Home wecanjob.it
Logo WeCanJob

Le professioni: Insegnante scuola secondaria

in Formazione

Chi è e di cosa si occupa l'Insegnante di scuola secondaria?

L’Insegnante di scuola secondaria insegna discipline umanistiche, tecniche o scientifiche agli allievi che devono completare il percorso dell’obbligo scolastico. Oltre a questo, l'Insegnante:

  • Cura gli aspetti organizzativi della didattica
  • Progetta l’offerta educativa e quella formativa
  • Gestisce i corsi, tiene le lezioni in una o più classi e sovraintende alle attività in aula o in laboratorio
  • Prepara gli argomenti oggetto delle lezioni e il materiale didattico
  • Compie verifiche scritte e orali, corregge i compiti degli allievi, monitora e valuta l’andamento della classe e lo svolgimento del programma di studi
  • Somministra prove ed esami
  • Partecipa alle riunioni del Collegio docenti
  • Compila il registro di classe
  • Organizza visite didattiche
  • Cura i rapporti con le famiglie

L'insegnante inoltre gestisce la fase di programmazione, individua le attività didattiche da svolgere nell’anno scolastico e ne indica le finalità educative, oltre che quelle formative, conosce i metodi e le procedure idonee ad apprendere o insegnare ad apprendere.

Chi svolge questa attività è comprensivo, intuitivo e dotato di tatto. Individua e cerca di soddisfare le esigenze formative degli studenti, è attento alle loro inclinazioni. Li supporta, li orienta e fornisce loro consigli. Trasmette agli allievi il metodo di studio, individua i punti di forza e di debolezza di ciascuno e, con senso critico, fornisce approcci diversi per superare le difficoltà e i problemi. All’occorrenza, quindi, svolge attività didattica integrativa o di recupero.

È una persona dotata di autocontrollo, è responsabile ed è in grado di fornire supporto emotivo. Conosce il modo di agire umano e le dinamiche di gruppo, le influenze, le tendenze sociali, le etnicità e le diverse culture, riconosce le differenze individuali nelle attitudini, nella personalità e negli interessi. Ha dimestichezza con i meccanismi di apprendimento e di motivazione, sa valutare e trattare i disordini comportamentali e quelli affettivi. Coadiuva il personale specializzato che accompagna e supporta gli allievi in situazioni di difficoltà cognitiva.

L’insegnante si aggiorna costantemente, è curioso e desideroso di sapere. È di indole riflessiva e analitica, ha fiducia nelle proprie capacità intellettuali. Ha attitudine a leggere e comprendere informazioni, a scrivere ed esporre idee e concetti in maniera chiara ed efficace. È cooperativo e collaborativo, è abile nello stabilire relazioni interpersonali e rapporti di lavoro duraturi con i colleghi.   

Il lavoro è svolto presso istituti scolastici statali o privati, con incarichi temporanei (supplenze) o a tempo indeterminato (in ruolo).

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Insegnante di scuola secondaria?

Per accedere alla professione di insegnante di scuola secondaria è richiesta la laurea magistrale nella materia oggetto di insegnamento (Lettere classiche o moderne, in Lingue straniere, in Matematica e Fisica o in Scienze Biologiche…).

È il ministero che stabilisce i requisiti per accedere all'insegnamento delle singole materie (qui ulteriori dettagli).

Per “entrare in ruolo”, e quindi lavorare a tempo indeterminato nella scuola statale, è necessario superare un concorso pubblico, previa abilitazione all’insegnamento attraverso un Tirocinio formativo attivo, conseguito presso le Istituzioni Accademiche o gli Istituti di Alta formazione. Prima di sostenere il concorso e prima dell’abilitazione, però, l’insegnante può comunque ricoprire incarichi temporanei ed essere chiamato per supplenze di docenti assenti.

Il percorso per insegnare in una scuola privata, invece, è più diretto: è sufficiente presentare il curriculum vitae con le proprie esperienze e sostenere un colloquio. 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Per una maggiore comprensione dei dati occupazionali è necessario distinguere fra gli Insegnanti di scuola secondaria inferiore e superiore.

