Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale italiano
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Grafico

in IT e Media

Chi è e di cosa si occupa il Grafico?

Il Grafico (o graphic designer) è un professionista che realizza disegni, bozzetti, lavori di animazione ed elaborati multimediali da utilizzare in ambito artistico, della comunicazione o della pubblicità. Può utilizzare differenti tecniche e strumenti, a seconda dello specifico progetto grafico.

In base al settore in cui lavora, è possibile distinguere quattro profili:

  • televisione: in questo ambito il grafico può, per esempio, disegnare ed elaborare il sistema di sottotitoli di un telegiornale, oppure definire in maniera accattivante la modalità di presentazione delle notizie (figure, grafici, immagini ecc.)
  • editoria: in questo ambito un grafico può, per esempio, occuparsi come editor dell’impaginazione di un libro (soprattutto qualora questo contenga immagini), della veste, delle copertine e del concept grafico di una collana editoriale
  • internet: in questo ambito il grafico si occupa della progettazione grafica di siti, lavorando spesso al fianco di altri professionisti del web come il web master e, soprattutto, il web designer (talvolta la figura del grafico e quella del web designer possono corrispondere)
  • pubblicità: in questo ambito, oltre alla concreta definizione delle campagne promozionali (cartelloni, brochure, loghi, ecc.) il grafico può occuparsi anche del packaging di vari prodotti

Prerequisiti importanti per chi voglia svolgere la professione di grafico, sono:

  • spiccato senso artistico
  • elevata creatività
  • capacità di lavoro in gruppo
  • conoscenze informatiche per l’utilizzo di software di grafica e design (soprattutto quando il grafico è chiamato a lavorare nell’ambito del web)

Un grafico può lavorare come dipendente per un’agenzia pubblicitaria, per una redazione di una rivista o di un sito internet, studi professionali o case editrici. Può tuttavia anche operare come freelance, ricercando il lavoro per sé e contrattando di volta in volta con il committente (singoli soggetti o aziende) le sue attività e il suo compenso. Spesso i grafici, all'inizio della carriera, tendono ad unirsi tra loro per aprire uno studio associato di grafica e design.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Grafico?

La professione di grafico non è regolamentata da leggi o normative. Può accedere alla professione chiunque abbia le capacità e le competenze richieste, anche avendole conseguite esclusivamente on the job. È consigliabile tuttavia aver seguito uno specifico percorso formativo, dato che le competenze richieste dalla professione sono a elevata specializzazione.

Dunque per prima cosa ci si dovrebbe iscrivere a una Scuole Superiore a indirizzo artistico e successivamente conseguire una laurea in uno dei seguenti ambiti:

  • Arte
  • Grafica
  • Design
  • Comunicazione

Eistono inoltre moltissimi Corsi professionalizzanti in Istituti pubblici e privati, riconosciuti a livello europeo, che l’aspirante grafico può seguire per acquisire le competenze utili alle sue attività.

Qualunque sia il suo ufficiale percorso educativo, è importante tuttavia che un grafico non interrompa mai il suo regime di formazione: le continue innovazioni tecnologiche e tecniche gli impongono di essere sempre pronto ad apprendere. La sua figura professionale è dunque in continua evoluzione.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione dei Grafici?

I Grafici appartengono alla macrocategoria dei "Grafici, disegnatori e allestitori di scena". I dati occupazionali di questo profilo sono altalenanti per il triennio 2013-2015, dopo alcuni anni di crescita. Nel 2015 sono previste in immissione nel mercato del lavoro circa 930 unità professionali nella categoria. Per quanto riguarda la domanda si è passati infatti dal 1,45‰ del 2013 1,94‰ del 2014. Per il 2015 si prevede un calo fino al 1,09‰.

Tendenza della domanda nel triennio 2013-2015

Grafico-1

Fonte: Excelsior-Unioncamere

Delle 930 unità previste, a poco più del 37% sarà richiesta la conoscenza di una lingua straniera, mentre al 49,9% circa sarà richiesta una formazione professionalizzante specifica. Il 60% del totale sarà inoltre assunto con contratti a tempo determinato.

