Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Tassista

in Industria e trasporti

Chi è e di cosa si occupa il Tassista?

Il tassista, alla guida di un veicolo, accompagna i clienti nei luoghi richiesti, facilita la salita e la discesa dei passeggeri dalla vettura, carica e scarica i loro bagagli. Riscuote l’importo per il servizio erogato, emette fatture o ricevute fiscali e gestisce le risorse finanziarie. Ha una buona memoria: ricorda parole, numeri e informazioni. Conosce, almeno a livello base, una lingua straniera. Lavora a contatto diretto con il pubblico, è espansivo, sa stabilire relazioni interpersonali. Ha abilità nel negoziare con gli altri, nel gestire le  lamentele e le dispute.

Cura le condizioni del veicolo, lo rende accogliente per i passeggeri, lo pulisce e lo tiene in ordine, controlla le spie e i livelli degli indicatori prima di ogni viaggio, fa rifornimento di carburante. Effettua manutenzioni ordinarie sui sistemi e i dispositivi in dotazione al veicolo, è in grado di definire quando sia necessario compiere interventi di riparazione della vettura e di che tipo, è capace di determinare le cause di errori di funzionamento e decidere cosa fare per risolverli.

Trascorre gran parte della giornata lavorativa nel traffico cittadino. Pertanto, è dotato di autocontrollo e sa mantenere compostezza, sa controllare le emozioni, la collera ed evita comportamenti aggressivi anche in situazioni di difficoltà. Tollera lo stress e accetta le critiche al proprio lavoro. Sa adattarsi alle diverse situazioni e ai cambiamenti repentini.

Organizza e pianifica il proprio lavoro, che svolge senza nessuna supervisione. È una persona affidabile e responsabile nel compiere i propri doveri. Cura i rapporti con la centrale di smistamento delle corse, raccoglie e comunica le informazioni in modo efficace, anche via telefono e via radio, redige rapporti sull’attività giornaliera. È indipendente, ma anche cooperativo e collaborativo con i colleghi.

Chi esercita questa professione ha una buona vista, vede bene anche da lontano e di notte: guida pure in condizioni di abbagliamento e di scarsa luminosità. Conosce e studia i percorsi da seguire. Sa orientarsi nello spazio, ha attitudine a individuare la propria posizione. È reattivo: risponde rapidamente ai segnali acustici e visivi. È prudente e consapevole della gravità delle conseguenze che possono derivare dalle sue azioni e dai suoi errori quando è al volante. Guida in sicurezza, conosce e osserva le prescrizioni del Codice della strada.

Il tassista svolge un’attività sedentaria, all’interno dell’abitacolo di un’automobile ed è esposto alle diverse condizioni climatiche, a temperature molto calde o molto fredde. Il lavoro, che è organizzato sulla base di turni, anche al di fuori di orari convenzionali e nei giorni festivi, può essere svolto autonomamente ovvero aderendo a cooperative di tassisti.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Tassista?

Il tassista possiede la licenza di scuola media inferiore, ma per guidare il taxi deve avere compiuto 21 anni e deve avere conseguito già la patente B.

Inoltre, l’aspirante tassista deve possedere il Certificato di abilitazione professionale (CAP) di tipo KB, rilasciato dall’ufficio provinciale del Dipartimento Trasporti Terrestri (ex Motorizzazione civile), al termine di un corso di formazione presso una delle autoscuole autorizzate e un esame finale. 

Il CAP vale 5 anni dal suo conseguimento ed è subordinato all’esistenza e alla validità della patente di guida, quindi se la patente di guida dovesse scadere prima dei 5 anni, il CAP ne seguirà le sorti, così come se la patente fosse sospesa o revocata, anche il relativo CAP sarà da ritenersi sospeso e revocato. Il certificato è rinnovato fino ai 65 anni di età, previo accertamento dei requisiti fisici e psichici. Superati, invece, i 65 anni la validità dell’abilitazione potrà essere inferiore se così dispone la commissione medica locale.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qualche dato: i numeri della professione del tassista

Per conoscere meglio i dati della professione del tassista dobbiamo guardare alla macrocategoria dei "Autisti di taxi, conduttori di automobili, furgoni e altri veicoli" del sistema Excelsior-Unioncamere.

La domanda di lavoro per questa categoria è in leggero aumento. Nel 2018 si registrano 52.300 assunzioni, di cui 41.900  dipendenti.

Quali sono i requisiti richiesti ai tassisti?

Le aziende che desiderano assumere tassisti cercano almeno i seguenti requisiti:

  • esperienza professionale (lo richiede il 10% dei datori di lavoro)
  • esperienza nello stesso settore (è richiesta dal 53,3% dei datori di lavoro)
  • formazione professionale (richiesta dal 67,7% dei datori di lavoro)

Le aziende guardano con particolare interesse a persone che abbiano già maturato un’esperienza professionale, preferibilmente nello stesso settore (33,4% dei casi) e che abbiano almeno terminato la scuola dell’obbligo (57,8%).

