Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Meteorologo

in Agricoltura e Ambiente

Chi è e di cosa si occupa il Meteorologo?

Il Meteorologo è un professionista ad alta specializzazione che si occupa di studiare l’andamento degli eventi atmosferici nel breve periodo (a differenza del climatologo, che invece studia i mutamenti climatici sulla lunga distanza, con lo sguardo puntato sia verso il futuro che verso il passato).

Queste sono alcune delle mansioni che un meteorologo è chiamato a svolgere:

  • monitoraggio della situazione meteorologica
  • installazione, messa in opera e controllo delle strumentazioni per il rilevamento
  • elaborazione delle previsioni sulla breve distanza
  • utilizzo di strumentazioni statistiche e matematiche utili alla definizione di piani di previsione
  • traduzione e divulgazione dei risultati delle ricerche in linguaggio facile e condiviso

Il suo lavoro è sostanzialmente diretto all’elaborazione di previsioni inerenti i fenomeni meteorologici e le temperature e alla comunicazione di tali previsioni a chi ne faccia richiesta, per esempio aziende dell’industria dell’intrattenimento e del turismo che vogliano mettere in piedi una manifestazione all’aperto, aziende che operano nel settore agricolo, compagnie aeree che vogliano controllare i parametri di sicurezza dei voli o istituzioni che debbano far fronte a emergenze climatiche.

Il meteorologo lavora soprattutto per istituti di consulenza ambientale o per enti di ricerca (pubblici o privati). Può tuttavia trovare occupazione anche nel settore dell’industria, per esempio in aziende che operano nel campo di ricerca e sviluppo e nella costruzione degli strumenti utili alla rilevazione meteorologica. Può inoltre essere collocato nel settore meccanico, in quello aerospaziale e in quello della comunicazione.

La professione non è regolamentata dal punto di vista legislativo e non esiste un Albo né un Ordine dei meteorologi a cui fare riferimento. Tuttavia negli ultimi tempi, dati il crescente interesse in materia e la crescente puntualità degli strumenti di rilevazione, si sta procedendo verso una ridefinizione della professione. Si faccia per esempio riferimento a quanto è avvenuto in Emilia Romagna dove, con la delibera della giunta regionale 959 del 30 giugno 2014, è stato formalizzato il profilo professionale del Tecnico in meteo-climatologia operativa.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Meteorologo?

Per diventare meteorologo è consigliabile innanzitutto seguire un percorso di studi superiore in materie tecniche o scientifiche, come per esempio quello che possono offrire i Licei Scientifici (qui un elenco dei Licei Scientifici presenti in Italia) e gli Istituti Tecnici (qui un elenco degli Istituti Tecnici a indirizzo tecnologico presenti in Italia).

Si deve successivamente conseguire una laurea triennale in fisica dell’atmosfera e meteorologia (in Italia sono attive lauree in questo settore nell’Università di Roma Tor Vergata e nell’Università di Bologna), e subito dopo una specializzazione, preferibilmente nella stessa area disciplinare o in fisica o in fisica dei sistemi complessi.

Infine è consigliabile specializzarsi ulteriormente attraverso l’ampio sistema di Corsi o Master dedicati alla materia.

In termini generali, per diventare meteorologo bisogna acquisire competenze in diversi ambiti, tra cui:

  • fisica
  • fisica della materia e dei fluidi
  • statistica
  • matematica
  • linguaggi di programmazione e software
  • sistemi di archiviazione in database
  • lingua inglese
  • elaborazione di modelli meteorologici
  • analisi, sintesi e comparazione

È inoltre importante che il meteorologo sia disposto a seguire la flessibilità nei metodi e nei tempi di lavoro, soprattutto in situazioni di emergenza.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione dei Meteorologi?

Per conoscere i dati occupazionali dei meteorologi è necessario guardare alla macrocategoria dei "Geologi, Meteorologi, Geofisici e Professioni Assimilate". Circa il 70% degli occupati nel settore ha una posizione indipendente, mentre il restante 30% è composto da dipendenti. Questo settore è in stabilità nonostante la generale diminuzione prevista per gli "Specialisti in scienze matematiche, informatiche, chimiche, fisiche e naturali". In generale si prevede di passare dalle 203.103 unità del 2014 alle 200.060 unità del 2018, con una variazione del -1,5%.

