Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Lavorare alle poste: come diventare Addetto allo sportello postale

23
nov
2020

Lettere, pacchi, corrispondenze, pagamenti e operazioni postali sono solo alcuni degli elementi che danno forma all’ambiente di lavoro della figura professionale di cui parleremo oggi: l’Addetto allo sportello postale. In questo articolo, infatti, spiegheremo come lavorare in posta e come funzionano le assunzioni per Addetti allo sportello, concentrandoci soprattutto su cosa fa uno Sportellista delle Poste Italiane e che stipendio riceve.  

Come lavorare alle poste

Vediamo innanzitutto come venire a conoscenza delle posizioni lavorative aperte presso le poste. Molti, infatti, si chiederanno, come si diventa impiegati di Poste Italiane? Il primo passo è sicuramente recarsi sul sito dell’azienda, oggi società nazionale leader sia nel campo logistico che finanziario, e visionare le offerte di lavoro che vengono inserite nella sezione Lavora con noi. Selezionando sul sito l’area aziendale di interesse, compariranno le posizioni disponibili oppure si potrà scegliere di inviare una candidatura spontanea.

Tra i ruoli aziendali più gettonati troviamo sicuramente quello di Portalettere, Amministratore, Consulente finanziario, Ingegnere e, non può mancare, quello di Sportellista. Scopriamo allora qualcosa in più su questo profilo professionale.

Quali sono i titoli richiesti per un’assunzione alle poste nel ruolo di Addetto allo sportello? Di solito, per lavorare come Sportellista, i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • diploma di maturità con votazione minima di 70/100 o 42/60 oppure diploma di laurea (anche solo triennale) con votazione minima di 102/110;
  • idoneità fisica per il ruolo;
  • conoscenze informatiche e dei principali sistemi operativi;
  • capacità di elaborazione di testi;
  • essere collaborativi e capacità di lavorare in team e in autonomia;
  • competenze comunicative, relazionali e di problem solving;
  • conoscenza di una o più lingue straniere (preferibile);
  • non avere condanne penali in corso, né licenziamenti passati o altri impedimenti che possano ostacolare l’assunzione presso una Pubblica Amministrazione.

Dunque, il profilo di sportellista non richiede numerose abilità specifiche e si presenta come un ruolo molto ambito e accessibile sia a diplomati che a laureati. 

Quanto guadagna un Addetto allo sportello postale

Lo stipendio di uno sportellista corrisponde solitamente a circa 15.000/20.000 euro annui o a circa 1.200 euro mensili. La retribuzione di un Addetto allo sportello postale comprende inoltre anche tredicesima, quattordicesima e buoni pasto, anche se bisogna tener conto dei diversi tipi di contratto (tempo indeterminato, determinato e part-time) e di conseguenza dell’orario di lavoro, che prevede un massimo di 36 ore settimanali e 6 giorni lavorativi. La retribuzione di uno Sportellista, per di più, potrà subire un ulteriore aumento se si svolgeranno attività di straordinario o se gli fosse attribuito un premio per il raggiungimento di obiettivi aziendali.

Quali sono le mansioni che svolge un Addetto allo sportello postale

Un Addetto allo sportello postale svolge la sua attività lavorativa prevalentemente in ufficio, davanti a un computer, ed è continuamente a stretto contatto con un pubblico sempre diverso di persone che si recano ogni giorno negli uffici postali. Uno Sportellista deve essere una persona molto ordinata, paziente, che conosca il lavoro d’ufficio e che sia dotata di capacità di risoluzione dei problemi.

Ma quali sono le attività che svolge uno Sportellista? Tra le principali mansioni di un Addetto allo sportello troviamo:

  • accoglienza clienti, attività di front office (l’Addetto allo sportello, infatti, è la prima persona che incontriamo non appena si mette piede in un ufficio postale e sarà a disposizione del cliente durante la sua visita presso una determinata struttura);
  • registrazione e inserimento di dati con successiva elaborazione delle informazioni del cliente;
  • gestione di operazioni finanziarie (pagamento di pensioni e assegni postali, accettazione di bollettini di conto corrente, verifica del fondo cassa, ricariche carte di credito e prepagate, ecc.);
  • gestione dei pacchi;
  • vendita di francobolli e di marche da bollo;
  • accettazione di telegrammi e vaglia;
  • emissione di buoni postali;
  • collaborazione e presentazione di relazioni ai suoi superiori.

Il lavoro di uno Sportellista è alla base del funzionamento dell’intero ufficio postale e funge da anello di congiunzione tra le altre figure professionali che lo circondano. Infatti, sebbene un Addetto allo sportello delle poste lavori prevalentemente in autonomia, intrattiene spesso delle relazioni con i superiori, con i quali collabora per gestire incarichi a livello amministrativo e commerciale e con collaboratori esterni, come corrieri e portalettere, con i quali contribuisce alla gestione di pacchi e lettere che arrivano per i clienti o che lasciano l’ufficio.

LEGGI ANCHE: La figura professionale del Postino

 

Monica Velli

Utility WeCanJob
Profili professionali
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it