Quali sono i dati sull'occupazione degli Insegnanti di scuola secondaria inferiore?

Per i professori di scuola secondaria inferiore continuano a crescere le prospettive di assunzione. Nel 2015 sono previste 710 assunzioni per le quali 8 su 10 con contratto a tempo determinato. Il dato della domanda è in leggero ma costante aumento. Si è passati infatti dal 1,01‰ del 2013 al 1,09‰ del 2014. Per il 2015 si prevede un ulteriore incremento fino al 1,24‰.

Tendenza della domanda nel triennio 2013-2015

Insegnante secondaria-1

Fonte: Excelsior Unioncamere

Gli istituti scolastici ricercano persone che abbiano conseguito la laurea, che conoscano una lingua straniera e siano in possesso di nozioni informatiche. Il 43% delle assunzioni è stata prevista con un contratto part-time. Non è indispensabile, per entrare nel settore, aver maturato esperienze professionali affini. Avere un background ricco di esperienze nel campo dell’istruzione e della formazione può agevolare l’ingresso nel settore. Ma non è ritenuto fondamentale.

Quali sono i dati sull'occupazione degli Insegnanti di scuola secondaria superiore?

Per quanto riguarda gli Insegnanti di scuola secondaria superiore, la tendenza della domanda è altalenante nell'ultimo triennio. Si è passati infatti dal 1,89‰ del 2013 al 2,62‰ del 2014. Per il 2015 si prevede un leggero calo al 2‰ e si prevede di assumere 1.370 unità.

Tendenza della domanda nel triennio 2013-2015

Insegnante secondaria-2

Fonte: Excelsior Unioncamere

Anche per gli istituti scolastici superiori si ricercano persone che abbiano conseguito la laurea, che conoscano una lingua straniera e siano in possesso di nozioni informatiche. Circa la metà delle assunzioni è prevista con un contratto part-time e l'86% con contratti a tempo determinato.

Per entrambi profili lo stipendio annuo lordo dell’insegnante di scuola secondaria (con 5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 15.000 e i 20.000 €. La retribuzione varia sensibilmente a seconda del tipo di contratto e di scuola, se pubblica o privata.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Insegnante scuola secondaria
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa l'Insegnante di scuola secondaria?

L’Insegnante di scuola secondaria insegna discipline umanistiche, tecniche o scientifiche agli allievi che devono completare il percorso dell’obbligo scolastico. Oltre a questo, l'Insegnante:

  • Cura gli aspetti organizzativi della didattica
  • Progetta l’offerta educativa e quella formativa
  • Gestisce i corsi, tiene le lezioni in una o più classi e sovraintende alle attività in aula o in laboratorio
  • Prepara gli argomenti oggetto delle lezioni e il materiale didattico
  • Compie verifiche scritte e orali, corregge i compiti degli allievi, monitora e valuta l’andamento della classe e lo svolgimento del programma di studi
  • Somministra prove ed esami
  • Partecipa alle riunioni del Collegio docenti
  • Compila il registro di classe
  • Organizza visite didattiche
  • Cura i rapporti con le famiglie

L'insegnante inoltre gestisce la fase di programmazione, individua le attività didattiche da svolgere nell’anno scolastico e ne indica le finalità educative, oltre che quelle formative, conosce i metodi e le procedure idonee ad apprendere o insegnare ad apprendere.

Chi svolge questa attività è comprensivo, intuitivo e dotato di tatto. Individua e cerca di soddisfare le esigenze formative degli studenti, è attento alle loro inclinazioni. Li supporta, li orienta e fornisce loro consigli. Trasmette agli allievi il metodo di studio, individua i punti di forza e di debolezza di ciascuno e, con senso critico, fornisce approcci diversi per superare le difficoltà e i problemi. All’occorrenza, quindi, svolge attività didattica integrativa o di recupero.

