Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale italiano
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Settore farmaceutico: nuove assunzioni per nuove competenze

24
lug
2019

Il settore farmaceutico continua a dimostrare di godere di ottima salute, almeno stando a quanto riportato dal rapporto Economic and societal footprint of the pharmaceutical industry in Europe (per l’Europa) e dagli ultimi dati ISTAT (per l’Italia). Il costante mutamento, in direzione tecnologica e non solo, sta tuttavia spingendo le aziende di settore a ricercare personale sempre più capace di dimostrare il possesso di competenze nuove e più al passo con i tempi: storia comune a quella di molti altri settori del mondo economico-produttivo, d’altronde. Ma quali sono i numeri del settore pharma in Italia e in Europa? Quali, oggi, le competenze più richieste dalle aziende per entrare nel mondo del lavoro di questo specifico settore?

LEGGI ANCHE: La classifica delle migliori imprese innovative per cui lavorare

I numeri del settore farmaceutico in Europa

Secondo quanto pubblicato a giugno 2019 sull’ultima edizione dell’Economic and societal footprint of the pharmaceutical industry in Europe, rapporto curato da PWC e dalla Federazione Europea delle Associazioni e delle Industrie Farmaceutiche (EFPIA), nel nostro continente il settore dell’industria farmaceutica dà lavoro a circa 2,5 milioni di addetti (di sui il 46% costituito da donne), generando un valore aggiunto lordo pari a 206 miliardi di euro, corrispondenti all’1,4 del PIL totale dell’UE (dati al 2016).

Numeri che, al di fuori della dimensione strettamente economica e occupazionale, hanno una traduzione pratica sulla vita di tutti noi. Secondo le stime, infatti, dal 2007 al 2017 le innovazioni farmacologiche immesse sul mercato hanno permesso agli abitanti dell’Unione Europea di guadagnare ben 2,5 milioni di anni di vita in salute.

Italia: il settore farmaceutico cresce

Andando a guardare quanto invece avvenuto soltanto in Italia, grazie a dati ISTAT siamo in grado di fotografare le performance in costante miglioramento del settore: gli addetti propriamente impegnati nell’industria farmaceutica italiana sono infatti 66.500, con un aumento del +8,6%, dal 2014 al 2018, che ha toccato in larghissima misura (l’81%) giovani under 35. Una platea di addetti che inoltre, almeno nell’80% dei casi, dispone di diploma o di laurea.

Estendendo poi lo sguardo sull’intera filiera del settore farmaceutico, aggiungendo cioè i lavoratori impiegati nell’indotto, quelli che operano nella distribuzione e nelle farmacie, si arriva a un totale di circa 250.000 persone occupate.

Confortanti anche i dati sulla produzione, attestatasi nel 2018 sul valore di 32 miliardi di euro e in crescita del +3,2% sull’anno precedente, anche grazie al cospicuo impegno in termini di investimenti pharma, che nel 2018 hanno raggiunto quota 3 miliardi di euro nel nostro Paese (+7% rispetto al 2017).

LEGGI ANCHE: Una nuova Pharma Valley nasce in Toscana grazie all’accordo pubblico-privato

Nuove professioni nel settore pharma per nuove competenze

In questo quadro, nel quale l’innovazione sembra essere davvero uno degli elementi che caratterizzano la crescita, le aziende si dimostrano sempre più attente a reclutare personale capace di farsi portatore di competenze legate alla dimensione dell’Industria 4.0.

Gli ingressi attesi nel settore saranno infatti circa 2.500/3.000 da qui al 2021. Di questi, una metà circa andrà a sostituire coloro che andranno in pensione. L’altra metà, invece, si troverà a dover ricoprire ruoli e mansioni fino a oggi “sconosciuti”. Ecco che l’aggiornamento delle competenze risulterà un concreto valore aggiunto per i futuri addetti del settore farmaceutico. Ma quali saranno, in particolare, le nuove competenze richieste nel settore?

A suggerirlo è Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria, che al Sole 24 Ore ha dichiarato: “nelle aree dedicate all’innovazione [… aumenterà] la capacità di produrre ed elaborare dati per rendere più efficienti le fasi di ricerca e migliorare l’efficacia delle terapie, nella produzione, trasformando i processi manifatturieri e distributivi, nell’accesso al mercato, cambiando i modi di comunicare con gli stakeholder e le modalità di monitoraggio dei risultati”.

LEGGI ANCHE: La realtà virtuale come professione, ce ne parla Sergio Porrini

Ciò vuol dire, per esempio, che nell’area ricerca e sviluppo dell’industria farmaceutica si farà sempre maggiore utilizzo dell’intelligenza artificiale e dell’utilizzo di algoritmi per la ricerca e creazione di nuovi farmaci, ma anche della realtà virtuale, che verrà utilizzata nel supporto di sempre più accurati test clinici. Largo spazio, quindi, ai profili figli della rivoluzione tecnologica che stiamo vivendo, come il Data analyst, l’Esperto in cybersecurity e l’Esperto in realtà aumentata e virtuale.

Ma competenze aggiornate e “tecnologiche” saranno ovviamente necessarie anche nelle altre aree industriali: per esempio in area supply chain e in area produzione sarà sempre più necessario governare le macchine impiegate nel ciclo produttivo, cosa che darà spazio agli Esperi in AI e in machine learning; o ancora ci sarà bisogno di competenze adatte a regolare i flussi industriali ancora, come quelle degli Ingegneri o dei Digital performane manager.

Insomma, anche l’industria farmaceutica è attesa al varco dell’innovazione tecnologica, dove sta arrivando con grande slancio e una rincorsa di tutto rispetto.

LEGGI ANCHE: Le competenze digitali sono sempre più richieste dal mondo delle imprese

 

La redazione di WeCanBlog

Utility WeCanJob
Profili professionali
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
I nostri Partner
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it