Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le professioni: Agente di Istituto di Vigilanza Privata

in Sicurezza e Pubblica Amministrazione

Chi è e di cosa si occupa l'Agente di Istituto di Vigilanza Privata? 

L’Agente di Istituto di Vigilanza Privata è una guardia di sicurezza, più precisamente una Guardia Particolare Giurata.

Per conto dell’Istituto per il quale lavora, si può occupare di servizi di:

  • sorveglianza 
  • ronda 
  • piantonamenti 
  • trasporto e scorta di valori 
  • collegamenti di impianti di allarme o operazioni di video controllo

Può essere armato, se regolarmente in possesso di porto d’armi e se l’Istituto abbia prima ottenuto l’apposita licenza dal Ministero dell’Interno ad operare come ente di Vigilanza Privata.

L’Agente di Istituto di Vigilanza Privata è un privato cittadino che possiede i requisiti necessari per il titolo di Agente di Polizia. Tramite l’Istituto di Vigilanza privata può esercitare la professione ed ottenere dalla Prefettura competente l’attestato di idoneità, il decreto di nomina di Guardia Giurata ed eventualmente il porto d’armi, della durata di 6 anni, con licenza da rinnovare ogni 2 anni.

Il porto d’armi viene concesso alla Guardia Giurata se viene valutato che, nell’esercizio della professione, possa averne necessità per i soli scopi di difesa personale.

L’Agente di Istituto di Vigilanza Privata, infatti, si occupa di tutelare beni e luoghi, ma non direttamente le persone, la cui incolumità può e deve essere assicurata, anche con l’uso delle armi, solo dalle Forze Pubbliche.

L’Agente di Istituto di Vigilanza Privata è chiamato dall’Istituto stesso a garantire la sicurezza e la prevenzione di atti criminosi di fronte a luoghi aperti al pubblico (banche, negozi, centri commerciali, aeroporti), oppure all’ingresso di residenze private.

Per svolgere la professione, l’Agente deve godere di buona salute, fisica e mentale, avere i riflessi pronti e saper intervenire in maniera rapida ed efficace nelle situazioni di emergenza.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Qual è il percorso formativo per diventare Agente di Istituto di Vigilanza Privata?

Per diventare Agente di Istituto di Vigilanza Privata (più correttamente Guardia Particolare Giurata) occorre possedere gli stessi requisiti necessari per partecipare al concorso di Agente di Polizia di Stato (cittadinanza italiana, requisiti morali e godimento diritti civili e politici, idoneità psico-fisica e attitudinale, diploma di licenza media inferiore).

È possibile frequentare corsi di formazione teorici e pratici di addestramento, alcuni dei quali rilasciano l’attestazione di Aspirante Guardia Particolare Giurata, spesso richiesta dagli Istituti di Vigilanza Privata.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...

Quali sono i dati sull'occupazione degli Agenti di Istituto di Vigilanza Privata?

I dati sul numero di possibili assunzioni comunicati dal sistema Excelsior Unioncamere per il 2019 indicano 15.380 ingressi di professionisti che rientrano nella categoria "Guardie private di sicurezza". Il 18% di queste nuove assunzioni riguarda giovani tra i 18 e i 35 anni con un contratto a tempo determinato (59%). Si riscontra una discreta difficoltà di reperimento di risorse dovuta principalmente alla mancanza di candidati (42,6%) e alla preparazione inadeguata (48,7%). Una quota consistente (10,5%) di lavoratori stranieri intraprende la professione di Agenti di Istituto di Vigilanza Privata.

Quali sono i requisiti per diventare Agenti di Istituto di Vigilanza?

Il 76,6%% delle aziende italiane che assume tali figure professionali sono realtà di grandi dimensioni, composte da 50 dipendenti e oltre. Lavorare come Agente di Istituto di Vigilanza significa possedere determinati requisiti, scopriamo insieme quali:

  • Esperienza professionale: il 37,3% delle aziende guarda a candidati che abbiano maturato esperienza professionale nello stesso settore, mentre il  13,5% richiede candidati che abbiano avuto esperienze generiche di lavoro. 
     
  • Formazione: non occorre alcun titolo universitario, al contrario è importante possedere un diploma di scuola secondaria (41,8%) e per il 89% dei datori di lavoro è fondamentale una ulteriore formazione specifica e un aggiornamento sugli sviluppi del settore. 
     
  • Competenze: Flessibilità ed adattamento (64%) e capacità di lavorare in gruppo (33%) sono le prime qualità che un agente di istituti di vigilanza deve possedere. 