Non è possibile stabilire qual è la retribuzione media di un grafico, né esistono dei tariffari condivisi e ufficiali su cui poter fare affidamento nella definizione di una griglia delle retribuzioni. Inoltre, la grandissima variabilità della attività di grafica rende piuttosto ampio anche lo spettro delle retribuzioni.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Grafico
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa il Grafico?

Il Grafico (o graphic designer) è un professionista che realizza disegni, bozzetti, lavori di animazione ed elaborati multimediali da utilizzare in ambito artistico, della comunicazione o della pubblicità. Può utilizzare differenti tecniche e strumenti, a seconda dello specifico progetto grafico.

In base al settore in cui lavora, è possibile distinguere quattro profili:

  • televisione: in questo ambito il grafico può, per esempio, disegnare ed elaborare il sistema di sottotitoli di un telegiornale, oppure definire in maniera accattivante la modalità di presentazione delle notizie (figure, grafici, immagini ecc.)
  • editoria: in questo ambito un grafico può, per esempio, occuparsi come editor dell’impaginazione di un libro (soprattutto qualora questo contenga immagini), della veste, delle copertine e del concept grafico di una collana editoriale
  • internet: in questo ambito il grafico si occupa della progettazione grafica di siti, lavorando spesso al fianco di altri professionisti del web come il web master e, soprattutto, il web designer (talvolta la figura del grafico e quella del web designer possono corrispondere)
  • pubblicità: in questo ambito, oltre alla concreta definizione delle campagne promozionali (cartelloni, brochure, loghi, ecc.) il grafico può occuparsi anche del packaging di vari prodotti

Prerequisiti importanti per chi voglia svolgere la professione di grafico, sono:

  • spiccato senso artistico
  • elevata creatività
  • capacità di lavoro in gruppo
  • conoscenze informatiche per l’utilizzo di software di grafica e design (soprattutto quando il grafico è chiamato a lavorare nell’ambito del web)

Un grafico può lavorare come dipendente per un’agenzia pubblicitaria, per una redazione di una rivista o di un sito internet, studi professionali o case editrici. Può tuttavia anche operare come freelance, ricercando il lavoro per sé e contrattando di volta in volta con il committente (singoli soggetti o aziende) le sue attività e il suo compenso. Spesso i grafici, all'inizio della carriera, tendono ad unirsi tra loro per aprire uno studio associato di grafica e design.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Grafico?

La professione di grafico non è regolamentata da leggi o normative. Può accedere alla professione chiunque abbia le capacità e le competenze richieste, anche avendole conseguite esclusivamente on the job. È consigliabile tuttavia aver seguito uno specifico percorso formativo, dato che le competenze richieste dalla professione sono a elevata specializzazione.

Dunque per prima cosa ci si dovrebbe iscrivere a una Scuole Superiore a indirizzo artistico e successivamente conseguire una laurea in uno dei seguenti ambiti:

  • Arte
  • Grafica
  • Design
  • Comunicazione

Eistono inoltre moltissimi Corsi professionalizzanti in Istituti pubblici e privati, riconosciuti a livello europeo, che l’aspirante grafico può seguire per acquisire le competenze utili alle sue attività.

Qualunque sia il suo ufficiale percorso educativo, è importante tuttavia che un grafico non interrompa mai il suo regime di formazione: le continue innovazioni tecnologiche e tecniche gli impongono di essere sempre pronto ad apprendere. La sua figura professionale è dunque in continua evoluzione.

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione dei Grafici?

I Grafici appartengono alla macrocategoria dei "Grafici, disegnatori e allestitori di scena". I dati occupazionali di questo profilo sono altalenanti per il triennio 2013-2015, dopo alcuni anni di crescita. Nel 2015 sono previste in immissione nel mercato del lavoro circa 930 unità professionali nella categoria. Per quanto riguarda la domanda si è passati infatti dal 1,45‰ del 2013 1,94‰ del 2014. Per il 2015 si prevede un calo fino al 1,09‰.

