Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Odontoiatra

in Sanità

Chi è e di cosa si occupa l'Odontoiatra?

L’Odontoiatra, noto anche come “dentista”, si occupa della diagnosi, della cura e della prevenzione di patologie che colpiscono i denti, la bocca, le mascelle e i relativi tessuti.

Nell’esercizio della professione, l’odontoiatra svolge interventi molto diversi, dai più semplici e ricorrenti ai più complessi e specifici:

  • la pulizia del tartaro
  • la cura della carie
  • le devitalizzazioni
  • le estrazioni
  • gli impianti
  • le protesi dentarie

Prima di qualunque intervento, l’odontoiatra effettua una diagnosi sullo stato di salute dell’apparato dentario e chiede al paziente informazioni su malattie passate che possono aver influito sulla patologia rilevata o essere importanti nella definizione della cura (anamnesi del paziente).

Ultimata la diagnosi, l’odontoiatra compila una cartella clinica con le informazioni del paziente e propone un trattamento terapeutico e monitora costantemente l'efficacia degli interventi compiuti e dei risultati conseguiti.

Per realizzare il piano terapeutico, l’odontoiatra deve sapere applicare tecniche e procedure di cura, prevenire infezioni fisiche, chimiche e microbiologiche e applicare le tecniche di controllo del dolore connesse ai trattamenti odontoiatrici. È richiesta, pertanto, una preparazione medica di carattere interdisciplinare, che va dalla conoscenza dei fondamenti di anatomia, istologia e fisiologia, alla comprensione dei processi biologici molecolari e dei principi farmacologici.

L’odontoiatra svolge, inoltre, attività di prevenzione: educa il paziente a tecniche di igiene orale e fornisce adeguate informazioni circa le cause delle malattie.

Arricchisce il profilo una adeguata conoscenza di tecniche di comunicazione e relazione interpersonale: la predisposizione verso il cliente è un elemento opportuno che contribuisce a stimolare un certo senso di fiducia.

Come per altre professioni sanitarie, l’odontoiatra opera sia come dipendente di strutture sanitarie e ospedaliere pubbliche e private, sia come libero professionista, avviando uno studio privato dove accoglie pazienti e svolge l’attività in piena autonomia. 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Odontoiatra?

Per esercitare la professione è necessario conseguire la Laurea Magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Il corso di laurea (della durata di 6 anni) è a numero programmato e per accedervi occorre superare la prova di ammissione predisposta dal Miur.

La selezione è aperta a chiunque sia in possesso di un diploma di scuola media superiore. Dovendo scegliere la scuola superiore da frequentare, si suggerisce l’indirizzo odontotecnico o, comunque, in discipline scientifiche che possono vantare una formazione più vicina agli argomenti della prova di ammissione. Tuttavia, per colmare eventuali le lacune, i diplomati possono seguire corsi che preparano ai test di accesso mediante apposite esercitazioni.

Il corso di laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria fornisce le conoscenze mediche specifiche e prevede lo svolgimento di attività formative presso cliniche professionalizzanti.

Il tirocinio professionalizzante è obbligatorio per il conseguimento della laurea magistrale, poiché permette di acquisire conoscenze sul campo indispensabili per l’esercizio della professione.

Dopo il conseguimento della laurea è possibile approfondire ulteriormente le proprie conoscenze-competenze accedendo a scuole di specializzazione post-laurea o frequentando master di primo e secondo livello.

Il possesso della laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria consente di sostenere l’esame di Stato per l’abilitazione alla professione. Il superamento dell’esame da diritto all’iscrizione all’Ordine dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (legge n. 409/1985) e al regolare esercizio della professione di odontoiatra.

Viste le caratteriste della professione, è necessario che l’odontoiatra frequenti corsi di aggiornamento professionale su nuove pratiche e tecniche utili al miglioramento del proprio lavoro. In un mercato sempre più specialistico è opportuno, inoltre, che l’odontoiatra intraprenda percorsi di perfezionamento in ambiti specifici (ad es. chirurgia orale, protesi dentaria, parodontologia, terapia conservativa).

Oltre ai laureati in Odontoiatria e Protesi Dentaria, attualmente in Italia il legittimo esercizio della professione è consentito ai:

  • laureati in Medicina e Chirurgia immatricolati al corso di laurea prima del 28/01/1980 con o senza specializzazione in Odontostomatologia;
  • laureati in Medicina e Chirurgia immatricolati al corso di laurea dopo il 28/1/1980, in possesso del diploma di specializzazione in odontostomatologia o abilitati all'esercizio della odonotoiatria secondo quanto previsto dal D. lgs. 386/98.
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

La condizione occupazionale degli Odontoiatri

Secondo i dati AlmaLaurea (indagine 2020), il tasso di occupazione dei laureati in Odontoiatria e protesi dentaria, che hanno conseguito da 5 anni il titolo accademico, corrisponde al 92,3%.

