Home wecanjob.it
Logo WeCanJob

Le professioni: Assistente sociale

in Sanità

Chi è e di cosa si occupa l'Assistente sociale?

L’Assistente sociale compie interventi di prevenzione, sostegno e recupero delle persone, delle famiglie, dei gruppi e delle comunità in situazioni di necessità e di disagio. Come attività principali, l'Assistente sociale:

  • Imposta, sviluppa e controlla la realizzazione di progetti assistenziali
  • Fornisce sostegno psicosociale, assistenza alla persona, attenzione medica e supporto emotivo
  • Segue le pratiche di richiesta di affidamento o di adozione
  • Aiuta i soggetti con disabilità fisiche e mentali a ottenere i trattamenti adeguati
  • Attiva e certifica le procedure finalizzate all’assistenza pubblica, svolge attività di segretariato sociale
  • Cura i rapporti con gli enti e le istituzioni, attiva le reti sociali e quelle territoriali
  • Contribuisce alla programmazione di politiche del territorio coerenti con i bisogni espressi dagli utenti
  • Assiste economicamente le famiglie, gestisce le risorse finanziarie
  • Si adopera per l’inserimento socio-lavorativo delle categorie svantaggiate come i portatori di handicap, gli immigrati, i detenuti, i malati psichiatrici
  • Applica i principi, i metodi e le procedure per la diagnosi, il trattamento e la riabilitazione delle disfunzioni mentali
  • Svolge attività di primo ascolto, accoglie e prende in carico l’utente, analizza e valuta le domande di bisogno dei cittadini e, sulla base delle esigenze riscontrate, programma le azioni e i servizi, pianifica i tempi e gli impegni reciproci per raggiungere gli scopi condivisi 
  • Fornisce consulenza

Ha rapporti diretti con il pubblico, si adatta alle situazioni ed è flessibile nell’approccio. È una persona empatica e, attraverso colloqui faccia a faccia, orienta e accompagna la persona che ha davanti, aiutandola a valorizzare le proprie risorse. Comprende e ascolta attivamente gli altri. Si sofferma su quello che dicono e pone domande al momento opportuno, evitando interruzioni inappropriate. Parla e comunica, oralmente e per iscritto, in maniera chiara ed efficace. Conosce almeno una lingua straniera.

Chi esercita questa professione ha esperienza nel riconoscere i comportamenti e le prestazioni umane, le differenze individuali nelle attitudini, nella personalità e negli interessi, ha padronanza dei meccanismi di apprendimento e di motivazione, applica i metodi della ricerca psicologica e della valutazione e del trattamento dei disordini comportamentali e affettivi. Media nelle situazioni di conflitto.

Conosce le dinamiche di gruppo, le influenze e le tendenze sociali, le migrazioni umane, l’etnicità, le diverse culture. Svolge attività didattico – formative.

Sa destreggiarsi tra le leggi, le procedure legali, i regolamenti, le sentenze esecutive, sa qual è il ruolo delle istituzioni e conosce le procedure amministrative.

L’assistente sociale è dotato di capacità di analisi: identifica i problemi, raccoglie le informazioni utili a valutare più opzioni, considera i punti di forza e quelli di debolezza della questione e trova soluzioni. È persuasivo, è in grado di far cambiare idea o comportamento alle persone. Si adopera in maniera proattiva alla ricerca di soluzioni per soddisfare i bisogni altrui.

È cooperativo e socievole. È dotato di tatto, ma è anche fermo di carattere. È preciso e accurato nel lavoro e ha una buona dose di autocontrollo. Lavora con contratti di consulenza, a tempo determinato o indeterminato per strutture pubbliche, quali gli enti locali, le Asl, i ministeri, o per strutture private.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Assistente sociale?

Per svolgere la professione di assistente sociale è necessario conseguire la laurea triennale in Scienze del Servizio sociale, che consente di acquisire le competenze necessarie a prevenire e trattare il disagio sociale in tutte le sue dimensioni e nell’individuare e coordinare le risorse utilizzabili a questo scopo, nonché le competenze utili a gestire, a organizzare, programmare e coordinare i servizi sociali.

