Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: E-commerce Manager

in Impresa e consulenza aziendale

E-commerce Manager: cosa fa, qual è il suo lavoro

È senz’altro uno tra i profili professionali che desta maggiore interesse nel quadro delle professioni emergenti che ruotano nell’ambito dell’economia digitale. Stiamo parlando dell’E-commerce Manager, una professione il cui appeal sul mercato del lavoro è cresciuto di pari passo allo sviluppo del commercio elettronico. Il suo ruolo all’interno di un sito e-commerce o di web store è ben definito e molto più complesso di quanto apparentemente possa sembrare. Tutte le attività commerciali che nascono o sbarcano sul web vanno organizzate e gestite attraverso la definizione di strategie di vendita che partono da un’attenta analisi del mercato (potenziale) di riferimento: la rete.

Per questo motivo l’E-commerce Manager, definito anche come E-commerce Specialist, rappresenta un profilo professionale in cui si combinano competenze eterogenee, che vanno da quelle strettamente legate agli aspetti economici dell’attività alle competenze affini al mondo digitale, passando per la conoscenza delle logiche di marketing e di posizionamento in rete del web store.

Entrando nel dettaglio della professione, l’E-commerce Manager si occupa di:

  • definire le strategie di vendita del portale sul web
  • gestire le vendite online
  • curare i cataloghi dei prodotti/servizi
  • monitorare l’andamento delle vendite e degli accessi ai touch points da parte del cliente
  • analizzare le informazioni relative ai propri clienti
  • in alcuni casi, all'ecommerce manager è delegata anche la gestione dei contatti con i vettori di consegna delle merci

Già da questo primo elenco di attività emergono le competenze che caratterizzano e definiscono questo profilo.

Nel suo lavoro, l’E-commerce Manager:

  • possiede competenze digitali per la gestione dei canali di vendita,
  • è in grado di definire le strategie di marketing dell’azienda in relazione agli obiettivi commerciali
  • sa analizzare la concorrenza così da posizionare l’azienda sul mercato in modo che sia competitiva e abbia un’adeguata visibilità sul web.

Ciò presuppone la conoscenza dei canali adatti a veicolare informazioni commerciali e raggiungere la potenziale clientela.

L’e-commerce manager è, inoltre, esperto nel trattamento e nell’analisi dei flussi di dati relativi agli utenti/clienti che utilizzano il web store, una competenza non affatto trascurabile perché consente all’E-commerce Specialist di ridefinire strategie di vendita rispetto al target e di collaborare con più efficacia con figure aziendali che lavorano per ampliare il bacino di clienti e veicolare in maniera “virale” le campagne di comunicazione sul web.

Poter collaborare, ad esempio, con il reparto marketing dell’azienda rappresenta per l’e-commerce manager un aspetto di assoluta importanza. E altrettanto importante è il confronto con il SEO Specialist, un professionista con cui l’E-commerce Manager deve necessariamente confrontarsi per ottimizzare le pagine dello store online, favorendone la visibilità all'interno della rete dei risultati di ricerca di Google.

Completa il profilo l’uso esperto di strumenti di analytics, una competenza che consente all’E-commerce Manager di monitorare l’andamento di tutti i piani di marketing lanciati online per incrementare il traffico sul web store, analizzando gli indicatori di performance delle attività.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Come diventare E-Commerce Manager?

La professione di E-Commerce Manager non è regolamentata da un Ordine di riferimento e pertanto non è identificabile un percorso di formazione ad hoc che definisce questa tipologia di impiego. Tuttavia, come visto, le competenze che caratterizzano questa figura professionale rendono consigliabile intraprendere un percorso di formazione che parte dall’università e si perfeziona attraverso corsi di alta formazione specifici.

Come diventare E-Commerce Manager dunque? Al giovane che ha intenzione di intraprendere il lavoro di eCommerce Manager si consiglia di conseguire laurea in discipline economiche o in web marketing e comunicazione. Nello specifico, tra le lauree che un aspirante E-commerce Manager potrà seguire si consiglia:

  • Economia aziendale
  • Comunicazione multimediale e tecnologie dell’informazione
  • Comunicazione digitale
  • Web marketing & digital communication

Questo primo step formativo consentirà di apprendere delle nozioni base sia in economia, con specifico riferimento alle dinamiche aziendali, sia in tecniche di comunicazione e marketing applicate al web.