I laureati in Odontoiatria trovano impiego soprattutto presso enti privati (96,8% del totale); residuale la quota di quelli che lavorano nel pubblico (2,6%). L'attività dell'Odontoiatra può essere svolta in forme diverse, ma soprattutto in libera professione: l'80,8% è infatti impegnato in attività lavorativa di natura autonoma presso studi medici, ambulatori o poliambulatori; il 4,5% svolge la propria professione con un contratto dipendente a tempo indeterminato; il 2,6% con un contratto a tempo determinato. 

Qual è lo stipendio di un Odontoiatra?

Considerando ancora i dati AlmaLaurea, vedremo ora quanto guadagna un Odontoiatra. In media, lo stipendio medio di un laureato in Odontoiatria e protesi dentaria, a 5 anni dal conseguimento del titolo, corrisponde a 2.233 euro mensili netti, con una netta distanza tra la retribuzione registrata per gli uomini (2.321 euro mensili netti) e per le donne (2.081 euro mensili netti).

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Odontoiatra
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa l'Odontoiatra?

L’Odontoiatra, noto anche come “dentista”, si occupa della diagnosi, della cura e della prevenzione di patologie che colpiscono i denti, la bocca, le mascelle e i relativi tessuti.

Nell’esercizio della professione, l’odontoiatra svolge interventi molto diversi, dai più semplici e ricorrenti ai più complessi e specifici:

  • la pulizia del tartaro
  • la cura della carie
  • le devitalizzazioni
  • le estrazioni
  • gli impianti
  • le protesi dentarie

Prima di qualunque intervento, l’odontoiatra effettua una diagnosi sullo stato di salute dell’apparato dentario e chiede al paziente informazioni su malattie passate che possono aver influito sulla patologia rilevata o essere importanti nella definizione della cura (anamnesi del paziente).

Ultimata la diagnosi, l’odontoiatra compila una cartella clinica con le informazioni del paziente e propone un trattamento terapeutico e monitora costantemente l'efficacia degli interventi compiuti e dei risultati conseguiti.

Per realizzare il piano terapeutico, l’odontoiatra deve sapere applicare tecniche e procedure di cura, prevenire infezioni fisiche, chimiche e microbiologiche e applicare le tecniche di controllo del dolore connesse ai trattamenti odontoiatrici. È richiesta, pertanto, una preparazione medica di carattere interdisciplinare, che va dalla conoscenza dei fondamenti di anatomia, istologia e fisiologia, alla comprensione dei processi biologici molecolari e dei principi farmacologici.

L’odontoiatra svolge, inoltre, attività di prevenzione: educa il paziente a tecniche di igiene orale e fornisce adeguate informazioni circa le cause delle malattie.

Arricchisce il profilo una adeguata conoscenza di tecniche di comunicazione e relazione interpersonale: la predisposizione verso il cliente è un elemento opportuno che contribuisce a stimolare un certo senso di fiducia.

Come per altre professioni sanitarie, l’odontoiatra opera sia come dipendente di strutture sanitarie e ospedaliere pubbliche e private, sia come libero professionista, avviando uno studio privato dove accoglie pazienti e svolge l’attività in piena autonomia. 

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Odontoiatra?

Per esercitare la professione è necessario conseguire la Laurea Magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Il corso di laurea (della durata di 6 anni) è a numero programmato e per accedervi occorre superare la prova di ammissione predisposta dal Miur.

La selezione è aperta a chiunque sia in possesso di un diploma di scuola media superiore. Dovendo scegliere la scuola superiore da frequentare, si suggerisce l’indirizzo odontotecnico o, comunque, in discipline scientifiche che possono vantare una formazione più vicina agli argomenti della prova di ammissione. Tuttavia, per colmare eventuali le lacune, i diplomati possono seguire corsi che preparano ai test di accesso mediante apposite esercitazioni.

Il corso di laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria fornisce le conoscenze mediche specifiche e prevede lo svolgimento di attività formative presso cliniche professionalizzanti.

Il tirocinio professionalizzante è obbligatorio per il conseguimento della laurea magistrale, poiché permette di acquisire conoscenze sul campo indispensabili per l’esercizio della professione.

Dopo il conseguimento della laurea è possibile approfondire ulteriormente le proprie conoscenze-competenze accedendo a scuole di specializzazione post-laurea o frequentando master di primo e secondo livello.

Il possesso della laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria consente di sostenere l’esame di Stato per l’abilitazione alla professione. Il superamento dell’esame da diritto all’iscrizione all’Ordine dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (legge n. 409/1985) e al regolare esercizio della professione di odontoiatra.

Viste le caratteriste della professione, è necessario che l’odontoiatra frequenti corsi di aggiornamento professionale su nuove pratiche e tecniche utili al miglioramento del proprio lavoro. In un mercato sempre più specialistico è opportuno, inoltre, che l’odontoiatra intraprenda percorsi di perfezionamento in ambiti specifici (ad es. chirurgia orale, protesi dentaria, parodontologia, terapia conservativa).

