Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Editor

in IT e Media

Chi è e cosa fa l'Editor?

L’editor è un professionista del mondo editoriale. Rappresenta il primo filtro tra gli autori, che propongono le proprie opere (narrativa, poesia, saggistica, giornalismo, contenuti web) per la pubblicazione, e le case editrici (o anche le redazioni di giornali, riviste e siti internet), che pubblicano queste opere. Compito dell'editor è quello di controllare e rivedere il testo curandone la correttezza, la chiarezza e la coerenza stilistica e formale.

Può configurarsi come:

  • un dipendente delle case editrici
  • un freelance
  • un dipendente o titolare di un’agenzia editoriale (ossia un’agenzia indipendente, non legata a una sola casa editrice, che si occupa di promuovere e correggere le opere per conto degli autori)

Il lavoro dell’editor precede la fase di stampa delle opere editoriali.

Di cosa si occupa l'Editor?

In prima battuta, l’editor si occupa di leggere con attenzione le opere che gli autori sottopongono alle case editrici. Poi, in base alle tendenze che animano il mercato editoriale e in base alla strategia della casa editrice o dell’agenzia per cui lavora (o anche delle redazioni di giornali, riviste e siti internet), giudica se sono o meno pubblicabili, assolvendo così a una funzione di scouting.

Una volta che l’autore e la casa editrice hanno stipulato un accordo di pubblicazione, l’editor si occupa di proporre all’autore eventuali modifiche o revisioni da apportare al testo.

Per quanto riguarda le sue mansioni, l’editor ha cinque diversi profili:

  • come revisore, propone all’autore correzioni che riguardano il merito, i contenuti, la prosa e lo stile comunicativo dell’opera (qui ha luogo la vera e propria attività di editing)
  • come revisore delle traduzioni, controlla che le traduzioni di testi da altre lingue all’italiano non contengano errori (in questo caso si interfaccia con il traduttore e non con l’autore di un testo)
  • come correttore di bozze, controlla che in un’opera non vi siano errori di battitura
  • come impaginatore, l’editor mette a norma il testo prima della stampa (secondo le indicazioni della casa editrice)
  • come produttore di testi, l’editor si occupa di redigere testi per le case editrici o per committenti esterni (per esempio quarte di copertina, comunicati da affidare agli uffici stampa, depliant, profili biografici degli autori, contenuti per siti internet ecc.)

Una casa editrice, un’agenzia editoriale o la redazione di una rivista o di un sito internet possono avere quattro diversi dipendenti o collaboratori che si occupano rispettivamente delle mansioni appena elencate, oppure possono averne anche uno soltanto che si occupi di tutte.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Editor?

Anche in ragione della sua giovane vita nel panorama del lavoro italiano, la figura dell’editor non ha formalmente bisogno di uno specifico titolo di studi. Per svolgere la professione, è tuttavia consigliabile aver frequentato un corso di studi in:

  • Letteratura italiana
  • Lingue e letterature straniere
  • Comunicazione
  • Editoria
  • Scienza dell’Informazione

Un editor deve comunque possedere:

  • approfondite nozioni di lingua italiana scritta (punteggiatura, grammatica, sintassi, ecc.)
  • elevata dimestichezza con software di scrittura e, nel caso dell’impaginatore, di impaginazione
  • ottima conoscenza della lingua straniera di origine del testo da pubblicare, nel caso del revisore delle traduzioni
  • consapevolezza delle caratteristiche del panorama editoriale

Inoltre, un editor dipendente di una casa editrice che si occupa di pubblicazioni scientifiche (per esempio in ambito medico, farmaceutico, navale ecc.) deve avere le giuste nozioni della materia di riferimento.

Esistono diversi Master e Corsi che offrono una formazione adeguata per diventare editor, alcuni vengono organizzati direttamente dalle case editrici, altri in collaborazione tra Università e case editrici.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione degli Editor?

Il comparto dell’editoria è in crescita come testimoniato dal report del 2016 sullo stato del settore stilato dall’Associazione Italiana Editori. Non è però possibile stabilire quali siano le previsioni di assunzione in questo settore.