Previsione occupati 2014-2018

Meteorologo-1

Fonte: Isfol

Non esistono stime sulle tendenze di previsione specifiche sulla professione di Meteorologo. Questo anche perché la normativa di settore è attualmente sottoposta a un periodo di revisione che, come auspicano gli operatori, si spera possa formalizzarla in maniera più puntuale come avviene in altri Paesi.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Meteorologo
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa il Meteorologo?

Il Meteorologo è un professionista ad alta specializzazione che si occupa di studiare l’andamento degli eventi atmosferici nel breve periodo (a differenza del climatologo, che invece studia i mutamenti climatici sulla lunga distanza, con lo sguardo puntato sia verso il futuro che verso il passato).

Queste sono alcune delle mansioni che un meteorologo è chiamato a svolgere:

  • monitoraggio della situazione meteorologica
  • installazione, messa in opera e controllo delle strumentazioni per il rilevamento
  • elaborazione delle previsioni sulla breve distanza
  • utilizzo di strumentazioni statistiche e matematiche utili alla definizione di piani di previsione
  • traduzione e divulgazione dei risultati delle ricerche in linguaggio facile e condiviso

Il suo lavoro è sostanzialmente diretto all’elaborazione di previsioni inerenti i fenomeni meteorologici e le temperature e alla comunicazione di tali previsioni a chi ne faccia richiesta, per esempio aziende dell’industria dell’intrattenimento e del turismo che vogliano mettere in piedi una manifestazione all’aperto, aziende che operano nel settore agricolo, compagnie aeree che vogliano controllare i parametri di sicurezza dei voli o istituzioni che debbano far fronte a emergenze climatiche.

Il meteorologo lavora soprattutto per istituti di consulenza ambientale o per enti di ricerca (pubblici o privati). Può tuttavia trovare occupazione anche nel settore dell’industria, per esempio in aziende che operano nel campo di ricerca e sviluppo e nella costruzione degli strumenti utili alla rilevazione meteorologica. Può inoltre essere collocato nel settore meccanico, in quello aerospaziale e in quello della comunicazione.

La professione non è regolamentata dal punto di vista legislativo e non esiste un Albo né un Ordine dei meteorologi a cui fare riferimento. Tuttavia negli ultimi tempi, dati il crescente interesse in materia e la crescente puntualità degli strumenti di rilevazione, si sta procedendo verso una ridefinizione della professione. Si faccia per esempio riferimento a quanto è avvenuto in Emilia Romagna dove, con la delibera della giunta regionale 959 del 30 giugno 2014, è stato formalizzato il profilo professionale del Tecnico in meteo-climatologia operativa.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Meteorologo?

Per diventare meteorologo è consigliabile innanzitutto seguire un percorso di studi superiore in materie tecniche o scientifiche, come per esempio quello che possono offrire i Licei Scientifici (qui un elenco dei Licei Scientifici presenti in Italia) e gli Istituti Tecnici (qui un elenco degli Istituti Tecnici a indirizzo tecnologico presenti in Italia).

Si deve successivamente conseguire una laurea triennale in fisica dell’atmosfera e meteorologia (in Italia sono attive lauree in questo settore nell’Università di Roma Tor Vergata e nell’Università di Bologna), e subito dopo una specializzazione, preferibilmente nella stessa area disciplinare o in fisica o in fisica dei sistemi complessi.

Infine è consigliabile specializzarsi ulteriormente attraverso l’ampio sistema di Corsi o Master dedicati alla materia.

In termini generali, per diventare meteorologo bisogna acquisire competenze in diversi ambiti, tra cui:

  • fisica
  • fisica della materia e dei fluidi
  • statistica
  • matematica
  • linguaggi di programmazione e software
  • sistemi di archiviazione in database
  • lingua inglese
  • elaborazione di modelli meteorologici
  • analisi, sintesi e comparazione

È inoltre importante che il meteorologo sia disposto a seguire la flessibilità nei metodi e nei tempi di lavoro, soprattutto in situazioni di emergenza.

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione dei Meteorologi?

