Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Meteorologo

in Agricoltura e Ambiente

Chi è e di cosa si occupa il Meteorologo?

Il Meteorologo è un professionista ad alta specializzazione che si occupa di studiare l’andamento degli eventi atmosferici nel breve periodo (a differenza del climatologo, che invece studia i mutamenti climatici su periodi di decenni o secoli, con lo sguardo puntato sia verso il futuro che verso il passato).

L’Organizzazione Mondiale della Meteorologia (WMO - World Meteorological Organization) prevede due figure professionali: il Meteorologo e il Tecnico meteorologo.

Le due professioni sono ben distinte:

  • Il Meteorologo si occupa principalmente dell’elaborazione dati e interpretazione delle carte meteorologiche volte a realizzare e diffondere le previsioni meteorologiche;
  • Il Tecnico meteorologo si occupa principalmente della produzione del dato meteorologico e di tutte le strumentazioni meteorologiche che producono e gestiscono questi dati (stazioni meteorologiche, radar meteorologico, archivi e data base, etc.) 

Il Meteorologo e il Tecnico meteorologo sono professioni che hanno numerose e diversificate applicazioni. Per esempio: nel turismo, nei trasporti terrestri, navali, aerei, nell’agricoltura, nella produzione di energia rinnovabile, negli eventi sportivi o spettacoli, nella Protezione Civile, nella gestione delle emergenze. I meteorologi sono occupati anche nell’educazione negli ISS, in Università e negli enti di ricerca.

 Un elenco più esaustivo di dove lavorano i meteorologi lo si trova qui.

La professione del Meteorologo è regolamentata dal punto di vista legislativo dalla Legge 4/2013 (relativa alle Associazioni Professionali), in quanto è una professione non organizzata in Albi, Ordini o Collegi. 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Meteorologo?

Per diventare meteorologo è consigliabile innanzitutto seguire un percorso di studi superiore in materie tecniche o scientifiche, come per esempio quello che possono offrire i Licei Scientifici (qui un elenco dei Licei Scientifici presenti in Italia) e gli Istituti Tecnici (qui un elenco degli Istituti Tecnici a indirizzo tecnologico presenti in Italia).

Si deve successivamente conseguire una laurea triennale in fisica dell’atmosfera e meteorologia (in Italia sono attive lauree in questo settore nell’Università di Roma Tor Vergata e nell’Università di Bologna), e subito dopo una specializzazione, preferibilmente nella stessa area disciplinare o in fisica o in fisica dei sistemi complessi.

Infine è consigliabile specializzarsi ulteriormente attraverso l’ampio sistema di Corsi o Master dedicati alla materia.

In termini generali, per diventare meteorologo bisogna acquisire competenze in diversi ambiti, tra cui:

  • fisica
  • fisica della materia e dei fluidi
  • statistica
  • matematica
  • linguaggi di programmazione e software
  • sistemi di archiviazione in database
  • lingua inglese
  • elaborazione di modelli meteorologici
  • analisi, sintesi e comparazione

È inoltre importante che il meteorologo sia disposto a seguire la flessibilità nei metodi e nei tempi di lavoro, soprattutto in situazioni di emergenza.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione dei Meteorologi?

Per conoscere i dati occupazionali dei meteorologi è necessario guardare alla macrocategoria dei "Geologi, Meteorologi, Geofisici e Professioni Assimilate". Circa il 70% degli occupati nel settore ha una posizione indipendente, mentre il restante 30% è composto da dipendenti. Questo settore è in stabilità nonostante la generale diminuzione prevista per gli "Specialisti in scienze matematiche, informatiche, chimiche, fisiche e naturali". In generale si prevede di passare dalle 203.103 unità del 2014 alle 200.060 unità del 2018, con una variazione del -1,5%.

Previsione occupati 2014-2018

Meteorologo-1

Fonte: Isfol

Non esistono stime sulle tendenze di previsione specifiche sulla professione di Meteorologo. Questo anche perché la normativa di settore è attualmente sottoposta a un periodo di revisione che, come auspicano gli operatori, si spera possa formalizzarla in maniera più puntuale come avviene in altri Paesi.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Meteorologo
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa il Meteorologo?

Il Meteorologo è un professionista ad alta specializzazione che si occupa di studiare l’andamento degli eventi atmosferici nel breve periodo (a differenza del climatologo, che invece studia i mutamenti climatici su periodi di decenni o secoli, con lo sguardo puntato sia verso il futuro che verso il passato).

L’Organizzazione Mondiale della Meteorologia (WMO - World Meteorological Organization) prevede due figure professionali: il Meteorologo e il Tecnico meteorologo.

Le due professioni sono ben distinte:

  • Il Meteorologo si occupa principalmente dell’elaborazione dati e interpretazione delle carte meteorologiche volte a realizzare e diffondere le previsioni meteorologiche;
  • Il Tecnico meteorologo si occupa principalmente della produzione del dato meteorologico e di tutte le strumentazioni meteorologiche che producono e gestiscono questi dati (stazioni meteorologiche, radar meteorologico, archivi e data base, etc.) 

Il Meteorologo e il Tecnico meteorologo sono professioni che hanno numerose e diversificate applicazioni. Per esempio: nel turismo, nei trasporti terrestri, navali, aerei, nell’agricoltura, nella produzione di energia rinnovabile, negli eventi sportivi o spettacoli, nella Protezione Civile, nella gestione delle emergenze. I meteorologi sono occupati anche nell’educazione negli ISS, in Università e negli enti di ricerca.

