Home wecanjob.it
Logo WeCanJob

Quale Università? In Italia è boom di corsi online

Condividi questo contenuto

Lavoro o Università? È uno delle scelte da fare una volta conclusi gli esami di maturità. Cosa fare dopo il diploma? Entrare subito nel mondo del lavoro o prendersi una laurea? Qual è l'università più adatta? Su questo fronte, sono migliaia i giovani e le giovani italiani che stanno scegliendo di seguire corsi online, attraverso le piattaforme didattiche, MOOC e altri strumenti digitali offerti dagli Atenei italiani negli ultimi anni. A poco più di una settimana dal lancio del primo Piano Nazionale Università Digitale, proviamo allora a capire come funzionano e quante sono le Università online. Approfondiamo poi le principali offerte online degli Atenei italiani e infine diamo uno sguardo ai profili professionali che operano nella didattica multemdiale.

I numeri delle Università online nel mondo e in Italia  

Sempre più diplomandi e neodiplomati decidono di iscriversi all'Università. Una scelta vincente, visto che le opportunità di trovare lavoro per i laureati sono più elevate e tendono a crescere negli anni: il tasso di occupazione dei laureati triennali è pari al 71,1% (+2,9% rispetto 2016) e sale al 73,9% per chi ha la laurea magistrale (+3,1% rispetto al 2016).

Ovviamente questi dati incoraggianti cambiano a seconda del corso di laurea e dell'andamento del mercato del lavoro. La scelta dell'Università può basarsi poi su valutazioni di carattere personale, come la voglia di andare a studiare fuori sede, la scelta di vivere in una grande città diversa da quella in cui si è cresciuti. O, al contrario, la volontà di restare a casa per risparmiare spese e investire in altri ambiti della vita. Quest'ultima opportunità sembra convincere sempre più studenti e studentesse che alla presenza in aula affiancano l'uso di piattaforme e corsi per imparare online. Fra queste, una delle più importanti è senza dubbio il cosiddetto MOOC (Massive Online Open Courses). Ma che significa MOOC? Come spiega l'Oxford dictionary, un MOOC è "un corso di studio reso disponibile in Rete, gratuitamente, per un gran numero di persone", ovvero:

  • Massive, perché pensato per un numero ampio di studenti
  • Open, perché accessibile a chiunque e ovunque
  • Online, visto che basta avere una connessione Internet
  • Course, nel senso che è a tutti gli effetti come un corso tradizionale, non un e-learning vecchio tipo: con i MOOC vedete il docente in video, potete interagire con tutor e altri studenti, potrete avere un piano di studi e un attestato finale.

È per queste peculiarità che la produzione e distribuzione di contenuti formativi accademici attraverso i MOOC ha avuto straordinario successo su scala globale. Come spiega la CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane), i numeri dei learners e dei corsi MOOC sono eclatanti: nel giro di poco più di 6 anni, si è arrivati nel mondo a oltre 80 milioni di studenti iscritti a più di 9 mila MOOC disponibili open access in rete. Anche in Italia i numeri crescono in maniera esponenziale, visto che sono cresciuti di oltre 20 volte dal 2013 a oggi. Nel 2013 solo 2 università erogavano online i corsi e si limitavano a soli 18 insegnamenti. Nel 2014 i corsi sono diventati 39, poi 94 e il dato 2017 parla di 400 insegnamenti online. E gli studenti sono diventati 200 mila: 4 volte quelli del 2013.

I corsi online nelle Università italiane  

Sempre più diplomandi e neodiplomati scelgono dunque di conseguire la Laurea usando anche piattaforme online e strumenti digitali. Pertanto, nella scelta dell'Università più adatta in cui iscriversi, è utile sapere quali sono gli Atenei italiani che hanno un'offerta formativa digitale più funzionale e consolidata.

