Home wecanjob.it
Logo WeCanJob

Il settore del gelato in Italia e in Europa

05
set
2017

Durante questa torrida estate le abbiamo provate tutte per rinfrescarci: bibite, frutta e verdura, battaglie a suon di gavettoni, docce ghiacciate, condizionatori e… gelati! Quale miglior modo di trovare un po’ di refrigerio, infatti, che mangiare un bel gelato? Tanto più in considerazione del fatto che le imprese italiane della gelateria, grazie alla loro forte vocazione gastronomica e dolciaria e alle rinomate competenze dei nostri gelatai, addetti alla trasformazione e pasticcieri, sono in grado di fornirci prodotti di ottima qualità e, dicono gli operatori del settore, sempre più attenti alla provenienza e al trattamento delle materie prime. Ma quante sono le imprese del settore in Italia? E quanti gli addetti impiegati?

Il gelato in Italia: le imprese e gli occupati

La Camera di Commercio di Milano, basandosi su dati provenienti dal registro provinciale delle imprese, ha scattato nel mese di agosto una fotografia sui numeri che attualmente caratterizzano il settore in Italia. Ecco che cosa ne è venuto fuori.

Complessivamente, nel nostro Paese, il settore del gelato ha avuto nel 2016 un giro di affari che si attesta attorno a 1,4 miliardi di euro, animato da una composita schiera di circa 19.000 imprese che operano su tutto il territorio nazionale (sia per quanto riguarda la produzione che la vendita).

Le Province che hanno il maggior numero di imprese sono Roma, Napoli e Milano, come si evince dalla “classifica” che segue, in cui sono sintetizzati i dati riguardanti le prime 10 Province italiane per numero di gelaterie ed imprese di produzione:

  1. Roma: 1.399 imprese
  2. Napoli: 933 imprese
  3. Milano: 783 imprese
  4. Torino: 732 imprese
  5. Salerno: 529 imprese
  6. Bari: 449 imprese
  7. Brescia: 383 imprese
  8. Palermo: 370 imprese
  9. Venezia: 363 imprese
  10. Catania: 326 imprese

Ad esclusione di Napoli e Bari, uniche due realtà tra le prime 10 ad avere un andamento in calo, tutte le altre Province hanno visto incrementare nel 2016 il numero di imprese legate al gelato rispetto al 2015, testimoniando così la vitalità del settore. Su tutte Milano e Palermo, che hanno fatto registrare rispettivamente un incremento del 4,5% e del 3,6%. Al di là dalla classifica delle prime 10 Province, spiccano le performance di Trapani (+9,8%) e Monza (+5,5%).

Dal punto di vista degli occupati, la Provincia di Roma resta al primo posto, ma tra quelle di Napoli e di Milano si assiste a un avvicendamento sul secondo e terzo gradino del podio, come si evince dalla seguente classifica:

  1. Roma: 4.159 addetti
  2. Milano: 2.690 addetti
  3. Napoli: 2.494 addetti
  4. Torino: 2.443 addetti
  5. Bari: 1.584 addetti
  6. Salerno: 1.479 addetti
  7. Venezia: 1.459 addetti
  8. Brescia: 1.433 addetti
  9. Palermo: 1.361 addetti
  10. Catania: 1.202 addetti

La produzione di gelato in Europa

L’importanza del settore è naturalmente riconosciuta da più parti, anche in ragione dei più recenti cambiamenti climatici che negli ultimi anni hanno reso le nostre estati sempre più torride e lunghe, fatto cui si è accompagnato un aumento dei consumi di gelato. In questo quadro, la tradizione dolciaria del nostro Paese mette l’Italia al centro del settore in Europa.

È una recente fotografia scattata da Eurostat nel mese di agosto a dircelo. Secondo l’Istituto di Statistica, infatti, nel contesto europeo, durante l’anno 2016, l’Italia è stata il maggior produttore di gelati, dominando una classifica che ai primi tre posti vede il nostro Paese in buona compagnia:

  1. Italia, con 595 milioni di litri prodotti (equivalenti al 19% di tutta la produzione dell’Europa a 28)
  2. Germania, con 515 milioni di litri prodotti (pari al 16% della produzione europea)
  3. Francia, con 454 milioni di litri prodotti (pari al 14% della produzione europea)

Seguono Spagna, Polonia e Regno Unito, con numeri tuttavia decisamente minori.

Interessante notare come, ancora nell’Europa a 28, la produzione di gelato sia aumentata di molto negli ultimi 3 anni:

  • 2.988.067.245 di litri prodotti nel 2014
  • 3.113.787.420 nel 2015
  • 3.211.210.324 nel 2016

A trainare questa crescita è stata proprio l’Italia, che nel periodo in oggetto è riuscita a sopravanzare la Germania, passando dal secondo al primo posto in questa speciale classifica e facendo registrare un incremento nella produzione davvero notevole:

  • 430.737.190 di litri prodotti nel 2014
  • 486.162.862 nel 2015
  • 595.092.012 nel 2016

Insomma, il comparto italiano del gelato sembra davvero in salute, e può rappresentare un buon approdo per coloro che intendono avviare un’impresa nel settore della ristorazione raccogliendo l’eredità dolciaria del nostro Paese.

 

La redazione di WeCanBlog

Condividi questo contenuto
Utility WeCanJob
Profili professionali
Per pubblicare il tuo commento, effettua il login o registrati. È gratuito e sicuro; pochi secondi e farai parte della comunità di WeCanJob!
Nuovo utente?
Registrati
Sei già un utente WeCanJob?
Effettua il login
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Condividi questo contenuto
- Inizio della pagina -
I nostri Partners
NEWSLETTER
TROVACI SU
facebook twitter linkedin youtube
2015 WeCanJob - Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it