Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Lavorare nelle risorse umane: le professioni HR

20
mag
2020

Sono molti gli studenti e i neolaureati che si interessano al settore professionale delle Risorse umane, puntando all’inserimento in un’azienda che offra loro l’opportunità di operare nel reparto HR (Human Resources). Si tratta di un ambito molto esteso, in cui operano vari tipi di professionista con funzioni che, talvolta, sembrano sovrapporsi. Allora: siamo sicuri di avere un’idea chiara delle professioni HR? Cosa significa effettivamente lavorare nelle risorse umane? In questo articolo cercheremo dunque di rispondere a queste domande, chiarendo le sfumature dei principali profili che operano nel settore.

Lavorare nelle risorse umane

Come abbiamo accennato, lavorare nelle risorse umane può voler dire molte cose. A questo campo, infatti, appartengono molte figure professionali diverse che svolgono ruoli distinti ma che molto spesso cooperano tra loro. Chi svolge un lavoro nelle risorse umane ha a che fare con il personale sotto svariati aspetti:

  • si occupa per esempio del professional recruitment, selezionando i candidati sulla base delle loro competenze e valutando l’attinenza del profilo al ruolo ricercato dall’azienda;
  • cura il processo di formazione e sviluppo delle risorse umane internamente a una impresa, occupandosi di organizzare corsi di aggiornamento o di facilitare l’inserimento in azienda per il nuovo personale assunto;
  • oppure, per fare un ultimo esempio, potrà più nello specifico essere impiegato nella consulenza del lavoro e gestione delle risorse umane in un ambito particolare, come il campo contabile, per dirne uno.

Far parte del comparto che svolge le sue attività curando i vari aspetti del personale implica anche lo svolgimento di operazioni manageriali. Il management delle risorse umane, infatti, rappresenta un’altra sfumatura dell’approccio con cui si può intraprendere la carriera nel reparto HR.

Poco più avanti, per entrare maggiormente nello specifico delle singole professioni, analizzeremo le principali tipologie di profili compresi nell’ambito delle risorse umane. Vedremo, in particolare, le attività, le aree di interesse e le competenze delle seguenti figure professionali:

  • HR specialist;
  • Head hunter;
  • Recruiter;
  • Social media recruiting specialist.

​​​​​​​LEGGI ANCHE: Lavorare con la laurea in Psicologia, quali sono i principali sbocchi professionali?

HR specialist

L’HR specialist è un professionista altamente qualificato che svolge un ruolo fondamentale: il suo compito principale è far coincidere gli interessi dell’azienda con quelli del lavoratore. Si focalizza, infatti, sulle risorse prese singolarmente, curando tutti i processi in cui un dipendente è inserito. Deve accertarsi che tutto il personale in azienda venga valorizzato al meglio: organizza l’agenda dei dipendenti in modo da permettere loro di frequentare corsi di formazione o di aggiornamento. Questa figura può occuparsi anche dell’area amministrativa, gestendo le paghe nel rispetto degli adempimenti di legge e del sistema retributivo dei dipendenti dell’azienda (HR administration specialist).

Head hunter

Nell’ambito delle risorse umane, quella dell’Head hunter, letteralmente “cacciatore di teste”, è una professione preziosa specialmente per le grandi aziende. Ha il compito di individuare i professionisti più meritevoli, quelli che si distinguono per qualità e affidabilità e su cui l’azienda deve investire. Questa operazione può essere anche esterna all’azienda: esistono, infatti, delle società head hunting che si occupano di svolgere il compito e fornire servizi di coaching aziendale per incentivare una collaborazione continuativa e soprattutto proficua per entrambe le parti.

Recruiter

Il Recruiter svolge un compito circoscritto e determinante: la sua attività primaria è ricercare, selezionare e valutare i candidati per una nuova posizione lavorativa. Le principali offerte di lavoro per recruiter vengono pubblicate da aziende di dimensione medio-grande o da società di selezione del personale che hanno bisogno di professionisti per gestire questi processi di acquisizione. Chi svolge questa attività deve saper curare ogni fase del reclutamento: dalla stesura dell’annuncio di lavoro con l’indicazione dei requisiti e delle competenze richieste, all’assunzione vera e propria. Un Recruiter opera anche a stretto contatto con il marketing, partecipando a fiere del lavoro, organizzando carreer day e attivando campagne di employer branding. Questo profilo può assumere anche il nome di Technical recruiter se si occupa di reclutamento di personale tecnico nel settore IT.

Social media recruiting specialist

Vale la pena soffermarci in chiusura su questa particolare tipologia di figura professionale che opera nel campo delle risorse umane: si tratta del Social media recruiting specialist, un profilo che si è affacciato di recente nel mondo del lavoro. Dal momento che le aziende hanno cominciato a riconoscere un’importanza sempre crescente ai social media, si è sviluppata l’esigenza di uno specialista che si occupasse di svolgere l’attività di reclutamento attraverso i social network.

LEGGI ANCHE: Quali professioni si possono svolgere con la laurea in Scienze politiche?

 

Chiara Calselli

Utility WeCanJob
Profili professionali
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it