Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Ballerino

in Cultura e Spettacolo

Chi è e di cosa si occupa il Ballerino?

Il Ballerino si esibisce sul palcoscenico eseguendo una coreografia danzante, comunicando e trasmettendo emozioni. È un artista in grado di interpretare la musica e tradurla attraverso il linguaggio del corpo.

È una professione che nasce da una passione, perfezionata con il talento e la costanza. Un ballerino professionista passa gran parte del tempo in sala ad esercitarsi, sottoponendosi a sforzi fisici ed emotivi notevoli. Sa coniugare insieme capacità artistiche e sportive armonizzandole con una costante preparazione tecnica. Deve essere capace di interpretare le varie coreografie, memorizzandone i passi e curando l’espressività, alla ricerca della perfezione.

Esistono diverse forme di danza su cui indirizzarsi. Le più note sono la classica, moderna, contemporanea, jazz, hip hop, break dance. È frequente inoltre che un ballerino segua corsi di canto e recitazione per poter interpretare i musical in teatro o in altri ambiti del mondo dello spettacolo.

È diretto dal coreografo nella sua performance sul palcoscenico, in cui è chiamato a rappresentare con la danza significati di narrazioni e brani musicali.

Il ballerino segue il corpo di ballo in tournée, partecipando alle prove fino al raggiungimento del livello desiderato.

È una disciplina dura, che però riserva grandi soddisfazioni a chi si impegna costantemente.

Svolge la professione come dipendente, lavoratore autonomo o con contratti a progetto, presso teatri, festival di danza, produzioni televisive o scuole di danza.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Ballerino?

Per lo svolgimento della professione è sufficiente conseguire la licenza media, ma è necessario intraprendere un percorso formativo incentrato sull’arte della danza, sotto la guida di maestri qualificati e coreografi. È consigliabile aver frequentato in giovane età i primi corsi propedeutici, per imparare ad acquisire la giusta postura, il portamento, musicalità ed equilibrio. Le prime scuole di danza hanno l’obiettivo fondamentale di insegnare la disciplina e la dedizione al duro lavoro.

Oltre al talento, un buon ballerino deve possedere ulteriori doti naturali come coordinazione, musicalità, espressività e tecnica che deve continuamente perfezionare. Occorre inoltre sapersi adattare ai diversi stili ed esercitarsi con dedizione. È una professione in cui non si smette mai di imparare. Ballerini non ci si improvvisa.

In Italia esistono diverse Accademie e istituzioni di alta formazione artistica e musicale, che si occupano dello studio delle discipline coreutiche. Al termine del percorso si acquisisce un diploma accademico di primo livello, equivalente alla laurea triennale, e uno di secondo livello, equivalente alla magistrale.

Nel mondo dello spettacolo è richiesta la capacità di saper ballare diversi generi: dal classico al moderno al jazz. I diversi stili richiedono inoltre dei requisiti fisici come ad esempio nella danza classica un buon collo del piede, muscoli flessibili, grazia e portamento. Negli altri generi, come la danza moderna e hip pop, non sono previste particolari limitazioni fisiche.

Oltre alla scuola di danza, occorre frequentare diversi corsi di aggiornamento e miglioramento tecnico tenuti da professionisti della categoria. Chi vuole diventare ballerino per professione deve avere una forte motivazione per la danza, un carattere energico e tenace per poter affrontare una vita dedita all’impegno. Talento e tecnica devono andare di pari passo con la capacità di non arrendersi davanti agli ostacoli.

Completano il profilo un forte spirito di iniziativa, propensione a viaggiare e resistenza fisica.

Il passaggio dalla formazione al lavoro può avvenire già a partire dai percorsi offerti dalle scuole in cui è prevista la possibilità di partecipare ad alcune audizioni tenute da coreografi incaricati di selezionare ballerini per gli spettacoli in preparazione. Si tratta di occasioni importanti perché permettono agli aspiranti professionisti di farsi notare e, se meritevoli, di essere richiamati in altre circostanze.

Non è raro che un ballerino affermato, al termine della sua carriera sul palcoscenico, intraprenda la professione di coreografo o insegnante di danza, grazie all’esperienza maturata.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione dei ballerini?

Il 2015 prevede l’impiego di circa 160 ballerini nel mercato del lavoro, determinando un lieve aumento della domanda rispetto al biennio precedente. Si è passati infatti dallo 0,45‰ del 2013 allo 0,03‰ del 2014. Per il 2015 si prevede un incremento allo 0,3‰.

