Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Lavorare a scuola. Personale ATA: chi è, cosa fa e quanto guadagna

26
gen
2021

Sono tante le persone che lavorano all’interno della scuola pubblica pur senza essere insegnanti di scuola d’infanzia, primaria o secondaria. Si tratta del cosiddetto personale ATA, un profilo professionale variegato, cui sono affidate diverse e importanti mansioni all’interno di istituti e scuole di istruzione primaria e secondaria, istituzioni educative e istituti e scuole speciali statali. 

Il collaboratore scolastico, cioè quella figura professionale un tempo chiamata bidello, non è dunque la sola occupazione cui dobbiamo pensare quando facciamo riferimento al personale ATA. Non tutti i profili prevedono infatti come requisito minimo la licenzia media, e molti laureati e diplomati scelgono di intraprendere questa carriera per lavorare in ambito scolastico, attratti dalla possibilità di uno stipendio fisso.

Ma cosa significa lavorare come personale ATA? Quali mansioni sono affidate a questa figura professionale? Quali sono i requisiti e come si fa a diventare personale ATA?

Chi è, che cosa è e quanto guadagna il personale ATA

Dunque: chi fa parte del personale ATA? Con l’espressione “personale ATA” ci si riferisce a un insieme di figure professionali di tipo amministrativo, tecnico e ausiliario (ATA) attive in strutture scolastiche e educative, statali e private.

Le mansioni affidate a questo profilo non sono, come un tempo, quelle di pulizia e mantenimento degli spazi scolastici. Tali funzioni sono oggi affidate a ditte esterne, pertanto, in base al profilo professionale, al personale ATA vengono affidate mansioni amministrative, contabili, gestionali, strumentali, operative e di sorveglianza collegate all’attività delle istituzioni scolastiche, tra cui l’accoglienza e il controllo dell’edificio e degli studenti e l’assistenza ai docenti e al dirigente scolastico su aspetti organizzativi e tecnici. 

Tra i lavoratori compresi nel personale ATA figurano: 

  • l'Addetto alle aziende agrarie;
  • l'Assistente amministrativo;
  • l'Assistente tecnico;
  • il Collaboratore scolastico;
  • il Cuoco;
  • il Guardarobiere;
  • l'Infermiere.

Vediamo nel dettaglio le suddette professioni suddivise per le 4 aree di inquadramento, le destinazioni d'impiego e i requisiti richiesti per accedere a ciascuno dei profili. 

Personale ATA - AREA A

Profilo: Collaboratore scolastico

  • luogo di lavoro: in tutte le scuole;
  • requisiti di accesso: diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale, diploma di Maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’Infanzia, qualsiasi diploma di maturità, attestati e/o diplomi di qualifica professionale, entrambi di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.

Personale ATA - AREA AS

Profilo: Collaboratore scolastico addetto all’azienda agraria 

  • luogo di lavoro: istituti agrari;
  • requisiti di accesso: diploma di qualifica professionale di Operatore agrituristico, Operatore agro industriale o Operatore agro ambientale.

Personale ATA - AREA B (Assistente amministrativo)

Profilo: Assistente Tecnico

  • luogo di lavoro: scuole secondarie di secondo grado;
  • requisiti di accesso: diploma di maturità che dia accesso a una o più aree di laboratorio.

Profilo: Cuoco 

  • luogo di lavoro: convitti e educandati;
  • requisiti di accesso: diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione.

Profilo: Infermiere 

  • luogo di lavoro: convitti e educandati;
  • requisiti di accesso: laurea in Scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido per l’esercizio della professione di Infermiere.

Profilo: Guardarobiere 

  • luogo di lavoro: convitti e educandati;
  • requisiti di accesso: diploma di qualifica professionale di Operatore della moda.

Personale ATA - AREA D

Profilo: Direttore dei servizi generali e amministrativi (DSGA)

  • luogo di lavoro: tutte le scuole;
  • requisiti d’accesso: laurea del vecchio ordinamento, specialistica/magistrale in Giurisprudenza, Scienze politiche sociali e amministrative, Economia e commercio o titoli equipollenti.

Diventare personale ATA

Ma qual è l'iter da seguire per diventare personale ATA? Da questo punto di vista, bisogna innanzitutto sapere che l’inserimento nelle graduatorie ATA avviene mediante appositi concorsi pubblici per titoli e/o esami che vengono pubblicati periodicamente, con cadenza differente, a seconda della graduatoria di riferimento.

Le graduatorie del personale ATA si dividono in:

  • graduatorie di circolo e d’istituto: per le assunzioni a tempo determinato e per le supplenze;
  • graduatorie ed elenchi provinciali: per assunzioni a tempo indeterminato e assegnazioni di supplenze annuali e temporanee.

Le graduatorie di circolo e d’istituto sono divise in 3 fasce, che determinano l’ordine secondo il quale sono convocati i candidati:

  • prima fascia: comprende i candidati inseriti nelle graduatorie provinciali permanenti;
  • seconda fascia: include i candidati inseriti nelle graduatorie e negli elenchi provinciali a esaurimento di Collaboratore scolastico, Assistente amministrativo, Assistente Ttcnico, Cuoco, Infermiere, Guardarobiere, Addetto alle aziende agricole;
  • terza Fascia: le graduatorie di questa fascia vengono utilizzate per supplenze temporanee e per ogni altra necessità e vengono aggiornate dal Ministero dell'Istruzione con cadenza triennale.

Le graduatorie provinciali ATA, come detto, vengono utilizzate per le assunzioni a tempo indeterminato e il conferimento di supplenze annuali e temporanee.

Sono suddivise in 2 tipologie, così articolate:

  • graduatorie provinciali permanenti, alle quali concorrono i candidati che possiedono i titoli per accedere ai profili professionali delle Aree A e B del personale ATA e che hanno già prestato servizio per 24 mesi, anche non continuativi, presso le scuole statali, nel profilo professionale per il quale intendono concorrere;
  • graduatorie ed elenchi provinciali a esaurimento, che stabiliscono l’affidamento di supplenze annuali e temporanee per Collaboratori Scolastici, Assistenti Amministrativi, Assistenti Tecnici, Cuochi, Infermieri, Guardarobieri e Addetti alle aziende agrarie. 

Infine, per quanto riguarda i Direttori dei servizi generali ed amministrativi sono previsti appositi bandi ordinari per assunzioni a tempo indeterminato o per l’affidamento d’incarichi di lavoro temporanei.

Quanto guadagna il personale ATA

Infine, un breve sguardo alle retribuzioni e allo stipendio percepito del personale ATA. Il personale ATA percepisce in media tra i 1200 e i 1900 euro lordi al mese, stipendio che varia in base al tipo di profilo ricoperto, dal minimo riconosciuto ai Collaboratori scolastici al massimo di retribuzione previsto per i DSGA.

LEGGI ANCHE: Lavorare come Insegnante di scuola

 

Ettore Bellavia

Utility WeCanJob
Profili professionali
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it