Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Autotrasportatore

in Industria e trasporti

Chi è e di cosa si occupa l'Autotrasportatore?

L’Autotrasportatore guida autotreni e mezzi pesanti per il trasporto di merci. Fra le sue mansioni principali, lui: 

  • gestisce le operazioni di carico, scarico e consegna dei prodotti trasportati
  • aggancia casse mobili alla motrice 
  • verifica lo stato del carico e che sia assicurato al veicolo in sicurezza 
  • controlla le condizioni del mezzo di trasporto prima di ogni viaggio 
  • monitora i livelli di carburante, di olio, lo stato dei filtri e quello delle gomme, e, se è il caso, provvede al rifornimento e alla sostituzione dei pneumatici 
  • lava e tiene in ordine il camion 
  • svolge attività di manutenzione ordinaria o straordinaria sul mezzo di trasporto
  • sa far funzionare, sa manovrare o pilotare veicoli o attrezzature meccaniche come i carrelli elevatori
  • effettua manutenzioni ordinarie sulle attrezzature, i sistemi e i dispositivi in dotazione al veicolo ed è in grado di definire quando e che tipo di manutenzione è necessaria
  • è capace di determinare le cause di errori di funzionamento e decidere cosa fare per risolverli

Che caratteristiche deve avere l'Autotrasportatore?

Chi svolge questa attività macina chilometri ogni giorno lungo strade e autostrade, guida anche per tratti lunghi e lo fa in tutta sicurezza: tiene conto delle caratteristiche meccaniche del mezzo che conduce e delle caratteristiche di visibilità del veicolo, dell’influenza del vento, delle condizioni viarie e rispetta il Codice della strada. Sa come mantenere alto il livello di concentrazione anche per lunghi periodi, è consapevole della gravità di distrazioni o comportamenti sbagliati alla guida e della necessaria precauzione nei sorpassi. Conosce le normative in vigore in tema di pesi e dimensioni dei mezzi di trasporto condotti, le normative in vigore in tema di ore di guida e di riposo e sull’utilizzo del cronotachigrafo.

La prontezza di riflessi è una delle sue qualità principali, riesce a coordinare le proprie azioni in base a quelle degli altri. In caso di problemi, imprevisti o incidenti sa valutare le situazioni e decidere il da farsi. Ha una buona vista, riesce a stabilire fra più oggetti quale sia più vicino o più lontano o a valutare la distanza fra sé e un oggetto. Ha uno spiccato senso dell’orientamento.

L’autotrasportatore è una persona precisa e organizzata. Studia i percorsi da seguire e sa interpretare le carte stradali. Sa come gestire il proprio tempo e quello altrui. Prende le consegne, compila e controlla i documenti di servizio, pianifica le operazioni di trasporto e quelle di consegna. Sa adattarsi alle situazioni, è affidabile e concreto, predilige i lavori in cui è richiesta manualità.

Il lavoro può essere svolto autonomamente, spesso aderendo a cooperative o alle dipendenze di aziende di autotrasporti o di aziende che provvedono alla consegna dei beni che producono. 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo dell'Autotrasportatore?

Per guidare un mezzo pesante l’autotrasportatore deve avere compiuto 21 anni ed essere in possesso della patente C

La patente C, che può essere conseguita solo se in possesso della patente B, consente di guidare principalmente autocarri e veicoli adibiti al trasporto merci di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t, anche se trainanti un rimorchio leggero (cioè fino a 750 kg). Vale 5 anni, fino ai 65 anni d’età. Dopo i 65 anni, la durata può essere prolungata fino ai 68 anni, sempreché venga rilasciato un certificato da parte della commissione medica locale che attesti le buone condizioni di salute.

Per trasportare merci, inoltre, occorre che l’aspirante autotrasportatore sia titolare anche di una Carta di Qualificazione del Conducente per il trasporto di cose  (CQC “persone”), che attesti la sua particolare formazione professionale.

La Carta di qualificazione del conducente (CQC) per il trasporto di “cose” è un documento abilitativo che si aggiunge alla patente di guida ed è indispensabile per esercitare professionalmente l’attività di autotrasportatore. Vale 5 anni ed è rinnovabile alla scadenza. Non è direttamente collegato alla patente di guida. Tuttavia la revoca o la sospensione della patente comporta anche l’inefficacia della CQC. La CQC “cose” non consente la guida di veicoli per il trasporto di persone e viceversa. L’autotrasportatore, tuttavia, può essere abilitato per entrambe.