Per conoscere i dati occupazionali dei meteorologi è necessario guardare alla macrocategoria dei "Geologi, Meteorologi, Geofisici e Professioni Assimilate". Circa il 70% degli occupati nel settore ha una posizione indipendente, mentre il restante 30% è composto da dipendenti. Questo settore è in stabilità nonostante la generale diminuzione prevista per gli "Specialisti in scienze matematiche, informatiche, chimiche, fisiche e naturali". In generale si prevede di passare dalle 203.103 unità del 2014 alle 200.060 unità del 2018, con una variazione del -1,5%.

Previsione occupati 2014-2018

Meteorologo-1

Fonte: Isfol

Non esistono stime sulle tendenze di previsione specifiche sulla professione di Meteorologo. Questo anche perché la normativa di settore è attualmente sottoposta a un periodo di revisione che, come auspicano gli operatori, si spera possa formalizzarla in maniera più puntuale come avviene in altri Paesi.

Meteorologo
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa il Meteorologo?

Il Meteorologo è un professionista ad alta specializzazione che si occupa di studiare l’andamento degli eventi atmosferici nel breve periodo (a differenza del climatologo, che invece studia i mutamenti climatici sulla lunga distanza, con lo sguardo puntato sia verso il futuro che verso il passato).

Queste sono alcune delle mansioni che un meteorologo è chiamato a svolgere:

  • monitoraggio della situazione meteorologica
  • installazione, messa in opera e controllo delle strumentazioni per il rilevamento
  • elaborazione delle previsioni sulla breve distanza
  • utilizzo di strumentazioni statistiche e matematiche utili alla definizione di piani di previsione
  • traduzione e divulgazione dei risultati delle ricerche in linguaggio facile e condiviso

Il suo lavoro è sostanzialmente diretto all’elaborazione di previsioni inerenti i fenomeni meteorologici e le temperature e alla comunicazione di tali previsioni a chi ne faccia richiesta, per esempio aziende dell’industria dell’intrattenimento e del turismo che vogliano mettere in piedi una manifestazione all’aperto, aziende che operano nel settore agricolo, compagnie aeree che vogliano controllare i parametri di sicurezza dei voli o istituzioni che debbano far fronte a emergenze climatiche.

Il meteorologo lavora soprattutto per istituti di consulenza ambientale o per enti di ricerca (pubblici o privati). Può tuttavia trovare occupazione anche nel settore dell’industria, per esempio in aziende che operano nel campo di ricerca e sviluppo e nella costruzione degli strumenti utili alla rilevazione meteorologica. Può inoltre essere collocato nel settore meccanico, in quello aerospaziale e in quello della comunicazione.

La professione non è regolamentata dal punto di vista legislativo e non esiste un Albo né un Ordine dei meteorologi a cui fare riferimento. Tuttavia negli ultimi tempi, dati il crescente interesse in materia e la crescente puntualità degli strumenti di rilevazione, si sta procedendo verso una ridefinizione della professione. Si faccia per esempio riferimento a quanto è avvenuto in Emilia Romagna dove, con la delibera della giunta regionale 959 del 30 giugno 2014, è stato formalizzato il profilo professionale del Tecnico in meteo-climatologia operativa.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Video correlati
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Blockchain, le professioni richieste
Efficienza, innovazione e cybersecurity: sono le tre priorità sulle quali oggi si focalizzano molte delle attenzioni ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Cos'è una PEC, a che serve e come farla
Se pensiamo a come il sistema della comunicazione si è evoluto nel corso degli ultimi anni, risulta evidente ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
06
lug
2020
Università di Padova, concorsi per 18 Ricercatori di tipo A
Con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 3 luglio 2020, sezione Concorsi ed esami n. 51, sono stati banditi presso ....
06
lug
2020
Lavorare nell'ICT: Altea federation assume personale
Altea federation è un brand sotto il quale cooperano numerose società di consulenza aziendale attraverso un ....
04
lug
2020
Gran Sasso Science  Institute: 11 Assegni di ricerca fino a 45.000 euro in area Fisica, Matematica e Informatica
Il Gran Sasso Science Institute ha indetto una procedura di selezione per l'assegnazione di 11 Assegni di ricerca per le ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it