Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le retribuzioni delle professioni sanitarie in Italia

19
feb
2021

Come possiamo immaginare, in un mercato del lavoro compromesso e impervio esistono dei percorsi professionali più agevoli di altri. È il caso, per esempio, della carriera sanitaria: Infermieri, Fisioterapisti, Dietisti, Tecnici di radiologia, riabilitazione psichiatrica, audiometrici, Ostetriche, Igienisti dentali, Ortottici, Podologi, Logopedisti, Assistenti sanitari, Educatori professionali, Terapisti occupazionali sono solo alcune delle professioni più richieste nell’ambito assistenziale e ospedaliero.

AlmaLaurea, a questo proposito, ha svolto un’indagine che ha messo in rilievo le retribuzioni delle professioni sanitarie nel 2019, prendendo in esame le testimonianze di circa 18.300 professionisti che hanno conseguito la laurea nell’anno precedente (2018). Poiché si tratta di corsi di laurea altamente professionalizzanti, i soggetti interessati dalla ricerca hanno terminato la loro formazione dopo aver conseguito un titolo di studio triennale. Questo è quello che avviene nell’87,8% dei casi di studenti che hanno frequentato uno dei 22 corsi di laurea appartenenti all’ambito delle professioni sanitarie.

Retribuzioni nell’ambito sanitario

Dopo aver chiarito il campione preso in esame dalla ricerca di AlmaLaurea, passiamo a riportare i dati che sono emersi per scoprire quanto guadagnano i professionisti della sanità. Teniamo presente, per avere una visione d’insieme, che la retribuzione mensile media di un laureato triennale in ambito sanitario è di 1.313 euro netti, in crescita nel 2019 rispetto agli anni precedenti. Ma, nel dettaglio, a quanto ammontano gli stipendi nella sanità? Quali sono le professioni sanitarie più retribuite? Vediamole insieme.

  1. Igienisti dentali: i laureati triennali in Igiene dentale si collocano al primo posto per la retribuzione mensile netta, pari a 1.608 euro;
  2. Infermieri: al secondo posto, prevedibilmente, troviamo i laureati in Infermieristica, che con 1.390 euro di stipendio mensile a un anno dal conseguimento del titolo di studi trovano facilmente un impiego nel mondo del lavoro;
  3. Tecnici di radiologia per immagini e radioterapia: poco al di sotto troviamo i laureati in Tecniche di radiologia per immagini e radioterapia, che guadagnano mediamente 1.330 euro netti al mese;
  4. Tecnici audioprotesici: la classifica continua con i laureati in Tecniche audioprotesiche, con una retribuzione mensile netta di 1.311 euro;
  5. Fisioterapisti: concludono la top 5 dei mestieri sanitari più retribuiti i laureati in Fisioterapia con titolo triennale, che con 1.255 euro al mese si collocano tra le posizioni sanitarie con lo stipendio più alto;
  6. Ostetriche: in posizione medio alta troviamo i laureati in Ostetricia, che guadagnano in media 1.209 euro netti al mese;
  7. Infermieri pediatrici: seguono i laureati in Infermieristica pediatrica con una differenza minima rispetto ai laureati in Ostetricia. Questi professionisti, infatti, guadagnano mediamente 1.204 euro mensili;
  8. Tecnici di laboratorio biomedico: troviamo poi anche i laureati in Tecniche di laboratorio biomedico, con un guadagno medio di 1.190 euro netti al mese;
  9. Tecnici ortopedici: al nono posto troviamo i laureati in Tecniche ortopediche, con entrata mensile media di 1.157 euro netti;
  10. Assistenti sanitari: chiudono la top 10 dei profili sanitari più retribuiti nel 2019 gli Assistenti sanitari, che si collocano al decimo posto con uno stipendio netto mensile di 1.146 euro.

La classifica delle retribuzioni delle professioni sanitarie continua con i seguenti profili (dall’undicesima alla ventiduesima posizione): Podologi (1.139 euro al mese), Tecnici riabilitazione psichiatrica (1.129 euro al mese), Tecnici neurofisiopatologi (1.109 euro al mese), Tecnici prevenzione e lavoro (1.090 euro al mese), Terapisti occupazionali (1.088 euro al mese), Logopedisti (1.074 euro al mese), Educatori professionali (1.065 euro al mese), Tecnici fisiopatologia cardiocircolatoria (1. 061 euro al mese), Terapisti neuropsicologia età evolutiva (1.025 euro al mese), Ortottici (963 euro al mese), Tecnici audiometrici (869 euro al mese), Dietisti (766 euro al mese).

Differenza di retribuzione per genere e per area geografica

Nonostante la componente femminile tra i professionisti nell’ambito sanitario laureati nel 2018 prevalga (corrisponde a circa il 70%), come succede spesso le retribuzioni sono quasi sempre a favore degli uomini. A livello complessivo, infatti, mediamente la retribuzione mensile netta è pari a 1.387 euro per gli uomini e 1.283 euro per le donne. I corsi di laurea a prevalenza femminile sono quello di Ostetricia, Infermieristica pediatrica, Logopedia e Terapia a della neuropsicomotricità dell'età evolutiva con una quota che supera il 90%.

Per quanto riguarda le differenze di retribuzione Nord-Sud su base regionale, invece, bisogna evidenziare che a un anno dal conseguimento del titolo di studio la percentuale di occupati al Nord è pari al 53,2%, mentre è del 20,9% al Centro e del 23,2% al Sud. A questi dati corrisponde anche una differenza nello stipendio mensile netto: al Nord i professionisti del settore sanitario guadagnano mediamente 1.387 euro, al Centro 1.241 euro e al Sud. 1.154 euro.

Consulta la ricerca di AlmaLaurea

 

La redazione di WeCanJob

Utility WeCanJob
Profili professionali
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it