Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Lavorare con la laurea magistrale in Lettere: quali professioni si possono svolgere

05
nov
2019

Che lavori si possono fare con la laurea magistrale in Lettere? Quali sono gli sbocchi professionali che si aprono al laureato magistrale dopo la laurea? I corsi di laurea magistrale di Lettere, grazie alla loro articolata offerta formativa, permettono un’ampia varietà di sbocchi professionali a cui il laureato può ambire. Grazie alla forte differenza tra le classi di laurea, lo studente può scegliere l’indirizzo più conforme alla propria vocazione come: musica, religione, storia, lettere, storia dell’arte, geografia, etc. Presentiamo quindi alcune delle principali professioni che possono essere svolte con laurea magistrale in Lettere.

LEGGI ANCHE: Lavorare con la laurea triennale in Lettere

Lavorare come Antropologo

L’Antropologo è il professionista che studia l’uomo dal punto di vista sociale, culturale, storico, fisico e geografico. In particolare, egli osserva l’essere umano nella sua interezza, analizzandone le caratteristiche, il comportamento, l’evoluzione, il linguaggio, i sistemi religiosi, gli usi e costumi e le relazioni sociali che si instaurano tra individui. Studia inoltre la relazione esistente tra l’essere umano e l’ambiente in cui vive. Il lavoro dell’Antropologo consiste nel raccogliere informazioni empiriche su attendibili basi teoriche, interpretare i risultati raccolti, compararli con altri contesti sociali e pubblicare i risultati emersi. Per poter intraprendere questa professione, che non dispone di un Albo, è generalmente richiesta la laurea magistrale in Antropologia culturale ed etnologia.

Conservatore di beni culturali

Il Conservatore di beni culturali è la figura che si occupa della tutela, della preservazione e della valorizzazione dei beni artistici, culturali o architettonici di un dato contesto. Inoltre, questa figura è in grado di valutare il processo di degrado di un bene e di attuare interventi specifici che possano mirare alla sua conservazione. Infatti, è il Conservatore di beni culturali che coordina il restauro su beni archivistici, librari e artistici, supervisionando ogni fase del restauro. Egli conosce le tecniche di conservazione delle opere sia quando sono esposte nei musei che quando vengono trasportate: si occupa infatti di supervisionare l’imballaggio e il riallestimento delle opere una volta giunte a destinazione. Egli lavora insieme ad altri professionisti come gli Archeologi, Storici e Restauratori. Per poter esercitare la professione, dopo la laurea in Conservazione dei beni architettonici e ambientali e l’Esame di Stato, ci si può iscrivere all’Albo professionale dell’Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori.

Lavorare come Archeologo

L’Archeologo è la figura che studia e ricostruisce la storia delle civiltà. Per svolgere il suo lavoro ricerca reperti storici, li analizza e li cataloga in modo da inserirli in un dato momento storico, ricavandone il significato e le relazioni con l’ambiente circostante. Questa figura individua il luogo in cui svolgere la ricerca, dirige gli scavi di un sito, monitora i lavori pubblici preservando l’ambiente circostante, identifica i reperti, li cataloga, li restaura, e promuove i risultati delle ricerche attraverso pubblicazioni, convegni ed eventi di vario genere (spesso in concerto con le amministrazioni centrali o locali). Si occupa inoltre di allestire i musei che ospiteranno i reperti rinvenuti trovando per essi la giusta collocazione. Per esercitare questa professione è possibile conseguire la laurea magistrale in Archeologia o Conservazione e restauro dei beni culturali.

Lavorare come Restauratore

Il Restauratore è la figura professionale che tutela e restaura gli oggetti che fanno parte del mondo dell’arte, come ad esempio libri, dipinti, sculture etc., in modo da salvaguardarne il valore culturale. Durante lo svolgimento delle sue mansioni, questa figura si occupa di recuperare (o ricevere) l’oggetto, esaminare le condizioni in cui versa per definirne lo stato di conservazione. Da un’attenta analisi può determinare quali siano le tecniche di restauro più conformi in modo da riportare l’oggetto alla sua iniziale concezione artistica, conducendo in prima persona l’intervento. In particolare, durante il restauro si occupa della pulizia dell’oggetto, della reintegrazione delle parti danneggiate e dell’applicazione (al bisogno) di materiali protettivi. Durante tutte le fasi del suo operato, il Restauratore documenta il restauro e coordina gli altri operatori che lavorano insieme a lui. Fondamentale, per un Restauratore, è restare aggiornato sulle novità di settore, in modo da conoscere prontamente le nuove tecniche di restauro. Per poter svolgere questa professione è bene conseguire la laurea magistrale in Conservazione e restauro dei beni culturali.

