Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Antropologo

in Cultura e Spettacolo

Chi è e di cosa si occupa l'Antropologo?

L’Antropologo è un professionista che studia l’uomo dal punto di vista sociale, culturale (antropologia culturale) e fisico (antropologia fisica), osservando la sua evoluzione, le caratteristiche del suo comportamento, la mentalità dei diversi gruppi sociali e delle differenti comunità etniche.

Materie specifiche di analisi dell’antropologo culturale sono:

  • le strutture sociali
  • i culti religiosi
  • i costumi
  • i sistemi di sussistenza e di parentela
  • le norme che caratterizzano un gruppo sociale in ottica comparata

L’antropologo fisico si occupa dello studio dell’uomo come organismo umano e del suo adattamento all’ambiente, prendendo in esame non solo soggetti viventi, ma anche strutture ossee di soggetti deceduti, che permettono una ricostruzione di dati demografici e fisici di popolazioni antiche.

Comunemente le attività dell’antropologo consistono nello sviluppo di progetti di ricerca seguendo diverse fasi:

  • Elaborazione e formulazione dell’ipotesi di lavoro
  • Verifica dell’ipotesi attraverso la raccolta di informazioni empiriche
  • Analisi e interpretazione dei risultati ottenuti nella realtà osservata
  • Comparazione con altri contesti sociali
  • Attività di scrittura etnografica attraverso cui vengono resi pubblici i risultati

Conduce analisi muldisciplinari, adottando metodologie di lavoro che occorre costantemente aggiornare. A tal fine, l’antropologo culturale utilizza principalmente la ricerca etnografica, metodo scientifico utilizzato nelle scienze sociali che permette di studiare i lineamenti fondamentali di un contesto sociale attraverso l’osservazione dei soggetti appartenenti all’ambiente analizzato.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Antropologo?

Per svolgere la professione di antropologo è necessario essere in possesso di un diploma di laurea universitario, conseguito in base al tipo di specializzazione che si intende seguire.

  • Per la professione di antropologo culturale è opportuno conseguire una laurea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, o di Scienze Politiche e Sociali
  • Per la professione di antropologo fisico è consigliabile il conseguimento di una laurea presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. Nello specifico caso dell’antropologia forense, è adatta la laurea triennale in Scienze biologiche

Per intraprendere la professione è necessaria la conoscenza delle scienze sociali, nonché una base di economia e statistica. Costituisce titolo preferenziale la padronanza dell’inglese e possibilmente di un’altra lingua straniera, in modo da poter viaggiare e maneggiare con più familiarità documentazione diversa da quella italiana. L’antropologo fisico deve inoltre conoscere l’uomo nei suoi aspetti biologici e fisici, e occorre che sia informato sui metodi di studio delle ossa e dei denti, nonché sulle tecniche di scavo. Competenze informatiche sono necessarie per la gestione e comunicazione dei dati.

In Italia alcune delle Università che propongono corsi di Laurea in Antropologia sono a Venezia, Bologna, Milano e Roma.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati occupazionali dell'Antropologo?

La professione di antropologo rientra nella macro categoria “Specialisti in scienze sociali e antropologiche”. Il sistema informativo Excelsior-Unioncamere ha stimato i fabbisogni professionali delle aziende per questa categoria professionale in 240 entrate programmate. L'88% lavora con un contratto a tempo determinato, l'11% a tempo indeterminato.

Nel settore sono presenti numerose formule contrattuali, che spaziano dal contratto a progetto, alla consulenza autonoma con partita Iva. Non esiste un ordine professionale che può fornire indicazioni circa le parcelle e i contributi da versare. Per queste ragioni non è facile stilare un range di retribuzione preciso.

  • Esperienza professionale: il 78,3% delle aziende guarda a candidati che abbiano maturato esperienza professionale, il 21,3% nello stesso settore. 
  • Formazione: il 100% dei datori di lavoro richiede di aver conseguito un titolo universitario.
  • Competenze: nell'area delle competenze trasversali troviamo flessibilità ed adattamento (90%) e capacità di lavorare in gruppo (98%). 

Quanto guadagna un Antropologo?

Da un’indagine Alma Laurea condotta su un campione di antropologi intervistati a un anno dalla laurea (2012), la media delle retribuzioni a inizio carriera ruota intorno ai 700 € lordi al mese.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Antropologo
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa l'Antropologo?

L’Antropologo è un professionista che studia l’uomo dal punto di vista sociale, culturale (antropologia culturale) e fisico (antropologia fisica), osservando la sua evoluzione, le caratteristiche del suo comportamento, la mentalità dei diversi gruppi sociali e delle differenti comunità etniche.

Materie specifiche di analisi dell’antropologo culturale sono:

  • le strutture sociali
  • i culti religiosi
  • i costumi
  • i sistemi di sussistenza e di parentela
  • le norme che caratterizzano un gruppo sociale in ottica comparata

L’antropologo fisico si occupa dello studio dell’uomo come organismo umano e del suo adattamento all’ambiente, prendendo in esame non solo soggetti viventi, ma anche strutture ossee di soggetti deceduti, che permettono una ricostruzione di dati demografici e fisici di popolazioni antiche.

Comunemente le attività dell’antropologo consistono nello sviluppo di progetti di ricerca seguendo diverse fasi:

  • Elaborazione e formulazione dell’ipotesi di lavoro
  • Verifica dell’ipotesi attraverso la raccolta di informazioni empiriche
  • Analisi e interpretazione dei risultati ottenuti nella realtà osservata
  • Comparazione con altri contesti sociali
  • Attività di scrittura etnografica attraverso cui vengono resi pubblici i risultati

Conduce analisi muldisciplinari, adottando metodologie di lavoro che occorre costantemente aggiornare. A tal fine, l’antropologo culturale utilizza principalmente la ricerca etnografica, metodo scientifico utilizzato nelle scienze sociali che permette di studiare i lineamenti fondamentali di un contesto sociale attraverso l’osservazione dei soggetti appartenenti all’ambiente analizzato.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Antropologo?