Arricchiscono il bagaglio di competenze dell’aspirante E-commerce Manager la frequentazione di un corso di alta formazione o un Master per l’apprendimento di metodologie e tecniche per l’analisi statistica che supporteranno il professionista nella lettura dei dati di flusso sull’andamento delle attività web.

Completa il percorso di formativo una solida esperienza sul campo, attraverso un affiancamento on the job con professionisti esperti nel settore dell’e-commerce.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull’occupazione per gli E-commerce Manager?

La figura professionale dell' E-commerce Manager si trova all'interno della macro categoria degli Specialisti nei rapporti con il mercato, ed è a questa che dobbiamo guardare per i dati sull'occupazione del profilo. Secondo la più recente indagine sviluppata dal sistema informativo Excelsior, per il 2020 sono indicate 19.910 entrate programmate, di cui 11.670 assunzioni di dipendenti.

Nel 74% dei casi è previsto un contratto a tempo indeterminato, nel 26% a tempo determinato.

Il 50%delle imprese lamentano una difficoltà di reperimento di tale figure professionali, a causa principalmente della preparazione inadeguata (46%) e della mancanza dei candidati (39,9%).

I requisiti per diventare E-commerce Manager

Vediamo adesso quali sono, secondo le richieste delle imprese, i requisiti per diventare E-commerce Manager.

  • Formazione: il 75% delle imprese richiede ai propri candidati di aver conseguito un titolo universitario, il 25% un diploma secondario. Nell'82% dei casi è richiesto inoltre aver maturato ulteriore formazione specifica.
  • Esperienza: il 36,8% dei datori di lavoro richiede di aver maturato esperienze lavorative passate, preferibilmente nel medesimo settore professionale (54,3%).
  • Competenze: per svolgere al meglio tale professione è importante sviluppare flessibilità e adattamento (94%) e propensione al lavoro in autonomia (87%).

Quanto guadagna l' E-commerce Manager? Qual è il suo stipendio?

In generale, come recentemente evidenziato nella Salary Survey della Michael Page, la retribuzione per chi lavora come E-Commerce Manager oscilla tra il 30.000 e 45.000 euro per professionisti con un’esperienza nel settore di 3-5 anni. Per le figure manageriali, con più anni di esperienza, la retribuzione parte dai 50.000 euro e può toccare anche i 100.000 nel caso di professionisti che svolgono questa professione a livello manageriale da oltre 10 anni.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
E-commerce Manager
Descrizione

E-commerce Manager: cosa fa, qual è il suo lavoro

È senz’altro uno tra i profili professionali che desta maggiore interesse nel quadro delle professioni emergenti che ruotano nell’ambito dell’economia digitale. Stiamo parlando dell’E-commerce Manager, una professione il cui appeal sul mercato del lavoro è cresciuto di pari passo allo sviluppo del commercio elettronico. Il suo ruolo all’interno di un sito e-commerce o di web store è ben definito e molto più complesso di quanto apparentemente possa sembrare. Tutte le attività commerciali che nascono o sbarcano sul web vanno organizzate e gestite attraverso la definizione di strategie di vendita che partono da un’attenta analisi del mercato (potenziale) di riferimento: la rete.

Per questo motivo l’E-commerce Manager, definito anche come E-commerce Specialist, rappresenta un profilo professionale in cui si combinano competenze eterogenee, che vanno da quelle strettamente legate agli aspetti economici dell’attività alle competenze affini al mondo digitale, passando per la conoscenza delle logiche di marketing e di posizionamento in rete del web store.

Entrando nel dettaglio della professione, l’E-commerce Manager si occupa di:

  • definire le strategie di vendita del portale sul web
  • gestire le vendite online
  • curare i cataloghi dei prodotti/servizi
  • monitorare l’andamento delle vendite e degli accessi ai touch points da parte del cliente
  • analizzare le informazioni relative ai propri clienti
  • in alcuni casi, all'ecommerce manager è delegata anche la gestione dei contatti con i vettori di consegna delle merci

Già da questo primo elenco di attività emergono le competenze che caratterizzano e definiscono questo profilo.

Nel suo lavoro, l’E-commerce Manager:

  • possiede competenze digitali per la gestione dei canali di vendita,
  • è in grado di definire le strategie di marketing dell’azienda in relazione agli obiettivi commerciali
  • sa analizzare la concorrenza così da posizionare l’azienda sul mercato in modo che sia competitiva e abbia un’adeguata visibilità sul web.

Ciò presuppone la conoscenza dei canali adatti a veicolare informazioni commerciali e raggiungere la potenziale clientela.