LEGGI ANCHE: Le principali professioni per un laureato magistrale in Scienze della comunicazione

Lavorare come Critico

Il Critico è colui che di professione interpreta, illustra e commenta un’opera d’arte. Sono diversi i tipi di Critico, eccone alcuni:

  • Critico letterario: è colui che esamina un’opera letteraria, ne trae il significato ed esprime una sua analisi critica. Esamina il testo nella sua totalità: dalla trama ai personaggi, dall’ambientazione al tema e al linguaggio utilizzato. Un Critico letterario recensisce poi i testi, o scrive testi di più ampio respiro, elaborando in questo modo una sua tesi sulle opere analizzate. Anche se questa professione non è regolamentata da nessuna normativa, per svolgerla al meglio è consigliabile possedere una laurea in Lettere.
  • Critico d’arte: grazie alla conoscenza che ha del mondo dell’arte, valuta le opere, ne determina l’autenticità, le classifica e ne determina il valore per definirne la quotazione di mercato. Questa figura partecipa spesso a mostre, esposizioni e convegni, fornisce consulenza a musei e ai collezionisti privati, realizza pubblicazioni scientifiche. Lavora per giornali, riviste, emittenti televisive o siti web, producendo articoli, servizi o recensioni contenenti le proprie opinioni. Per poter lavorare come Critico d’arte è consigliabile possedere la laurea magistrale in Storia dell’arte.
  • Critico teatrale: è colui che studia il teatro e le rappresentazioni teatrali. Valuta non solo lo spettacolo ma anche il testo, la scenografia, la regia e gli attori. Deve quindi conoscere la storia del teatro, i principi della critica teatrale e le principali opere che hanno fatto storia nel mondo del teatro. Per svolgere il suo lavoro (come d’altronde gli altri Critici) deve rimanere sempre imparziale nel dare i suoi giudizi, pur essendo la sua soggettività un elemento mai totalmente cancellabile. Per poter svolgere questa professione è consigliata, tra le altre, la laurea magistrale in Scienze dello spettacolo e produzione multimediale.
  • Critico cinematografico: è colui che da giudizi ad un’opera cinematografica. Dopo essere stato alla prima (o a una qualsiasi proiezione) di un film e aver visionato attentamente la pellicola, ne scrive la recensione sia per pubblicazioni cartacee che per il web. Per svolgere al meglio la professione, deve conoscere il linguaggio e la storia del cinema, i film cult, e deve saper cogliere il significato di ogni scena girata. Per svolgere questa professione è consigliata la laurea magistrale in Scienze dello spettacolo e produzione multimediale.

Lavorare come Scrittore

Lo Scrittore è colui che scrive per professione. Il suo mestiere però non si limita al solo scrivere, poiché questa professione include anche la ricerca, l’analisi del materiale raccolto, la revisione dei testi, la verifica dei fatti (quando il testo scritto ha necessità di verosimiglianza) e l’adattamento degli eventi. Collabora con altri professionisti come Tipografi, Revisori e principalmente gli Editori, che gli commissionano e pubblicano i testi. È bene sapere che non esiste un corso universitario che formi Scrittori, tuttavia una laurea magistrale in Lettere può offrire le competenze adeguate e far sviluppare le giuste capacità comunicative.

Lavorare come Archivista

L’Archivista è l’esperto che crea inventari, organizza e gestisce la schedatura di documenti di interesse personale, artistico, amministrativo, storico o scientifico. Li ordina in base a criteri e a logiche prestabilite in modo da favorirne l’accessibilità e la facile consultazione da parte di qualsiasi utente. Questi documenti possono essere conservati sia in luoghi materiali che in luoghi digitali. Tra i compiti di questa figura rientra anche la manutenzione e la riparazione di documenti che hanno un valore storico o artistico. Al fine di migliorarne la loro conservazione, inoltre, trascrive i documenti cartacei su supporti digitali. Infine, si occupa anche di promuovere questi documenti durante mostre e convegni. Per lavorare come Archivista è consigliato avere la laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia o Conservazione e restauro dei beni culturali.

Lavorare come Insegnante di scuola secondaria

La laurea magistrale nelle classi in Lettere permette anche l’accesso alla professione di Insegnante di scuola secondaria. I laureati magistrali in Lettere, naturalmente, si occuperanno dell’insegnamento nelle materie coerenti con il proprio profilo. Un’ulteriore possibilità per svolgere la professione di insegnante è inoltre data ai laureati in Lettere grazie alla MAD (Messa a disposizione), uno strumento che permette alla scuole di colmare le proprie carenze di organico grazie ad avvisi spontanei a cui possono rispondere laureati in svariate discipline.

LEGGI ANCHE: Laurea magistrale in Psicologia, ecco i principali sbocchi lavorativi

 

La redazione di WeCanBlog

Utility WeCanJob
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it