Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Odontotecnico

in Sanità

Chi è e di cosa si occupa l'Odontotecnico?

L’Odontotecnico progetta e realizza i dispositivi medici, come protesi dentarie e apparecchi ortodontici, sulla base delle impronte dentali e delle radiografie fornite dall’odontoiatra. L’odontotecnico non può effettuare alcun intervento o semplice manipolazione nella bocca del paziente, come invece fanno il dentista e l’igienista dentale.

È un professionista a cui sono richieste conoscenze in anatomia dell’apparato boccale, in biomeccanica, in fisica e in chimica. Lavora all’interno di laboratori attrezzati dove, tra i diversi compiti:

  • realizza il calco in gesso dove riprodurre il modello di mascella
  • costruisce i denti “artificiali” del colore, forma e posizione il più possibile simile al dente naturale
  • fabbrica gli apparecchi ortodontici di vario tipo per correggere malformazioni acquisite o congenite della mascella, dei denti o del palato

Vista la particolarità e le dimensioni ridotte dei manufatti su cui lavora, è richiesta precisione, manualità e dimestichezza nell’utilizzo di tecnologie e strumenti per costruire, levigare e rifinire diversi tipi di protesi (provvisoria, fissa e mobile). Trapani, pinze, lime, seghetti, lenti sono alcuni degli attrezzi di cui l’odontotecnico si serve per modellare i diversi materiali (cera, ceramica, leghe nobili, resina, materie plastiche…) impiegati per la fabbricazione di protesi e denti.

Qualunque siano le indicazioni trasmesse del dentista, l’odontotecnico ha il compito di costruire dispositivi medici che restituiscano funzionalità ed estetica al cavo orale, personalizzando le protesi per rispondere alle diverse esigenze dei pazienti. È chiamato, pertanto, ad aggiornarsi costantemente per realizzare manufatti che siano al passo con le innovazioni scientifiche e tecnologiche, utilizzando materiali sempre più sofisticati e moderni che tutelino la salute del paziente.

L’odontotecnico può svolgere l’attività in maniera autonoma dopo aver sostenuto l’esame di abilitazione all’esercizio della professione, oppure lavorare in qualità di dipendente presso strutture sia pubbliche che private.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Odontotecnico?

Sia che si scelga di lavorare come dipendente o come titolare di un laboratorio, si diventa odontotecnici dopo aver conseguito il diploma in un istituto professionale nel settore dei Servizi socio-sanitari, con indirizzo in Arti ausiliarie delle professioni sanitarie, Odontotecnico.

Il corso di studi dura 5 anni:

  • Al termine dei primi tre anni è possibile sostenere un esame per il conseguimento della qualifica di Operatore Meccanico del settore Odontotecnico. La qualifica consente di lavorare esclusivamente come dipendente, supportando il titolare di un laboratorio nelle diverse fasi di produzione delle protesi
  • Per avviare, invece, un’attività autonoma o avere accesso a un corso di laurea universitario (ad es. in Odontoiatria e Protesi Dentaria) è obbligatorio frequentare il biennio di studio successivo, al termine del quale si dovranno sostenere due esami: il primo (di stato) per ottenere il diploma professionale di odontotecnico e il secondo per ottenere l’abilitazione all’esercizio autonomo della professione

L’interno ciclo formativo offre la possibilità di apprendere i segreti del mestiere maturando esperienze attraverso attività di laboratorio e tirocini esterni. Tuttavia, dopo la fine degli studi, è consigliabile svolgere un periodo di stage presso un professionista già affermato per consolidare le competenze apprese.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione degli Odontotecnici?

Le prospettive d’impiego per un odontotecnico non sono semplici da decifrare. È una professione che si colloca in un settore del mercato del lavoro, che per quanto continui a offrire interessanti opportunità di impiego vista l’elevata expertise della professione, nel corso degli ultimi anni non è apparso molto dinamico.

Per conoscere meglio i dati della professione dell'Odontotecnico dobbiamo guardare alla macrocategoria dei "Altre professioni tecniche della salute" del sistema Excelsior-Unioncamere.

Nel 2018 si registrano 1420 assunzioni di dipendenti su 1430 entrate previste.

Quali sono i requisiti richiesti agli Odontotecnici?

