Home wecanjob.it
Logo WeCanJob

L'occupazione nell'ICT in Italia e in Europa: i numeri del settore

16
mag
2017

Cos’è l’ICT?

Il settore dell’Information & Communication Technology, meglio noto con l’acronimo ICT, è un settore del mondo del lavoro che comprende diverse professioni, molte delle quali decisamente giovani, che hanno a che fare con i sistemi integrati di comunicazione e con la possibilità di gestire e scambiare comunicazioni grazie alle possibilità offerte da internet e dalle innovazioni tecnologiche. Fanno parte del settore professioni come lo sviluppatore di software, lo sviluppatore di applicazioni, il SEO specialist, il social media manager e tante altre, professioni che, prese una per una, dimostrano tendenze di crescita per l’immediato futuro davvero interessanti. L’ICT è infatti uno dei comparti del mercato del lavoro in maggiore ascesa in tutto in mondo. In particolare, secondo recenti stime della Commissione Europea presentati nella Digital Assembly tenutasi a Riga nel 2015, sembra che nel 2020 ci saranno circa 1 milione di vacancies nel settore: ciò vuol dire posti di lavoro, e molti, che per essere occupati avranno bisogno dello sviluppo di competenze digitali a 360°. Un’ottima opportunità per chi intende già da oggi pianificare la propria carriera nell’ICT!

Quanti sono in Europa gli occupati nell’ICT

Il settore dell’ICT ha avuto negli ultimi 20 anni un ruolo trainante nello sviluppo dei sistemi produttivi dei Paesi industrializzati. Grazie all’intensiva evoluzione delle tecnologie informatiche e di telecomunicazione, i beni e servizi ICT sono sempre più utilizzati dai cittadini (per le esigenze di vita quotidiana), dalle pubbliche amministrazioni (per l’erogazione di servizi) e dalle imprese (per le attività produttive). L’investimento in ICT è diventato dunque un fattore fondamentale di incentivo allo sviluppo economico, poiché consente da un lato la continua crescita in efficienza nella produzione o nell’offerta di servizi, e dall’altro favorisce la creazione di nuovi beni e servizi ICT, che a loro volta creano nuova domanda, nuovi mercati e nuovi settori produttivi (si veda a questo proposito la nota del CNEL L’Information and Communication Technology come fattore di crescita del Paese).

Il settore ICT rappresenta una componente strategica per l’espansione e la modernizzazione dell’economia europea, in base a quanto già stabilito dall’Agenda Digitale Europea già nel lontano 2011. Con essa la CE ha sollecitato gli Stati membri a diffondere in maniera incisiva l’innovazione nel settore ICT, insistendo su 3 aspetti fondamentali:

  1. la realizzazione di reti a banda larga sul territorio europeo
  2. lo sviluppo di servizi attraverso internet
  3. la capacità della popolazione di utilizzare i servizi proposti

Dal punto di vista del lavoro, i livelli occupazionali che il settore detiene nei 28 Stati membri sono in costante crescita. Secondo un recente censimento EUROSTAT, l’ICT occupa infatti quasi 8 milioni di operatori (nel 2015 il 3,5% dei lavoratori europei, 1 su 30, risulta impegnato nel settore, per un totale di 7 milioni e 734mila contratti di lavoro). Nell’ultimo quinquennio l’occupazione nel settore è si è dimostrata decisamente vitale e in forte ascesa, se è vero che dal 2011 al 2015 ha fatto registrare performance di rilievo, con un incremento occupazionale di quasi 1,5 milioni di unità.

Nel quadro UE, la classifica dei Paesi con maggior numero di occupati nell’ICT, l’Italia, forte di 558.300 unità impiegate nel settore, è al IV posto tra i 28 Membri dopo:

  • il Regno Unito (1.542.600 occupati)
  • la Germania (1.465.600 occupati)
  • la Francia (950.100 occupati)

Ma andando a guardare la situazione in relazione al totale della forza lavoro impiegata nei mercati nazionali, la situazione del nostro Paese è non è così rosea, indice anche di un ritardo nell’ammodernamento del tessuto produttivo e amministrativo nazionale. Sul totale degli occupati nel settore ICT, infatti, l’Italia è ben al di sotto della media europea, posizionandosi al XXII posto: i suoi 558.300 occupati nel settore corrispondono infatti solo al 2,5% degli occupati totali. Ai primi 3 posti troviamo invece 3 virtuose realtà Nord europeee:

  • Finlandia 6,5% (corrispondente a 157.700 occupati)
  • Svezia 6,1% (293.800 occupati)
  • Regno Unito 5,0% (1.542.600 occupati)

A livello europeo si configura quindi un quadro per il quale l’Italia, pur registrando una lieve crescita nel numero di occupati nel settore, come vedremo appena sotto, non riesce tuttavia a stare al passo dei Paesi che viaggiano a velocità più sostenuta.