L’esercizio della professione di assistente sociale richiede l’iscrizione all’albo professionale e, quindi, all’Ordine nazionale degli Assistenti sociali, previo Esame di Stato. La laurea triennale consente l’inserimento nella sezione B dell’albo, ovvero quella degli Assistenti sociali, mentre la laurea magistrale in Politiche e Servizi Sociali (o in ambiti affini) consente l’inserimento nella sezione A come Assistente sociale specialistico

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione degli Assistenti sociali?

Le opportunità di lavoro per l’intero gruppo professionale degli assistenti sociali (assistente sociale familiare, del lavoro, per minori, scolastico…) sono altalenanti ma in leggero aumento. Si è passati infatti dallo 0,21‰ del 2013 allo 0,19‰ del 2104. Per il 2015 si prevede un incremento fino allo 0,26‰. Si tratta di una crescita strutturale di tutto il settore dei cosiddetti White Jobs, divenuto asse portante dell’economia italiana, assieme ai noti Green Jobs (green economy, energia, sostenibilità) e ai Brown Jobs (agricoltura e mestieri della terra), oggi affiancati dagli Orange Jobs (professioni digitali).

Tendenza della domanda nel triennio 2013-2015

Assistente sociale-1

Fonte: Excelsior Unioncamere

Nel 2015, le imprese hanno previsto di assumere di 140 professionisti, di cui circa il 68% con contratto a tempo determinato. Oltre il 90% delle aziende ritiene che non avrà difficoltà nel trovare sul mercato il profilo professionale ricercato.

Le aziende guardano con particolare interesse a persone che abbiano già maturato un’esperienza professionale, 45,9%. L'esperienza nello stesso settore è richiesta invece nel 34,5% dei casi. In quasi tutti i casi è richiesto il titolo universitario, 96,9%.

Lo stipendio annuo lordo dell’assistente sociale (con 5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 13.000 e i 19.000 €.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Assistente sociale
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa l'Assistente sociale?

L’Assistente sociale compie interventi di prevenzione, sostegno e recupero delle persone, delle famiglie, dei gruppi e delle comunità in situazioni di necessità e di disagio. Come attività principali, l'Assistente sociale:

  • Imposta, sviluppa e controlla la realizzazione di progetti assistenziali
  • Fornisce sostegno psicosociale, assistenza alla persona, attenzione medica e supporto emotivo
  • Segue le pratiche di richiesta di affidamento o di adozione
  • Aiuta i soggetti con disabilità fisiche e mentali a ottenere i trattamenti adeguati
  • Attiva e certifica le procedure finalizzate all’assistenza pubblica, svolge attività di segretariato sociale
  • Cura i rapporti con gli enti e le istituzioni, attiva le reti sociali e quelle territoriali
  • Contribuisce alla programmazione di politiche del territorio coerenti con i bisogni espressi dagli utenti
  • Assiste economicamente le famiglie, gestisce le risorse finanziarie
  • Si adopera per l’inserimento socio-lavorativo delle categorie svantaggiate come i portatori di handicap, gli immigrati, i detenuti, i malati psichiatrici
  • Applica i principi, i metodi e le procedure per la diagnosi, il trattamento e la riabilitazione delle disfunzioni mentali
  • Svolge attività di primo ascolto, accoglie e prende in carico l’utente, analizza e valuta le domande di bisogno dei cittadini e, sulla base delle esigenze riscontrate, programma le azioni e i servizi, pianifica i tempi e gli impegni reciproci per raggiungere gli scopi condivisi 
  • Fornisce consulenza

Ha rapporti diretti con il pubblico, si adatta alle situazioni ed è flessibile nell’approccio. È una persona empatica e, attraverso colloqui faccia a faccia, orienta e accompagna la persona che ha davanti, aiutandola a valorizzare le proprie risorse. Comprende e ascolta attivamente gli altri. Si sofferma su quello che dicono e pone domande al momento opportuno, evitando interruzioni inappropriate. Parla e comunica, oralmente e per iscritto, in maniera chiara ed efficace. Conosce almeno una lingua straniera.

Chi esercita questa professione ha esperienza nel riconoscere i comportamenti e le prestazioni umane, le differenze individuali nelle attitudini, nella personalità e negli interessi, ha padronanza dei meccanismi di apprendimento e di motivazione, applica i metodi della ricerca psicologica e della valutazione e del trattamento dei disordini comportamentali e affettivi. Media nelle situazioni di conflitto.

