Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Assistente sociale

in Sanità

Chi è e di cosa si occupa l'Assistente sociale?

L’Assistente sociale compie interventi di prevenzione, sostegno e recupero delle persone, delle famiglie, dei gruppi e delle comunità in situazioni di necessità e di disagio. Come attività principali, l'Assistente sociale:

  • Imposta, sviluppa e controlla la realizzazione di progetti assistenziali
  • Fornisce sostegno psicosociale, assistenza alla persona, attenzione medica e supporto emotivo
  • Segue le pratiche di richiesta di affidamento o di adozione
  • Aiuta i soggetti con disabilità fisiche e mentali a ottenere i trattamenti adeguati
  • Attiva e certifica le procedure finalizzate all’assistenza pubblica, svolge attività di segretariato sociale
  • Cura i rapporti con gli enti e le istituzioni, attiva le reti sociali e quelle territoriali
  • Contribuisce alla programmazione di politiche del territorio coerenti con i bisogni espressi dagli utenti
  • Assiste economicamente le famiglie, gestisce le risorse finanziarie
  • Si adopera per l’inserimento socio-lavorativo delle categorie svantaggiate come i portatori di handicap, gli immigrati, i detenuti, i malati psichiatrici
  • Applica i principi, i metodi e le procedure per la diagnosi, il trattamento e la riabilitazione delle disfunzioni mentali
  • Svolge attività di primo ascolto, accoglie e prende in carico l’utente, analizza e valuta le domande di bisogno dei cittadini e, sulla base delle esigenze riscontrate, programma le azioni e i servizi, pianifica i tempi e gli impegni reciproci per raggiungere gli scopi condivisi 
  • Fornisce consulenza

Ha rapporti diretti con il pubblico, si adatta alle situazioni ed è flessibile nell’approccio. È una persona empatica e, attraverso colloqui faccia a faccia, orienta e accompagna la persona che ha davanti, aiutandola a valorizzare le proprie risorse. Comprende e ascolta attivamente gli altri. Si sofferma su quello che dicono e pone domande al momento opportuno, evitando interruzioni inappropriate. Parla e comunica, oralmente e per iscritto, in maniera chiara ed efficace. Conosce almeno una lingua straniera.

Chi esercita questa professione ha esperienza nel riconoscere i comportamenti e le prestazioni umane, le differenze individuali nelle attitudini, nella personalità e negli interessi, ha padronanza dei meccanismi di apprendimento e di motivazione, applica i metodi della ricerca psicologica e della valutazione e del trattamento dei disordini comportamentali e affettivi. Media nelle situazioni di conflitto.

Conosce le dinamiche di gruppo, le influenze e le tendenze sociali, le migrazioni umane, l’etnicità, le diverse culture. Svolge attività didattico – formative.

Sa destreggiarsi tra le leggi, le procedure legali, i regolamenti, le sentenze esecutive, sa qual è il ruolo delle istituzioni e conosce le procedure amministrative.

L’assistente sociale è dotato di capacità di analisi: identifica i problemi, raccoglie le informazioni utili a valutare più opzioni, considera i punti di forza e quelli di debolezza della questione e trova soluzioni. È persuasivo, è in grado di far cambiare idea o comportamento alle persone. Si adopera in maniera proattiva alla ricerca di soluzioni per soddisfare i bisogni altrui.

È cooperativo e socievole. È dotato di tatto, ma è anche fermo di carattere. È preciso e accurato nel lavoro e ha una buona dose di autocontrollo. Lavora con contratti di consulenza, a tempo determinato o indeterminato per strutture pubbliche, quali gli enti locali, le Asl, i ministeri, o per strutture private.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Assistente sociale?

Per svolgere la professione di assistente sociale è necessario conseguire la laurea triennale in Scienze del Servizio sociale, che consente di acquisire le competenze necessarie a prevenire e trattare il disagio sociale in tutte le sue dimensioni e nell’individuare e coordinare le risorse utilizzabili a questo scopo, nonché le competenze utili a gestire, a organizzare, programmare e coordinare i servizi sociali.