Per quanto riguarda le retribuzioni, non esistono tariffari ufficialmente condivisi che regolamentano l’attività dell’editor secondo i compensi percepiti. Si può tuttavia riassumere con la seguente tabella un’indicazione delle retribuzioni spettanti agli editor, incrociando le attività proprie dei diversi profili di editor e l’unità di misura standard dell’editoria: la cartella editoriale, ossia un foglio di testo scritto di 1.800/2.000 battute o caratteri (spazi compresi).

Editor - 01

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Editor
Descrizione

Chi è e cosa fa l'Editor?

L’editor è un professionista del mondo editoriale. Rappresenta il primo filtro tra gli autori, che propongono le proprie opere (narrativa, poesia, saggistica, giornalismo, contenuti web) per la pubblicazione, e le case editrici (o anche le redazioni di giornali, riviste e siti internet), che pubblicano queste opere. Compito dell'editor è quello di controllare e rivedere il testo curandone la correttezza, la chiarezza e la coerenza stilistica e formale.

Può configurarsi come:

  • un dipendente delle case editrici
  • un freelance
  • un dipendente o titolare di un’agenzia editoriale (ossia un’agenzia indipendente, non legata a una sola casa editrice, che si occupa di promuovere e correggere le opere per conto degli autori)

Il lavoro dell’editor precede la fase di stampa delle opere editoriali.

Di cosa si occupa l'Editor?

In prima battuta, l’editor si occupa di leggere con attenzione le opere che gli autori sottopongono alle case editrici. Poi, in base alle tendenze che animano il mercato editoriale e in base alla strategia della casa editrice o dell’agenzia per cui lavora (o anche delle redazioni di giornali, riviste e siti internet), giudica se sono o meno pubblicabili, assolvendo così a una funzione di scouting.

Una volta che l’autore e la casa editrice hanno stipulato un accordo di pubblicazione, l’editor si occupa di proporre all’autore eventuali modifiche o revisioni da apportare al testo.

Per quanto riguarda le sue mansioni, l’editor ha cinque diversi profili:

  • come revisore, propone all’autore correzioni che riguardano il merito, i contenuti, la prosa e lo stile comunicativo dell’opera (qui ha luogo la vera e propria attività di editing)
  • come revisore delle traduzioni, controlla che le traduzioni di testi da altre lingue all’italiano non contengano errori (in questo caso si interfaccia con il traduttore e non con l’autore di un testo)
  • come correttore di bozze, controlla che in un’opera non vi siano errori di battitura
  • come impaginatore, l’editor mette a norma il testo prima della stampa (secondo le indicazioni della casa editrice)
  • come produttore di testi, l’editor si occupa di redigere testi per le case editrici o per committenti esterni (per esempio quarte di copertina, comunicati da affidare agli uffici stampa, depliant, profili biografici degli autori, contenuti per siti internet ecc.)

Una casa editrice, un’agenzia editoriale o la redazione di una rivista o di un sito internet possono avere quattro diversi dipendenti o collaboratori che si occupano rispettivamente delle mansioni appena elencate, oppure possono averne anche uno soltanto che si occupi di tutte.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Editor?

Anche in ragione della sua giovane vita nel panorama del lavoro italiano, la figura dell’editor non ha formalmente bisogno di uno specifico titolo di studi. Per svolgere la professione, è tuttavia consigliabile aver frequentato un corso di studi in:

  • Letteratura italiana
  • Lingue e letterature straniere
  • Comunicazione
  • Editoria
  • Scienza dell’Informazione

Un editor deve comunque possedere:

  • approfondite nozioni di lingua italiana scritta (punteggiatura, grammatica, sintassi, ecc.)
  • elevata dimestichezza con software di scrittura e, nel caso dell’impaginatore, di impaginazione
  • ottima conoscenza della lingua straniera di origine del testo da pubblicare, nel caso del revisore delle traduzioni
  • consapevolezza delle caratteristiche del panorama editoriale

Inoltre, un editor dipendente di una casa editrice che si occupa di pubblicazioni scientifiche (per esempio in ambito medico, farmaceutico, navale ecc.) deve avere le giuste nozioni della materia di riferimento.

Esistono diversi Master e Corsi che offrono una formazione adeguata per diventare editor, alcuni vengono organizzati direttamente dalle case editrici, altri in collaborazione tra Università e case editrici.

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione degli Editor?

