Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Pilota d'aereo

in Industria e trasporti

Chi è e di cosa si occupa il Pilota d'aereo?

Svolgere la professione di pilota non significa solo impugnare la cloche ed eseguire le operazioni di atterraggio e decollo. Il pilota: 

  • verifica il corretto funzionamento dei macchinari e della strumentazione
  • controlla il carburante
  • analizza le condizioni meteo
  • studia la rotta
  • collabora con gli enti di controllo di terra
  • gestisce le operazioni di imbarco e sbarco dei passeggeri e/o delle merci
  • svolge funzioni di ufficiale di stato civile

Il pilota, quindi, conosce i principi e i metodi per descrivere e rappresentare la terra, il mare e le masse d’aria, comprese le loro caratteristiche fisiche, le collocazioni, le interrelazioni e la distribuzione di piante, animali e gli insediamenti umani. Conosce le trasmissioni, la radiodiffusione e le modalità di connessione e controllo dei sistemi di telecomunicazioni. È richiesta una adeguata conoscenza delle lingue straniere. Ha nozioni relative alle leggi, alle procedure legali, ai regolamenti, alle sentenze esecutive, al ruolo delle istituzioni. Ha dimestichezza con le procedure e le strategie per promuovere effettive operazioni di sicurezza locale e nazionale, per la protezione delle informazioni, delle istituzioni e delle persone.

Fare il pilota richiede una profonda motivazione: gli aviatori trascorrono ore seduti nello spazio limitato e chiuso della cabina di pilotaggio, tenendo le emozioni sotto controllo anche in momenti di grande difficoltà. Chi pilota un aeromobile è dotato di una forte presenza di spirito e di un buon livello di tolleranza allo stress. È una persona energica, sicura di sé e dotata di autocontrollo. Si adatta ai cambiamenti repentini delle situazioni, siano essi positivi o negativi, risolve i problemi, analizzando prontamente le situazioni e le informazioni a disposizione. È dotato di una forte capacità decisionale, individua le priorità, combina e organizza rapidamente la risposta corretta e conforme agli standard, alle procedure, alle leggi e ai regolamenti.

Il lavoro del pilota richiede accuratezza e precisione, consapevolezza del fatto che le proprie decisioni hanno impatto su altre persone o sull’immagine dell’azienda per la quale presta servizio. Caratterialmente, l’aviatore è una persona persuasiva, estroversa e abile nello stabilire relazioni sociali, riserva attenzione agli altri e considera Importante l’interazione con i colleghi.

La professione è svolta prevalentemente alle dipendenze di una compagnia aerea e può essere esercitata a bordo di aerei di linea, di aeromobili commerciali o di velivoli privati. 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Pilota d'aereo?

Per diventare pilota di aereo è necessario conseguire la licenza di volo presso l’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) che attesta la capacità di esercitare l’attività. Per essere ammessi a un corso di pilotaggio occorre aver l’idoneità psico-fisica certificata dall’Istituto Medico Legale dell’Aeronautica Militare o da un ambulatorio della Sanità Marittima del Ministero della Salute. Le classi di accertamento previste sono due, a seconda della tipologia di licenza che si intende conseguire (I classe per commerciale e linea, II classe per privati).

I corsi di pilotaggio di un velivolo o di un elicottero prevedono una parte teorica e una pratica in volo e/o su un simulatore di volo, presso una scuola di volo certificata o approvata dall’Enac. Ai corsi si può accedere dopo aver conseguito il diploma di scuola media superiore o, in alternativa, dopo aver superato un test di matematica, fisica e inglese che verifichi le conoscenze di base del candidato.

L’Enac rilascia tre tipi di brevetti, detti anche licenze per piloti di aerei o elicotteri:

  • licenza di pilota privato o PPL (private pilot licence) che abilita alla guida di aerei o elicotteri, con a bordo esclusivamente passeggeri non paganti, secondo le regole del volo a vista (VFR - Visual Flight Rules). Per conseguire questo brevetto non è obbligatoria la conoscenza dell’inglese e bastano 37 ore di volo in doppio comando con istruttore e 10 ore in solitaria, concludendo con 1 ora di esame. Il percorso formativo può iniziare a 16 anni, previo consenso del genitore. L’esame finale per ottenere la licenza può essere sostenuto a 17 anni
  • licenza di pilota commerciale o CPL (commercial licence pilot) che è necessaria per svolgere l’attività retribuita di pilota a bordo di velivoli per il trasporto di merci. La legge, in questo caso, prevede 150 ore di volo come pilota comandante, la conoscenza della lingua inglese e l’aver compiuto i 18 anni per sostenere l’esame
  • licenza per piloti di linea o ATPL (airlines  pilot transport licence) utile a lavorare per le compagnie aeree. Le ore di volo richieste per avere il full Atpl e pilotare un aereo di linea come comandante sono 1500. È richiesta ottima la conoscenza dell’inglese, dimestichezza con le regole di composizione delle frasi e di grammatica. Per conseguire la licenza sono richiesti 21 anni di età.

