Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Preside

in Formazione

Chi è e di cosa si occupa il Preside?

Il Preside, la cui denominazione ufficiale è Dirigente di istituto scolastico ha diversi compiti:

  • Coordina le attività didattiche delle scuole di ogni ordine e grado, statali o private
  • Garantisce l’esercizio della libertà di insegnamento, la scelta educativa delle famiglie e l’attuazione del diritto all’apprendimento da parte degli alunni
  • Presiede gli organi collegiali
  • Pianifica strategicamente le attività: conosce i metodi e le procedure per progettare l’offerta formativa e curricolare
  • Verifica l’efficacia degli interventi formativi, definisce e monitora il raggiungimento degli obiettivi
  • Gestisce il personale e le risorse umane dell’istituzione scolastica
  • Supervisiona, valuta, motiva e valorizza i docenti e il personale non docente.
  • Amministra le risorse finanziarie e strumentali della scuola che dirige, applica i principi che regolano l’economia e la contabilità
  • Cerca e reperisce i finanziamenti per le attività didattiche, prende visione delle disposizioni ministeriali, rappresenta legalmente l’istituzione scolastica.

Viste le sue ampie mansioni deve essere pratico di leggi e istituzioni e deve conoscere le procedure amministrative e d’ufficio. Cura i rapporti con i soggetti e gli enti esterni alla struttura scolastica, gli enti pubblici, quelli territoriali, il dicastero, e sollecita la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali ed economiche del territorio e promuove l’immagine dell’istituto. Cura e introduce innovazioni tecnologiche, si fa promotore di rinnovamenti nelle metodologie e nella didattica. Si aggiorna costantemente sui cambiamenti  tecnici e teorici, mette in pratica le nuove conoscenze. Alla professione di Preside si accede tramite concorso.

Chi esercita questa professione sa ascoltare attivamente gli altri, è persuasivo, sa negoziare e risolvere le controversie. Affronta le problematiche poste dagli studenti, media i conflitti fra docenti, genitori o alunni. Comunica efficacemente oralmente e per iscritto, sa parlare in pubblico. È dotato di senso critico ed è in grado di individuare, valutare i problemi e adottare soluzioni, conclusioni o approcci alternativi alle questioni. È in grado di dare opinioni e impartire direttive e istruzioni. È dotato di capacità di leadership e ha attitudine a prendere decisioni. Guida e coordina gli insegnanti, incoraggia il lavoro di gruppo, alimentando la fiducia reciproca, il rispetto e la cooperazione tra i membri. Predilige comportamenti formali.  

Il lavoro del dirigente scolastico è a tempo indeterminato e può essere svolto per un’istituzione scolastica statale o privata.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Preside?

Il dirigente scolastico accede alla professione partecipando a un concorso pubblico, bandito sulla base delle esigenze stimate dal Ministero della Pubblica Istruzione, Università e Ricerca di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Per essere ammesso alla selezione, il candidato deve avere maturato almeno 5 anni di anzianità di servizio quale docente, anche precario o in pre-ruolo. 

Il concorso prevede una prima prova preselettiva a carattere culturale e professionale per appurare le competenze dei candidati circa la funzione dirigenziale, la lingua straniera, le tecnologie informatiche e la comunicazione. Superato il test, si passa ad affrontare due prove scritte e una orale che vertono, tra l’altro, sui sistemi formativi e gli ordinamenti degli studi in Italia e nei Paesi dell’Unione europea, sulle modalità di conduzione delle organizzazioni complesse, sulle conoscenze delle aree giuridico – amministrative – finanziarie, sulle conoscenze socio pedagogiche, organizzative e relazionali. Infine, è richiesta l’analisi di casi concreti e l’impostazione di soluzioni.

Superato il concorso si apre un’ulteriore fase di corso – concorso della durata di 6 mesi con formazione in aula e tirocinio, caratterizzato da una prova scritta intermedia e una prova orale finale.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione dei Presidi?

Le prospettive di assunzione per i presidi sono sostanzialmente stabili, così come per gran parte delle figure professionali comprese nella macrocategoria "Direttori, dirigenti ed equiparati dell’amministrazione pubblica e nei servizi di sanità, istruzione e ricerca". In generale però per questa macrocrategoria si prevede un aumento da 84.030 unità del 2014 a 87.607 unità del 2018, con una variazione del 4,3%.