 Un elenco più esaustivo di dove lavorano i meteorologi lo si trova qui.

La professione del Meteorologo è regolamentata dal punto di vista legislativo dalla Legge 4/2013 (relativa alle Associazioni Professionali), in quanto è una professione non organizzata in Albi, Ordini o Collegi. 

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Meteorologo?

Per diventare meteorologo è consigliabile innanzitutto seguire un percorso di studi superiore in materie tecniche o scientifiche, come per esempio quello che possono offrire i Licei Scientifici (qui un elenco dei Licei Scientifici presenti in Italia) e gli Istituti Tecnici (qui un elenco degli Istituti Tecnici a indirizzo tecnologico presenti in Italia).

Si deve successivamente conseguire una laurea triennale in fisica dell’atmosfera e meteorologia (in Italia sono attive lauree in questo settore nell’Università di Roma Tor Vergata e nell’Università di Bologna), e subito dopo una specializzazione, preferibilmente nella stessa area disciplinare o in fisica o in fisica dei sistemi complessi.

Infine è consigliabile specializzarsi ulteriormente attraverso l’ampio sistema di Corsi o Master dedicati alla materia.

In termini generali, per diventare meteorologo bisogna acquisire competenze in diversi ambiti, tra cui:

  • fisica
  • fisica della materia e dei fluidi
  • statistica
  • matematica
  • linguaggi di programmazione e software
  • sistemi di archiviazione in database
  • lingua inglese
  • elaborazione di modelli meteorologici
  • analisi, sintesi e comparazione

È inoltre importante che il meteorologo sia disposto a seguire la flessibilità nei metodi e nei tempi di lavoro, soprattutto in situazioni di emergenza.

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione dei Meteorologi?

Per conoscere i dati occupazionali dei meteorologi è necessario guardare alla macrocategoria dei "Geologi, Meteorologi, Geofisici e Professioni Assimilate". Circa il 70% degli occupati nel settore ha una posizione indipendente, mentre il restante 30% è composto da dipendenti. Questo settore è in stabilità nonostante la generale diminuzione prevista per gli "Specialisti in scienze matematiche, informatiche, chimiche, fisiche e naturali". In generale si prevede di passare dalle 203.103 unità del 2014 alle 200.060 unità del 2018, con una variazione del -1,5%.

Previsione occupati 2014-2018

Meteorologo-1

Fonte: Isfol

Non esistono stime sulle tendenze di previsione specifiche sulla professione di Meteorologo. Questo anche perché la normativa di settore è attualmente sottoposta a un periodo di revisione che, come auspicano gli operatori, si spera possa formalizzarla in maniera più puntuale come avviene in altri Paesi.

Meteorologo
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa il Meteorologo?

Il Meteorologo è un professionista ad alta specializzazione che si occupa di studiare l’andamento degli eventi atmosferici nel breve periodo (a differenza del climatologo, che invece studia i mutamenti climatici su periodi di decenni o secoli, con lo sguardo puntato sia verso il futuro che verso il passato).

L’Organizzazione Mondiale della Meteorologia (WMO - World Meteorological Organization) prevede due figure professionali: il Meteorologo e il Tecnico meteorologo.

Le due professioni sono ben distinte:

  • Il Meteorologo si occupa principalmente dell’elaborazione dati e interpretazione delle carte meteorologiche volte a realizzare e diffondere le previsioni meteorologiche;
  • Il Tecnico meteorologo si occupa principalmente della produzione del dato meteorologico e di tutte le strumentazioni meteorologiche che producono e gestiscono questi dati (stazioni meteorologiche, radar meteorologico, archivi e data base, etc.) 

Il Meteorologo e il Tecnico meteorologo sono professioni che hanno numerose e diversificate applicazioni. Per esempio: nel turismo, nei trasporti terrestri, navali, aerei, nell’agricoltura, nella produzione di energia rinnovabile, negli eventi sportivi o spettacoli, nella Protezione Civile, nella gestione delle emergenze. I meteorologi sono occupati anche nell’educazione negli ISS, in Università e negli enti di ricerca.

 Un elenco più esaustivo di dove lavorano i meteorologi lo si trova qui.

La professione del Meteorologo è regolamentata dal punto di vista legislativo dalla Legge 4/2013 (relativa alle Associazioni Professionali), in quanto è una professione non organizzata in Albi, Ordini o Collegi. 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Video correlati
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Chi è il Biologo e cosa fa
Quando si pensa alla natura, vengono in mente diverse professioni. Una di queste è certamente quella del Biologo: ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Cos'è una PEC, a che serve e come farla
Se pensiamo a come il sistema della comunicazione si è evoluto nel corso degli ultimi anni, risulta evidente ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
01
ott
2020
Università Sapienza: concorso per 13 posti di Ricercatore tipo A e B presso vari dipartimenti
Con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 22 e del 25 settembre 2020, sezione Concorsi ed esami nn. 74 e 75, l’Università ....
28
set
2020
Fondazione Erba: premi per 45.000 euro a laureati in Biologia, Farmacia, CTF, Chimica, Medicina e altre discipline biomediche
La Fondazione Carlo Erba ha bandito l’edizione 2020 dei suoi Premi di laurea, destinati a valorizzare il lavoro di ....
26
set
2020
Istituto Neuroscienze CNR: Assegni di ricerca da 19.367 euro a laureati in Biologia, Biotecnologie mediche e Neurobiologia
L’Istituto di Neuroscienze del CNR, sede di Milano, ha pubblicato un bando finalizzato al conferimento di 3 Assegni ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it