La Carta di qualificazione è rilasciata dall’Ufficio provinciale della Motorizzazione civile, dopo aver frequentato un corso di formazione teorico-pratico presso le autoscuole autorizzate e dopo aver sostenuto un esame che deve svolgersi entro un anno dall’attestazione di frequenza del corso. 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Le professioni comprese in questa categoria guidano autotreni e mezzi pesanti per il trasporto di merci, sovrintendono alle operazioni di carico e di scarico, provvedendo al rifornimento, agendo nel rispetto delle caratteristiche meccaniche, delle condizioni viarie e delle norme applicabili.

Quali sono i dati sull'occupazione degli Autotrasportatori?

Se fino a qualche anno era considerato un lavoro esclusivamente maschile, oggi il 9,6% delle imprese considera uomini e donne come ugualmente adatti a svolgere questa professione. Secondo i dati Excelsior Unioncamere sulla tendenza nelle assunzioni. Nel 2018 si registrano 132.010 assunzioni di dipendenti su 149.680 entrate previste.

Il profilo ricercato dalle aziende identifica, nella maggioranza dei casi, persone che hanno terminato la scuola dell’obbligo (44,2% dei casi) o che sono in possesso di un diploma di istruzione superiore (29,8%). L’età non rappresenta un aspetto rilevante e non sono richieste specifiche competenze linguistiche e informatiche. I contratti a tempo determinato (67%) e indeterminato (30%) rappresentano le forme contrattuali più diffuse come canale di ingresso nel settore. Il 66,4% delle aziende ricercano persone che abbiano già maturato esperienze professionali nello stesso settore, o comunque ben predisposte e motivate a intraprendere un nuovo percorso di lavoro.

Qual è lo stipendio medio dell'Autotrasportatore?

Lo stipendio annuo lordo dell’autotrasportatore (con 5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 18.000 e i 23.000 €. La retribuzione varia sensibilmente a seconda delle dimensione dell’azienda per la quale lavora.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Autotrasportatore
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa l'Autotrasportatore?

L’Autotrasportatore guida autotreni e mezzi pesanti per il trasporto di merci. Fra le sue mansioni principali, lui: 

  • gestisce le operazioni di carico, scarico e consegna dei prodotti trasportati
  • aggancia casse mobili alla motrice 
  • verifica lo stato del carico e che sia assicurato al veicolo in sicurezza 
  • controlla le condizioni del mezzo di trasporto prima di ogni viaggio 
  • monitora i livelli di carburante, di olio, lo stato dei filtri e quello delle gomme, e, se è il caso, provvede al rifornimento e alla sostituzione dei pneumatici 
  • lava e tiene in ordine il camion 
  • svolge attività di manutenzione ordinaria o straordinaria sul mezzo di trasporto
  • sa far funzionare, sa manovrare o pilotare veicoli o attrezzature meccaniche come i carrelli elevatori
  • effettua manutenzioni ordinarie sulle attrezzature, i sistemi e i dispositivi in dotazione al veicolo ed è in grado di definire quando e che tipo di manutenzione è necessaria
  • è capace di determinare le cause di errori di funzionamento e decidere cosa fare per risolverli

Che caratteristiche deve avere l'Autotrasportatore?

Chi svolge questa attività macina chilometri ogni giorno lungo strade e autostrade, guida anche per tratti lunghi e lo fa in tutta sicurezza: tiene conto delle caratteristiche meccaniche del mezzo che conduce e delle caratteristiche di visibilità del veicolo, dell’influenza del vento, delle condizioni viarie e rispetta il Codice della strada. Sa come mantenere alto il livello di concentrazione anche per lunghi periodi, è consapevole della gravità di distrazioni o comportamenti sbagliati alla guida e della necessaria precauzione nei sorpassi. Conosce le normative in vigore in tema di pesi e dimensioni dei mezzi di trasporto condotti, le normative in vigore in tema di ore di guida e di riposo e sull’utilizzo del cronotachigrafo.