Quanti sono in Italia gli occupati nell’ICT

In Italia il mercato dell’ICT, dopo diversi anni di flessione a seguito della crisi economica e finanziaria globale, con una conseguente contrazione dei livelli occupazionali, ha avuto nel 2015 performance in controtendenza rispetto agli anni precedenti, facendo registrare un incremento del volume di affari e una generale tenuta del comparto, miglioramento che lascia presagire anche a livello previsionale un ulteriore incremento nell’immediato futuro. Secondo un’indagine Assinform del 2016 intitolata Il mercato ICT 2015-2016, nel giro dell’ultimo anno il settore ha recuperato entro i nostri confini nazionali, passando da un calo di fatturato pari a -1,4% (2014) a un incoraggiante +1% del 2015 (64.908 milioni di euro) e a una previsione annua per il 2016 pari a +1,5% (65.882 milioni di euro), crescita piuttosto consistente se si pensa che al 2010 il mercato era fermo a circa 60.000 milioni di euro, con un calo del 6,5% rispetto al 2008.

A questo recente recupero hanno dato contributo quasi tutti i comparti costitutivi dell’ICT, con la sola eccezione dei servizi di rete delle telecomunicazioni (-2,4%,). I settori Servizi ICT, Software e Soluzioni ICT, Dispositivi e Sistemi e Contenuti Digitali e Digital Advertising sono invece tutti cresciuti, raggiungendo rispettivamente 10.368 milioni di euro (+ 1,5%%); 5.971 milioni di euro (+4,7%); 16.987 milioni di euro (+0,6%); 8.973 milioni di euro (+8,6%).

Anche il numero degli occupati nel settore ICT, secondo dati EUROSTAT, è cresciuto negli ultimi 5 anni, seppure non come avvenuto in altri contesti nazionali. In particolare, se al 2011 il numero degli occupati ICT era nel nostro Paese pari a 523.800 unità (il 2,3% sul totale della forza lavoro), al 2015 il numero totale sale, come detto in precedenza, a 558.300, ossia il 2,5% sul totale della forza lavoro, una percentuale ben lontana anche soltanto dalla media europea del 3,5%.

Tutto questo vuol dire che solo in parte l’Italia è riuscita a cavalcare l’onda buona del boom delle professioni digitali, ma ciò non toglie che le opportunità da queste rappresentate siano ancora valide e bisognose di essere colta.

Il Digital Job Placement del Web Marketing Festival

Per questo motivo è davvero di stretta importanza spingere affinché lo sviluppo del settore ICT trovi nuovo sprone, inseguendo le possibilità occupazioni che per sua stessa natura è in rado di offrire. In tal senso va segnalato un evento che, alla fine di giugno, darà la possibilità a chi interessato di incontrare le imprese del settore.

Si tratta del Digital Job Placement, un’iniziativa che nasce in seno al Web Marketing Festival (manifestazione partner di WeCanJob) per mettere in comunicazione la domanda e l’offerta in tema di professioni digitali. Un’intera area del Festival verrà infatti dedicata a mettere in comunicazione chi cerca e chi offre lavoro, con la consapevolezza che creare uno spazio dedicato possa essere un buon viatico per colmare parte di tutte quelle vacancies di cui si faceva cenno in apertura.

Sono chiamati a partecipare Digital Job Placement tutti i professionisti dell’ICT in cerca di nuova occupazione e tutte le aziende del settore bisognose di nuovo e competente capitale umano da inserire in azienda. Pertanto segnatevi queste date: il 23 e 24 giugno 2017 il lavoro digitale vi aspetta a Rimini, non fatevi trovare impreparati, cogliete le migliori opportunità di carriera che l’ICT è in grado di offrirvi!

 

La redazione di WeCanBlog

Condividi questo contenuto
Utility WeCanJob
Profili professionali
Per pubblicare il tuo commento, effettua il login o registrati. È gratuito e sicuro; pochi secondi e farai parte della comunità di WeCanJob!
Nuovo utente?
Registrati
Sei già un utente WeCanJob?
Effettua il login
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
Condividi questo contenuto
- Inizio della pagina -
I nostri Partners
NEWSLETTER
TROVACI SU
facebook twitter linkedin youtube
2015 WeCanJob - Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it