Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Antropologo

in Cultura e Spettacolo

Chi è e di cosa si occupa l'Antropologo?

L’Antropologo è un professionista che studia l’uomo dal punto di vista sociale, culturale (antropologia culturale) e fisico (antropologia fisica), osservando la sua evoluzione, le caratteristiche del suo comportamento, la mentalità dei diversi gruppi sociali e delle differenti comunità etniche.

Materie specifiche di analisi dell’antropologo culturale sono:

  • le strutture sociali
  • i culti religiosi
  • i costumi
  • i sistemi di sussistenza e di parentela
  • le norme che caratterizzano un gruppo sociale in ottica comparata

L’antropologo fisico si occupa dello studio dell’uomo come organismo umano e del suo adattamento all’ambiente, prendendo in esame non solo soggetti viventi, ma anche strutture ossee di soggetti deceduti, che permettono una ricostruzione di dati demografici e fisici di popolazioni antiche.

Comunemente le attività dell’antropologo consistono nello sviluppo di progetti di ricerca seguendo diverse fasi:

  • Elaborazione e formulazione dell’ipotesi di lavoro
  • Verifica dell’ipotesi attraverso la raccolta di informazioni empiriche
  • Analisi e interpretazione dei risultati ottenuti nella realtà osservata
  • Comparazione con altri contesti sociali
  • Attività di scrittura etnografica attraverso cui vengono resi pubblici i risultati

Conduce analisi muldisciplinari, adottando metodologie di lavoro che occorre costantemente aggiornare. A tal fine, l’antropologo culturale utilizza principalmente la ricerca etnografica, metodo scientifico utilizzato nelle scienze sociali che permette di studiare i lineamenti fondamentali di un contesto sociale attraverso l’osservazione dei soggetti appartenenti all’ambiente analizzato.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Antropologo?

Per svolgere la professione di antropologo è necessario essere in possesso di un diploma di laurea universitario, conseguito in base al tipo di specializzazione che si intende seguire.

  • Per la professione di antropologo culturale è opportuno conseguire una laurea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, o di Scienze Politiche e Sociali
  • Per la professione di antropologo fisico è consigliabile il conseguimento di una laurea presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. Nello specifico caso dell’antropologia forense, è adatta la laurea triennale in Scienze biologiche

Per intraprendere la professione è necessaria la conoscenza delle scienze sociali, nonché una base di economia e statistica. Costituisce titolo preferenziale la padronanza dell’inglese e possibilmente di un’altra lingua straniera, in modo da poter viaggiare e maneggiare con più familiarità documentazione diversa da quella italiana. L’antropologo fisico deve inoltre conoscere l’uomo nei suoi aspetti biologici e fisici, e occorre che sia informato sui metodi di studio delle ossa e dei denti, nonché sulle tecniche di scavo. Competenze informatiche sono necessarie per la gestione e comunicazione dei dati.

In Italia alcune delle Università che propongono corsi di Laurea in Antropologia sono a Venezia, Bologna, Milano e Roma.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati occupazionali dell'Antropologo?

La professione di antropologo rientra nella macro categoria “Specialisti in scienze sociali e antropologiche”. Il sistema informativo Excelsior-Unioncamere ha stimato i fabbisogni professionali delle aziende per questa categoria professionale in 240 entrate programmate. L'88% lavora con un contratto a tempo determinato, l'11% a tempo indeterminato.

Nel settore sono presenti numerose formule contrattuali, che spaziano dal contratto a progetto, alla consulenza autonoma con partita Iva. Non esiste un ordine professionale che può fornire indicazioni circa le parcelle e i contributi da versare. Per queste ragioni non è facile stilare un range di retribuzione preciso.

  • Esperienza professionale: il 78,3% delle aziende guarda a candidati che abbiano maturato esperienza professionale, il 21,3% nello stesso settore. 
  • Formazione: il 100% dei datori di lavoro richiede di aver conseguito un titolo universitario.
  • Competenze: nell'area delle competenze trasversali troviamo flessibilità ed adattamento (90%) e capacità di lavorare in gruppo (98%). 

Quanto guadagna un Antropologo?

Da un’indagine Alma Laurea condotta su un campione di antropologi intervistati a un anno dalla laurea (2012), la media delle retribuzioni a inizio carriera ruota intorno ai 700 € lordi al mese.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Antropologo
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa l'Antropologo?

L’Antropologo è un professionista che studia l’uomo dal punto di vista sociale, culturale (antropologia culturale) e fisico (antropologia fisica), osservando la sua evoluzione, le caratteristiche del suo comportamento, la mentalità dei diversi gruppi sociali e delle differenti comunità etniche.

Materie specifiche di analisi dell’antropologo culturale sono:

  • le strutture sociali
  • i culti religiosi
  • i costumi
  • i sistemi di sussistenza e di parentela
  • le norme che caratterizzano un gruppo sociale in ottica comparata

L’antropologo fisico si occupa dello studio dell’uomo come organismo umano e del suo adattamento all’ambiente, prendendo in esame non solo soggetti viventi, ma anche strutture ossee di soggetti deceduti, che permettono una ricostruzione di dati demografici e fisici di popolazioni antiche.

Comunemente le attività dell’antropologo consistono nello sviluppo di progetti di ricerca seguendo diverse fasi:

  • Elaborazione e formulazione dell’ipotesi di lavoro
  • Verifica dell’ipotesi attraverso la raccolta di informazioni empiriche
  • Analisi e interpretazione dei risultati ottenuti nella realtà osservata
  • Comparazione con altri contesti sociali
  • Attività di scrittura etnografica attraverso cui vengono resi pubblici i risultati

Conduce analisi muldisciplinari, adottando metodologie di lavoro che occorre costantemente aggiornare. A tal fine, l’antropologo culturale utilizza principalmente la ricerca etnografica, metodo scientifico utilizzato nelle scienze sociali che permette di studiare i lineamenti fondamentali di un contesto sociale attraverso l’osservazione dei soggetti appartenenti all’ambiente analizzato.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Antropologo?