Le aziende che desiderano assumere Odontocecnici cercano almeno i seguenti requisiti:

  • esperienza professionale (lo richiede il 65,2% dei datori di lavoro)
  • esperienza nello stesso settore (è richiesta dal 16,6% dei datori di lavoro)
  • formazione professionale (richiesta dal 0% dei datori di lavoro)

Fonte: Excelsior  Unioncamere

L’odontotecnico, occupato presso un laboratorio in qualità di dipendente e con una consolidata esperienza nel settore (5-10 anni), ha uno stipendio annuale lordo che oscilla in media tra i 18.000 € e i 28.000 €.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Odontotecnico
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa l'Odontotecnico?

L’Odontotecnico progetta e realizza i dispositivi medici, come protesi dentarie e apparecchi ortodontici, sulla base delle impronte dentali e delle radiografie fornite dall’odontoiatra. L’odontotecnico non può effettuare alcun intervento o semplice manipolazione nella bocca del paziente, come invece fanno il dentista e l’igienista dentale.

È un professionista a cui sono richieste conoscenze in anatomia dell’apparato boccale, in biomeccanica, in fisica e in chimica. Lavora all’interno di laboratori attrezzati dove, tra i diversi compiti:

  • realizza il calco in gesso dove riprodurre il modello di mascella
  • costruisce i denti “artificiali” del colore, forma e posizione il più possibile simile al dente naturale
  • fabbrica gli apparecchi ortodontici di vario tipo per correggere malformazioni acquisite o congenite della mascella, dei denti o del palato

Vista la particolarità e le dimensioni ridotte dei manufatti su cui lavora, è richiesta precisione, manualità e dimestichezza nell’utilizzo di tecnologie e strumenti per costruire, levigare e rifinire diversi tipi di protesi (provvisoria, fissa e mobile). Trapani, pinze, lime, seghetti, lenti sono alcuni degli attrezzi di cui l’odontotecnico si serve per modellare i diversi materiali (cera, ceramica, leghe nobili, resina, materie plastiche…) impiegati per la fabbricazione di protesi e denti.

Qualunque siano le indicazioni trasmesse del dentista, l’odontotecnico ha il compito di costruire dispositivi medici che restituiscano funzionalità ed estetica al cavo orale, personalizzando le protesi per rispondere alle diverse esigenze dei pazienti. È chiamato, pertanto, ad aggiornarsi costantemente per realizzare manufatti che siano al passo con le innovazioni scientifiche e tecnologiche, utilizzando materiali sempre più sofisticati e moderni che tutelino la salute del paziente.

L’odontotecnico può svolgere l’attività in maniera autonoma dopo aver sostenuto l’esame di abilitazione all’esercizio della professione, oppure lavorare in qualità di dipendente presso strutture sia pubbliche che private.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Odontotecnico?

Sia che si scelga di lavorare come dipendente o come titolare di un laboratorio, si diventa odontotecnici dopo aver conseguito il diploma in un istituto professionale nel settore dei Servizi socio-sanitari, con indirizzo in Arti ausiliarie delle professioni sanitarie, Odontotecnico.

Il corso di studi dura 5 anni:

  • Al termine dei primi tre anni è possibile sostenere un esame per il conseguimento della qualifica di Operatore Meccanico del settore Odontotecnico. La qualifica consente di lavorare esclusivamente come dipendente, supportando il titolare di un laboratorio nelle diverse fasi di produzione delle protesi
  • Per avviare, invece, un’attività autonoma o avere accesso a un corso di laurea universitario (ad es. in Odontoiatria e Protesi Dentaria) è obbligatorio frequentare il biennio di studio successivo, al termine del quale si dovranno sostenere due esami: il primo (di stato) per ottenere il diploma professionale di odontotecnico e il secondo per ottenere l’abilitazione all’esercizio autonomo della professione

L’interno ciclo formativo offre la possibilità di apprendere i segreti del mestiere maturando esperienze attraverso attività di laboratorio e tirocini esterni. Tuttavia, dopo la fine degli studi, è consigliabile svolgere un periodo di stage presso un professionista già affermato per consolidare le competenze apprese.

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione degli Odontotecnici?