Oltre ai laureati in Odontoiatria e Protesi Dentaria, attualmente in Italia il legittimo esercizio della professione è consentito ai:

  • laureati in Medicina e Chirurgia immatricolati al corso di laurea prima del 28/01/1980 con o senza specializzazione in Odontostomatologia;
  • laureati in Medicina e Chirurgia immatricolati al corso di laurea dopo il 28/1/1980, in possesso del diploma di specializzazione in odontostomatologia o abilitati all'esercizio della odonotoiatria secondo quanto previsto dal D. lgs. 386/98.
Numeri della professione

La condizione occupazionale degli Odontoiatri

Secondo i dati AlmaLaurea (indagine 2020), il tasso di occupazione dei laureati in Odontoiatria e protesi dentaria, che hanno conseguito da 5 anni il titolo accademico, corrisponde al 92,3%.

I laureati in Odontoiatria trovano impiego soprattutto presso enti privati (96,8% del totale); residuale la quota di quelli che lavorano nel pubblico (2,6%). L'attività dell'Odontoiatra può essere svolta in forme diverse, ma soprattutto in libera professione: l'80,8% è infatti impegnato in attività lavorativa di natura autonoma presso studi medici, ambulatori o poliambulatori; il 4,5% svolge la propria professione con un contratto dipendente a tempo indeterminato; il 2,6% con un contratto a tempo determinato. 

Qual è lo stipendio di un Odontoiatra?

Considerando ancora i dati AlmaLaurea, vedremo ora quanto guadagna un Odontoiatra. In media, lo stipendio medio di un laureato in Odontoiatria e protesi dentaria, a 5 anni dal conseguimento del titolo, corrisponde a 2.233 euro mensili netti, con una netta distanza tra la retribuzione registrata per gli uomini (2.321 euro mensili netti) e per le donne (2.081 euro mensili netti).

Odontoiatra
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa l'Odontoiatra?

L’Odontoiatra, noto anche come “dentista”, si occupa della diagnosi, della cura e della prevenzione di patologie che colpiscono i denti, la bocca, le mascelle e i relativi tessuti.

Nell’esercizio della professione, l’odontoiatra svolge interventi molto diversi, dai più semplici e ricorrenti ai più complessi e specifici:

  • la pulizia del tartaro
  • la cura della carie
  • le devitalizzazioni
  • le estrazioni
  • gli impianti
  • le protesi dentarie

Prima di qualunque intervento, l’odontoiatra effettua una diagnosi sullo stato di salute dell’apparato dentario e chiede al paziente informazioni su malattie passate che possono aver influito sulla patologia rilevata o essere importanti nella definizione della cura (anamnesi del paziente).

Ultimata la diagnosi, l’odontoiatra compila una cartella clinica con le informazioni del paziente e propone un trattamento terapeutico e monitora costantemente l'efficacia degli interventi compiuti e dei risultati conseguiti.

Per realizzare il piano terapeutico, l’odontoiatra deve sapere applicare tecniche e procedure di cura, prevenire infezioni fisiche, chimiche e microbiologiche e applicare le tecniche di controllo del dolore connesse ai trattamenti odontoiatrici. È richiesta, pertanto, una preparazione medica di carattere interdisciplinare, che va dalla conoscenza dei fondamenti di anatomia, istologia e fisiologia, alla comprensione dei processi biologici molecolari e dei principi farmacologici.

L’odontoiatra svolge, inoltre, attività di prevenzione: educa il paziente a tecniche di igiene orale e fornisce adeguate informazioni circa le cause delle malattie.

Arricchisce il profilo una adeguata conoscenza di tecniche di comunicazione e relazione interpersonale: la predisposizione verso il cliente è un elemento opportuno che contribuisce a stimolare un certo senso di fiducia.

Come per altre professioni sanitarie, l’odontoiatra opera sia come dipendente di strutture sanitarie e ospedaliere pubbliche e private, sia come libero professionista, avviando uno studio privato dove accoglie pazienti e svolge l’attività in piena autonomia. 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Professioni della sanità e della salute: quali sono le principali, ruoli e mansioni
In questo articolo elencheremo alcune delle principali professioni sanitarie del nostro Paese e spiegheremo di cosa si occupano. ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Che cos'è l'Erasmus+ Traineeship e come funziona
Tra i fattori che oggi facilitano l’inserimento nel contesto lavorativo, di certo troviamo la partecipazione a programmi ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
01
ago
2021
ASST Rhodense: avviso per Dirigenti psicologi
Presso la ASST Rhodense (Regione Lombardia) è stato indetto un avviso pubblico finalizzato alla costituzione di 2 rapporti ....
31
lug
2021
ASP Luigi Panzeri: avviso per incarichi a Educatori
Presso la ASP "Luigi Panzeri" di Mozzate (CO) è stato indetto un avviso di procedura comparativa finalizzato alla formazione ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it