Per svolgere la professione di antropologo è necessario essere in possesso di un diploma di laurea universitario, conseguito in base al tipo di specializzazione che si intende seguire.

  • Per la professione di antropologo culturale è opportuno conseguire una laurea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, o di Scienze Politiche e Sociali
  • Per la professione di antropologo fisico è consigliabile il conseguimento di una laurea presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. Nello specifico caso dell’antropologia forense, è adatta la laurea triennale in Scienze biologiche

Per intraprendere la professione è necessaria la conoscenza delle scienze sociali, nonché una base di economia e statistica. Costituisce titolo preferenziale la padronanza dell’inglese e possibilmente di un’altra lingua straniera, in modo da poter viaggiare e maneggiare con più familiarità documentazione diversa da quella italiana. L’antropologo fisico deve inoltre conoscere l’uomo nei suoi aspetti biologici e fisici, e occorre che sia informato sui metodi di studio delle ossa e dei denti, nonché sulle tecniche di scavo. Competenze informatiche sono necessarie per la gestione e comunicazione dei dati.

In Italia alcune delle Università che propongono corsi di Laurea in Antropologia sono a Venezia, Bologna, Milano e Roma.

Numeri della professione

Quali sono i dati occupazionali dell'Antropologo?

La professione di antropologo rientra nella macro categoria “Specialisti in scienze sociali e antropologiche”. Il sistema informativo Excelsior-Unioncamere ha stimato i fabbisogni professionali delle aziende per questa categoria professionale in 240 entrate programmate. L'88% lavora con un contratto a tempo determinato, l'11% a tempo indeterminato.

Nel settore sono presenti numerose formule contrattuali, che spaziano dal contratto a progetto, alla consulenza autonoma con partita Iva. Non esiste un ordine professionale che può fornire indicazioni circa le parcelle e i contributi da versare. Per queste ragioni non è facile stilare un range di retribuzione preciso.

  • Esperienza professionale: il 78,3% delle aziende guarda a candidati che abbiano maturato esperienza professionale, il 21,3% nello stesso settore. 
  • Formazione: il 100% dei datori di lavoro richiede di aver conseguito un titolo universitario.
  • Competenze: nell'area delle competenze trasversali troviamo flessibilità ed adattamento (90%) e capacità di lavorare in gruppo (98%). 

Quanto guadagna un Antropologo?

Da un’indagine Alma Laurea condotta su un campione di antropologi intervistati a un anno dalla laurea (2012), la media delle retribuzioni a inizio carriera ruota intorno ai 700 € lordi al mese.

Antropologo
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa l'Antropologo?

L’Antropologo è un professionista che studia l’uomo dal punto di vista sociale, culturale (antropologia culturale) e fisico (antropologia fisica), osservando la sua evoluzione, le caratteristiche del suo comportamento, la mentalità dei diversi gruppi sociali e delle differenti comunità etniche.

Materie specifiche di analisi dell’antropologo culturale sono:

  • le strutture sociali
  • i culti religiosi
  • i costumi
  • i sistemi di sussistenza e di parentela
  • le norme che caratterizzano un gruppo sociale in ottica comparata

L’antropologo fisico si occupa dello studio dell’uomo come organismo umano e del suo adattamento all’ambiente, prendendo in esame non solo soggetti viventi, ma anche strutture ossee di soggetti deceduti, che permettono una ricostruzione di dati demografici e fisici di popolazioni antiche.

Comunemente le attività dell’antropologo consistono nello sviluppo di progetti di ricerca seguendo diverse fasi:

  • Elaborazione e formulazione dell’ipotesi di lavoro
  • Verifica dell’ipotesi attraverso la raccolta di informazioni empiriche
  • Analisi e interpretazione dei risultati ottenuti nella realtà osservata
  • Comparazione con altri contesti sociali
  • Attività di scrittura etnografica attraverso cui vengono resi pubblici i risultati

Conduce analisi muldisciplinari, adottando metodologie di lavoro che occorre costantemente aggiornare. A tal fine, l’antropologo culturale utilizza principalmente la ricerca etnografica, metodo scientifico utilizzato nelle scienze sociali che permette di studiare i lineamenti fondamentali di un contesto sociale attraverso l’osservazione dei soggetti appartenenti all’ambiente analizzato.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Video correlati
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Lavorare con la laurea in Sociologia: quali professioni si possono svolgere
Che lavoro si può fare con una laurea in Sociologia? Quali sbocchi lavorativi attendono un laureato triennale o magistrale ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Benvenuti in WeCanBlog!
Car* utenti di WeCanJob, finalmente ci siamo! La redazione è davvero felice di inaugurare la nuova versione del sito, ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
20
nov
2020
Scuola Iaccarino, Ercolano: incarichi a Psicologi per supporto traumi e disagi da emergenza Covid-19
La Scuola secondaria di I grado Ettore Iaccarino di Ercolano (NA) ha indetto un avviso pubblico finalizzato all'affidamento ....
12
nov
2020
ATS Brianza: avviso per incarichi ad Assistenti sociali
Presso la ATS Brianza è stato bandito, in data 6 novembre 2020, un avviso di pubblica selezione, per titoli ed eventuale ....
10
nov
2020
Solidalia, avviso per la formazione di elenco Psicologi a cui affidare incarichi
Presso l'Azienda Speciale Consortile per i Servizi alla Persona Solidalia, con sede a Romano di Lombardia (BG), è ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it