Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale italiano
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Mondo del lavoro: le lauree più richieste e le retribuzioni

14
giu
2019

Quale laurea conviene prendere per trovare prima lavoro? Quale titolo di studi universitario consente di guadagnare più di altri? Quali laureati sono maggiormente appetibili per il mondo delle imprese? Domande, queste, che tutti i giovani in procinto di iscriversi all’Università dovrebbero porsi prima di scegliere la strada di formazione terziaria da intraprendere, quantomeno per evitare di trovarsi davanti a una brutta sorpresa una volta conseguito il tanto agognato titolo di laurea. Domanda a cui, puntuale come sempre, anche quest’anno risponde anche quest’anno il rapporto AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati italiani.

LEGGI ANCHE: Orientamento post-diploma, scegliere bene per non trovarsi impreparati

Laurea vs diploma: quale conviene di più

Il rapporto, come detto, analizza il tasso di occupazione dei laureati italiani e il loro livello di retribuzione, offrendo un quadro comparativo in grado di riferire quanto avviene settore per settore. Prima di tutto, però, è opportuno ragionare in termini assoluti, e guardare alla situazione occupazionale generale, comparando le condizioni lavorative dei diplomati con quelle dei laureati. Ebbene, come facile immaginare, dal rapporto emerge un primo dato: chi ha una laurea trova lavoro più facilmente. Se infatti prendiamo in considerazione la popolazione italiana in fascia d’età 20-64, scopriamo che il tasso di occupazione è del 78,7% tra chi ha la laurea e del 65,5% tra chi ha il diploma, con un decisivo scarto di oltre 10 punti percentuali.

LEGGI ANCHE: Trovare lavoro dopo la formazione terziaria? Con gli ITS è molto più facile

La condizione occupazionale dei laureati settore per settore

Andando poi a considerare nello specifico ciò che avviene settore per settore, ecco qual è la situazione rilevata dal rapporto AlmaLaurea. In continuità con l’anno scorso e gli anni precedenti, è ormai un’evidenza che esista una grande distanza tra le possibilità occupazionali offerte dalle lauree di area umanistica e quelle offerte dalle lauree in area scientifica e della vita.

In linea di massima, infatti, vengono premiati coloro che conseguono il titolo di laurea in Ingegneria, Medicina ed Economia, mentre le performance peggiori si verificano tra i laureati in Lettere, Psicologia e in Giurisprudenza.

Le condizioni occupazionali dei laureati triennali

Prendendo ora in considerazione solo le lauree triennali, e i laureati dell’anno 2013 (quindi a 5 anni dal conseguimento del titolo), scopriamo che questi ultimi hanno in media un tasso di occupazione pari all’88,6%, e una retribuzione media che invece si attesta sui 1.418 euro mensili netti. Questi i dati settore per settore:

  • Settore scientifico: tasso di occupazione pari al 95,2% con retribuzione media pari a 1.614 euro netti al mese;
  • Ingegneria: occupazione pari al 94,4% e retribuzione di 1.634 euro;
  • Medicina e professioni sanitarie: occupazione pari al 91,9% e retribuzione di 1.478 euro;
  • Settore economico e statistico: occupazione pari all’89,4% e retribuzione di 1.453 euro;
  • Settore giuridico: occupazione pari all’87,7% e retribuzione di 1.505 euro;
  • Educazione fisica: occupazione pari all’85,8% e retribuzione di 1.239 euro;
  • Settore linguistico: occupazione pari all’85,6% e retribuzione di 1.334 euro;
  • Agraria e veterinaria: occupazione pari all’83,4% e retribuzione di 1.297 euro;
  • Settore insegnamento: occupazione pari all’83,4% e retribuzione di 1.046 euro;
  • Settore politico-sociale: occupazione pari all’83,3% e retribuzione di 1.291 euro;
  • Settore chimico farmaceutico: occupazione pari all’81,6% e retribuzione di 1.333 euro;
  • Settore geo-biologico: occupazione pari al 79,4% e retribuzione di 1.212 euro;
  • Architettura: occupazione pari al 79% e retribuzione di 1.370 euro;
  • Settore psicologico: occupazione pari al 78,4% e retribuzione di 1.329 euro;
  • Settore letterario: occupazione pari al 76,2% e retribuzione di 1.189 euro.

Le condizioni occupazionali dei laureati magistrali

Situazione leggermente diversa per quanto riguarda i laureati magistrali a 5 anni dal conseguimento del titolo, che nella media generale hanno un tasso di occupazione pari all’85,6% per un guadagno mensile netto pari a 1.468 euro:

  • Ingegneria: tasso di occupazione pari al 93,2% con retribuzione media pari a 1.762 euro netti al mese;
  • Settore economico e statistico: occupazione all’89,6% e retribuzione di 1.580 euro;
  • Medicina e professioni sanitarie: occupazione all’89,3% e retribuzione di 1.503 euro;
  • Settore scientifico: occupazione al 89% e retribuzione di 1.675 euro;
  • Architettura: occupazione all’88,1% e retribuzione di 1.376 euro;
  • Educazione fisica: occupazione all’85,6% e retribuzione di 1.290 euro;
  • Settore chimico e farmaceutico: occupazione all’84,7% e retribuzione di 1.595 euro;
  • Settore linguistico: occupazione all’84,1% e retribuzione di 1.306 euro;
  • Agraria e veterinaria: occupazione all’83,4% e retribuzione di 1.382 euro;
  • Settore politico-sociale: occupazione all’83,1% e retribuzione di 1.400 euro;
  • Insegnamento: occupazione all’80,1% e retribuzione di 1.161 euro;
  • Settore psicologico: occupazione al 79,3% e retribuzione di 1.090 euro;
  • Settore geo-biologico: occupazione al 77,9% e retribuzione di 1.365 euro;
  • Settore letterario: occupazione al 77,5% e retribuzione di 1.240 euro;
  • Settore giuridico: occupazione al 75,2% e retribuzione di 1.340 euro.

LEGGI ANCHE: Le professioni più richieste dal mercato del lavoro? Ecco quali sono

 

La redazione di WeCanBlog

Utility WeCanJob
Profili professionali
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
I nostri Partner
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it