Le prospettive d’impiego per un odontotecnico non sono semplici da decifrare. È una professione che si colloca in un settore del mercato del lavoro, che per quanto continui a offrire interessanti opportunità di impiego vista l’elevata expertise della professione, nel corso degli ultimi anni non è apparso molto dinamico.

Per conoscere meglio i dati della professione dell'Odontotecnico dobbiamo guardare alla macrocategoria dei "Altre professioni tecniche della salute" del sistema Excelsior-Unioncamere.

Nel 2018 si registrano 1420 assunzioni di dipendenti su 1430 entrate previste.

Quali sono i requisiti richiesti agli Odontotecnici?

Le aziende che desiderano assumere Odontocecnici cercano almeno i seguenti requisiti:

  • esperienza professionale (lo richiede il 65,2% dei datori di lavoro)
  • esperienza nello stesso settore (è richiesta dal 16,6% dei datori di lavoro)
  • formazione professionale (richiesta dal 0% dei datori di lavoro)

Fonte: Excelsior  Unioncamere

L’odontotecnico, occupato presso un laboratorio in qualità di dipendente e con una consolidata esperienza nel settore (5-10 anni), ha uno stipendio annuale lordo che oscilla in media tra i 18.000 € e i 28.000 €.

Odontotecnico
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa l'Odontotecnico?

L’Odontotecnico progetta e realizza i dispositivi medici, come protesi dentarie e apparecchi ortodontici, sulla base delle impronte dentali e delle radiografie fornite dall’odontoiatra. L’odontotecnico non può effettuare alcun intervento o semplice manipolazione nella bocca del paziente, come invece fanno il dentista e l’igienista dentale.

È un professionista a cui sono richieste conoscenze in anatomia dell’apparato boccale, in biomeccanica, in fisica e in chimica. Lavora all’interno di laboratori attrezzati dove, tra i diversi compiti:

  • realizza il calco in gesso dove riprodurre il modello di mascella
  • costruisce i denti “artificiali” del colore, forma e posizione il più possibile simile al dente naturale
  • fabbrica gli apparecchi ortodontici di vario tipo per correggere malformazioni acquisite o congenite della mascella, dei denti o del palato

Vista la particolarità e le dimensioni ridotte dei manufatti su cui lavora, è richiesta precisione, manualità e dimestichezza nell’utilizzo di tecnologie e strumenti per costruire, levigare e rifinire diversi tipi di protesi (provvisoria, fissa e mobile). Trapani, pinze, lime, seghetti, lenti sono alcuni degli attrezzi di cui l’odontotecnico si serve per modellare i diversi materiali (cera, ceramica, leghe nobili, resina, materie plastiche…) impiegati per la fabbricazione di protesi e denti.

Qualunque siano le indicazioni trasmesse del dentista, l’odontotecnico ha il compito di costruire dispositivi medici che restituiscano funzionalità ed estetica al cavo orale, personalizzando le protesi per rispondere alle diverse esigenze dei pazienti. È chiamato, pertanto, ad aggiornarsi costantemente per realizzare manufatti che siano al passo con le innovazioni scientifiche e tecnologiche, utilizzando materiali sempre più sofisticati e moderni che tutelino la salute del paziente.

L’odontotecnico può svolgere l’attività in maniera autonoma dopo aver sostenuto l’esame di abilitazione all’esercizio della professione, oppure lavorare in qualità di dipendente presso strutture sia pubbliche che private.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
OMS: il 2020 è l'anno degli Infermieri e delle Ostetriche
Secondo quanto stabilito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, il 2020, anno appena cominciato, è ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Tirocini extracurriculari: tipologie e utilità per l'inserimento nel mondo del lavoro
Quanto incidono i tirocini sull’inaugurazione di una carriera lavorativa? Quali sono i settori del mondo del lavoro ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
20
feb
2020
Lavorare in Zara, assunzioni in vista per l'azienda del fashion retail
Tra le insegne del fashion retail più familiari ai consumatori di tutto il mondo c'è senza dubbio Zara, azienda ....
20
feb
2020
ASST Papa Giovanni XIII di Bergamo, concorso per 12 Tecnici di laboratorio e Dietisti
L'ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo ha indetto 2 bandi per l'assunzione a tempo indeterminato di 2 Dietisti e 10 Tecnici ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it