L’esercizio della professione di assistente sociale richiede l’iscrizione all’albo professionale e, quindi, all’Ordine nazionale degli Assistenti sociali, previo Esame di Stato. La laurea triennale consente l’inserimento nella sezione B dell’albo, ovvero quella degli Assistenti sociali, mentre la laurea magistrale in Politiche e Servizi Sociali (o in ambiti affini) consente l’inserimento nella sezione A come Assistente sociale specialistico

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione degli Assistenti sociali?

Secondo i dati Excelsior Unioncamere sulla tendenza nelle assunzioni degli Assistenti sociali, per il 2019 era previsto l'ingresso nel settore 3120 assunzioni. Il 64% di questi si configura con contratti a tempo determinato e solo il 36% a tempo indeterminato. Il 17% dei datori di lavoro lamenta una difficoltà di reperimento di candidati sia per la mancanza dei candidati stessi, che può riassumersi in una percentuale del 56,3%, sia per una preparazione inadeguata di chi si propone in questo settore, pari al 43,5% dei casi. 

Quali sono i requisiti richiesti per diventare Assistenti sociali?

  • Esperienza: il 40,8% dei datori di lavoro richiede ai propri candidati l'aver maturato esperienze lavorative precedenti, il 54,1% dei datori di lavoro ritiene importante aver avuto esperienza professionale nello stesso settore.
  • Formazione: il 98,5% dei datori di lavoro richiede un titolo universitario insieme a un'adeguata formazione professionale specifica, richiesta dal 91% dei datori di lavoro. 
  • Competenze: per questa professione sono molto importati le competenze trasversali di  flessibilità ed adattamento (87%) e problem solving (88%).

Le grandi aziende, quelle da più di 50 dipendenti, sono le realtà che esprimono un maggiore bisogno di questa figura professionale; rappresentano infatti il 46,2% dei fabbisogni professionali insieme al 41,9% delle medie aziende (dai 10 ai 49 dipendenti) e al 11,9% delle piccole aziende. 

Quanto guadagna un Assistente sociale?

Lo stipendio annuo lordo dell’assistente sociale (con 5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 13.000 e i 19.000 €.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Assistente sociale
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa l'Assistente sociale?

L’Assistente sociale compie interventi di prevenzione, sostegno e recupero delle persone, delle famiglie, dei gruppi e delle comunità in situazioni di necessità e di disagio. Come attività principali, l'Assistente sociale:

  • Imposta, sviluppa e controlla la realizzazione di progetti assistenziali
  • Fornisce sostegno psicosociale, assistenza alla persona, attenzione medica e supporto emotivo
  • Segue le pratiche di richiesta di affidamento o di adozione
  • Aiuta i soggetti con disabilità fisiche e mentali a ottenere i trattamenti adeguati
  • Attiva e certifica le procedure finalizzate all’assistenza pubblica, svolge attività di segretariato sociale
  • Cura i rapporti con gli enti e le istituzioni, attiva le reti sociali e quelle territoriali
  • Contribuisce alla programmazione di politiche del territorio coerenti con i bisogni espressi dagli utenti
  • Assiste economicamente le famiglie, gestisce le risorse finanziarie
  • Si adopera per l’inserimento socio-lavorativo delle categorie svantaggiate come i portatori di handicap, gli immigrati, i detenuti, i malati psichiatrici
  • Applica i principi, i metodi e le procedure per la diagnosi, il trattamento e la riabilitazione delle disfunzioni mentali
  • Svolge attività di primo ascolto, accoglie e prende in carico l’utente, analizza e valuta le domande di bisogno dei cittadini e, sulla base delle esigenze riscontrate, programma le azioni e i servizi, pianifica i tempi e gli impegni reciproci per raggiungere gli scopi condivisi 
  • Fornisce consulenza

Ha rapporti diretti con il pubblico, si adatta alle situazioni ed è flessibile nell’approccio. È una persona empatica e, attraverso colloqui faccia a faccia, orienta e accompagna la persona che ha davanti, aiutandola a valorizzare le proprie risorse. Comprende e ascolta attivamente gli altri. Si sofferma su quello che dicono e pone domande al momento opportuno, evitando interruzioni inappropriate. Parla e comunica, oralmente e per iscritto, in maniera chiara ed efficace. Conosce almeno una lingua straniera.