Per farlo, partiamo dal documento I Mooc nel panorama italiano, discusso lo scorso 28 giugno all'Università di Udine durante l'iniziativa "I Magnifici Incontri - Piano Nazionale Università Digitale" alla presenza di 250 studiosi e rappresentanti di ben 80 Atenei italiani. In Italia ci sono poco più di 20 Atenei che erogano corsi online. Una delle piattaforme nazionali è Rete Eduopen, 17 Atenei guidati dall'Università di Foggia (Università di Bari Aldo Moro, Politecnico di Bari, Libera Università di Bolzano, poi Università di Catania, Ferrara, Genova, Politecnica delle Marche, Milano Bicocca, Modena e Reggio Emilia, Padova, Parma, Perugia, Salento, Venezia Ca' Foscari, LUMSA Roma e Salerno). Eduopen ospita 155 MOOC, brevi corsi prodotti dalle 17 Università consorziate e raccoglie 35.000 iscritti. Basta creare un proprio account per accedere liberamente, ma se si appartiene alla comunità universitaria (studente o personale dipendente) è possibile fare accesso con le credenziali e avere il riconoscimento dei Crediti Formativi Universitari (CFU) alla fine dei corsi online.

Un'esperienza ancor più consolidata è quella di Federica, fondata dall'Università di Napoli Federico II di Napoli 10 anni fa con fondi europei e oggi allargata agli Atenei di Padova e di Pavia. Con Federica le lezioni impartite in aula sono pressoché identiche a quelle che si trovano online: nei primi 7 anni di attività sono stati pubblicati più di 300 corsi e-learning con 5 milioni di accessi nel 2015. Dallo stesso anno viene implementata Federica Weblearning, il primo Centro Universitario italiano interamente dedicato all'Innovazione, Sperimentazione e Diffusione della Didattica multimediale. Tra il 2015 e il 2018 sono stati pubblicati più di 100 MOOC, facendone la maggiore piattaforma MOOC single university nel panorama europeo.

Anche il Politecnico di Milano e l'Università di Torino stanno integrando la didattica frontale con quella multimediale, con un numero limitato di MOOC prodotti in numero limitato e su focus mirati.

Le professioni dell'Università digitale

L'introduzione e la veloce espansione dei MOOC e della didattica multimediale nei corsi universitari apre la strada anche a nuove opportunità di lavoro per chi costruisce e gestisce le piattaforme e i sistemi informatici. Si tratta di nuove figure professionali con competenze trasversali tra didattica e ICT, l'insieme di abilità di base nella Information & Communication Technology.

Vediamo allora alcuni esempi delle principali professioni degli ecosistemi MOOC, partendo dall'esperienza di Federica Weblearning della Federico II di Napoli:

  • Account Manager: gestisce il prodotto-corso all’interno di veri e propri processi di business, individuando le caratteristiche che possano riscuotere interesse negli studenti, valutando la proposta di creare nuovi prodotti-corsi  ecc.
  • Learning Experience Designer: progetta gli ambienti di studio e le caratteristiche di interazione con gli studenti del corso online (accesso, fruizione, esercitazioni, prove finali ecc.)
  • Production Manager: pianifica e organizza il flusso di produzione dei corsi
  • Course Designer: analizza i contenuti dei corsi, i percorsi e le attività didattiche che gli studenti dovranno intraprendere.
  • Course Manager: coordina in maniera più diretta la gestione del corso, dalla produzione alla messa online, incluse le attività di mantenimento della community e di promozione, di concerto con l’area Comunicazione
  • Course Producer: è l’editor che supporta il docente nella creazione del corso e nel caricamento dei contenuti online
  • Community Manager: cura le attività di interazione tra gli studenti
  • Video Manager: organizza il flusso di produzione relativo alla riprese video e alla post-produzione

Possedere competenze digitali è dunque importantissimo, anche se si vogliono cogliere le opportunità della trasformazione multimediale delle Università online.

 

La Redazione WeCanBlog

Condividi questo contenuto
Utility WeCanJob
Profili professionali
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Condividi questo contenuto
- Inizio della pagina -
I nostri Partner
NEWSLETTER
TROVACI SU
facebook twitter linkedin youtube
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it