Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Ingegnere informatico

in IT e Media

L’Ingegnere informatico è un esperto delle applicazioni teoriche e organizzative legate all’informatica, con una conoscenza approfondita di programmazione dei principali linguaggi informatici (es. Java, Eiffel, C++). È un progettista competente nella gestione dei software con ottime conoscenze di elettronica.

La figura è disciplinata dal DPR  328/2001 art. 46 che la inserisce nel settore dell’ “ingegneria dell’informazione”, le cui attività professionali riguardano:

  • Progettazione, pianificazione e sviluppo di sistemi informativi aziendali
  • Analisi e sviluppo di processi di automazione dei servizi in enti pubblici e privati mediante le moderne tecnologie
  • Sviluppo di sistemi multimediali
  • Sviluppo di sistemi informatici basati su tecniche di progetto congiunto hardware e software
  • Direzione lavori, stima e collaudo di impianti e di sistemi elettronici, trasmissione ed elaborazione delle informazioni
  • Progettazione di architetture e di sistemi informatici di rete
  • Robotica

L’ingegnere informatico si occupa dunque dell’elaborazione dell’informazione ed è chiamato ad analizzarne e prevederne le problematiche connesse.

Le sue attività spaziano dallo sviluppo di sistemi informatici per le aziende e la Pubblica Amministrazione, all’automazione nei servizi e nell’industria, alle applicazioni software.

Questo gli permette di progettare componenti hardware e sistemi elettronici complessi utilizzati in tutto il settore industriale (es. automazione), nel settore dei servizi pubblici e privati (ad es. sistemi di analisi medica), nella vita quotidiana (ad es. domotica).

La professione di ingegnere informatico apre la strada sia a carriere prettamente tecniche, basate sullo sviluppo e gestione di hardware e software, sia a carriera di interfaccia e di integrazione tra aspetto sociale dei servizi informatizzati, ruolo dell’utente del software, e organizzazione del lavoro dell’operatore che deve fornire il servizio.

Lavora per imprese produttrici e fornitrici di apparecchiature e sistemi informatici e robotici, come pure per aziende che sviluppano o forniscono prodotti e servizi basati sull’informatica e sui contenuti digitali. La sua figura è richiesta anche da organizzazioni private e pubbliche che utilizzano l’informatica per pianificare, progettare, gestire, decidere, produrre e amministrare.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

La professione richiede l’iscrizione all’albo degli ingegneri, subordinata al superamento di un apposito Esame di Stato.

Dopo il conseguimento della Laurea di primo livello l’ingegnere potrà inserirsi direttamente nel mondo del lavoro oppure proseguire gli studi con una Laurea magistrale in ingegneria informatica. È possibile sostenere l’Esame di Stato per l’iscrizione all’albo se si è in possesso di una delle seguenti lauree per il settore dell’informazione:

Laurea Magistrale in

  • Informatica, Ingegneria Biomedica, Ingegneria dell’Automazione, Ingegneria della Sicurezza, Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Gestionale, Ingegneria Informatica

Laurea Specialistica in

  • Informatica, Ingegneria Biomedica, Ingegneria dell'Automazione, Ingegneria delle Telecomunicazioni,  Ingegneria Elettronica,  Ingegneria Gestionale,  Ingegneria Informatica

Laurea Vecchio Ordinamento in

  • Ingegneria Biomedica, Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria Elettrica, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Gestionale, Ingegneria Informatica, Ingegneria Medica

I laureati del Vecchio Ordinamento in Scienze dell’Informazione e in Informatica non possono sostenere l’Esame di Stato (a meno di ri-laurearsi secondo il Nuovo Ordinamento).

La costante diffusione dei sistemi elettronici ha comportato la necessità per gli ingegneri di specializzarsi nella progettazione informatica, approfondendo le proprie conoscenze di tecnologia dell’informazione generale (automatica, elettronica e telecomunicazioni).

La preparazione dell'ingegnere informatico non può fare a meno sia delle scienze di base come matematica, fisica o chimica che delle scienze ingegneristiche. Ciò gli consente di interagire con gli specialisti di tutti i settori dell’ingegneria e dell'area economico-gestionale, nonché con le altre figure professionali del settore dell'informazione.