Tendenza della domanda nel triennio 2013-2015

Ballerino-1

Fonte: Excelsior Unioncamere

Circa il 30% dei contratti sono a tempo determinato, oltre il 60 a partita iva.

È difficile stabilire con certezza un range retributivo del ballerino, in quanto determinante da diverse variabili quali la dimensione della compagnia, gli anni di esperienza, lo stile di danza in cui si esibisce.

In teatro si può arrivare a guadagnare circa 1.500 € al mese, mentre per un programma televisivo si può puntare ad una retribuzione di 5.000 € mensili. Un ballerino può essere inoltre chiamato per spettacoli ed eventi occasionali, dove per una giornata di lavoro il compenso si aggira sui 150-200 €. L’attività è soggetta a contribuzione ENPALS.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Ballerino
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa il Ballerino?

Il Ballerino si esibisce sul palcoscenico eseguendo una coreografia danzante, comunicando e trasmettendo emozioni. È un artista in grado di interpretare la musica e tradurla attraverso il linguaggio del corpo.

È una professione che nasce da una passione, perfezionata con il talento e la costanza. Un ballerino professionista passa gran parte del tempo in sala ad esercitarsi, sottoponendosi a sforzi fisici ed emotivi notevoli. Sa coniugare insieme capacità artistiche e sportive armonizzandole con una costante preparazione tecnica. Deve essere capace di interpretare le varie coreografie, memorizzandone i passi e curando l’espressività, alla ricerca della perfezione.

Esistono diverse forme di danza su cui indirizzarsi. Le più note sono la classica, moderna, contemporanea, jazz, hip hop, break dance. È frequente inoltre che un ballerino segua corsi di canto e recitazione per poter interpretare i musical in teatro o in altri ambiti del mondo dello spettacolo.

È diretto dal coreografo nella sua performance sul palcoscenico, in cui è chiamato a rappresentare con la danza significati di narrazioni e brani musicali.

Il ballerino segue il corpo di ballo in tournée, partecipando alle prove fino al raggiungimento del livello desiderato.

È una disciplina dura, che però riserva grandi soddisfazioni a chi si impegna costantemente.

Svolge la professione come dipendente, lavoratore autonomo o con contratti a progetto, presso teatri, festival di danza, produzioni televisive o scuole di danza.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Ballerino?

Per lo svolgimento della professione è sufficiente conseguire la licenza media, ma è necessario intraprendere un percorso formativo incentrato sull’arte della danza, sotto la guida di maestri qualificati e coreografi. È consigliabile aver frequentato in giovane età i primi corsi propedeutici, per imparare ad acquisire la giusta postura, il portamento, musicalità ed equilibrio. Le prime scuole di danza hanno l’obiettivo fondamentale di insegnare la disciplina e la dedizione al duro lavoro.

Oltre al talento, un buon ballerino deve possedere ulteriori doti naturali come coordinazione, musicalità, espressività e tecnica che deve continuamente perfezionare. Occorre inoltre sapersi adattare ai diversi stili ed esercitarsi con dedizione. È una professione in cui non si smette mai di imparare. Ballerini non ci si improvvisa.

In Italia esistono diverse Accademie e istituzioni di alta formazione artistica e musicale, che si occupano dello studio delle discipline coreutiche. Al termine del percorso si acquisisce un diploma accademico di primo livello, equivalente alla laurea triennale, e uno di secondo livello, equivalente alla magistrale.

Nel mondo dello spettacolo è richiesta la capacità di saper ballare diversi generi: dal classico al moderno al jazz. I diversi stili richiedono inoltre dei requisiti fisici come ad esempio nella danza classica un buon collo del piede, muscoli flessibili, grazia e portamento. Negli altri generi, come la danza moderna e hip pop, non sono previste particolari limitazioni fisiche.

Oltre alla scuola di danza, occorre frequentare diversi corsi di aggiornamento e miglioramento tecnico tenuti da professionisti della categoria. Chi vuole diventare ballerino per professione deve avere una forte motivazione per la danza, un carattere energico e tenace per poter affrontare una vita dedita all’impegno. Talento e tecnica devono andare di pari passo con la capacità di non arrendersi davanti agli ostacoli.

Completano il profilo un forte spirito di iniziativa, propensione a viaggiare e resistenza fisica.