Conosce le dinamiche di gruppo, le influenze e le tendenze sociali, le migrazioni umane, l’etnicità, le diverse culture. Svolge attività didattico – formative.

Sa destreggiarsi tra le leggi, le procedure legali, i regolamenti, le sentenze esecutive, sa qual è il ruolo delle istituzioni e conosce le procedure amministrative.

L’assistente sociale è dotato di capacità di analisi: identifica i problemi, raccoglie le informazioni utili a valutare più opzioni, considera i punti di forza e quelli di debolezza della questione e trova soluzioni. È persuasivo, è in grado di far cambiare idea o comportamento alle persone. Si adopera in maniera proattiva alla ricerca di soluzioni per soddisfare i bisogni altrui.

È cooperativo e socievole. È dotato di tatto, ma è anche fermo di carattere. È preciso e accurato nel lavoro e ha una buona dose di autocontrollo. Lavora con contratti di consulenza, a tempo determinato o indeterminato per strutture pubbliche, quali gli enti locali, le Asl, i ministeri, o per strutture private.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Assistente sociale?

Per svolgere la professione di assistente sociale è necessario conseguire la laurea triennale in Scienze del Servizio sociale, che consente di acquisire le competenze necessarie a prevenire e trattare il disagio sociale in tutte le sue dimensioni e nell’individuare e coordinare le risorse utilizzabili a questo scopo, nonché le competenze utili a gestire, a organizzare, programmare e coordinare i servizi sociali.

L’esercizio della professione di assistente sociale richiede l’iscrizione all’albo professionale e, quindi, all’Ordine nazionale degli Assistenti sociali, previo Esame di Stato. La laurea triennale consente l’inserimento nella sezione B dell’albo, ovvero quella degli Assistenti sociali, mentre la laurea magistrale in Politiche e Servizi Sociali (o in ambiti affini) consente l’inserimento nella sezione A come Assistente sociale specialistico

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione degli Assistenti sociali?

Le opportunità di lavoro per l’intero gruppo professionale degli assistenti sociali (assistente sociale familiare, del lavoro, per minori, scolastico…) sono altalenanti ma in leggero aumento. Si è passati infatti dallo 0,21‰ del 2013 allo 0,19‰ del 2104. Per il 2015 si prevede un incremento fino allo 0,26‰. Si tratta di una crescita strutturale di tutto il settore dei cosiddetti White Jobs, divenuto asse portante dell’economia italiana, assieme ai noti Green Jobs (green economy, energia, sostenibilità) e ai Brown Jobs (agricoltura e mestieri della terra), oggi affiancati dagli Orange Jobs (professioni digitali).

Tendenza della domanda nel triennio 2013-2015

Assistente sociale-1

Fonte: Excelsior Unioncamere

Nel 2015, le imprese hanno previsto di assumere di 140 professionisti, di cui circa il 68% con contratto a tempo determinato. Oltre il 90% delle aziende ritiene che non avrà difficoltà nel trovare sul mercato il profilo professionale ricercato.

Le aziende guardano con particolare interesse a persone che abbiano già maturato un’esperienza professionale, 45,9%. L'esperienza nello stesso settore è richiesta invece nel 34,5% dei casi. In quasi tutti i casi è richiesto il titolo universitario, 96,9%.

Lo stipendio annuo lordo dell’assistente sociale (con 5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 13.000 e i 19.000 €.

Assistente sociale
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa l'Assistente sociale?