Occorre inoltre un aggiornamento approfondito delle proprie conoscenze teoriche e pratiche. Costituisce titolo preferenziale la conoscenza della lingua inglese.

L'ingegneria informatica trova applicazione in numerosi campi, tra cui l'automazione, la biomedicina, l'elettronica, la gestione di impresa e le telecomunicazioni. Ciò offre la possibilità di inserirsi facilmente in molteplici strutture che utilizzano sistemi informatici e reti di calcolatori nell'ambito dei propri processi produttivi e gestionali, o che realizzano prodotti informatici.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione degli Ingegneri informatici?

Secondo i dati Excelsior Unioncamere sulla tendenza delle assunzioni degli Ingegneri informatici, per il 2019 si prevedono 32.200 entrate nel mercato del lavoro, il 78% di questi sembra configurarsi in contratti a tempo indeterminato e solo il 15% a tempo determinato. Il 64% dei datori di lavoro lamenta una difficoltà di reperimento di candidati, dovuta soprattutto alla mancanza dei candidati stessi, che può riassumersi in una percentuale del 73,3% dei casi.

Quali sono i requisiti richiesti per diventare Ingegneri informatici?

  • Esperienza: il 48,3% dei datori di lavoro richiede ai propri candidati l'aver maturato esperienze lavorative precedenti, il 33,7% dei datori di lavoro ritiene importante aver avuto esperienza professionale nello stesso settore. Questo dato si accompagna con quello legato ai requisiti sulla formazione, dall'istruzione all'aggiornamento professionale che vediamo di seguito. 
  • Formazione: l'80% dei datori di lavoro richiede un titolo universitario insieme a un'adeguata formazione professionale specifica, richiesta dal 91% dei datori di lavoro. 
  • Competenze: per questa professione, oltre alle competenze tecniche, sono fondamentali le competenze trasversali di orientamento al cliente, problem solving, lavorare in gruppo (rispettivamente 90% e 89%).

Le grandi aziende, quelle da più di 50 dipendenti saranno le realtà con cui si confronteranno maggiormente gli ingegneri elettronici, sono infatti il 55,3% della realtà imprenditoriale italiana. 

È difficile fornire un dato preciso in merito alla retribuzione di un ingegnere informatico, poiché i settori in cui può essere impiegato sono molteplici e di diverse dimensioni.

Mediamente un professionista con 7-10 anni di esperienza può percepire uno stipendio tra i 1.700 e i 2.800 € lordi al mese.

Fonte: Excelsior-Unioncamere

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Ingegnere informatico
Descrizione

L’Ingegnere informatico è un esperto delle applicazioni teoriche e organizzative legate all’informatica, con una conoscenza approfondita di programmazione dei principali linguaggi informatici (es. Java, Eiffel, C++). È un progettista competente nella gestione dei software con ottime conoscenze di elettronica.

La figura è disciplinata dal DPR  328/2001 art. 46 che la inserisce nel settore dell’ “ingegneria dell’informazione”, le cui attività professionali riguardano:

  • Progettazione, pianificazione e sviluppo di sistemi informativi aziendali
  • Analisi e sviluppo di processi di automazione dei servizi in enti pubblici e privati mediante le moderne tecnologie
  • Sviluppo di sistemi multimediali
  • Sviluppo di sistemi informatici basati su tecniche di progetto congiunto hardware e software
  • Direzione lavori, stima e collaudo di impianti e di sistemi elettronici, trasmissione ed elaborazione delle informazioni
  • Progettazione di architetture e di sistemi informatici di rete
  • Robotica

L’ingegnere informatico si occupa dunque dell’elaborazione dell’informazione ed è chiamato ad analizzarne e prevederne le problematiche connesse.

Le sue attività spaziano dallo sviluppo di sistemi informatici per le aziende e la Pubblica Amministrazione, all’automazione nei servizi e nell’industria, alle applicazioni software.

Questo gli permette di progettare componenti hardware e sistemi elettronici complessi utilizzati in tutto il settore industriale (es. automazione), nel settore dei servizi pubblici e privati (ad es. sistemi di analisi medica), nella vita quotidiana (ad es. domotica).