Tendenza della domanda nel triennio 2013-2015

Grafico-1

Fonte: Excelsior-Unioncamere

Delle 930 unità previste, a poco più del 37% sarà richiesta la conoscenza di una lingua straniera, mentre al 49,9% circa sarà richiesta una formazione professionalizzante specifica. Il 60% del totale sarà inoltre assunto con contratti a tempo determinato.

Non è possibile stabilire qual è la retribuzione media di un grafico, né esistono dei tariffari condivisi e ufficiali su cui poter fare affidamento nella definizione di una griglia delle retribuzioni. Inoltre, la grandissima variabilità della attività di grafica rende piuttosto ampio anche lo spettro delle retribuzioni.

Grafico
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa il Grafico?

Il Grafico (o graphic designer) è un professionista che realizza disegni, bozzetti, lavori di animazione ed elaborati multimediali da utilizzare in ambito artistico, della comunicazione o della pubblicità. Può utilizzare differenti tecniche e strumenti, a seconda dello specifico progetto grafico.

In base al settore in cui lavora, è possibile distinguere quattro profili:

  • televisione: in questo ambito il grafico può, per esempio, disegnare ed elaborare il sistema di sottotitoli di un telegiornale, oppure definire in maniera accattivante la modalità di presentazione delle notizie (figure, grafici, immagini ecc.)
  • editoria: in questo ambito un grafico può, per esempio, occuparsi come editor dell’impaginazione di un libro (soprattutto qualora questo contenga immagini), della veste, delle copertine e del concept grafico di una collana editoriale
  • internet: in questo ambito il grafico si occupa della progettazione grafica di siti, lavorando spesso al fianco di altri professionisti del web come il web master e, soprattutto, il web designer (talvolta la figura del grafico e quella del web designer possono corrispondere)
  • pubblicità: in questo ambito, oltre alla concreta definizione delle campagne promozionali (cartelloni, brochure, loghi, ecc.) il grafico può occuparsi anche del packaging di vari prodotti

Prerequisiti importanti per chi voglia svolgere la professione di grafico, sono:

  • spiccato senso artistico
  • elevata creatività
  • capacità di lavoro in gruppo
  • conoscenze informatiche per l’utilizzo di software di grafica e design (soprattutto quando il grafico è chiamato a lavorare nell’ambito del web)

Un grafico può lavorare come dipendente per un’agenzia pubblicitaria, per una redazione di una rivista o di un sito internet, studi professionali o case editrici. Può tuttavia anche operare come freelance, ricercando il lavoro per sé e contrattando di volta in volta con il committente (singoli soggetti o aziende) le sue attività e il suo compenso. Spesso i grafici, all'inizio della carriera, tendono ad unirsi tra loro per aprire uno studio associato di grafica e design.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Tutti i numeri del "Sistema produttivo culturale e creativo" in Italia
C’è un fermento che cresce e offre nuove prospettive occupazionali per tanti giovani che sognano di trovare ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
L'economia del Design in Italia: è ancora crescita
Il Design si conferma come un asse portante per la nostra economia nonché come un’interessante canale di ingresso ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
28
lug
2019
IED, a settembre l'Open day
Sei alla ricerca di un percorso formativo che ti posa offrire competenze per lavorare nel settore della moda e del design, ....
27
lug
2019
Contest fotografico su Instagram e non solo: premi per 6.500 euro
Huffington Post, BPER Banca, la Fondazione Nino Migliori e la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche hanno ideato ....
24
lug
2019
ASST Lecco: incarichi a 10 Psicologi, 3 Logopedisti, 1 Educatore, 1 TNPEE, 1 Medico, 1 Dietista
L’Azienda socio sanitaria territoriale (ASST) di Lecco ha recentemente bandito, con pubblicazione sulla propria ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
I nostri Partner
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it