Previsioni occupati 2014-2018

Preside-1

Fonte: Isfol

Lo stipendio annuo lordo del dirigente di istituto scolastico (con 5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 33.000 e i 40.000 €. La retribuzione varia sensibilmente a seconda dell’istituzione scolastica dalla quale dipende, se pubblica o privata. 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Preside
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa il Preside?

Il Preside, la cui denominazione ufficiale è Dirigente di istituto scolastico ha diversi compiti:

  • Coordina le attività didattiche delle scuole di ogni ordine e grado, statali o private
  • Garantisce l’esercizio della libertà di insegnamento, la scelta educativa delle famiglie e l’attuazione del diritto all’apprendimento da parte degli alunni
  • Presiede gli organi collegiali
  • Pianifica strategicamente le attività: conosce i metodi e le procedure per progettare l’offerta formativa e curricolare
  • Verifica l’efficacia degli interventi formativi, definisce e monitora il raggiungimento degli obiettivi
  • Gestisce il personale e le risorse umane dell’istituzione scolastica
  • Supervisiona, valuta, motiva e valorizza i docenti e il personale non docente.
  • Amministra le risorse finanziarie e strumentali della scuola che dirige, applica i principi che regolano l’economia e la contabilità
  • Cerca e reperisce i finanziamenti per le attività didattiche, prende visione delle disposizioni ministeriali, rappresenta legalmente l’istituzione scolastica.

Viste le sue ampie mansioni deve essere pratico di leggi e istituzioni e deve conoscere le procedure amministrative e d’ufficio. Cura i rapporti con i soggetti e gli enti esterni alla struttura scolastica, gli enti pubblici, quelli territoriali, il dicastero, e sollecita la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali ed economiche del territorio e promuove l’immagine dell’istituto. Cura e introduce innovazioni tecnologiche, si fa promotore di rinnovamenti nelle metodologie e nella didattica. Si aggiorna costantemente sui cambiamenti  tecnici e teorici, mette in pratica le nuove conoscenze. Alla professione di Preside si accede tramite concorso.

Chi esercita questa professione sa ascoltare attivamente gli altri, è persuasivo, sa negoziare e risolvere le controversie. Affronta le problematiche poste dagli studenti, media i conflitti fra docenti, genitori o alunni. Comunica efficacemente oralmente e per iscritto, sa parlare in pubblico. È dotato di senso critico ed è in grado di individuare, valutare i problemi e adottare soluzioni, conclusioni o approcci alternativi alle questioni. È in grado di dare opinioni e impartire direttive e istruzioni. È dotato di capacità di leadership e ha attitudine a prendere decisioni. Guida e coordina gli insegnanti, incoraggia il lavoro di gruppo, alimentando la fiducia reciproca, il rispetto e la cooperazione tra i membri. Predilige comportamenti formali.  

Il lavoro del dirigente scolastico è a tempo indeterminato e può essere svolto per un’istituzione scolastica statale o privata.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Preside?

Il dirigente scolastico accede alla professione partecipando a un concorso pubblico, bandito sulla base delle esigenze stimate dal Ministero della Pubblica Istruzione, Università e Ricerca di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Per essere ammesso alla selezione, il candidato deve avere maturato almeno 5 anni di anzianità di servizio quale docente, anche precario o in pre-ruolo. 

Il concorso prevede una prima prova preselettiva a carattere culturale e professionale per appurare le competenze dei candidati circa la funzione dirigenziale, la lingua straniera, le tecnologie informatiche e la comunicazione. Superato il test, si passa ad affrontare due prove scritte e una orale che vertono, tra l’altro, sui sistemi formativi e gli ordinamenti degli studi in Italia e nei Paesi dell’Unione europea, sulle modalità di conduzione delle organizzazioni complesse, sulle conoscenze delle aree giuridico – amministrative – finanziarie, sulle conoscenze socio pedagogiche, organizzative e relazionali. Infine, è richiesta l’analisi di casi concreti e l’impostazione di soluzioni.

Superato il concorso si apre un’ulteriore fase di corso – concorso della durata di 6 mesi con formazione in aula e tirocinio, caratterizzato da una prova scritta intermedia e una prova orale finale.

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione dei Presidi?