La professione di ingegnere informatico apre la strada sia a carriere prettamente tecniche, basate sullo sviluppo e gestione di hardware e software, sia a carriera di interfaccia e di integrazione tra aspetto sociale dei servizi informatizzati, ruolo dell’utente del software, e organizzazione del lavoro dell’operatore che deve fornire il servizio.

Lavora per imprese produttrici e fornitrici di apparecchiature e sistemi informatici e robotici, come pure per aziende che sviluppano o forniscono prodotti e servizi basati sull’informatica e sui contenuti digitali. La sua figura è richiesta anche da organizzazioni private e pubbliche che utilizzano l’informatica per pianificare, progettare, gestire, decidere, produrre e amministrare.

Percorso formativo

La professione richiede l’iscrizione all’albo degli ingegneri, subordinata al superamento di un apposito Esame di Stato.

Dopo il conseguimento della Laurea di primo livello l’ingegnere potrà inserirsi direttamente nel mondo del lavoro oppure proseguire gli studi con una Laurea magistrale in ingegneria informatica. È possibile sostenere l’Esame di Stato per l’iscrizione all’albo se si è in possesso di una delle seguenti lauree per il settore dell’informazione:

Laurea Magistrale in

  • Informatica, Ingegneria Biomedica, Ingegneria dell’Automazione, Ingegneria della Sicurezza, Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Gestionale, Ingegneria Informatica

Laurea Specialistica in

  • Informatica, Ingegneria Biomedica, Ingegneria dell'Automazione, Ingegneria delle Telecomunicazioni,  Ingegneria Elettronica,  Ingegneria Gestionale,  Ingegneria Informatica

Laurea Vecchio Ordinamento in

  • Ingegneria Biomedica, Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria Elettrica, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Gestionale, Ingegneria Informatica, Ingegneria Medica

I laureati del Vecchio Ordinamento in Scienze dell’Informazione e in Informatica non possono sostenere l’Esame di Stato (a meno di ri-laurearsi secondo il Nuovo Ordinamento).

La costante diffusione dei sistemi elettronici ha comportato la necessità per gli ingegneri di specializzarsi nella progettazione informatica, approfondendo le proprie conoscenze di tecnologia dell’informazione generale (automatica, elettronica e telecomunicazioni).

La preparazione dell'ingegnere informatico non può fare a meno sia delle scienze di base come matematica, fisica o chimica che delle scienze ingegneristiche. Ciò gli consente di interagire con gli specialisti di tutti i settori dell’ingegneria e dell'area economico-gestionale, nonché con le altre figure professionali del settore dell'informazione.

Occorre inoltre un aggiornamento approfondito delle proprie conoscenze teoriche e pratiche. Costituisce titolo preferenziale la conoscenza della lingua inglese.

L'ingegneria informatica trova applicazione in numerosi campi, tra cui l'automazione, la biomedicina, l'elettronica, la gestione di impresa e le telecomunicazioni. Ciò offre la possibilità di inserirsi facilmente in molteplici strutture che utilizzano sistemi informatici e reti di calcolatori nell'ambito dei propri processi produttivi e gestionali, o che realizzano prodotti informatici.

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione degli Ingegneri informatici?

Secondo i dati Excelsior Unioncamere sulla tendenza delle assunzioni degli Ingegneri informatici, per il 2019 si prevedono 32.200 entrate nel mercato del lavoro, il 78% di questi sembra configurarsi in contratti a tempo indeterminato e solo il 15% a tempo determinato. Il 64% dei datori di lavoro lamenta una difficoltà di reperimento di candidati, dovuta soprattutto alla mancanza dei candidati stessi, che può riassumersi in una percentuale del 73,3% dei casi.

Quali sono i requisiti richiesti per diventare Ingegneri informatici?

  • Esperienza: il 48,3% dei datori di lavoro richiede ai propri candidati l'aver maturato esperienze lavorative precedenti, il 33,7% dei datori di lavoro ritiene importante aver avuto esperienza professionale nello stesso settore. Questo dato si accompagna con quello legato ai requisiti sulla formazione, dall'istruzione all'aggiornamento professionale che vediamo di seguito. 
  • Formazione: l'80% dei datori di lavoro richiede un titolo universitario insieme a un'adeguata formazione professionale specifica, richiesta dal 91% dei datori di lavoro. 
  • Competenze: per questa professione, oltre alle competenze tecniche, sono fondamentali le competenze trasversali di orientamento al cliente, problem solving, lavorare in gruppo (rispettivamente 90% e 89%).

