Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Lavorare con la laurea magistrale in Economia

25
set
2019

Che lavori si possono fare con la laurea magistrale in Economia? Quali strade professionali si aprono dopo aver studiato per 5 anni discipline economiche all’Università? Per rispondere a simili domande, in questo articolo discuteremo di alcuni dei principali profili professionali a cui si può aspirare dopo aver ottenuto una laurea magistrale in una delle seguenti classi:

  • LM-56 – Scienze dell’economia;
  • LM-76 – Scienze economiche per l’ambiente e la cultura;
  • LM-77 – Scienze economico-aziendali;
  • LM-16 – Finanza.

LEGGI ANCHE: Lavorare con la laurea triennale in Economia

Lavorare come Commercialista

Il Commercialista offre servizi di consulenza ai propri clienti (privati cittadini, aziende, società, organizzazioni, enti etc.), servizi riguardanti attività economiche, fiscali, finanziarie e commerciali. Tra le mansioni principali di cui si occupa questa figura rientrano: gestire la contabilità del cliente, presentargli le soluzioni fiscali più idonee al suo profilo e al suo patrimonio, controllare i bilanci delle società per cui eventualmente lavora, verificare i conti depositati ed eseguire le dichiarazioni dei redditi dei clienti. Per poter esercitare la professione è necessario, dopo aver conseguito la laurea magistrale in Scienze dell’economia   (LM-56), in Scienze economico-aziendali (LM-77) o in Finanza (LM-16), svolgere un tirocinio di praticantato di 18 mesi presso lo studio di un Commercialista, e superare in seguito l’Esame di Stato in modo tale da potersi iscriversi all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

Lavorare come Ricercatore sociale ed economico

Il Ricercatore sociale ed economico studia il rapporto tra la popolazione e i fenomeni sociali, culturali economici, politici e aziendali. Per realizzare i suoi studi e le sue indagini, definisce dapprima gli obiettivi della ricerca, sviluppa il progetto di ricerca e le attività da svolgere, raccoglie i dati emersi grazie a strumenti diversi (come ad esempio la somministrazione di questionari o la consultazione di fonti secondarie), esamina i risultati e li diffonde tramite pubblicazione di testi o comunicazioni in convegni e conferenze. Le ricerche, generalmente finanziate da istituzioni, favoriscono lo sviluppo scientifico, culturale, tecnologico, economico e sociale sia nazionale che internazionale. Per poter svolgere questa professione sono diverse le lauree magistrali che si possono conseguire, tra queste rientra senza dubbio la laurea magistrale in Scienze dell’economia (LM-56). Inoltre, per svolgere questa professione in ambito universitario è necessario anche ottenere un Dottorato di Ricerca.

Lavorare come Economista

L’Economista è l’esperto in materia economica, colui che risolve e previene i problemi finanziari delle imprese. Egli infatti aiuta le imprese a capire in che modo l’economia (a livello macro e micro) influenza le loro attività. Per fare questo, l’Economista raccoglie i dati statistici dell’economia globale e locale, analizza le domande dei consumatori, studia il processo di vendita e acquisto dell’azienda, esamina i risultati e presenta le sue conclusioni mostrando un piano di azione, allo scopo di massimizzare il profitto dell’azienda stessa. Per lavorare come Economista è necessaria la laurea magistrale in Scienze dell’economia (LM-56) o in Scienze economico-aziendali (LM-77).

Lavorare come Project manager

Il Project manager è un professionista che si occupa della gestione complessiva di un progetto su più livelli e in diversi ambiti. Egli, essendo a capo del progetto, si occupa di gestire e supervisionare tutte le fasi progettuali: ideare il progetto, pianificarlo, eseguirlo, monitorare lo stato di avanzamento e portarlo a conclusione rispettando le scadenze. Tra le sue responsabilità rientra quella di conseguire l’obiettivo del progetto, determinare i rischi e in che modo affrontarli, rispettando il budget e le scadenze. Il Project manager assegna a tutte le persone coinvolte nel progetto il compito da assolvere, spiegando loro nel dettaglio le modalità con cui si andrà a realizzare. Durante tutte le fasi controlla e coordina il team e i mezzi utilizzati al fine del corretto svolgimento del lavoro. Generalmente, un Project manager si specializza in un determinato ambito economico-produttivo (manifattura, comunicazione, servizi, etc.). Per intraprendere questa professione, nonostante essa non sia regolamentata da alcun percorso formativo obbligatorio, è consigliato conseguire la laurea magistrale Scienze dell’economia (LM-56) o in Scienze economico-aziendali (LM-77). Questi percorsi di studio, infatti, permettono di acquisire competenze fortemente richieste per questo tipo di lavoro. Si può inoltre frequentare corsi di specializzazione o un Master in Project management per avere un’ulteriore formazione professionalizzante.