Le prospettive di assunzione per i presidi sono sostanzialmente stabili, così come per gran parte delle figure professionali comprese nella macrocategoria "Direttori, dirigenti ed equiparati dell’amministrazione pubblica e nei servizi di sanità, istruzione e ricerca". In generale però per questa macrocrategoria si prevede un aumento da 84.030 unità del 2014 a 87.607 unità del 2018, con una variazione del 4,3%.

Previsioni occupati 2014-2018

Preside-1

Fonte: Isfol

Lo stipendio annuo lordo del dirigente di istituto scolastico (con 5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 33.000 e i 40.000 €. La retribuzione varia sensibilmente a seconda dell’istituzione scolastica dalla quale dipende, se pubblica o privata. 

Preside
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa il Preside?

Il Preside, la cui denominazione ufficiale è Dirigente di istituto scolastico ha diversi compiti:

  • Coordina le attività didattiche delle scuole di ogni ordine e grado, statali o private
  • Garantisce l’esercizio della libertà di insegnamento, la scelta educativa delle famiglie e l’attuazione del diritto all’apprendimento da parte degli alunni
  • Presiede gli organi collegiali
  • Pianifica strategicamente le attività: conosce i metodi e le procedure per progettare l’offerta formativa e curricolare
  • Verifica l’efficacia degli interventi formativi, definisce e monitora il raggiungimento degli obiettivi
  • Gestisce il personale e le risorse umane dell’istituzione scolastica
  • Supervisiona, valuta, motiva e valorizza i docenti e il personale non docente.
  • Amministra le risorse finanziarie e strumentali della scuola che dirige, applica i principi che regolano l’economia e la contabilità
  • Cerca e reperisce i finanziamenti per le attività didattiche, prende visione delle disposizioni ministeriali, rappresenta legalmente l’istituzione scolastica.

Viste le sue ampie mansioni deve essere pratico di leggi e istituzioni e deve conoscere le procedure amministrative e d’ufficio. Cura i rapporti con i soggetti e gli enti esterni alla struttura scolastica, gli enti pubblici, quelli territoriali, il dicastero, e sollecita la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali ed economiche del territorio e promuove l’immagine dell’istituto. Cura e introduce innovazioni tecnologiche, si fa promotore di rinnovamenti nelle metodologie e nella didattica. Si aggiorna costantemente sui cambiamenti  tecnici e teorici, mette in pratica le nuove conoscenze. Alla professione di Preside si accede tramite concorso.

Chi esercita questa professione sa ascoltare attivamente gli altri, è persuasivo, sa negoziare e risolvere le controversie. Affronta le problematiche poste dagli studenti, media i conflitti fra docenti, genitori o alunni. Comunica efficacemente oralmente e per iscritto, sa parlare in pubblico. È dotato di senso critico ed è in grado di individuare, valutare i problemi e adottare soluzioni, conclusioni o approcci alternativi alle questioni. È in grado di dare opinioni e impartire direttive e istruzioni. È dotato di capacità di leadership e ha attitudine a prendere decisioni. Guida e coordina gli insegnanti, incoraggia il lavoro di gruppo, alimentando la fiducia reciproca, il rispetto e la cooperazione tra i membri. Predilige comportamenti formali.  

Il lavoro del dirigente scolastico è a tempo indeterminato e può essere svolto per un’istituzione scolastica statale o privata.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Lavorare a scuola. Personale ATA: chi è, cosa fa e quanto guadagna
Sono tante le persone che lavorano all’interno della scuola pubblica pur senza essere insegnanti di scuola d’infanzia, ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Scuola: che cosa sono le prove Invalsi e a cosa servono
Compito della scuola è formare i giovani alla vita adulta, fornendo loro le competenze necessarie per affrontare percorsi ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
05
mar
2021
Università Statale di Milano: concorsi per 57 Ricercatori A e B in vari Dipartimenti
Presso l’Università degli Studi di Milano “La Statale”, con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della ....
05
mar
2021
Regione Puglia, pronte oltre 1000 assunzioni 
La Regione Puglia ha raggiunto un accordo con le organizzazioni aziendali, la RSU e il CUG per l’attuazione di un importante ....
04
mar
2021
IPSP CNR: Borse di studio per laureati in Biotecnologie e Biologia
Con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 2 marzo 2021, sezione Concorsi ed esami n. 17, l'Istituto per la Protezione ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it