Il passaggio dalla formazione al lavoro può avvenire già a partire dai percorsi offerti dalle scuole in cui è prevista la possibilità di partecipare ad alcune audizioni tenute da coreografi incaricati di selezionare ballerini per gli spettacoli in preparazione. Si tratta di occasioni importanti perché permettono agli aspiranti professionisti di farsi notare e, se meritevoli, di essere richiamati in altre circostanze.

Non è raro che un ballerino affermato, al termine della sua carriera sul palcoscenico, intraprenda la professione di coreografo o insegnante di danza, grazie all’esperienza maturata.

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione dei ballerini?

Il 2015 prevede l’impiego di circa 160 ballerini nel mercato del lavoro, determinando un lieve aumento della domanda rispetto al biennio precedente. Si è passati infatti dallo 0,45‰ del 2013 allo 0,03‰ del 2014. Per il 2015 si prevede un incremento allo 0,3‰.

Tendenza della domanda nel triennio 2013-2015

Ballerino-1

Fonte: Excelsior Unioncamere

Circa il 30% dei contratti sono a tempo determinato, oltre il 60 a partita iva.

È difficile stabilire con certezza un range retributivo del ballerino, in quanto determinante da diverse variabili quali la dimensione della compagnia, gli anni di esperienza, lo stile di danza in cui si esibisce.

In teatro si può arrivare a guadagnare circa 1.500 € al mese, mentre per un programma televisivo si può puntare ad una retribuzione di 5.000 € mensili. Un ballerino può essere inoltre chiamato per spettacoli ed eventi occasionali, dove per una giornata di lavoro il compenso si aggira sui 150-200 €. L’attività è soggetta a contribuzione ENPALS.

Ballerino
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa il Ballerino?

Il Ballerino si esibisce sul palcoscenico eseguendo una coreografia danzante, comunicando e trasmettendo emozioni. È un artista in grado di interpretare la musica e tradurla attraverso il linguaggio del corpo.

È una professione che nasce da una passione, perfezionata con il talento e la costanza. Un ballerino professionista passa gran parte del tempo in sala ad esercitarsi, sottoponendosi a sforzi fisici ed emotivi notevoli. Sa coniugare insieme capacità artistiche e sportive armonizzandole con una costante preparazione tecnica. Deve essere capace di interpretare le varie coreografie, memorizzandone i passi e curando l’espressività, alla ricerca della perfezione.

Esistono diverse forme di danza su cui indirizzarsi. Le più note sono la classica, moderna, contemporanea, jazz, hip hop, break dance. È frequente inoltre che un ballerino segua corsi di canto e recitazione per poter interpretare i musical in teatro o in altri ambiti del mondo dello spettacolo.

È diretto dal coreografo nella sua performance sul palcoscenico, in cui è chiamato a rappresentare con la danza significati di narrazioni e brani musicali.

Il ballerino segue il corpo di ballo in tournée, partecipando alle prove fino al raggiungimento del livello desiderato.

È una disciplina dura, che però riserva grandi soddisfazioni a chi si impegna costantemente.

Svolge la professione come dipendente, lavoratore autonomo o con contratti a progetto, presso teatri, festival di danza, produzioni televisive o scuole di danza.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Come diventare Scrittore
Oggi parliamo di una delle tematiche che affascinano e incuriosiscono da sempre tutti gli appassionati di letteratura: come ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
L'economia del Design in Italia: è ancora crescita
Il Design si conferma come un asse portante per la nostra economia nonché come un’interessante canale di ingresso ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
25
nov
2020
Il racconto nel cassetto: concorso per racconti e fiabe con 10.000 euro di premi
Nel cassetto conservi un racconto o una fiaba che desideri pubblicare? Vuoi provare a entrare nel mondo dell'editoria facendo ....
07
nov
2020
Busto Arsizio: concorso per 2 Curatori museali e 3 Istruttori tecnici a tempo indeterminato
Con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 3 novembre 2020, sezione Concorsi ed esami n. 86, il Comune di Busto Arsizio ....
Categorie: Concorsi, Arte, Comuni, Lombardia
02
nov
2020
Borse di studio da 11.000 euro per attività nel Parco archeologico di Paestum e Velia
Presso il Parco archeologico di Paestum e Velia è stato bandito un avviso finalizzato all'assegnazione di 2 Borse ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it