Quanto guadagna un Agente di Istituto di Vigilanza?

Le retribuzioni di un Agente di Istituto di Vigilanza Privata non sono molto elevate nonostante le attività svolte, spesso connotate da un forte grado di pericolo.

I compensi variano in base a una serie di fattori: tipologia di servizio prestato, rischiosità della zona, indennità e straordinari.

Lo stipendio base iniziale è di circa 1.000 € netti mensili, a cui si aggiungono gli straordinari e le varie indennità (es. servizio notturno, indennità di zona).

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Le altre professioni
Agente di Istituto di Vigilanza Privata
Descrizione

Chi è e di cosa si occupa l'Agente di Istituto di Vigilanza Privata? 

L’Agente di Istituto di Vigilanza Privata è una guardia di sicurezza, più precisamente una Guardia Particolare Giurata.

Per conto dell’Istituto per il quale lavora, si può occupare di servizi di:

  • sorveglianza 
  • ronda 
  • piantonamenti 
  • trasporto e scorta di valori 
  • collegamenti di impianti di allarme o operazioni di video controllo

Può essere armato, se regolarmente in possesso di porto d’armi e se l’Istituto abbia prima ottenuto l’apposita licenza dal Ministero dell’Interno ad operare come ente di Vigilanza Privata.

L’Agente di Istituto di Vigilanza Privata è un privato cittadino che possiede i requisiti necessari per il titolo di Agente di Polizia. Tramite l’Istituto di Vigilanza privata può esercitare la professione ed ottenere dalla Prefettura competente l’attestato di idoneità, il decreto di nomina di Guardia Giurata ed eventualmente il porto d’armi, della durata di 6 anni, con licenza da rinnovare ogni 2 anni.

Il porto d’armi viene concesso alla Guardia Giurata se viene valutato che, nell’esercizio della professione, possa averne necessità per i soli scopi di difesa personale.

L’Agente di Istituto di Vigilanza Privata, infatti, si occupa di tutelare beni e luoghi, ma non direttamente le persone, la cui incolumità può e deve essere assicurata, anche con l’uso delle armi, solo dalle Forze Pubbliche.

L’Agente di Istituto di Vigilanza Privata è chiamato dall’Istituto stesso a garantire la sicurezza e la prevenzione di atti criminosi di fronte a luoghi aperti al pubblico (banche, negozi, centri commerciali, aeroporti), oppure all’ingresso di residenze private.

Per svolgere la professione, l’Agente deve godere di buona salute, fisica e mentale, avere i riflessi pronti e saper intervenire in maniera rapida ed efficace nelle situazioni di emergenza.

Percorso formativo

Qual è il percorso formativo per diventare Agente di Istituto di Vigilanza Privata?

Per diventare Agente di Istituto di Vigilanza Privata (più correttamente Guardia Particolare Giurata) occorre possedere gli stessi requisiti necessari per partecipare al concorso di Agente di Polizia di Stato (cittadinanza italiana, requisiti morali e godimento diritti civili e politici, idoneità psico-fisica e attitudinale, diploma di licenza media inferiore).

È possibile frequentare corsi di formazione teorici e pratici di addestramento, alcuni dei quali rilasciano l’attestazione di Aspirante Guardia Particolare Giurata, spesso richiesta dagli Istituti di Vigilanza Privata.

Numeri della professione

Quali sono i dati sull'occupazione degli Agenti di Istituto di Vigilanza Privata?

I dati sul numero di possibili assunzioni comunicati dal sistema Excelsior Unioncamere per il 2019 indicano 15.380 ingressi di professionisti che rientrano nella categoria "Guardie private di sicurezza". Il 18% di queste nuove assunzioni riguarda giovani tra i 18 e i 35 anni con un contratto a tempo determinato (59%). Si riscontra una discreta difficoltà di reperimento di risorse dovuta principalmente alla mancanza di candidati (42,6%) e alla preparazione inadeguata (48,7%). Una quota consistente (10,5%) di lavoratori stranieri intraprende la professione di Agenti di Istituto di Vigilanza Privata.

Quali sono i requisiti per diventare Agenti di Istituto di Vigilanza?

Il 76,6%% delle aziende italiane che assume tali figure professionali sono realtà di grandi dimensioni, composte da 50 dipendenti e oltre. Lavorare come Agente di Istituto di Vigilanza significa possedere determinati requisiti, scopriamo insieme quali:

  • Esperienza professionale: il 37,3% delle aziende guarda a candidati che abbiano maturato esperienza professionale nello stesso settore, mentre il  13,5% richiede candidati che abbiano avuto esperienze generiche di lavoro. 
     
