Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Lavorare con la laurea triennale in Lettere: quali professioni si possono svolgere

05
nov
2019

Che lavori si possono fare con la laurea triennale in Lettere? Quali sono gli sbocchi lavorativi che si possono intraprendere con questo tipo di percorso universitario? Partiamo subito col dire che il corso di studio triennale in Lettere offre una formazione di base delle discipline letterarie, che vengono poi approfondite con il corso magistrale. Come per molti altri corsi di laurea, ai neolaureati triennali in Lettere si aprono meno possibilità lavorative rispetto ai laureati magistrale, nonostante ciò, essi possono trovare impiego in diversi settori come quello dell’editoria, della comunicazione, dei servizi culturali e del turismo, presso enti pubblici, enti privati, nelle istituzioni e in spazi come musei e biblioteche.

Riportiamo di seguito i principali impieghi lavorativi a cui può aspirare un laureato triennale in Lettere.

Lavorare come Tecnico delle biblioteche

Uno dei mestieri che si possono svolgere con laurea triennale in Lettere è quello di Tecnico delle biblioteche o Bibliotecario. Nonostante non sia una professione regolamentata dal punto di vista normativo e che quindi non venga richiesta una laurea specifica, per ricoprire questo mestiere è consigliabile avere un profilo che si adegua alle competenze di un laureato triennale in Lettere. Il Tecnico delle biblioteche si occupa infatti della gestione del materiale librario all’interno di una biblioteca. Egli lavora a contatto con il pubblico, consigliando libri ai clienti e presentando loro tutti i servizi che la struttura offre. Aiuta inoltre gli utenti nella ricerca di un testo, elencando tutti i volumi presenti nella struttura, spiegando in che modo sono catalogati e gli strumenti di ricerca disponibili in modo da verificarne la disponibilità. Questa figura ha anche il compito di registrare i nuovi lettori, i prestiti e le consultazioni che avvengono in biblioteca, controllando che non ci siano ritardi o mancanze nella riconsegna dei testi da parte degli utenti. Si occupa inoltre di sistemare e catalogare i libri in modo per favorirne la fruizione, ma anche la loro eventuale riparazione. Un Tecnico delle biblioteche deve infine consultare le novità editoriali in modo da capire, in base alle richieste dei clienti, se sia il caso di aggiungere al catalogo nuovi titoli.

Lavorare come Operatore museale

L’Operatore museale è la figura che si occupa della conservazione e della gestione del patrimonio di un museo. Gestisce diversi aspetti all’interno della struttura, si occupa della gestione dei materiali presenti al suo interno, facendone l’inventario e catalogando gli oggetti in base a specifici criteri e sistema i materiali all’interno degli espositori. Inoltre, come per il Tecnico delle biblioteche, anche questa figura si occupa dei rapporti con i visitatori. Egli infatti li accoglie, spiega loro la storia degli oggetti esposti, organizza visite guidate e definisce i percorsi di visita da suggerire al pubblico in base alle diverse tipologie di utenza. Ad esempio, per le visite scolastiche progetta percorsi dedicati diversi da quelli delle visite destinate alle famiglie o ai gruppi di turisti stranieri. Egli inoltre crea il materiale informativo per il pubblico come le brochure e gli opuscoli. Infine, cura i rapporti con altri musei e con i finanziatori del museo stesso. Anche per questa professione, la laurea in Lettere è un titolo adeguato, pur non essendo esclusivo.

LEGGI ANCHE: E con la triennale in Psicologia? Quali professioni si possono fare?

Lavorare come Guida turistica

La Guida turistica è quella figura che accompagna le persone nella visita di opere d’arte, musei o paesaggi naturalistici. Si occupa di organizzare l’itinerario da percorrere, di dare tutte le informazioni storiche e culturali ai turisti, rispondere alle domande dei visitatori, e decidere la durata totale dell’intero percorso a seconda della tipologia di pubblico. Prima di iniziare il percorso, la Guida turistica aspetta i turisti nel punto di partenza e illustra una panoramica generale della visita. Questa figura può lavorare in autonomia oppure far parte di agenzie, enti o associazioni. Esistono poi le Guide specializzate in un determinato settore, come per esempio la Guida alpina, la Guida speleologica o quella vulcanica. Per intraprendere questa professione, oltre ad avere una buona cultura generale, soprattutto in ambito storico, artistico e architettonico è consigliato avere la laurea in Lettere. Inoltre, è necessario conseguire il patentino di abilitazione, ottenibile dopo aver superato un Esame di Stato. La disciplina che regola l’accesso a questa professione è presente nel DM dell’11 dicembre 2015.

