero.

Percorso formativo

Come lavorare come pizzaiolo? Qual è il percorso formativo per diventare Pizzaiolo?

Come diventare pizzaiolo? Diciamo prima di tutto che per esercitare la professione non è obbligatoria l’iscrizione ad uno specifico albo.

Dopo aver terminato la scuola dell’obbligo e aver raggiunto la maggiore età, è sufficiente un Corso di formazione specifico per poter poi cominciare l’esperienza sul campo in cucina come apprendista pizzaiolo.

Esistono diverse scuole e corsi che preparano alla professione, alcuni di questi finanziati da enti pubblici che offrono una buona formazione tecnica.

Quali conoscenze deve possedere un pizzaiolo per lavorare?

Il pizzaiolo – mestiere per cui il vocabolario Treccani prevede anche il sinonimo pizzettaro - per lavorare deve possedere determinate conoscenze come la lievitazione, la panificazione, i vari tipi di impasti per le diverse tipologie di pizza (da teglia, al taglio, fritta ecc.), tecniche di conservazione degli alimenti.

Pur essendo una professione creativa, il pizzaiolo deve possedere spiccate capacità organizzative, funzionali alla gestione e supervisione di tutto il ciclo di preparazione delle pizza. Completano il profilo lavoro in team, rapidità, cura dei dettagli, igiene e manualità.

Per chi fosse interessato ad una carriera internazionale l'inglese è fondamentale per esercitare la carriera di pizzaiolo all’estero.

Se si svolge l’attività in maniera autonoma, il pizzaiolo deve provvedere anche alla gestione amministrativa e curare i rapporti con i fornitori e con la clientela.

Oltre che nelle pizzerie, un esperto in questo settore può trovare opportunità di impiego presso fast food, villaggi turistici e navi da crociera. Esistono inoltre diverse possibilità anche all’estero, dove la pizza è alimento di consumo quotidiano, garanzia della qualità Made in Italy. Questo significa che, se cercate un impiego in questo ambito, potreste tentare di trovare un lavoro come pizzaiolo in Australia o negli Stati Uniti.

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione dei pizzaioli?

Il pizzaiolo è una professione molto ricercata, che offre diverse opportunità a chi desidera entrare nel mondo della gastronomia. Considerando che il settore italiano della ristorazione è composto per una buona percentuale proprio da pizzerie, le attività attinenti sono alla costante ricerca di nuovi professionisti. Inoltre le pizzerie sono, nel settore, le più resistenti alla crisi, grazie ai prezzi contenuti e al conseguente mantenimento della clientela.

Per conoscere meglio i dati della professione del Pizzaiolo dobbiamo guardare alla macrocategoria dei "Cuochi in alberghi e ristoranti". La domanda di lavoro per questa categoria è in forte aumento nell triennio 2014-2016. Sono infatti previste ben 27.580 nuove assunzioni.

Tendenza della domanda nel triennio 2014-2016

Pizzaiolo

Fonte: Excelsior Unioncamere

Un report realizzato dal centro studi FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) segnala che nelle pizzerie italiane c’è bisogno di circa 6000 pizzaioli qualificati, ma nonostante la crisi e la disoccupazione si fa fatica a reperirli. Lo studio riporta inoltre che l’80% del fabbisogno di pizzaioli specialisti riguarda le piccole imprese ed oltre un’assunzione su due tra quelle non stagionali è a tempo indeterminato.

Quanto guadagna un pizzaiolo? Qual è il suo stipendio?

Per un pizzaiolo professionista le prospettive per una buona retribuzione sono alte, sempre proporzionate alle ore di lavoro svolto e alla qualità dei prodotti.

Lo stipendio di un apprendista pizzaiolo è di circa 800 € al mese, mentre dopo aver consolidato una solida esperienza, lo stipendio di un pizzaiolo può raggiungere 2.800-3000 €.

Pizzaiolo
 
Utility WeCanJob

Pizzaiolo: come diventare un esperto della pizza

Il Pizzaiolo è una figura professionale della ristorazione, responsabile della preparazione di pizze, focacce e prodotti simili conosciuti in tutto il mondo come eccellenza del Made in Italy.

Lavora come dipendente o titolare di pizzerie e ristoranti di diverse dimensioni, nonché in grandi strutture come villaggi turistici e navi da crociera.

È incaricato di tutte le fasi di lavorazione della pizza: impasto della farina, lievitazione, modellamento della pasta e aggiunta dei condimenti sulla base delle ordinazioni dei clienti. Segue inoltre la fase di cottura e provvede alla pulizia dell’ambiente di lavoro.

Quali sono le mansioni e i compiti del pizzaiolo? Tra le attività di sua competenza spiccano:

  • Tecniche della lavorazione della pasta
  • Utilizzo delle attrezzature del mestiere
  • Conoscenza delle diverse tecniche di cottura
  • Esperienza nella gestione di ogni fase della produzione: dalla scelta degli ingredienti e delle materie prime, alla preparazione della pasta, fino al condimento e alla cottura
  • Gestione dei tempi di preparazione
  • Rispetto delle norme igienico-sanitarie
  • Approvvigionamento delle materie prime

La fase di preparazione della pasta per la pizza è il passaggio decisivo per la buona riuscita del prodotto perché da qui si riconosce la vera bravura del pizzaiolo. Un altro elemento fondamentale è la scelta della farina e la combinazione dei vari ingredienti.

Il pizzaiolo lavora in piedi tutto il giorno ed è abituato a svolgere le attività sotto pressione. Affronta alcuni rischi del mestiere come i tagli e le ustioni, in ambienti esposti ad alte temperature, generalmente in un’apposita zona della pizzeria dotata di banco e forno. La sua è una professione creativa poiché la varietà degli ingredienti utilizzata si presta a innumerevoli sperimentazioni.

Perché fare il pizzaiolo?

Nell’ambito della ristorazione, il pizzaiolo è una delle figure più richieste, sempre: basti pensare che, secondo un’indagine Comieco, nel 2014 il 22,4% dei cittadini italiani consumavano la pizza almeno una volta alla settimana. Perché diventare pizzaiolo, quindi? Perché il lavoro di un pizzaiolo professionista è sicuro, richiesto e ben pagato sia in Italia che all’estero.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Lavorare con la laurea in Psicologia: quali professioni si possono svolgere?
Che lavoro posso fare con la laurea in Psicologia? Ecco un dilemma che ogni anno attanaglia migliaia di giovani in uscita ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Fisioterapista: una professione che piace a tanti giovani
Abilità manuale, tecnica e conoscenza della struttura del corpo umano sono solo alcune delle caratteristiche che ci ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
19
giu
2019
Premio Leonardo 2019: Borse da 3.000 euro e tirocini retribuiti
formazione
Ai nastri di partenza la XXII edizione dei Premi di laurea offerti dal Comitato Leonardo, un appuntamento che ormai da 22 ....
18
giu
2019
Esselunga assume nell'area vendita, tecnica e non solo.
lavoro
Esselunga è uno tra i più importanti marchi della Grande Distribuzione Organizzata (GDO) attivo in ....
17
giu
2019
Clici - Bando per incarichi d'insegnamento di lingua e cultura italiana
lavoro
Presso il CLICI, Centro di Lingua e Cultura Italiana dell’Università di Roma “Tor Vergata”, è ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
I nostri Partner
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it