È una persona dotata di autocontrollo, è responsabile ed è in grado di fornire supporto emotivo. Conosce il modo di agire umano e le dinamiche di gruppo, le influenze, le tendenze sociali, le etnicità e le diverse culture, riconosce le differenze individuali nelle attitudini, nella personalità e negli interessi. Ha dimestichezza con i meccanismi di apprendimento e di motivazione, sa valutare e trattare i disordini comportamentali e quelli affettivi. Coadiuva il personale specializzato che accompagna e supporta gli allievi in situazioni di difficoltà cognitiva.

L’insegnante si aggiorna costantemente, è curioso e desideroso di sapere. È di indole riflessiva e analitica, ha fiducia nelle proprie capacità intellettuali. Ha attitudine a leggere e comprendere informazioni, a scrivere ed esporre idee e concetti in maniera chiara ed efficace. È cooperativo e collaborativo, è abile nello stabilire relazioni interpersonali e rapporti di lavoro duraturi con i colleghi.   

Il lavoro è svolto presso istituti scolastici statali o privati, con incarichi temporanei (supplenze) o a tempo indeterminato (in ruolo).

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Insegnante di scuola secondaria?

Per accedere alla professione di insegnante di scuola secondaria è richiesta la laurea magistrale nella materia oggetto di insegnamento (Lettere classiche o moderne, in Lingue straniere, in Matematica e Fisica o in Scienze Biologiche…).

È il ministero che stabilisce i requisiti per accedere all'insegnamento delle singole materie (qui ulteriori dettagli).

Per “entrare in ruolo”, e quindi lavorare a tempo indeterminato nella scuola statale, è necessario superare un concorso pubblico, previa abilitazione all’insegnamento attraverso un Tirocinio formativo attivo, conseguito presso le Istituzioni Accademiche o gli Istituti di Alta formazione. Prima di sostenere il concorso e prima dell’abilitazione, però, l’insegnante può comunque ricoprire incarichi temporanei ed essere chiamato per supplenze di docenti assenti.

Il percorso per insegnare in una scuola privata, invece, è più diretto: è sufficiente presentare il curriculum vitae con le proprie esperienze e sostenere un colloquio. 

Numeri della professione

Per una maggiore comprensione dei dati occupazionali è necessario distinguere fra gli Insegnanti di scuola secondaria inferiore e superiore.

Quali sono i dati sull'occupazione degli Insegnanti di scuola secondaria inferiore?

Per i professori di scuola secondaria inferiore continuano a crescere le prospettive di assunzione. Nel 2015 sono previste 710 assunzioni per le quali 8 su 10 con contratto a tempo determinato. Il dato della domanda è in leggero ma costante aumento. Si è passati infatti dal 1,01‰ del 2013 al 1,09‰ del 2014. Per il 2015 si prevede un ulteriore incremento fino al 1,24‰.

Tendenza della domanda nel triennio 2013-2015

Insegnante secondaria-1

Fonte: Excelsior Unioncamere

Gli istituti scolastici ricercano persone che abbiano conseguito la laurea, che conoscano una lingua straniera e siano in possesso di nozioni informatiche. Il 43% delle assunzioni è stata prevista con un contratto part-time. Non è indispensabile, per entrare nel settore, aver maturato esperienze professionali affini. Avere un background ricco di esperienze nel campo dell’istruzione e della formazione può agevolare l’ingresso nel settore. Ma non è ritenuto fondamentale.

Quali sono i dati sull'occupazione degli Insegnanti di scuola secondaria superiore?

Per quanto riguarda gli Insegnanti di scuola secondaria superiore, la tendenza della domanda è altalenante nell'ultimo triennio. Si è passati infatti dal 1,89‰ del 2013 al 2,62‰ del 2014. Per il 2015 si prevede un leggero calo al 2‰ e si prevede di assumere 1.370 unità.

Tendenza della domanda nel triennio 2013-2015

Insegnante secondaria-2

Fonte: Excelsior Unioncamere

Anche per gli istituti scolastici superiori si ricercano persone che abbiano conseguito la laurea, che conoscano una lingua straniera e siano in possesso di nozioni informatiche. Circa la metà delle assunzioni è prevista con un contratto part-time e l'86% con contratti a tempo determinato.