La prontezza di riflessi è una delle sue qualità principali, riesce a coordinare le proprie azioni in base a quelle degli altri. In caso di problemi, imprevisti o incidenti sa valutare le situazioni e decidere il da farsi. Ha una buona vista, riesce a stabilire fra più oggetti quale sia più vicino o più lontano o a valutare la distanza fra sé e un oggetto. Ha uno spiccato senso dell’orientamento.

L’autotrasportatore è una persona precisa e organizzata. Studia i percorsi da seguire e sa interpretare le carte stradali. Sa come gestire il proprio tempo e quello altrui. Prende le consegne, compila e controlla i documenti di servizio, pianifica le operazioni di trasporto e quelle di consegna. Sa adattarsi alle situazioni, è affidabile e concreto, predilige i lavori in cui è richiesta manualità.

Il lavoro può essere svolto autonomamente, spesso aderendo a cooperative o alle dipendenze di aziende di autotrasporti o di aziende che provvedono alla consegna dei beni che producono. 

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo dell'Autotrasportatore?

Per guidare un mezzo pesante l’autotrasportatore deve avere compiuto 21 anni ed essere in possesso della patente C

La patente C, che può essere conseguita solo se in possesso della patente B, consente di guidare principalmente autocarri e veicoli adibiti al trasporto merci di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t, anche se trainanti un rimorchio leggero (cioè fino a 750 kg). Vale 5 anni, fino ai 65 anni d’età. Dopo i 65 anni, la durata può essere prolungata fino ai 68 anni, sempreché venga rilasciato un certificato da parte della commissione medica locale che attesti le buone condizioni di salute.

Per trasportare merci, inoltre, occorre che l’aspirante autotrasportatore sia titolare anche di una Carta di Qualificazione del Conducente per il trasporto di cose  (CQC “persone”), che attesti la sua particolare formazione professionale.

La Carta di qualificazione del conducente (CQC) per il trasporto di “cose” è un documento abilitativo che si aggiunge alla patente di guida ed è indispensabile per esercitare professionalmente l’attività di autotrasportatore. Vale 5 anni ed è rinnovabile alla scadenza. Non è direttamente collegato alla patente di guida. Tuttavia la revoca o la sospensione della patente comporta anche l’inefficacia della CQC. La CQC “cose” non consente la guida di veicoli per il trasporto di persone e viceversa. L’autotrasportatore, tuttavia, può essere abilitato per entrambe.

La Carta di qualificazione è rilasciata dall’Ufficio provinciale della Motorizzazione civile, dopo aver frequentato un corso di formazione teorico-pratico presso le autoscuole autorizzate e dopo aver sostenuto un esame che deve svolgersi entro un anno dall’attestazione di frequenza del corso. 

Numeri della professione

Le professioni comprese in questa categoria guidano autotreni e mezzi pesanti per il trasporto di merci, sovrintendono alle operazioni di carico e di scarico, provvedendo al rifornimento, agendo nel rispetto delle caratteristiche meccaniche, delle condizioni viarie e delle norme applicabili.

Quali sono i dati sull'occupazione degli Autotrasportatori?

Se fino a qualche anno era considerato un lavoro esclusivamente maschile, oggi il 9,6% delle imprese considera uomini e donne come ugualmente adatti a svolgere questa professione. Secondo i dati Excelsior Unioncamere sulla tendenza nelle assunzioni. Nel 2018 si registrano 132.010 assunzioni di dipendenti su 149.680 entrate previste.

Il profilo ricercato dalle aziende identifica, nella maggioranza dei casi, persone che hanno terminato la scuola dell’obbligo (44,2% dei casi) o che sono in possesso di un diploma di istruzione superiore (29,8%). L’età non rappresenta un aspetto rilevante e non sono richieste specifiche competenze linguistiche e informatiche. I contratti a tempo determinato (67%) e indeterminato (30%) rappresentano le forme contrattuali più diffuse come canale di ingresso nel settore. Il 66,4% delle aziende ricercano persone che abbiano già maturato esperienze professionali nello stesso settore, o comunque ben predisposte e motivate a intraprendere un nuovo percorso di lavoro.

Qual è lo stipendio medio dell'Autotrasportatore?

