Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Lavorare con la laurea triennale o magistrale in Psicologia, senza specializzazioni

13
giu
2019

Quali lavori si possono fare con la laurea in Psicologia? Quali sono gli sbocchi lavorativi con questo tipo di formazione? I laureati in Psicologia, a seconda del percorso di studi intrapreso, possono collocarsi in diverso modo sul mercato del lavoro. Se i laureati triennali sono più adatti alla prosecuzione della carriera in ambito clinico, i laureati magistrali, a seconda dell’indirizzo prescelto, potranno collocarsi in altri ambiti: risorse umane, educazione, marketing e comunicazione su tutti. Vediamo così quali sono le professioni che si possono svolgere con una laurea in Psicologia (triennale o magistrale a seconda del caso), senza specializzazione.

Lavorare come Psicologo

Ovviamente, per prima cosa va detto che con il titolo di dottore in Psicologia si può, innanzitutto, praticare la professione classica dello Psicologo. Tale professione è regolamentata per legge e, per esercitarla, non basta la laurea (triennale o magistrale che sia). C’è bisogno anche di:

  • svolgere un tirocinio di 6 mesi (per chi ha la triennale) o di 12 mesi (per chi ha la magistrale);
  • superare l’Esame di Stato per l’Iscrizione all’Albo dell’Ordine degli Psicologi (sezione B per i triennali; sezione A per i magistrali);
  • acquisire l’abilitazione all’esercizio della professione.

Gli Psicologi con laurea magistrale iscritti alla sezione A dell’Albo hanno maggiore autonomia nello svolgimento delle mansioni di Psicologo rispetto agli iscritti all’Albo B con triennale: questi ultimi, infatti, per svolgere alcune mansioni legate alla professione avranno bisogno della supervisione di un iscritto alla sezione A.

Una volta seguito l’iter, lo Psicologo lavorerà per promuovere il benessere delle persone, delle famiglie e delle comunità; per supportare le persone al fine di migliorarne la qualità della vita; per far superare le crisi di crescita e affrontare al meglio gli eventi più significativi della vita.

Lo Psicologo può trovare occupazione in diversi ambiti: sociale, sanitario, assistenziale, educativo etc., stando alle dipendenze di un’azienda o di un ente pubblico o provato (ospedali, consultori, case famiglia, tribunali, centri di accoglienza, etc.) o impegnandosi in prima persona come libero professionista (aprendo da sé uno studio privato o associandosi con altri professionisti).

Lo Psicologo può inoltre assumere diversi profili a seconda del settore in cui opera, come per esempio:

  • Psicologo del lavoro: è lo specialista che si occupa di una serie di funzioni connesse alla gestione e allo sviluppo delle risorse umane in azienda e non solo, la carriera, la valutazione e motivazione al lavoro.
  • Psicologo scolastico: operante nelle scuole, supporta il sistema educativo e fornisce consulenza ai diversi soggetti in causa nell’istituzione, come alunni, genitori, insegnanti, presidi etc..
  • Psicologo dello sport: presente all’interno di palestre, Federazioni, Società e Associazioni sportive, ha il compito di supportare sportivi e allenatori in modo da migliorare le loro performance.
  • Psicologo di strada: si occupa di dare assistenza psicologica a persone in difficoltà come giovani a rischio, migranti e persone senza fissa dimora per aiutarli nell’inserimento e nell’integrazione in società.

Lavorare come Operatore sociale

L’Operatore sociale è una figura “generica” il cui profilo può adeguarsi a diverse mansioni in ambito sociale. In linea di massima, un Operatore sociale lavora per Cooperative, Associazioni o altri enti del Terzo settore, prestando la sua opera per l’assistenza educativa e sociale di soggetti a rischio vulnerabilità, malati, minori in situazione di disagio, madri sole, pazienti psichiatrici, etc. Non essendo regolamentata per legge, la professione dell’Operatore sociale non ha bisogno dell’iscrizione all’Albo Professionale degli Psicologi e, a seconda delle decisioni del singolo ente, può essere svolta anche soltanto con la laurea triennale.