Chi esercita questa professione ha esperienza nel riconoscere i comportamenti e le prestazioni umane, le differenze individuali nelle attitudini, nella personalità e negli interessi, ha padronanza dei meccanismi di apprendimento e di motivazione, applica i metodi della ricerca psicologica e della valutazione e del trattamento dei disordini comportamentali e affettivi. Media nelle situazioni di conflitto.

Conosce le dinamiche di gruppo, le influenze e le tendenze sociali, le migrazioni umane, l’etnicità, le diverse culture. Svolge attività didattico – formative.

Sa destreggiarsi tra le leggi, le procedure legali, i regolamenti, le sentenze esecutive, sa qual è il ruolo delle istituzioni e conosce le procedure amministrative.

L’assistente sociale è dotato di capacità di analisi: identifica i problemi, raccoglie le informazioni utili a valutare più opzioni, considera i punti di forza e quelli di debolezza della questione e trova soluzioni. È persuasivo, è in grado di far cambiare idea o comportamento alle persone. Si adopera in maniera proattiva alla ricerca di soluzioni per soddisfare i bisogni altrui.

È cooperativo e socievole. È dotato di tatto, ma è anche fermo di carattere. È preciso e accurato nel lavoro e ha una buona dose di autocontrollo. Lavora con contratti di consulenza, a tempo determinato o indeterminato per strutture pubbliche, quali gli enti locali, le Asl, i ministeri, o per strutture private.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Assistente sociale?

Per svolgere la professione di assistente sociale è necessario conseguire la laurea triennale in Scienze del Servizio sociale, che consente di acquisire le competenze necessarie a prevenire e trattare il disagio sociale in tutte le sue dimensioni e nell’individuare e coordinare le risorse utilizzabili a questo scopo, nonché le competenze utili a gestire, a organizzare, programmare e coordinare i servizi sociali.

L’esercizio della professione di assistente sociale richiede l’iscrizione all’albo professionale e, quindi, all’Ordine nazionale degli Assistenti sociali, previo Esame di Stato. La laurea triennale consente l’inserimento nella sezione B dell’albo, ovvero quella degli Assistenti sociali, mentre la laurea magistrale in Politiche e Servizi Sociali (o in ambiti affini) consente l’inserimento nella sezione A come Assistente sociale specialistico

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione degli Assistenti sociali?

Secondo i dati Excelsior Unioncamere sulla tendenza nelle assunzioni degli Assistenti sociali, per il 2019 era previsto l'ingresso nel settore 3120 assunzioni. Il 64% di questi si configura con contratti a tempo determinato e solo il 36% a tempo indeterminato. Il 17% dei datori di lavoro lamenta una difficoltà di reperimento di candidati sia per la mancanza dei candidati stessi, che può riassumersi in una percentuale del 56,3%, sia per una preparazione inadeguata di chi si propone in questo settore, pari al 43,5% dei casi. 

Quali sono i requisiti richiesti per diventare Assistenti sociali?

  • Esperienza: il 40,8% dei datori di lavoro richiede ai propri candidati l'aver maturato esperienze lavorative precedenti, il 54,1% dei datori di lavoro ritiene importante aver avuto esperienza professionale nello stesso settore.
  • Formazione: il 98,5% dei datori di lavoro richiede un titolo universitario insieme a un'adeguata formazione professionale specifica, richiesta dal 91% dei datori di lavoro. 
  • Competenze: per questa professione sono molto importati le competenze trasversali di  flessibilità ed adattamento (87%) e problem solving (88%).

Le grandi aziende, quelle da più di 50 dipendenti, sono le realtà che esprimono un maggiore bisogno di questa figura professionale; rappresentano infatti il 46,2% dei fabbisogni professionali insieme al 41,9% delle medie aziende (dai 10 ai 49 dipendenti) e al 11,9% delle piccole aziende. 

Quanto guadagna un Assistente sociale?

Lo stipendio annuo lordo dell’assistente sociale (con 5-10 anni di esperienza) oscilla in media tra i 13.000 e i 19.000 €.

Assistente sociale
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa l'Assistente sociale?