Successivamente, i piloti possono conseguire abilitazioni, cioè titoli aeronautici che, annotati sulla licenza, ne diventano parte integrante e certificano la capacità dell’aviatore a effettuare specifiche attività o l’attribuzione di qualifiche: pilotare un determinato modello di velivolo o di elicottero; effettuare voli con il solo aiuto degli strumenti senza visibilità esterna (IR – Instrumental Rating); addestrare altri piloti o aspiranti piloti; volo in montagna, volo acrobatico, lancio di paracadutisti.

Un pilota, anche con esperienza, deve addestrarsi continuamente per mantenere le capacità acquisite. 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione dei Piloti d'aereo?

i numeri della professione del Pilota d'aereo

Per conoscere meglio i dati della professione del Pilota d'aereo dobbiamo guardare alla macrocategoria dei "Comandanti e piloti d'aereo" del sistema Excelsior-Unioncamere.

La domanda di lavoro per questa categoria è in leggero aumento. Nel 2018 si registrano 810 assunzioni di dipendenti su 810 entrate previste.

Quali sono i requisiti richiesti ai Piloti d'aereo?

Le aziende che desiderano assumere Piloti d'aereo cercano almeno i seguenti requisiti:

  • esperienza professionale (lo richiede il 21,2% dei datori di lavoro)
  • esperienza nello stesso settore, (è richiesta dal 56,9% dei datori di lavoro)
  • formazione professionale (richiesta dal 3,1% dei datori di lavoro)

Quanto guadagna un Pilota d'aereo?

E infine la questione economica, di stretto interesse per coloro che vogliano svolgere questa professione. E allora: quanto guadagna un Pilota d'aereo? In linea di massima possiamo rispondere che lo stipendio annuale lordo di un pilota (5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 23.000 e i 36.000 euro. La retribuzione varia sensibilmente a seconda delle indennità prevista da contratto e dalle compagnie per le quali si lavora.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Pilota d'aereo
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa il Pilota d'aereo?

Svolgere la professione di pilota non significa solo impugnare la cloche ed eseguire le operazioni di atterraggio e decollo. Il pilota: 

  • verifica il corretto funzionamento dei macchinari e della strumentazione
  • controlla il carburante
  • analizza le condizioni meteo
  • studia la rotta
  • collabora con gli enti di controllo di terra
  • gestisce le operazioni di imbarco e sbarco dei passeggeri e/o delle merci
  • svolge funzioni di ufficiale di stato civile

Il pilota, quindi, conosce i principi e i metodi per descrivere e rappresentare la terra, il mare e le masse d’aria, comprese le loro caratteristiche fisiche, le collocazioni, le interrelazioni e la distribuzione di piante, animali e gli insediamenti umani. Conosce le trasmissioni, la radiodiffusione e le modalità di connessione e controllo dei sistemi di telecomunicazioni. È richiesta una adeguata conoscenza delle lingue straniere. Ha nozioni relative alle leggi, alle procedure legali, ai regolamenti, alle sentenze esecutive, al ruolo delle istituzioni. Ha dimestichezza con le procedure e le strategie per promuovere effettive operazioni di sicurezza locale e nazionale, per la protezione delle informazioni, delle istituzioni e delle persone.

Fare il pilota richiede una profonda motivazione: gli aviatori trascorrono ore seduti nello spazio limitato e chiuso della cabina di pilotaggio, tenendo le emozioni sotto controllo anche in momenti di grande difficoltà. Chi pilota un aeromobile è dotato di una forte presenza di spirito e di un buon livello di tolleranza allo stress. È una persona energica, sicura di sé e dotata di autocontrollo. Si adatta ai cambiamenti repentini delle situazioni, siano essi positivi o negativi, risolve i problemi, analizzando prontamente le situazioni e le informazioni a disposizione. È dotato di una forte capacità decisionale, individua le priorità, combina e organizza rapidamente la risposta corretta e conforme agli standard, alle procedure, alle leggi e ai regolamenti.

