Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale italiano
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Puntare alla crescita dei propri dipendenti: come farlo e perché

15
apr
2019

Qualche decennio fa Primo Levi scriveva che “amare il proprio lavoro […] costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra”. Oggi, grazie all’attenzione sempre più marcata verso il sistema dei (sacrosanti) diritti individuali, molte aziende hanno a cuore la serenità dei propri dipendenti, anche perché in un ambiente in cui vi è comprensione reciproca e, in generale, un clima sereno, si lavora decisamente meglio: è dunque di fondamentale importanza valorizzare tutti gli aspetti che sono in grado di mettere in luce le potenzialità intrinseche di ogni dipendente, per il bene dell’azienda intera.

Allo scopo di creare un sano ambiente lavorativo si dovrà tenere perciò conto di una commistione di fattori imprescindibili, ossia quelli percettivi, strutturali, culturali, relazionali. Vediamo insieme quali sono i metodi migliori pe puntare alla crescita dei dipendenti di un’azienda.

Creare un ambiente di lavoro positivo

Non c’è cosa più sgradevole che avere conflitti sul posto di lavoro, per questo è utile mantenere sempre un buon dialogo con i propri dipendenti, ascoltarli e comprendere le loro esigenze, anche in termini di flessibilità lavorativa.

Inoltre, è bene che le responsabilità siano giustamente riconosciute e distribuite tra tutti: non ha alcun senso scaricare le colpe sugli altri. L’ascolto, in tal senso, può consentire in maniera davvero favorevole di raggiungere un buon grado di coesione per permette così un migliore rendimento dal punto di vista lavorativo.

Puntare al lavoro di squadra

Chi fa da sé fa per tre. Quest’adagio, detto e ridetto, sentito e risentito, non è tuttavia necessariamente valido all’interno di un’azienda. Al contrario, potrebbe essere quanto di più lontano dal vero: l’ideale sarebbe infatti cercare di creare una squadra che agisca secondo precisi obiettivi prefissati in partenza. In questo modo passerà più facilmente il concetto che la vittoria dell’azienda è la vittoria di tutti.

Non sono poi da sottovalutare i piccoli gesti: proporre, ad esempio, un brindisi con tutto il personale dopo aver firmato un importante accordo oppure offrire un pranzo ogni tanto può solo accrescere l’intesa e la serenità con i dipendenti.

Incentivare i dipendenti

Motivare è fondamentale, ma come farlo? I soldi non sono l’unica fonte di motivazione, anzi. Alla base di un lavoro ben fatto ci devono essere delle piccole-grandi motivazioni personali, in prima battura, e aziendali, in seconda.

Stimolare i propri dipendenti può essere un’ottima strategia per garantire loro una motivazione consistente; se, ad esempio, una neo-mamma o un neo-papà volesse passare più tempo a casa con il figlio appena nato, ma allo stesso tempo non rinunciare al lavoro, le o gli si potrebbe proporre di svolgere, tramite il cosiddetto smart-working, delle mansioni da casa per uno/due giorni alla settimana. Oppure si potrebbe concedere un periodo di riposo a un dipendente che ha impiegato molti giorni per concludere un affare importante.

Simili gesti, per quanto possano sembrare piccoli a uno sguardo disattento, possono davvero fare la differenza.

Promuovere opportunità di formazione

Fare squadra, motivare, ma anche far crescere, puntare alla valorizzazione del talento di ogni dipendente: ecco che un altro metodo concreto per promuovere la crescita dei propri dipendenti è proporre loro di frequentare corsi di formazione. Permettere ai lavoratori di acquisire nuove competenze è infatti spesso un ottimo compromesso per aumentare la loro motivazione e, al tempo stesso, garantire una serie di innegabili vantaggi all’azienda nel suo complesso.

In conclusione, tirando le somme di quanto fin qui detto, per creare beneficio per l’azienda e per i dipendenti bisogna puntare anche sull’armonizzazione tra la vita privata e quella lavorativa: è questa la chiave per essere più soddisfatti in entrambi i contesti. Vita privata e lavorativa, in tal senso, non devono essere considerati ambienti separati, ma devono, per quanto possibile, comunicare tra loro in armonia.

 

Questo contenuto è stato realizzato in collaborazione con Maam.life

Utility WeCanJob
Vedi anche
Profili professionali
Potrebbe interessarti
17
set
2019
Lavorare nel settore farmaceutico: assunzioni e stage in Angelini
La multinazionale italiana del settore farmaceutico Angelini, ben nota azienda con sede centrale a Roma e sedi sparse in ....
19
giu
2019
BIP ricerca laureati e diplomati
Cerchi lavoro in una società di consulenza? BIP (Business Integration Partner), solida realtà che opera nel ....
28
mag
2019
Ferrero: le regole d'oro di un imprenditore illuminato
Secondo l’indagine Ranking Best Employer of Choice 2019, inchiesta campionaria che intende individuare le migliori ....
Categorie: Fabbrica, Management
27
mag
2019
Settore chimico: lavorare in SIAD
Fondata a Bergamo nel 1927, SIAD rappresenta uno tra i principali player italiani che operano nel mercato della chimica, ....
20
mag
2019
Microsoft assume: posizioni aperte a Milano e Roma
Hai trasformato la tua passione per l’informatica in una professione e adesso sei alla ricerca di possibili sbocchi ....

In questa pagina

Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
I nostri Partner
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it