L’Assistente sociale compie interventi di prevenzione, sostegno e recupero delle persone, delle famiglie, dei gruppi e delle comunità in situazioni di necessità e di disagio. Come attività principali, l'Assistente sociale:

  • Imposta, sviluppa e controlla la realizzazione di progetti assistenziali
  • Fornisce sostegno psicosociale, assistenza alla persona, attenzione medica e supporto emotivo
  • Segue le pratiche di richiesta di affidamento o di adozione
  • Aiuta i soggetti con disabilità fisiche e mentali a ottenere i trattamenti adeguati
  • Attiva e certifica le procedure finalizzate all’assistenza pubblica, svolge attività di segretariato sociale
  • Cura i rapporti con gli enti e le istituzioni, attiva le reti sociali e quelle territoriali
  • Contribuisce alla programmazione di politiche del territorio coerenti con i bisogni espressi dagli utenti
  • Assiste economicamente le famiglie, gestisce le risorse finanziarie
  • Si adopera per l’inserimento socio-lavorativo delle categorie svantaggiate come i portatori di handicap, gli immigrati, i detenuti, i malati psichiatrici
  • Applica i principi, i metodi e le procedure per la diagnosi, il trattamento e la riabilitazione delle disfunzioni mentali
  • Svolge attività di primo ascolto, accoglie e prende in carico l’utente, analizza e valuta le domande di bisogno dei cittadini e, sulla base delle esigenze riscontrate, programma le azioni e i servizi, pianifica i tempi e gli impegni reciproci per raggiungere gli scopi condivisi 
  • Fornisce consulenza

Ha rapporti diretti con il pubblico, si adatta alle situazioni ed è flessibile nell’approccio. È una persona empatica e, attraverso colloqui faccia a faccia, orienta e accompagna la persona che ha davanti, aiutandola a valorizzare le proprie risorse. Comprende e ascolta attivamente gli altri. Si sofferma su quello che dicono e pone domande al momento opportuno, evitando interruzioni inappropriate. Parla e comunica, oralmente e per iscritto, in maniera chiara ed efficace. Conosce almeno una lingua straniera.

Chi esercita questa professione ha esperienza nel riconoscere i comportamenti e le prestazioni umane, le differenze individuali nelle attitudini, nella personalità e negli interessi, ha padronanza dei meccanismi di apprendimento e di motivazione, applica i metodi della ricerca psicologica e della valutazione e del trattamento dei disordini comportamentali e affettivi. Media nelle situazioni di conflitto.

Conosce le dinamiche di gruppo, le influenze e le tendenze sociali, le migrazioni umane, l’etnicità, le diverse culture. Svolge attività didattico – formative.

Sa destreggiarsi tra le leggi, le procedure legali, i regolamenti, le sentenze esecutive, sa qual è il ruolo delle istituzioni e conosce le procedure amministrative.

L’assistente sociale è dotato di capacità di analisi: identifica i problemi, raccoglie le informazioni utili a valutare più opzioni, considera i punti di forza e quelli di debolezza della questione e trova soluzioni. È persuasivo, è in grado di far cambiare idea o comportamento alle persone. Si adopera in maniera proattiva alla ricerca di soluzioni per soddisfare i bisogni altrui.

È cooperativo e socievole. È dotato di tatto, ma è anche fermo di carattere. È preciso e accurato nel lavoro e ha una buona dose di autocontrollo. Lavora con contratti di consulenza, a tempo determinato o indeterminato per strutture pubbliche, quali gli enti locali, le Asl, i ministeri, o per strutture private.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Chi è il Biologo e cosa fa
Quando si pensa alla natura, vengono in mente diverse professioni. Una di queste è certamente quella del Biologo: ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Fisioterapista: una professione che piace a tanti giovani
Abilità manuale, tecnica e conoscenza della struttura del corpo umano sono solo alcune delle caratteristiche che ci ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
03
ago
2020
ASST Santi paolo e carlo, avviso per incarichi a 3 Tecnici di laboratorio
Nel quadro del progetto Attività istituzionale di assistenza sanitaria negli Istituti Penitenziari della città ....
02
ago
2020
Fondazione Madonna del Corlo assume OSS a tempo indeterminato con urgenza
La Fondazione Madonna del Corlo Onlus, ente gestore di una RSA, un Reparto per cure intermedie, ambulatori accreditati ....
02
ago
2020
FNOPI, 5 Borse da 4.000 euro a Infermiere per partecipazione a Master
Grazie al patrocinio e al sostegno finanziario della Dottoressa Elena Miroglio, importante nome del settore tessile italiano, ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it