  • Formazione: non occorre alcun titolo universitario, al contrario è importante possedere un diploma di scuola secondaria (41,8%) e per il 89% dei datori di lavoro è fondamentale una ulteriore formazione specifica e un aggiornamento sugli sviluppi del settore. 
     
  • Competenze: Flessibilità ed adattamento (64%) e capacità di lavorare in gruppo (33%) sono le prime qualità che un agente di istituti di vigilanza deve possedere. 

Quanto guadagna un Agente di Istituto di Vigilanza?

Le retribuzioni di un Agente di Istituto di Vigilanza Privata non sono molto elevate nonostante le attività svolte, spesso connotate da un forte grado di pericolo.

I compensi variano in base a una serie di fattori: tipologia di servizio prestato, rischiosità della zona, indennità e straordinari.

Lo stipendio base iniziale è di circa 1.000 € netti mensili, a cui si aggiungono gli straordinari e le varie indennità (es. servizio notturno, indennità di zona).

Agente di Istituto di Vigilanza Privata
 
Utility WeCanJob

Chi è e di cosa si occupa l'Agente di Istituto di Vigilanza Privata? 

L’Agente di Istituto di Vigilanza Privata è una guardia di sicurezza, più precisamente una Guardia Particolare Giurata.

Per conto dell’Istituto per il quale lavora, si può occupare di servizi di:

  • sorveglianza 
  • ronda 
  • piantonamenti 
  • trasporto e scorta di valori 
  • collegamenti di impianti di allarme o operazioni di video controllo

Può essere armato, se regolarmente in possesso di porto d’armi e se l’Istituto abbia prima ottenuto l’apposita licenza dal Ministero dell’Interno ad operare come ente di Vigilanza Privata.

L’Agente di Istituto di Vigilanza Privata è un privato cittadino che possiede i requisiti necessari per il titolo di Agente di Polizia. Tramite l’Istituto di Vigilanza privata può esercitare la professione ed ottenere dalla Prefettura competente l’attestato di idoneità, il decreto di nomina di Guardia Giurata ed eventualmente il porto d’armi, della durata di 6 anni, con licenza da rinnovare ogni 2 anni.

Il porto d’armi viene concesso alla Guardia Giurata se viene valutato che, nell’esercizio della professione, possa averne necessità per i soli scopi di difesa personale.

L’Agente di Istituto di Vigilanza Privata, infatti, si occupa di tutelare beni e luoghi, ma non direttamente le persone, la cui incolumità può e deve essere assicurata, anche con l’uso delle armi, solo dalle Forze Pubbliche.

L’Agente di Istituto di Vigilanza Privata è chiamato dall’Istituto stesso a garantire la sicurezza e la prevenzione di atti criminosi di fronte a luoghi aperti al pubblico (banche, negozi, centri commerciali, aeroporti), oppure all’ingresso di residenze private.

Per svolgere la professione, l’Agente deve godere di buona salute, fisica e mentale, avere i riflessi pronti e saper intervenire in maniera rapida ed efficace nelle situazioni di emergenza.

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Video correlati
Discutiamone insieme...
discutiamo di
lavoro
Chi è, cosa fa e come diventare Psicologo e Psicoterapeuta
Benché sia stata oggetto di interesse e fonte di fascino in tutte le epoche, la psicologia è diventata una scienza relativamente ....
0 commenti
discutiamo di
formazione
Benvenuti in WeCanBlog!
Car* utenti di WeCanJob, finalmente ci siamo! La redazione è davvero felice di inaugurare la nuova versione del sito, ....
0 commenti
Potrebbe interessarti
17
apr
2021
Cooperativa Cotrad Onlus cerca OSS - Operatori socio sanitari
La Cooperativa Sociale Cotrad Onlus, realtà del settore socio sanitario e assistenziale con sede principale a Roma, ....
14
apr
2021
AUSL Umbria 1, concorso per 94 OSS - Operatori socio sanitari a tempo indeterminato
Con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 9 aprile 2021, sezione Concorsi ed esami n. 28, l'Azienda unità sanitaria ....
13
apr
2021
IPAB La Pieve: assunzioni a tempo indeterminato per OSS - Operatori socio sanitari
L'IPAB La Pieve Servizi assistenziali di Montecchio Maggiore (VI), con pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione ....
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it