Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Le migliori Università italiane: la classifica del Censis 2020/2021

22
lug
2020

State pensando di iscrivervi all’Università, ma non sapete quale Ateneo scegliere? Anche nel 2020 il Censis ha redatti la sua classifica annuale sulle migliori Università italiane. Un appuntamento fisso che ogni estate guida i giovani italiani alla scelta del percorso accademico da intraprendere grazie a un ranking realizzato tramite l’analisi di 6 famiglie di indicatorii servizi; le borse di studio e i contributi; le strutture; la comunicazione e i servizi digitali; l’internazionalizzazione; l’occupabilità.

Vediamo in dettaglio cosa è cambiato rispetto alla classifica dello scorso anno, se ci sono state conferme o smentite e quindi quali sono le migliori Università italiane per l’anno accademico 2020/2021 secondo il Censis.

LEGGI ANCHE: Con quali corsi di laurea si guadagna di più?

Le migliori Università italiane nel 2020/2021 secondo il Censis

Per scegliere correttamente l’Università dopo il diploma, sicuramente scoprire quali sono le migliori Università italiane nel 2020/2021 secondo il Censis è un modo semplice per orientarsi e prendere la propria decisione. Iniziamo intanto con il dire che il Censis divide la sua indagine in Atenei statali e Atenei non statali; per i primi, poi, opera un’ulteriore distinzione in base alla dimensione dell’istituzione didattica presa in considerazione:

  • mega Atenei (oltre 40.000 iscritti);
  • grandi Atenei ((da 20.000 a 40.000 iscritti);
  • medi Atenei (da 10.000 a 20.000 iscritti);
  • piccoli Atenei (fino a 10.000 iscritti).

Vediamo in dettaglio la classifica per ogni tipologia di Ateneo.

Le migliori Università italiane: Atenei mega

Nelle prime 4 posizioni dei 10 più frequentati Atenei italiani si mantengono stabili l’Alma Mater Studiorum di Bologna, prima con un punteggio complessivo pari a 91,5, seguita a stretto giro (come lo scorso anno) dall’Università di Padova, con un punteggio pari a 88,5, poi al terzo e al quarto posto l’Università di Firenze e La Sapienza di Roma, con i punteggi complessivi di 86,2 e 85,7. In coda alla classifica si posizionano 2 Università meridionali: al nono posto troviamo l’Università di Catania (75,5) e al decimo e ultimo posto la Federico II di Napoli (72,7).

Le migliori Università italiane: Atenei grandi

L’Università di Perugia mantiene la posizione di vertice della classifica dei 17 grandi Atenei statali, ottenendo un punteggio complessivo di 92,7. Scala 2 posizioni l’Università di Pavia (90,3), che passa dal quarto al secondo posto, incrementando di 9 punti l’indicatore relativo alle strutture, di 6 quello della comunicazione e dei servizi digitali e di 7 quello dell’occupabilità, compensando il minor punteggio per le borse di studio e gli altri servizi in favore degli studenti. Segue al terzo posto l’Università di Parma (90,0) e al quarto posto l’Università della Calabria (89,5), prima Università meridionale che incontriamo ai vertici delle diverse classifiche. Non ottimali i piazzamenti per le Università romane: nona Tor Vergata (86,2) e quattordicesima Roma Tre (81,2).

Le migliori Università italiane: Atenei medi

Anche quest’anno è l’Università di Trento a guidare la classifica dei 16 atenei statali di media dimensione, con un punteggio complessivo pari a 98,7. Sono soprattutto gli incrementi di 10 e 7 punti, rispettivamente, degli indicatori occupabilità e comunicazione e servizi digitali che garantiscono all’ateneo una posizione di vertice. Con un punteggio complessivo di 96,0 punti l’Università di Sassari scala 2 posizioni rispetto allo scorso anno, collocandosi al secondo posto e sorpassando così l’Università di Siena, che retrocede in terza posizione con 94,8 punti. Tra le più famose Università di questa fascia troviamo l’Università Ca’ Foscari di Venezia al settimo posto con 89 punti e la Carlo Bo di Urbino, in fondo alla classifica al dodicesimo posto con 83,7 punti.

LEGGI ANCHE: Alla scoperta delle migliori Università del mondo

Le migliori Università italiane: Atenei piccoli

La classifica delle 10 piccole Università italiane è guidata dall’ l’Università di Camerino, che difende la sua prima posizione con un punteggio complessivo pari a 93,5. Scala la classifica di quattro posizioni l’Università Mediterranea di Reggio Calabria che si piazza al secondo posto grazie a un incremento di 20 punti dell’indicatore relativo alle strutture, realizzando un punteggio complessivo di 83,8 e sorpassando così l’Università di Foggia, quest’anno terza in classifica con 83,7 punti.

Le migliori Università italiane non statali nel 2020/2021 secondo il Censis

Come accennavamo all’inizio del nostro articolo, il Censis divide gli Atenei italiani in statali e non statali. Ecco quindi in dettaglio quali sono le migliori Università italiane non statali nel 2020/2021 secondo il Censis, da includere nel proprio orientamento universitario nel momento in cui ci si appresta a decidere sul proprio futuro accademico.

Le Università private d’Italia vengono divise in grandi, medie e piccole in base al numero di iscritti, ma rispetto all’anno scorso non notiamo variazioni significative nell’ordine della classifica delle diverse classi dimensionali. Tra i grandi Atenei (quelli cioè con oltre 10.000 iscritti) è in prima posizione anche quest’anno l’Università Bocconi di Milano (98,2 punti), seguita dall’Università Cattolica (81,8 punti), sempre del capoluogo lombardo. Tra i medi Atenei (con iscritti tra 5.000 a 10.000) la Luiss di Roma (94,6) quest’anno strappa la prima posizione alla Lumsa (sempre di Roma), con 89,2 punti), mentre lo Iulm di Milano (82,0 punti) continua a collocarsi al terzo posto. Infine tra i 9 piccoli Atenei (quelli con massimo 5.000 iscritti), la Libera Università di Bolzano continua a occupare il vertice della classifica (con un punteggio complessivo di 101,4), seguita in seconda posizione dall’Università Roma Europea (90,6 punti), che sale di una posizione, sorpassando la Liuc-Università Cattaneo (90,0 punti), che scende in terza posizione. Chiude la graduatoria l’Università Lum Jean Monnet (70,6), preceduta dall’Università di Roma Link Campus (80,6).

Le migliori Università italiane nel 2020/2021: i Politecnici

Chiudiamo il nostro articolo sulle migliori Università italiane nel 2020/2021 secondo il Censis vedendo quali sono gli istituti Politecnici migliori in cui intraprendere un percorso di formazione. Anche quest’anno la classifica è guidata dal Politecnico di Milano (con un punteggio complessivo di 94,3 punti), mentre al secondo posto troviamo lo Iuav di Venezia (91,2punti), prima in quanto a internazionalizzazione e che fa retrocedere in terza posizione il Politecnico di Torino (89,5), seguito dal Politecnico di Bari (83,0), che chiude la classifica ma che vanta un secondo posto in quanto ad assegnazione di borse di studio.

Per consultare la versione integrale della classifica è possibile visitare questa pagina.

LEGGI ANCHE: Cos'è il tirocinio extracurriculare?

 

Federica Privitera

Utility WeCanJob
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it