Il lavoro del pilota richiede accuratezza e precisione, consapevolezza del fatto che le proprie decisioni hanno impatto su altre persone o sull’immagine dell’azienda per la quale presta servizio. Caratterialmente, l’aviatore è una persona persuasiva, estroversa e abile nello stabilire relazioni sociali, riserva attenzione agli altri e considera Importante l’interazione con i colleghi.

La professione è svolta prevalentemente alle dipendenze di una compagnia aerea e può essere esercitata a bordo di aerei di linea, di aeromobili commerciali o di velivoli privati. 

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Pilota d'aereo?

Per diventare pilota di aereo è necessario conseguire la licenza di volo presso l’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) che attesta la capacità di esercitare l’attività. Per essere ammessi a un corso di pilotaggio occorre aver l’idoneità psico-fisica certificata dall’Istituto Medico Legale dell’Aeronautica Militare o da un ambulatorio della Sanità Marittima del Ministero della Salute. Le classi di accertamento previste sono due, a seconda della tipologia di licenza che si intende conseguire (I classe per commerciale e linea, II classe per privati).

I corsi di pilotaggio di un velivolo o di un elicottero prevedono una parte teorica e una pratica in volo e/o su un simulatore di volo, presso una scuola di volo certificata o approvata dall’Enac. Ai corsi si può accedere dopo aver conseguito il diploma di scuola media superiore o, in alternativa, dopo aver superato un test di matematica, fisica e inglese che verifichi le conoscenze di base del candidato.

L’Enac rilascia tre tipi di brevetti, detti anche licenze per piloti di aerei o elicotteri:

  • licenza di pilota privato o PPL (private pilot licence) che abilita alla guida di aerei o elicotteri, con a bordo esclusivamente passeggeri non paganti, secondo le regole del volo a vista (VFR - Visual Flight Rules). Per conseguire questo brevetto non è obbligatoria la conoscenza dell’inglese e bastano 37 ore di volo in doppio comando con istruttore e 10 ore in solitaria, concludendo con 1 ora di esame. Il percorso formativo può iniziare a 16 anni, previo consenso del genitore. L’esame finale per ottenere la licenza può essere sostenuto a 17 anni
  • licenza di pilota commerciale o CPL (commercial licence pilot) che è necessaria per svolgere l’attività retribuita di pilota a bordo di velivoli per il trasporto di merci. La legge, in questo caso, prevede 150 ore di volo come pilota comandante, la conoscenza della lingua inglese e l’aver compiuto i 18 anni per sostenere l’esame
  • licenza per piloti di linea o ATPL (airlines  pilot transport licence) utile a lavorare per le compagnie aeree. Le ore di volo richieste per avere il full Atpl e pilotare un aereo di linea come comandante sono 1500. È richiesta ottima la conoscenza dell’inglese, dimestichezza con le regole di composizione delle frasi e di grammatica. Per conseguire la licenza sono richiesti 21 anni di età.

Successivamente, i piloti possono conseguire abilitazioni, cioè titoli aeronautici che, annotati sulla licenza, ne diventano parte integrante e certificano la capacità dell’aviatore a effettuare specifiche attività o l’attribuzione di qualifiche: pilotare un determinato modello di velivolo o di elicottero; effettuare voli con il solo aiuto degli strumenti senza visibilità esterna (IR – Instrumental Rating); addestrare altri piloti o aspiranti piloti; volo in montagna, volo acrobatico, lancio di paracadutisti.

Un pilota, anche con esperienza, deve addestrarsi continuamente per mantenere le capacità acquisite. 

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione dei Piloti d'aereo?

i numeri della professione del Pilota d'aereo

Per conoscere meglio i dati della professione del Pilota d'aereo dobbiamo guardare alla macrocategoria dei "Comandanti e piloti d'aereo" del sistema Excelsior-Unioncamere.

La domanda di lavoro per questa categoria è in leggero aumento. Nel 2018 si registrano 810 assunzioni di dipendenti su 810 entrate previste.

Quali sono i requisiti richiesti ai Piloti d'aereo?