Il comparto dell’editoria è in crescita come testimoniato dal report del 2016 sullo stato del settore stilato dall’Associazione Italiana Editori. Non è però possibile stabilire quali siano le previsioni di assunzione in questo settore.

Per quanto riguarda le retribuzioni, non esistono tariffari ufficialmente condivisi che regolamentano l’attività dell’editor secondo i compensi percepiti. Si può tuttavia riassumere con la seguente tabella un’indicazione delle retribuzioni spettanti agli editor, incrociando le attività proprie dei diversi profili di editor e l’unità di misura standard dell’editoria: la cartella editoriale, ossia un foglio di testo scritto di 1.800/2.000 battute o caratteri (spazi compresi).

Editor - 01

Editor
 
Utility WeCanJob

Chi è e cosa fa l'Editor?

L’editor è un professionista del mondo editoriale. Rappresenta il primo filtro tra gli autori, che propongono le proprie opere (narrativa, poesia, saggistica, giornalismo, contenuti web) per la pubblicazione, e le case editrici (o anche le redazioni di giornali, riviste e siti internet), che pubblicano queste opere. Compito dell'editor è quello di controllare e rivedere il testo curandone la correttezza, la chiarezza e la coerenza stilistica e formale.

Può configurarsi come:

  • un dipendente delle case editrici
  • un freelance
  • un dipendente o titolare di un’agenzia editoriale (ossia un’agenzia indipendente, non legata a una sola casa editrice, che si occupa di promuovere e correggere le opere per conto degli autori)

Il lavoro dell’editor precede la fase di stampa delle opere editoriali.

Di cosa si occupa l'Editor?

In prima battuta, l’editor si occupa di leggere con attenzione le opere che gli autori sottopongono alle case editrici. Poi, in base alle tendenze che animano il mercato editoriale e in base alla strategia della casa editrice o dell’agenzia per cui lavora (o anche delle redazioni di giornali, riviste e siti internet), giudica se sono o meno pubblicabili, assolvendo così a una funzione di scouting.

Una volta che l’autore e la casa editrice hanno stipulato un accordo di pubblicazione, l’editor si occupa di proporre all’autore eventuali modifiche o revisioni da apportare al testo.

Per quanto riguarda le sue mansioni, l’editor ha cinque diversi profili:

  • come revisore, propone all’autore correzioni che riguardano il merito, i contenuti, la prosa e lo stile comunicativo dell’opera (qui ha luogo la vera e propria attività di editing)
  • come revisore delle traduzioni, controlla che le traduzioni di testi da altre lingue all’italiano non contengano errori (in questo caso si interfaccia con il traduttore e non con l’autore di un testo)
  • come correttore di bozze, controlla che in un’opera non vi siano errori di battitura
  • come impaginatore, l’editor mette a norma il testo prima della stampa (secondo le indicazioni della casa editrice)
  • come produttore di testi, l’editor si occupa di redigere testi per le case editrici o per committenti esterni (per esempio quarte di copertina, comunicati da affidare agli uffici stampa, depliant, profili biografici degli autori, contenuti per siti internet ecc.)

Una casa editrice, un’agenzia editoriale o la redazione di una rivista o di un sito internet possono avere quattro diversi dipendenti o collaboratori che si occupano rispettivamente delle mansioni appena elencate, oppure possono averne anche uno soltanto che si occupi di tutte.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Lavorare con la laurea in Lingue: quali professioni si possono svolgere?
Lavorare con la laurea in Lingue: quali professioni si possono svolgere? Quali professioni si possono svolgere con una laurea ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Gli errori più comuni della grammatica italiana: famigliare o familiare, alcol o alcool, inguine o linguine?
Gli errori più comuni della grammatica italiana: parole con due grafie Andiamo ancora alla ricerca degli errori più ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
07
apr
2020
Ca' Foscari: concorsi per 7 Ricercatori di tipologia A e B
L'Università Ca' Foscari di Venezia ha indetto 7 concorsi per la selezione di altrettanti Ricercatori di tipologia ....
31
mar
2020
ISPRA: 4 Assegni di Ricerca a laureati in Biologia, Agraria, Geologia, Scienze naturali e altre discipline
L'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 ....
27
mar
2020
ENEA annuncia piano assunzioni: 283 nuovi posti di lavoro
ENEA, l'Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l'Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile, ha pubblicato a marzo 2020 ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it