L’e-commerce manager è, inoltre, esperto nel trattamento e nell’analisi dei flussi di dati relativi agli utenti/clienti che utilizzano il web store, una competenza non affatto trascurabile perché consente all’E-commerce Specialist di ridefinire strategie di vendita rispetto al target e di collaborare con più efficacia con figure aziendali che lavorano per ampliare il bacino di clienti e veicolare in maniera “virale” le campagne di comunicazione sul web.

Poter collaborare, ad esempio, con il reparto marketing dell’azienda rappresenta per l’e-commerce manager un aspetto di assoluta importanza. E altrettanto importante è il confronto con il SEO Specialist, un professionista con cui l’E-commerce Manager deve necessariamente confrontarsi per ottimizzare le pagine dello store online, favorendone la visibilità all'interno della rete dei risultati di ricerca di Google.

Completa il profilo l’uso esperto di strumenti di analytics, una competenza che consente all’E-commerce Manager di monitorare l’andamento di tutti i piani di marketing lanciati online per incrementare il traffico sul web store, analizzando gli indicatori di performance delle attività.

Percorso formativo

Come diventare E-Commerce Manager?

La professione di E-Commerce Manager non è regolamentata da un Ordine di riferimento e pertanto non è identificabile un percorso di formazione ad hoc che definisce questa tipologia di impiego. Tuttavia, come visto, le competenze che caratterizzano questa figura professionale rendono consigliabile intraprendere un percorso di formazione che parte dall’università e si perfeziona attraverso corsi di alta formazione specifici.

Come diventare E-Commerce Manager dunque? Al giovane che ha intenzione di intraprendere il lavoro di eCommerce Manager si consiglia di conseguire laurea in discipline economiche o in web marketing e comunicazione. Nello specifico, tra le lauree che un aspirante E-commerce Manager potrà seguire si consiglia:

  • Economia aziendale
  • Comunicazione multimediale e tecnologie dell’informazione
  • Comunicazione digitale
  • Web marketing & digital communication

Questo primo step formativo consentirà di apprendere delle nozioni base sia in economia, con specifico riferimento alle dinamiche aziendali, sia in tecniche di comunicazione e marketing applicate al web.

Arricchiscono il bagaglio di competenze dell’aspirante E-commerce Manager la frequentazione di un corso di alta formazione o un Master per l’apprendimento di metodologie e tecniche per l’analisi statistica che supporteranno il professionista nella lettura dei dati di flusso sull’andamento delle attività web.

Completa il percorso di formativo una solida esperienza sul campo, attraverso un affiancamento on the job con professionisti esperti nel settore dell’e-commerce.

Numeri della professione

Quali sono i dati sull’occupazione per gli E-commerce Manager?

La figura professionale dell' E-commerce Manager si trova all'interno della macro categoria degli Specialisti nei rapporti con il mercato, ed è a questa che dobbiamo guardare per i dati sull'occupazione del profilo. Secondo la più recente indagine sviluppata dal sistema informativo Excelsior, per il 2020 sono indicate 19.910 entrate programmate, di cui 11.670 assunzioni di dipendenti.

Nel 74% dei casi è previsto un contratto a tempo indeterminato, nel 26% a tempo determinato.

Il 50%delle imprese lamentano una difficoltà di reperimento di tale figure professionali, a causa principalmente della preparazione inadeguata (46%) e della mancanza dei candidati (39,9%).

I requisiti per diventare E-commerce Manager

Vediamo adesso quali sono, secondo le richieste delle imprese, i requisiti per diventare E-commerce Manager.

  • Formazione: il 75% delle imprese richiede ai propri candidati di aver conseguito un titolo universitario, il 25% un diploma secondario. Nell'82% dei casi è richiesto inoltre aver maturato ulteriore formazione specifica.
  • Esperienza: il 36,8% dei datori di lavoro richiede di aver maturato esperienze lavorative passate, preferibilmente nel medesimo settore professionale (54,3%).
  • Competenze: per svolgere al meglio tale professione è importante sviluppare flessibilità e adattamento (94%) e propensione al lavoro in autonomia (87%).

Quanto guadagna l' E-commerce Manager? Qual è il suo stipendio?

In generale, come recentemente evidenziato nella Salary Survey della Michael Page, la retribuzione per chi lavora come E-Commerce Manager oscilla tra il 30.000 e 45.000 euro per professionisti con un’esperienza nel settore di 3-5 anni. Per le figure manageriali, con più anni di esperienza, la retribuzione parte dai 50.000 euro e può toccare anche i 100.000 nel caso di professionisti che svolgono questa professione a livello manageriale da oltre 10 anni.