Per entrambi profili lo stipendio annuo lordo dell’insegnante di scuola secondaria (con 5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 15.000 e i 20.000 €. La retribuzione varia sensibilmente a seconda del tipo di contratto e di scuola, se pubblica o privata.

Insegnante scuola secondaria
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa l'Insegnante di scuola secondaria?

L’Insegnante di scuola secondaria insegna discipline umanistiche, tecniche o scientifiche agli allievi che devono completare il percorso dell’obbligo scolastico. Oltre a questo, l'Insegnante:

  • Cura gli aspetti organizzativi della didattica
  • Progetta l’offerta educativa e quella formativa
  • Gestisce i corsi, tiene le lezioni in una o più classi e sovraintende alle attività in aula o in laboratorio
  • Prepara gli argomenti oggetto delle lezioni e il materiale didattico
  • Compie verifiche scritte e orali, corregge i compiti degli allievi, monitora e valuta l’andamento della classe e lo svolgimento del programma di studi
  • Somministra prove ed esami
  • Partecipa alle riunioni del Collegio docenti
  • Compila il registro di classe
  • Organizza visite didattiche
  • Cura i rapporti con le famiglie

L'insegnante inoltre gestisce la fase di programmazione, individua le attività didattiche da svolgere nell’anno scolastico e ne indica le finalità educative, oltre che quelle formative, conosce i metodi e le procedure idonee ad apprendere o insegnare ad apprendere.

Chi svolge questa attività è comprensivo, intuitivo e dotato di tatto. Individua e cerca di soddisfare le esigenze formative degli studenti, è attento alle loro inclinazioni. Li supporta, li orienta e fornisce loro consigli. Trasmette agli allievi il metodo di studio, individua i punti di forza e di debolezza di ciascuno e, con senso critico, fornisce approcci diversi per superare le difficoltà e i problemi. All’occorrenza, quindi, svolge attività didattica integrativa o di recupero.

È una persona dotata di autocontrollo, è responsabile ed è in grado di fornire supporto emotivo. Conosce il modo di agire umano e le dinamiche di gruppo, le influenze, le tendenze sociali, le etnicità e le diverse culture, riconosce le differenze individuali nelle attitudini, nella personalità e negli interessi. Ha dimestichezza con i meccanismi di apprendimento e di motivazione, sa valutare e trattare i disordini comportamentali e quelli affettivi. Coadiuva il personale specializzato che accompagna e supporta gli allievi in situazioni di difficoltà cognitiva.

L’insegnante si aggiorna costantemente, è curioso e desideroso di sapere. È di indole riflessiva e analitica, ha fiducia nelle proprie capacità intellettuali. Ha attitudine a leggere e comprendere informazioni, a scrivere ed esporre idee e concetti in maniera chiara ed efficace. È cooperativo e collaborativo, è abile nello stabilire relazioni interpersonali e rapporti di lavoro duraturi con i colleghi.   

Il lavoro è svolto presso istituti scolastici statali o privati, con incarichi temporanei (supplenze) o a tempo indeterminato (in ruolo).

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Avvisi e concorsi: qual è la differenza?
Lavorare nel pubblico: come fare? Qual è la strada più comune di accesso al pubblico impiego? La partecipazione ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Gli errori più comuni della lingua italiana: risolviamo i dubbi sui mestieri
Dubbi sulla pronuncia o sulla grafia di alcune parole vengono a chiunque. Ma nonostante questo dovremmo sempre evitare di ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
25
mag
2019
Acea: scopri tutti le opportunità di lavoro
lavoro
Ritorniamo a parlarvi del settore energetico, un ambito professionale molto dinamico in cui è possibile toccare ....
24
mag
2019
Politecnico di Torino assume 37 Ricercatori
lavoro
Oggi siamo al Politecnico di Torino per segnalarvi le opportunità aperte dallo storico Ateneo piemontese ....
22
mag
2019
Partire con il Servizio Civile Internazionale: "Fatti, non parole"
formazione
Stai per finire la scuola superiore e non ti interessa iscriverti all'Università o ad un ITS? Pensi allo stesso tempo ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
I nostri Partner
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it