Home wecanjob.it
Logo WeCanJob

Lavorare nel mondo della ristorazione: le principali professioni e i dati sull'occupazione del settore

03
lug
2018

La ristorazione è una delle punte di diamante del Made in Italy. Questo perché il nostro Paese, a buon diritto, viene da sempre associato al vino, al buon cibo e quindi, in generale, allo star bene  a tavola. Proprio per questo motivo è molto forte la connessione del mondo della ristorazione con il settore del turismo, soprattutto enogastronomico, che nell’ultimo anno ha visto raddoppiare le presente di visitatori stranieri che a questo scopo scelgono il nostro Paese come destinazione per le loro vacanze.

I dati occupazionali del settore della ristorazione

Ma come si sta muovendo il settore della ristorazione? Per rispondere a questa domanda è stato pubblicato alcuni mesi fa il rapporto della Federazione Italiana Pubblici Esercizi che, senza mezzi termini, definisce quello della ristorazione come un settore "motore" della ripresa. Un rapporto, questo del FIPE, molto interessante perché offre una visione del mondo della ristorazione sia in senso stretto con riferimento ai ristoranti, sia guardandolo nel suo complesso comprendendo anche i bar, le mense e i catering e parte del settore alberghiero. In generale la ristorazione in Italia è in crescita con il livello di consumi in bar e ristoranti ritornare finalmente a livelli pre-crisi, che confermano il trend costante del +3% degli ultimi anni.

Per quanto riguarda i contratti di lavoro utilizzati principalmente nel settore, un dato incoraggiante è sicuramente l’aumento, seppur lieve, intorno al 2%, dei contratti da lavoro dipendente, sia a tempo determinato che indeterminato. Non tutti i dati sono però positivi. Secondo quanto evidenziato dal Rapporto, solo il 40% delle imprese di ristorazione utilizzano strumenti digitali per la gestione delle comande o per la fatturazione elettronica. Il settore è infatti ancora molto debole sull’uso di tecnologie digitali.

Per cercare di conoscere fino in fondo il mondo della ristorazione e le sue particolarità può essere utile conoscere le professioni principali che sono presenti al suo interno. Ecco di seguito alcuni esempi che si possono trovare all’interno del vasto repertorio professionale di WeCanJob:

La professione dello Chef

All’interno di una cucina professionale, come quella di un hotel o di un ristorante, sono molte le declinazioni della semplice figura del cuoco. Si passa infatti dall’Executive chef, il più alto in grado che si interfaccia direttamente con la proprietà, ai Capi partita, che gestiscono i singoli settori culinari come primi, carni, verdure che sono per l’appunto detti “Partite”, fino ad arrivare agli apprendisti e aiutanti di vario genere, che curano solitamente la pulizia e la preparazione delle materie prime e il cui ruolo rappresenta spesso il primo gradino per una carraiera in cucina: per diventare un cuoco serve infatti, oltre a una preparazione specifica, una lunga gavetta per acquisire tanta esperienza sul campo.

La professione del Cameriere

Quella del cameriere è un'altra figura professionale fondamentale del settore della ristorazione che agisce in maniera complementare a quella dello Chef. Mentre questi lavora nel “dietro le quinte”, il Cameriere è colui che si trova a contatto diretto con i clienti stando attendo a soddisfarne le esigenze.

Per diventare cameriere esistono numerosi corsi di formazione per Addetti Sala sia a pagamento, sia gratuiti (soprattutto organizzati per disoccupati dalle Regioni). Non è obbligatorio frequentare la scuola alberghiera per accedere alla professione, ma una formazione professionale è vivamente consigliata perché da un lato fornisce la formazione di base utile a conoscere tutti gli aspetti legati a questa professione, dall'altro contribuisce all'accumulo di esperienza attraverso i numerosi stage che queste scuole solitamente prevedono. Per la sua natura di elemento essenziale nel settore, quella del cameriere è una figura professionale che non conosce crisi, soprattutto nelle aree a forte vocazione turistica e nei periodi di alta stagione.

La professione dell’Addetto al servizio catering

Un altro profilo professionale del settore è l’Addetto al servizio catering. Questa figura cura ogni aspetto della ristorazione a domicilio. Si occupa quindi dell'organizzazione delle pietanze, delle relazioni con i clienti e dell'allestimento di pasti e buffet. Dal punto di vista occupazionale, i dati mostrano come questa sia una figura che vede un forte incremento di lavoro durante la bella stagione, pur prevedendo possibilità di lavoro durante tutto l’anno.

Dal momento che quello dell’Addetto al servizio catering è un lavoro che deve molto al “passaparola”, ogni situazione lavorativa è fondamentale. Per questo motivo è necessario che gli Addetti possiedano delle ottime competenze sull’organizzazione e sulle capacità relazionali e di ascolto per venire incontro alle esigenze dei clienti che possono riguardare questioni come location particolari o specifiche necessità alimentari.

La professione del Sommelier

Quando si parla di cibo italiano non si può non parlare anche di vino. L’Italia è infatti uno dei maggiori produttori mondiali di vino, tanto da fare di questa bevanda uno dei vanti del Made in Italy. Per questo motivo al Sommelier spetta sicuramente un posto di rilievo fra le principali professioni del settore della ristorazione.

I compiti del Sommelier all’interno di un ristorante sono più articolati del semplice accostamento fra cibo e bevande (che pure richiede abilità tecniche e capacità di relazionarsi con i clienti). Il Sommelier è infatti anche responsabile della gestione della cantina, quindi del rapporto con i fornitori, e del controllo della qualità dei vini che vengono serviti ai clienti. Per diventare Sommelier è necessario svolgere un corso riconosciuto e acquisire molta esperienza sul campo.

La professione del Pasticcere

“Dulcis in fundo” non potevamo che lasciare il pasticcere come ultima professione in questo breve viaggio nel settore della ristorazione. La più dolce delle professioni della ristorazione può essere svolta in concerto con quella dello Chef, in un ristorante, oppure in maniera autonoma all'interno di una pasticceria.

Come per lo Chef, per diventare pasticcere serve una lunga gavetta e un costante aggiornamento professionale. Accanto alle scuole professionali, dove si apprende la tecnica, è infatti l’esperienza sul campo che fornisce le competenze maggiori, per imparare la disciplina e la creatività fondamentali per il mestiere.

 

La redazione di WeCanBlog

Utility WeCanJob
Profili professionali
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
I nostri Partner
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it