E-commerce Manager
 
Utility WeCanJob

E-commerce Manager: cosa fa, qual è il suo lavoro

È senz’altro uno tra i profili professionali che desta maggiore interesse nel quadro delle professioni emergenti che ruotano nell’ambito dell’economia digitale. Stiamo parlando dell’E-commerce Manager, una professione il cui appeal sul mercato del lavoro è cresciuto di pari passo allo sviluppo del commercio elettronico. Il suo ruolo all’interno di un sito e-commerce o di web store è ben definito e molto più complesso di quanto apparentemente possa sembrare. Tutte le attività commerciali che nascono o sbarcano sul web vanno organizzate e gestite attraverso la definizione di strategie di vendita che partono da un’attenta analisi del mercato (potenziale) di riferimento: la rete.

Per questo motivo l’E-commerce Manager, definito anche come E-commerce Specialist, rappresenta un profilo professionale in cui si combinano competenze eterogenee, che vanno da quelle strettamente legate agli aspetti economici dell’attività alle competenze affini al mondo digitale, passando per la conoscenza delle logiche di marketing e di posizionamento in rete del web store.

Entrando nel dettaglio della professione, l’E-commerce Manager si occupa di:

  • definire le strategie di vendita del portale sul web
  • gestire le vendite online
  • curare i cataloghi dei prodotti/servizi
  • monitorare l’andamento delle vendite e degli accessi ai touch points da parte del cliente
  • analizzare le informazioni relative ai propri clienti
  • in alcuni casi, all'ecommerce manager è delegata anche la gestione dei contatti con i vettori di consegna delle merci

Già da questo primo elenco di attività emergono le competenze che caratterizzano e definiscono questo profilo.

Nel suo lavoro, l’E-commerce Manager:

  • possiede competenze digitali per la gestione dei canali di vendita,
  • è in grado di definire le strategie di marketing dell’azienda in relazione agli obiettivi commerciali
  • sa analizzare la concorrenza così da posizionare l’azienda sul mercato in modo che sia competitiva e abbia un’adeguata visibilità sul web.

Ciò presuppone la conoscenza dei canali adatti a veicolare informazioni commerciali e raggiungere la potenziale clientela.

L’e-commerce manager è, inoltre, esperto nel trattamento e nell’analisi dei flussi di dati relativi agli utenti/clienti che utilizzano il web store, una competenza non affatto trascurabile perché consente all’E-commerce Specialist di ridefinire strategie di vendita rispetto al target e di collaborare con più efficacia con figure aziendali che lavorano per ampliare il bacino di clienti e veicolare in maniera “virale” le campagne di comunicazione sul web.

Poter collaborare, ad esempio, con il reparto marketing dell’azienda rappresenta per l’e-commerce manager un aspetto di assoluta importanza. E altrettanto importante è il confronto con il SEO Specialist, un professionista con cui l’E-commerce Manager deve necessariamente confrontarsi per ottimizzare le pagine dello store online, favorendone la visibilità all'interno della rete dei risultati di ricerca di Google.

Completa il profilo l’uso esperto di strumenti di analytics, una competenza che consente all’E-commerce Manager di monitorare l’andamento di tutti i piani di marketing lanciati online per incrementare il traffico sul web store, analizzando gli indicatori di performance delle attività.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Video correlati
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Che cosa sono i codici ATECO e a cosa servono
Negli ultimi tempi si sente spesso parlare dei codici ATECO in relazione alla pandemia di Covid-19 e alle misure intraprese ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Come diventare Libraio
Tra i tanti profili che animano il settore del commercio, ce n'è uno che più di altri viene apprezzato da ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
19
giu
2021
Lavorare nel retail: H&M assume in diverse città italiane
H&M nasce nel 1947 nella città svedese di Västerås ed è oggi un’azienda globale del fashion retail presente con ....
15
giu
2021
Lavorare nel settore alimentare: Bofrost assume personale da Messina a Bolzano
Bofrost è un'azienda multinazionale nata nel 1966 in Germania a oggi attiva in vari Paesi nel settore della vendita ....
10
giu
2021
Drex Pharma cerca Informatori scientifici del farmaco (ISF) in diverse regioni d'Italia
Drex Pharma è una realtà del settore farmaceutico che nasce a Milano nel 1997 avviando la ricerca e la realizzazione ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it