Per svolgere la professione di antropologo è necessario essere in possesso di un diploma di laurea universitario, conseguito in base al tipo di specializzazione che si intende seguire.

  • Per la professione di antropologo culturale è opportuno conseguire una laurea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, o di Scienze Politiche e Sociali
  • Per la professione di antropologo fisico è consigliabile il conseguimento di una laurea presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali. Nello specifico caso dell’antropologia forense, è adatta la laurea triennale in Scienze biologiche

Per intraprendere la professione è necessaria la conoscenza delle scienze sociali, nonché una base di economia e statistica. Costituisce titolo preferenziale la padronanza dell’inglese e possibilmente di un’altra lingua straniera, in modo da poter viaggiare e maneggiare con più familiarità documentazione diversa da quella italiana. L’antropologo fisico deve inoltre conoscere l’uomo nei suoi aspetti biologici e fisici, e occorre che sia informato sui metodi di studio delle ossa e dei denti, nonché sulle tecniche di scavo. Competenze informatiche sono necessarie per la gestione e comunicazione dei dati.

In Italia alcune delle Università che propongono corsi di Laurea in Antropologia sono a Venezia, Bologna, Milano e Roma.

Numeri della professione

Quali sono i dati occupazionali dell'Antropologo?

La professione di antropologo rientra nella macro categoria “Specialisti in scienze sociali e antropologiche”. Il sistema informativo Excelsior-Unioncamere ha stimato i fabbisogni professionali delle aziende per questa categoria professionale in 240 entrate programmate. L'88% lavora con un contratto a tempo determinato, l'11% a tempo indeterminato.

Nel settore sono presenti numerose formule contrattuali, che spaziano dal contratto a progetto, alla consulenza autonoma con partita Iva. Non esiste un ordine professionale che può fornire indicazioni circa le parcelle e i contributi da versare. Per queste ragioni non è facile stilare un range di retribuzione preciso.

  • Esperienza professionale: il 78,3% delle aziende guarda a candidati che abbiano maturato esperienza professionale, il 21,3% nello stesso settore. 
  • Formazione: il 100% dei datori di lavoro richiede di aver conseguito un titolo universitario.
  • Competenze: nell'area delle competenze trasversali troviamo flessibilità ed adattamento (90%) e capacità di lavorare in gruppo (98%). 

Quanto guadagna un Antropologo?

Da un’indagine Alma Laurea condotta su un campione di antropologi intervistati a un anno dalla laurea (2012), la media delle retribuzioni a inizio carriera ruota intorno ai 700 € lordi al mese.

Antropologo
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa l'Antropologo?

L’Antropologo è un professionista che studia l’uomo dal punto di vista sociale, culturale (antropologia culturale) e fisico (antropologia fisica), osservando la sua evoluzione, le caratteristiche del suo comportamento, la mentalità dei diversi gruppi sociali e delle differenti comunità etniche.

Materie specifiche di analisi dell’antropologo culturale sono:

  • le strutture sociali
  • i culti religiosi
  • i costumi
  • i sistemi di sussistenza e di parentela
  • le norme che caratterizzano un gruppo sociale in ottica comparata

L’antropologo fisico si occupa dello studio dell’uomo come organismo umano e del suo adattamento all’ambiente, prendendo in esame non solo soggetti viventi, ma anche strutture ossee di soggetti deceduti, che permettono una ricostruzione di dati demografici e fisici di popolazioni antiche.

Comunemente le attività dell’antropologo consistono nello sviluppo di progetti di ricerca seguendo diverse fasi:

  • Elaborazione e formulazione dell’ipotesi di lavoro
  • Verifica dell’ipotesi attraverso la raccolta di informazioni empiriche
  • Analisi e interpretazione dei risultati ottenuti nella realtà osservata
  • Comparazione con altri contesti sociali
  • Attività di scrittura etnografica attraverso cui vengono resi pubblici i risultati

Conduce analisi muldisciplinari, adottando metodologie di lavoro che occorre costantemente aggiornare. A tal fine, l’antropologo culturale utilizza principalmente la ricerca etnografica, metodo scientifico utilizzato nelle scienze sociali che permette di studiare i lineamenti fondamentali di un contesto sociale attraverso l’osservazione dei soggetti appartenenti all’ambiente analizzato.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Video correlati
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Lavorare con la laurea in Sociologia: quali professioni si possono svolgere
Che lavoro si può fare con una laurea in Sociologia? Quali sbocchi lavorativi attendono un laureato triennale o magistrale ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Benvenuti in WeCanBlog!
Car* utenti di WeCanJob, finalmente ci siamo! La redazione è davvero felice di inaugurare la nuova versione del sito, ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
06
mag
2021
Alta Sabina: avviso per incarichi ad Assistenti sociali
Presso l'Unione dei Comuni dell'Alta Sabina (Rieti) è stato indetto un avviso pubblico per la formazione di una short list ....
04
mag
2021
Comune di Paola: avviso per incarichi ad Assistenti sociali per contrasto alla povertà
In data 28 aprile 2021, il Comune di Paola (CS) ha pubblicato un avviso pubblico per la formazione di una long list di professionisti ....
04
mag
2021
Ravenna, concorso per 6 Assistenti sociali a tempo indeterminato
Con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 30 aprile 2021, sezione Concorsi ed esami n. 34, il Comune di Ravenna ha indetto ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it