Lavorare come Libraio

Un laureato in Lettere può aspirare al ruolo di Libraio: in proprio, aprendo un esercizio di vendita di sua iniziativa; oppure rispondendo ad annunci di librerie già esistenti (di catena e non). Il Libraio, nell’espletare le sue mansioni, accoglie i clienti in libreria e offre consigli sui libri presenti in negozio, preoccupandosi anche di ordinare ai distributori o alle case editrici testi non presenti in libreria ma richiesti dai clienti. Al di là del rapporto con i clienti, un Libraio si occupa di sistemare i testi negli scaffali e negli spazi espositivi della libreria, dando evidenza alle ultime uscite (motivo per cui deve essere sempre aggiornato sul panorama editoriale), ai testi più letti o a quelli maggiormente consigliati. Le competenze di un Libraio spaziano quindi dal campo dell’editoria e della letteratura a quello delle vendite e del management di negozio, nonché a quelle proprie del cosiddetto visual merchandising.

LEGGI ANCHE: Le principali professioni da svolgere con una triennale in Scienze della comunicazione

Lavorare come Copywriter

Il Copywriter è colui che scrive contenuti persuasivi per diversi media come il web, i giornali, la radio o la televisione. I contenuti di cui si occupa possono essere di diverse tipologie: campagne pubblicitarie, inserzioni, articoli di blog, newsletter e così via. Il suo compito è rendere i testi nella maniera più coinvolgente possibile, in modo da attrarre l’utente e indirizzarlo a compiere una precisa azione, come a esempio leggere un blog, iscriversi a una newsletter, partecipare a un evento o comprare un prodotto sponsorizzato. Il Copywriter che scrive per un sito web deve conoscere le basi di SEO con lo scopo di migliorare la brand awareness sui motori di ricerca. Per fare in modo che ciò avvenga deve saper scrivere un testo tenendo conto delle parole chiave o keywords, studiare le tendenze di ricerca, e riuscire a prevederne i flussi. Questa professione, pur non avendo uno specifico percorso di studi per essere svolta, può essere ricoperta da un laureato in Lettere.

Lavorare come HR assistant

L’HR assistant supporta le attività amministrative all’interno di un ufficio di risorse umane, gestendo tutte le attività organizzative e operative che riguardano sia il personale che le nuove assunzioni. Per quanto riguarda il personale dell’azienda si occupa della gestione del database: compila le informazioni circa il personale registrandone i dati, rileva le presenze in ufficio e controlla lo stato dei pagamenti delle buste paga dei lavoratori. Per quanto riguarda invece le nuove assunzioni, si occupa della pubblicazione delle offerte di lavoro in corso nella propria azienda, visiona i curriculum che vengono inviati, fissa i colloqui con i candidati selezionati e prepara, in caso di esito positivo del colloquio, la documentazione necessaria per le assunzioni. Un laureato in Lettere può svolgere questa professione, soprattutto se arricchisce il proprio percorso formativo frequentando corsi di specializzazione o Master di approfondimento che trattino la materia delle Risorse Umane.

Lavorare come Editor

L’Editor è il professionista che aiuta lo scrittore a rendere il suo testo corretto e ben costruito prima della pubblicazione. Egli legge e rivede il testo di un autore curandone la correttezza, la chiarezza e la coerenza. Può inoltre proporre all’autore eventuali modifiche da apportare al testo. Per poter svolgere al meglio il suo operato, infatti, questa figura lavora costantemente a stretto contatto con l’autore del testo (o con il traduttore, nel caso di testi tradotti). In linea di massima, possiamo sostenere che esistono 5 principali sotto-profili dell’Editor:

  • Revisore: corregge i contenuti, la prosa e lo stile di un testo;
  • Revisore delle traduzioni:corregge le traduzioni di testi da altre lingue all’italiano;
  • Correttore di bozze: controlla che non vi siano errori di battitura, ortografia, grammatica o impaginazione);
  • Impaginatore: mette a norma il testo prima della stampa;
  • Produttore di testi: redigere testi per le case editrici (per esempio quarte di copertina, bandelle, testi promozionali, etc.) o per committenti esterni.

Per poter svolgere questa professione non si ha bisogno di uno specifico titolo di studi, la laurea in Lettere è tuttavia un titolo che offre le giuste competenze per ricoprire il ruolo.

LEGGI ANCHE: Lavorare con la laurea magistrale in Lettere

 

La redazione di WeCanBlog

Utility WeCanJob
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it