Lavorare come Private banker

Il Private banker è un consulente personale che affianca il cliente in tutte le sue scelte economiche. Egli deve conoscere il suo cliente e le sue necessità, deve attuare una strategia finanziaria, in modo da suggerirgli strumenti finanziari più efficienti e offrirgli le migliori soluzioni di investimento per gestire il proprio patrimonio. Questa figura, inoltre, aiuta il cliente a tutelare il suo patrimonio, accompagnandolo in vari momenti della vita come l’acquisto di una casa, la gestione finanziaria dell’azienda di famiglia, la stipula di assicurazioni sulla vita, etc. Oltre alla laurea triennale in Economia, per svolgere questa professione è consigliabile conseguire anche una magistrale in Economia e finanza (Scienze dell’economia, LM-56) o in Scienze economico-aziendali (LM-77) o in Finanza (LM-16).

Lavorare come Promotore finanziario

Il Promotore finanziario è la figura che vende azioni, titoli o obbligazioni per conto di un’azienda. Propone i prodotti finanziari offerti dalla propria azienda suggerendo ai clienti le migliori soluzioni di investimento per il loro risparmio. Questo professionista incontra il proprio cliente, lo informa dei prodotti o servizi, instaura con lui un rapporto di fiducia e, a seconda delle esigenze finanziarie, gli propone le soluzioni più adatte fornite dalla società per cui lavora e su cui sussistono maggiori possibilità di guadagno. Egli può infatti rappresentare una banca o una società di gestione del risparmio, operando in linea con la volontà della stessa. Anche se sembra che questa figura abbia mansioni simili a quelle del Private banker, va detto che si tratta di un profilo autonomo, che non lavoro come dipendente di una banca ma lavora fuori sede. Inoltre il Promotore finanziario vende prodotti finanziari, compito non svolto dall’altro profilo. Per esercitare questa professione, oltre a possedere la laurea magistrale in Economia e finanza (Scienze dell’economia, LM-56), Scienze economico-aziendali (LM-77) o Finanza (LM-16), è necessario essere iscritti all’Albo unico dei Promotori Finanziari.

Lavorare come Manager culturale

Il Manager culturale è il professionista che cura tutti gli aspetti di un evento socio-culturale (come mostre ed eventi) sia a livello regionale che nazionale, gestendo gli aspetti economici, finanziari, organizzativi e di marketing che si possono incontrare durante la sua realizzazione. Spesso, il Manager culturale si trova a lavorare insieme ad altri profili professionali come Architetti e Ingegneri. Tra le sue mansioni rientrano: trasformare in progetti culturali le idee fornite dalla direzione scientifica dell’evento o del museo per cui lavoro, cercare le risorse da utilizzare e identificare il potenziale pubblico. La laurea magistrale in Scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM 76) è una laurea che forma esattamente questo tipo di professionista.

Lavorare come Tributarista

Il Tributarista è un esperto di materia fiscale che fornisce consulenza sulle normative riguardo agli obblighi fiscali, ai tributi ed alla contabilità. Questa figura cura l’intesse dell’azienda per la quale lavora. Egli infatti si occupa di controllare le imposte che essa deve versare allo Stato, tiene rapporti con i consulenti fiscali, coordina gli uffici amministrativi e analizza il reddito dell’azienda, in modo da assicurare che la società stia applicando in modo corretto le leggi sia fiscali che tributarie. Inoltre, questa figura ha conoscenza anche dei mercati internazionali, così da poter confrontare le normative con i Paesi esteri. Può lavorare sia come dipendente di un’azienda che come libero professionista. Per poter esercitare questa professione è fortemente consigliato avere una laurea magistrale in Economia e finanza, in Economia e management (LM-56) o in Scienze economico-aziendali (LM-77).

 

La redazione di WeCanBlog

Utility WeCanJob
Profili professionali
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it