Lo stipendio annuo lordo dell’autotrasportatore (con 5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 18.000 e i 23.000 €. La retribuzione varia sensibilmente a seconda delle dimensione dell’azienda per la quale lavora.

Autotrasportatore
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa l'Autotrasportatore?

L’Autotrasportatore guida autotreni e mezzi pesanti per il trasporto di merci. Fra le sue mansioni principali, lui: 

  • gestisce le operazioni di carico, scarico e consegna dei prodotti trasportati
  • aggancia casse mobili alla motrice 
  • verifica lo stato del carico e che sia assicurato al veicolo in sicurezza 
  • controlla le condizioni del mezzo di trasporto prima di ogni viaggio 
  • monitora i livelli di carburante, di olio, lo stato dei filtri e quello delle gomme, e, se è il caso, provvede al rifornimento e alla sostituzione dei pneumatici 
  • lava e tiene in ordine il camion 
  • svolge attività di manutenzione ordinaria o straordinaria sul mezzo di trasporto
  • sa far funzionare, sa manovrare o pilotare veicoli o attrezzature meccaniche come i carrelli elevatori
  • effettua manutenzioni ordinarie sulle attrezzature, i sistemi e i dispositivi in dotazione al veicolo ed è in grado di definire quando e che tipo di manutenzione è necessaria
  • è capace di determinare le cause di errori di funzionamento e decidere cosa fare per risolverli

Che caratteristiche deve avere l'Autotrasportatore?

Chi svolge questa attività macina chilometri ogni giorno lungo strade e autostrade, guida anche per tratti lunghi e lo fa in tutta sicurezza: tiene conto delle caratteristiche meccaniche del mezzo che conduce e delle caratteristiche di visibilità del veicolo, dell’influenza del vento, delle condizioni viarie e rispetta il Codice della strada. Sa come mantenere alto il livello di concentrazione anche per lunghi periodi, è consapevole della gravità di distrazioni o comportamenti sbagliati alla guida e della necessaria precauzione nei sorpassi. Conosce le normative in vigore in tema di pesi e dimensioni dei mezzi di trasporto condotti, le normative in vigore in tema di ore di guida e di riposo e sull’utilizzo del cronotachigrafo.

La prontezza di riflessi è una delle sue qualità principali, riesce a coordinare le proprie azioni in base a quelle degli altri. In caso di problemi, imprevisti o incidenti sa valutare le situazioni e decidere il da farsi. Ha una buona vista, riesce a stabilire fra più oggetti quale sia più vicino o più lontano o a valutare la distanza fra sé e un oggetto. Ha uno spiccato senso dell’orientamento.

L’autotrasportatore è una persona precisa e organizzata. Studia i percorsi da seguire e sa interpretare le carte stradali. Sa come gestire il proprio tempo e quello altrui. Prende le consegne, compila e controlla i documenti di servizio, pianifica le operazioni di trasporto e quelle di consegna. Sa adattarsi alle situazioni, è affidabile e concreto, predilige i lavori in cui è richiesta manualità.

Il lavoro può essere svolto autonomamente, spesso aderendo a cooperative o alle dipendenze di aziende di autotrasporti o di aziende che provvedono alla consegna dei beni che producono. 

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Come si diventa Enologo? Consigli per lavorare con il vino
Sei un appassionato di vino e vorresti entrare come professionista nella sua filiera di produzione? Allora la professione ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Studenti stranieri e integrazione in Italia
Il report Istat pubblicato in data 16 aprile 2020, Identità e percorsi di integrazione delle seconde ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
25
mag
2020
Assunzioni in IKEA: il colosso svedese cerca personale in Italia
Fondata nel 1943 in Svezia, IKEA è una ben nota azienda leader nel settore dell'arredamento a livello mondiale. ....
24
mag
2020
In Sud Corea per ricerca: l'Ambasciata offre Borse di viaggio a giovani Ricercatori
L'Ambasciata d'Italia Seoul, nell'ottica di favorire l'instaurazione di rapporti di collaborazione duraturi tra ....
23
mag
2020
Youth4Regions: il porgramma dell'UE destinato ai neolaureati e agli studenti di Giornalismo
Youth4Regions è il programma della Commissione europea che aiuta studenti di Giornalismo e i giovani giornalisti a ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it