Lavorare come Educatore

L’Educatore d’asilo nido è il professionista che affianca e assiste i bambini fino a 3 anni d’età all’interno di strutture specializzate. Nelle sue mansioni, porta avanti un approccio ludico all’insegnamento per stimolate nei bambini socializzazione, creatività e autonomia, preparandoli così all’ingresso nella scuola dell’obbligo. Controlla inoltre l’andamento dell’intero percorso educativo, sia del singolo bambino che dell’intera classe. Per poter lavorare come Educatore d’asilo nido è generalmente necessario aver conseguito una laurea specifica in Scienza dell’educazione (non quella in Psicologia, quindi). Tuttavia la normativa, in questo caso, varia da Regione a Regione, pertanto in alcuni Comuni possono accedere alla professione anche coloro che sono in possesso della laurea in Psicologia e, nel caso, non è necessario essere iscritti all’Ordine professionale degli Psicologi, perché il profilo professionale non è di Psicologo ma di Educatore.

Lavorare come Insegnante di sostegno

L’Insegnante di sostegno accompagna e favorisce l’inserimento in classe degli alunni con difficoltà cognitiva o di apprendimento o con disabilità fisiche e mentali. Per lavorare come Insegnante di sostegno non è necessario aver conseguito la laurea magistrale, possono infatti ricoprire questo ruolo anche i laureati triennali in Psicologia presentando la messa a disposizione (MAD), una candidatura spontanea e informale, in tutte le scuole italiane. È bene sapere però che queste candidature vengono prese in considerazione solo nel caso in cui nelle graduatorie interne della scuola non siano stati trovati docenti disponibili.

Lavorare come Recruiter

Al di là del supporto psichico e degli interventi in materia educativa, l’altra grande famiglia di mestieri che è possibile praticare con la laurea in Psicologia riguarda la selezione e la gestione del personale. In tal senso, un mestiere che ben si adatta alla formazione di uno Psicologo è quello del Recruiter, o Reclutatore, ossia quella figura che, per conto delle aziende o delle agenzie del lavoro, seleziona le persone da assumere, conduce i colloqui, opera un primo screening dei cv. Suo compito è capire se i candidati hanno le competenze (soprattutto le cosiddette soft skills) per ricoprire un determinato ruolo. Per lavorare come Recruiter non c’è bisogno di essere iscritti all’Albo.

Lavorare come HR manager

Se il Recruiter è colui che seleziona le risorse umane, l’HR manager è colui che le gestisce una volta assunte. Compito dell’HR manager (Responsabile delle risorse umane, dato che HR sta per Human Resources) è collocare al giusto posto le varie risorse nell’organigramma aziendale per valorizzarne al meglio le competenze. Suo compito è inoltre mantenere l’armonia all’interno dello staff di lavoro. Anche in questo caso non c’è bisogno di essere iscritti all’Albo. Spesso le figure del Recruiter e dell’HR manager possono coincidere in un unico profilo, ma ciò dipende in prima battuta delle dimensioni dell’azienda.

Lavorare come Addetto al marketing e alla comunicazione

Un altro ruolo (generico e con varie sfumature) che si può ricoprire in azienda grazie alle competenze apprese nel percorso di formazione in Psicologia riguarda l’ambito del marketing e della comunicazione. In tal senso, il laureato in Psicologia può lavorare alle dipendenze di un’impresa per studiare le strategie di comunicazione da mettere in piedi per, ad esempio: collocare un prodotto sul mercato; contribuire a sviluppare una pubblicità; condurre focus group con utenti o consumatori al fine dello sviluppo di un nuovo prodotto o servizio; etc. Anche in questo, come nei casi sopra, non c’è bisogno di essere iscritti all’Albo.

LEGGI ANCHE: Lavorare con la laurea in Psicologia e una specializzazione o un Dottorato di ricerca. Quali professioni è possibile svolgere?

 

La redazione di WeCanBlog

Utility WeCanJob
Profili professionali
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it