Le grandi aziende, quelle da più di 50 dipendenti saranno le realtà con cui si confronteranno maggiormente gli ingegneri elettronici, sono infatti il 55,3% della realtà imprenditoriale italiana. 

È difficile fornire un dato preciso in merito alla retribuzione di un ingegnere informatico, poiché i settori in cui può essere impiegato sono molteplici e di diverse dimensioni.

Mediamente un professionista con 7-10 anni di esperienza può percepire uno stipendio tra i 1.700 e i 2.800 € lordi al mese.

Fonte: Excelsior-Unioncamere

Ingegnere informatico
 
Utility WeCanJob

L’Ingegnere informatico è un esperto delle applicazioni teoriche e organizzative legate all’informatica, con una conoscenza approfondita di programmazione dei principali linguaggi informatici (es. Java, Eiffel, C++). È un progettista competente nella gestione dei software con ottime conoscenze di elettronica.

La figura è disciplinata dal DPR  328/2001 art. 46 che la inserisce nel settore dell’ “ingegneria dell’informazione”, le cui attività professionali riguardano:

  • Progettazione, pianificazione e sviluppo di sistemi informativi aziendali
  • Analisi e sviluppo di processi di automazione dei servizi in enti pubblici e privati mediante le moderne tecnologie
  • Sviluppo di sistemi multimediali
  • Sviluppo di sistemi informatici basati su tecniche di progetto congiunto hardware e software
  • Direzione lavori, stima e collaudo di impianti e di sistemi elettronici, trasmissione ed elaborazione delle informazioni
  • Progettazione di architetture e di sistemi informatici di rete
  • Robotica

L’ingegnere informatico si occupa dunque dell’elaborazione dell’informazione ed è chiamato ad analizzarne e prevederne le problematiche connesse.

Le sue attività spaziano dallo sviluppo di sistemi informatici per le aziende e la Pubblica Amministrazione, all’automazione nei servizi e nell’industria, alle applicazioni software.

Questo gli permette di progettare componenti hardware e sistemi elettronici complessi utilizzati in tutto il settore industriale (es. automazione), nel settore dei servizi pubblici e privati (ad es. sistemi di analisi medica), nella vita quotidiana (ad es. domotica).

La professione di ingegnere informatico apre la strada sia a carriere prettamente tecniche, basate sullo sviluppo e gestione di hardware e software, sia a carriera di interfaccia e di integrazione tra aspetto sociale dei servizi informatizzati, ruolo dell’utente del software, e organizzazione del lavoro dell’operatore che deve fornire il servizio.

Lavora per imprese produttrici e fornitrici di apparecchiature e sistemi informatici e robotici, come pure per aziende che sviluppano o forniscono prodotti e servizi basati sull’informatica e sui contenuti digitali. La sua figura è richiesta anche da organizzazioni private e pubbliche che utilizzano l’informatica per pianificare, progettare, gestire, decidere, produrre e amministrare.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Chi è il Geometra e cosa fa
Il settore dell’edilizia e delle costruzioni è un ambito vasto in cui operano tantissime figure professionali ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Cos'è una PEC, a che serve e come farla
Se pensiamo a come il sistema della comunicazione si è evoluto nel corso degli ultimi anni, risulta evidente ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
29
set
2020
Settore farmaceutico: PharmaNutra cerca Informatori scientifici a Milano, Roma, Torino e Reggio Calabria
Fondata nel 2003, PharmaNutra è un'azienda toscana del settore farmaceutico che opera sul territorio nazionale con ....
27
set
2020
Avviso per incarichi a 8 Psicologi, 10 OSS, 18 Educatori, 4 Infermieri, 16 Medici, 1 Fisioterapista e altri profili presso la ASL 5 Liguria
In applicazione del DGR 705 del 2020, avente come oggetto l'Adozione del piano di potenziamento dell'assistenza territoriale ....
23
set
2020
Avviso per incarichi a Psicologi nell'Ambito territoriale 19 della Regione Campania
In data 22 settembre 2020, il Comune di Afragola ha pubblicato sul proprio sito web un avviso pubblico finalizzato alla formazione ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it