Lo stipendio annuo lordo del tassista (con 5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 20.000 e i 30.000 €. La retribuzione varia sensibilmente a seconda della città in cui lavora e del numero di corse che effettua.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Tassista
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa il Tassista?

Il tassista, alla guida di un veicolo, accompagna i clienti nei luoghi richiesti, facilita la salita e la discesa dei passeggeri dalla vettura, carica e scarica i loro bagagli. Riscuote l’importo per il servizio erogato, emette fatture o ricevute fiscali e gestisce le risorse finanziarie. Ha una buona memoria: ricorda parole, numeri e informazioni. Conosce, almeno a livello base, una lingua straniera. Lavora a contatto diretto con il pubblico, è espansivo, sa stabilire relazioni interpersonali. Ha abilità nel negoziare con gli altri, nel gestire le  lamentele e le dispute.

Cura le condizioni del veicolo, lo rende accogliente per i passeggeri, lo pulisce e lo tiene in ordine, controlla le spie e i livelli degli indicatori prima di ogni viaggio, fa rifornimento di carburante. Effettua manutenzioni ordinarie sui sistemi e i dispositivi in dotazione al veicolo, è in grado di definire quando sia necessario compiere interventi di riparazione della vettura e di che tipo, è capace di determinare le cause di errori di funzionamento e decidere cosa fare per risolverli.

Trascorre gran parte della giornata lavorativa nel traffico cittadino. Pertanto, è dotato di autocontrollo e sa mantenere compostezza, sa controllare le emozioni, la collera ed evita comportamenti aggressivi anche in situazioni di difficoltà. Tollera lo stress e accetta le critiche al proprio lavoro. Sa adattarsi alle diverse situazioni e ai cambiamenti repentini.

Organizza e pianifica il proprio lavoro, che svolge senza nessuna supervisione. È una persona affidabile e responsabile nel compiere i propri doveri. Cura i rapporti con la centrale di smistamento delle corse, raccoglie e comunica le informazioni in modo efficace, anche via telefono e via radio, redige rapporti sull’attività giornaliera. È indipendente, ma anche cooperativo e collaborativo con i colleghi.

Chi esercita questa professione ha una buona vista, vede bene anche da lontano e di notte: guida pure in condizioni di abbagliamento e di scarsa luminosità. Conosce e studia i percorsi da seguire. Sa orientarsi nello spazio, ha attitudine a individuare la propria posizione. È reattivo: risponde rapidamente ai segnali acustici e visivi. È prudente e consapevole della gravità delle conseguenze che possono derivare dalle sue azioni e dai suoi errori quando è al volante. Guida in sicurezza, conosce e osserva le prescrizioni del Codice della strada.

Il tassista svolge un’attività sedentaria, all’interno dell’abitacolo di un’automobile ed è esposto alle diverse condizioni climatiche, a temperature molto calde o molto fredde. Il lavoro, che è organizzato sulla base di turni, anche al di fuori di orari convenzionali e nei giorni festivi, può essere svolto autonomamente ovvero aderendo a cooperative di tassisti.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Tassista?

Il tassista possiede la licenza di scuola media inferiore, ma per guidare il taxi deve avere compiuto 21 anni e deve avere conseguito già la patente B.

Inoltre, l’aspirante tassista deve possedere il Certificato di abilitazione professionale (CAP) di tipo KB, rilasciato dall’ufficio provinciale del Dipartimento Trasporti Terrestri (ex Motorizzazione civile), al termine di un corso di formazione presso una delle autoscuole autorizzate e un esame finale. 

Il CAP vale 5 anni dal suo conseguimento ed è subordinato all’esistenza e alla validità della patente di guida, quindi se la patente di guida dovesse scadere prima dei 5 anni, il CAP ne seguirà le sorti, così come se la patente fosse sospesa o revocata, anche il relativo CAP sarà da ritenersi sospeso e revocato. Il certificato è rinnovato fino ai 65 anni di età, previo accertamento dei requisiti fisici e psichici. Superati, invece, i 65 anni la validità dell’abilitazione potrà essere inferiore se così dispone la commissione medica locale.

Numeri della professione

Qualche dato: i numeri della professione del tassista

Per conoscere meglio i dati della professione del tassista dobbiamo guardare alla macrocategoria dei "Autisti di taxi, conduttori di automobili, furgoni e altri veicoli" del sistema Excelsior-Unioncamere.

La domanda di lavoro per questa categoria è in leggero aumento. Nel 2018 si registrano 52.300 assunzioni, di cui 41.900  dipendenti.