L’Assistente sociale compie interventi di prevenzione, sostegno e recupero delle persone, delle famiglie, dei gruppi e delle comunità in situazioni di necessità e di disagio. Come attività principali, l'Assistente sociale:

  • Imposta, sviluppa e controlla la realizzazione di progetti assistenziali
  • Fornisce sostegno psicosociale, assistenza alla persona, attenzione medica e supporto emotivo
  • Segue le pratiche di richiesta di affidamento o di adozione
  • Aiuta i soggetti con disabilità fisiche e mentali a ottenere i trattamenti adeguati
  • Attiva e certifica le procedure finalizzate all’assistenza pubblica, svolge attività di segretariato sociale
  • Cura i rapporti con gli enti e le istituzioni, attiva le reti sociali e quelle territoriali
  • Contribuisce alla programmazione di politiche del territorio coerenti con i bisogni espressi dagli utenti
  • Assiste economicamente le famiglie, gestisce le risorse finanziarie
  • Si adopera per l’inserimento socio-lavorativo delle categorie svantaggiate come i portatori di handicap, gli immigrati, i detenuti, i malati psichiatrici
  • Applica i principi, i metodi e le procedure per la diagnosi, il trattamento e la riabilitazione delle disfunzioni mentali
  • Svolge attività di primo ascolto, accoglie e prende in carico l’utente, analizza e valuta le domande di bisogno dei cittadini e, sulla base delle esigenze riscontrate, programma le azioni e i servizi, pianifica i tempi e gli impegni reciproci per raggiungere gli scopi condivisi 
  • Fornisce consulenza

Ha rapporti diretti con il pubblico, si adatta alle situazioni ed è flessibile nell’approccio. È una persona empatica e, attraverso colloqui faccia a faccia, orienta e accompagna la persona che ha davanti, aiutandola a valorizzare le proprie risorse. Comprende e ascolta attivamente gli altri. Si sofferma su quello che dicono e pone domande al momento opportuno, evitando interruzioni inappropriate. Parla e comunica, oralmente e per iscritto, in maniera chiara ed efficace. Conosce almeno una lingua straniera.

Chi esercita questa professione ha esperienza nel riconoscere i comportamenti e le prestazioni umane, le differenze individuali nelle attitudini, nella personalità e negli interessi, ha padronanza dei meccanismi di apprendimento e di motivazione, applica i metodi della ricerca psicologica e della valutazione e del trattamento dei disordini comportamentali e affettivi. Media nelle situazioni di conflitto.

Conosce le dinamiche di gruppo, le influenze e le tendenze sociali, le migrazioni umane, l’etnicità, le diverse culture. Svolge attività didattico – formative.

Sa destreggiarsi tra le leggi, le procedure legali, i regolamenti, le sentenze esecutive, sa qual è il ruolo delle istituzioni e conosce le procedure amministrative.

L’assistente sociale è dotato di capacità di analisi: identifica i problemi, raccoglie le informazioni utili a valutare più opzioni, considera i punti di forza e quelli di debolezza della questione e trova soluzioni. È persuasivo, è in grado di far cambiare idea o comportamento alle persone. Si adopera in maniera proattiva alla ricerca di soluzioni per soddisfare i bisogni altrui.

È cooperativo e socievole. È dotato di tatto, ma è anche fermo di carattere. È preciso e accurato nel lavoro e ha una buona dose di autocontrollo. Lavora con contratti di consulenza, a tempo determinato o indeterminato per strutture pubbliche, quali gli enti locali, le Asl, i ministeri, o per strutture private.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
I numeri della Sanità italiana. Poche luci e tante ombre nel Sistema Sanitario Nazionale
Oggi parliamo di Sanità, un settore che tra alti e bassi si propone ancora come un ambito di lavoro verso cui molti ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Tutti dentro? Abolizione del numero chiuso a Medicina: il quadro della situazione
Sul Comunicato Stampa n. 23 relativo alla riunione del Consiglio dei Ministri del 15 ottobre 2018, fra i punti della ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
24
mar
2019
Concorso per Insegnanti di scuola dell'infanzia - Unione delle Terre d'Argine
lavoro
L'Unione delle Terre d'Argine - che include i comuni di Campogalliano, Carpi, Novi di Modena e Soliera - ha indetto un concorso ....
23
mar
2019
ASP Golgi-Redaelli di Milano: concorso per 20 Operatori socio sanitari
lavoro
L'Azienda di Servizi alla Persona (A.S.P.) Golgi Redaelli di Milano ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, ....
22
mar
2019
AUSL Reggio Emilia - Avviso per conferimento di incarichi a Psicologi
lavoro
Nel quadro del “Progetto Adolescenza. Promozione del benessere e prevenzione del disagio in adolescenza”, l’Azienda ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
I nostri Partner
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it