Le aziende che desiderano assumere Piloti d'aereo cercano almeno i seguenti requisiti:

  • esperienza professionale (lo richiede il 21,2% dei datori di lavoro)
  • esperienza nello stesso settore, (è richiesta dal 56,9% dei datori di lavoro)
  • formazione professionale (richiesta dal 3,1% dei datori di lavoro)

Quanto guadagna un Pilota d'aereo?

E infine la questione economica, di stretto interesse per coloro che vogliano svolgere questa professione. E allora: quanto guadagna un Pilota d'aereo? In linea di massima possiamo rispondere che lo stipendio annuale lordo di un pilota (5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 23.000 e i 36.000 euro. La retribuzione varia sensibilmente a seconda delle indennità prevista da contratto e dalle compagnie per le quali si lavora.

Pilota d'aereo
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa il Pilota d'aereo?

Svolgere la professione di pilota non significa solo impugnare la cloche ed eseguire le operazioni di atterraggio e decollo. Il pilota: 

  • verifica il corretto funzionamento dei macchinari e della strumentazione
  • controlla il carburante
  • analizza le condizioni meteo
  • studia la rotta
  • collabora con gli enti di controllo di terra
  • gestisce le operazioni di imbarco e sbarco dei passeggeri e/o delle merci
  • svolge funzioni di ufficiale di stato civile

Il pilota, quindi, conosce i principi e i metodi per descrivere e rappresentare la terra, il mare e le masse d’aria, comprese le loro caratteristiche fisiche, le collocazioni, le interrelazioni e la distribuzione di piante, animali e gli insediamenti umani. Conosce le trasmissioni, la radiodiffusione e le modalità di connessione e controllo dei sistemi di telecomunicazioni. È richiesta una adeguata conoscenza delle lingue straniere. Ha nozioni relative alle leggi, alle procedure legali, ai regolamenti, alle sentenze esecutive, al ruolo delle istituzioni. Ha dimestichezza con le procedure e le strategie per promuovere effettive operazioni di sicurezza locale e nazionale, per la protezione delle informazioni, delle istituzioni e delle persone.

Fare il pilota richiede una profonda motivazione: gli aviatori trascorrono ore seduti nello spazio limitato e chiuso della cabina di pilotaggio, tenendo le emozioni sotto controllo anche in momenti di grande difficoltà. Chi pilota un aeromobile è dotato di una forte presenza di spirito e di un buon livello di tolleranza allo stress. È una persona energica, sicura di sé e dotata di autocontrollo. Si adatta ai cambiamenti repentini delle situazioni, siano essi positivi o negativi, risolve i problemi, analizzando prontamente le situazioni e le informazioni a disposizione. È dotato di una forte capacità decisionale, individua le priorità, combina e organizza rapidamente la risposta corretta e conforme agli standard, alle procedure, alle leggi e ai regolamenti.

Il lavoro del pilota richiede accuratezza e precisione, consapevolezza del fatto che le proprie decisioni hanno impatto su altre persone o sull’immagine dell’azienda per la quale presta servizio. Caratterialmente, l’aviatore è una persona persuasiva, estroversa e abile nello stabilire relazioni sociali, riserva attenzione agli altri e considera Importante l’interazione con i colleghi.

La professione è svolta prevalentemente alle dipendenze di una compagnia aerea e può essere esercitata a bordo di aerei di linea, di aeromobili commerciali o di velivoli privati. 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Il mercato della bicicletta in Italia a 100 anni dalla nascita di Coppi
Pochi giorni fa abbiamo festeggiato il centenario della nascita di Fausto Coppi, indiscusso campione di ciclismo che, da ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Viaggiare per studio: lo fanno sempre più studenti
Soddisfatti, pronti ad aprirsi a nuove esperienze professionali e formative all’estero e consapevoli di aver ampliato ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
26
ott
2020
Firenze, concorso per Dottori Agronomi e Forestali a tempo indeterminato
Con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 20 ottobre 2020, sezione Concorsi ed esami n. 82, il Comune di Firenze ha ....
24
ott
2020
Ferrovie dello Stato cerca diplomati in tutta Italia: nuova campagna di reclutamento per Macchinisti ferrovieri
Nuova opportunità di lavoro per chi desidera entrare nel mondo ferroviario per intraprendere la propria carriera professionale. ....
16
ott
2020
Trenord cerca diplomati: campagna di reclutamento per Capi treno
Ancora opportunità di impiego per diplomati intenzionati a intraprendere una carriera nel settore ferroviario. Solo ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it