Quali sono i requisiti richiesti ai tassisti?

Le aziende che desiderano assumere tassisti cercano almeno i seguenti requisiti:

  • esperienza professionale (lo richiede il 10% dei datori di lavoro)
  • esperienza nello stesso settore (è richiesta dal 53,3% dei datori di lavoro)
  • formazione professionale (richiesta dal 67,7% dei datori di lavoro)

Le aziende guardano con particolare interesse a persone che abbiano già maturato un’esperienza professionale, preferibilmente nello stesso settore (33,4% dei casi) e che abbiano almeno terminato la scuola dell’obbligo (57,8%).

Lo stipendio annuo lordo del tassista (con 5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 20.000 e i 30.000 €. La retribuzione varia sensibilmente a seconda della città in cui lavora e del numero di corse che effettua.

Tassista
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa il Tassista?

Il tassista, alla guida di un veicolo, accompagna i clienti nei luoghi richiesti, facilita la salita e la discesa dei passeggeri dalla vettura, carica e scarica i loro bagagli. Riscuote l’importo per il servizio erogato, emette fatture o ricevute fiscali e gestisce le risorse finanziarie. Ha una buona memoria: ricorda parole, numeri e informazioni. Conosce, almeno a livello base, una lingua straniera. Lavora a contatto diretto con il pubblico, è espansivo, sa stabilire relazioni interpersonali. Ha abilità nel negoziare con gli altri, nel gestire le  lamentele e le dispute.

Cura le condizioni del veicolo, lo rende accogliente per i passeggeri, lo pulisce e lo tiene in ordine, controlla le spie e i livelli degli indicatori prima di ogni viaggio, fa rifornimento di carburante. Effettua manutenzioni ordinarie sui sistemi e i dispositivi in dotazione al veicolo, è in grado di definire quando sia necessario compiere interventi di riparazione della vettura e di che tipo, è capace di determinare le cause di errori di funzionamento e decidere cosa fare per risolverli.

Trascorre gran parte della giornata lavorativa nel traffico cittadino. Pertanto, è dotato di autocontrollo e sa mantenere compostezza, sa controllare le emozioni, la collera ed evita comportamenti aggressivi anche in situazioni di difficoltà. Tollera lo stress e accetta le critiche al proprio lavoro. Sa adattarsi alle diverse situazioni e ai cambiamenti repentini.

Organizza e pianifica il proprio lavoro, che svolge senza nessuna supervisione. È una persona affidabile e responsabile nel compiere i propri doveri. Cura i rapporti con la centrale di smistamento delle corse, raccoglie e comunica le informazioni in modo efficace, anche via telefono e via radio, redige rapporti sull’attività giornaliera. È indipendente, ma anche cooperativo e collaborativo con i colleghi.

Chi esercita questa professione ha una buona vista, vede bene anche da lontano e di notte: guida pure in condizioni di abbagliamento e di scarsa luminosità. Conosce e studia i percorsi da seguire. Sa orientarsi nello spazio, ha attitudine a individuare la propria posizione. È reattivo: risponde rapidamente ai segnali acustici e visivi. È prudente e consapevole della gravità delle conseguenze che possono derivare dalle sue azioni e dai suoi errori quando è al volante. Guida in sicurezza, conosce e osserva le prescrizioni del Codice della strada.

Il tassista svolge un’attività sedentaria, all’interno dell’abitacolo di un’automobile ed è esposto alle diverse condizioni climatiche, a temperature molto calde o molto fredde. Il lavoro, che è organizzato sulla base di turni, anche al di fuori di orari convenzionali e nei giorni festivi, può essere svolto autonomamente ovvero aderendo a cooperative di tassisti.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Sviluppatore web: chi è, cosa fa e come lo si diventa
Oggi vogliamo continuare il nostro viaggio tra le professioni scoprendo chi è, cosa fa e come si diventa Sviluppatore ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Viaggiare per studio: lo fanno sempre più studenti
Soddisfatti, pronti ad aprirsi a nuove esperienze professionali e formative all’estero e consapevoli di aver ampliato ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
01
giu
2020
ULSS2 Marca Trevigiana, avvisi per incarichi a Dirigenti psicologi e Dirigenti medici
Con pubblicazione in data 29 maggio 2020 sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto n. 79 sono stati banditi 4 diversi ....
31
mag
2020
Centro Nord-Sud del Consiglio d'Europa: tirocini per giovani laureati triennali
Il Centro Nord-Sud del Consiglio d'Europa organizza ogni anno tirocini destinati a giovani laureati che condividano i principi ....
30
mag
2020
Lavoratori del comparto alimentare: in Europa sono 16 milioni
16 milioni di persone: questo il numero di impiegati nel settore alimentare europeo (esclusi bar e ristoranti) secondo ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it