Home wecanjob.it
Logo WeCanJob

Rapporto Eurostat: è boom dell'economia verde e dei green jobs

10
giu
2017

Dal 29 maggio al 2 giugno l'Europa ha celebrato la XVII edizione della Green Week, la settimana verde dedicata proprio ai green jobs. Nell'economia verde si stanno infatti creando milioni di posti di lavoro in diversi settori. Per cogliere le opportunità che si aprono e si apriranno, tuttavia, occorre possedere nuove competenze verdi. Quanto vale l'economia verde? Quali competenze occorrono per lavorare nei green jobs? In questo post proviamo a rispondere a queste domande partendo dai dati Eurostat su Environmental economy - employment and growth.

Quanto vale la green economy in Europa?

Nonostante la crisi economica, l'economia green è cresciuta negli ultimi anni, ha attirato importanti investimenti e ha creato nuova occupazione. Nell'Unione europea i green job sono aumentati in 15 anni del 49%. Basti pensare che l’occupazione nell’economia tradizionale è aumentata solo del 6%. Guardando al valore aggiunto lordo, ovvero alla ricchezza prodotta dall'economia ambientale, negli ultimi 15 anni si passa dai 135 ai 289 miliardi di euro, con un'incidenza sul Pil europeo del 2,1% rispetto all’1,4% di 15 anni prima.

All'interno del territorio europeo si contano 4,2 milioni di posti di lavoro impiegati nelle molteplici branche dell'economia verde, cresciuti rispetto ai "soli" 1,4 milioni di occupati che c'erano a inizio millennio. Anche il fatturato della green economy è cresciuto in modo esponenziale, arrivando a quota 700 miliardi di euro.

Neanche la crisi, dunque, sembra riuscire a rallentare la crescita dei lavori verdi, "significativamente più veloce (+49%) rispetto a quella dell’occupazione nell’economia complessivamente intesa (+6%)", come scrive Eurostat. L'Ufficio statistico dell'Unione mostra anche quali sono stati i settori economici più reattivi di fronte alla rivoluzione green.

I green jobs in Europa si sono concentrati principalmente nei seguenti comparti:

  • Energia, acqua e rifiuti (34% dell’occupazione verde totale)
  • Costruzioni (27% del totale)
  • Servizi (17%)
  • Attività estrattive e manifattura (14%)
  • Agricoltura (8%)

Complessivamente, conclude Eurostat, oggi in Europa il 60% dei green jobs si collega ad attività di protezione ambientale – vale a dire prevenire, ridurre o eliminare inquinamenti – mentre il restante 40% è rivolto alla gestione delle risorse naturali, preservandone lo stock e lavorando per evitarne l'esaurimento.

Quali competenze occorrono per lavorare nei green jobs?

Come dicevamo in apertura, per cogliere le opportunità di lavoro nell'economia verde occorre aggiornare le proprie competenze. Non a caso quest'anno la Green week della Commissione europea era dedicata ai green jobs, con eventi incentrati sulle nuove e innovative competenze verdi e sulla formazione richiesta per creare un'economia circolare. Ciò che bisogna avere chiaro è che la variante ecologica del lavoro coinvolge tutti. Le aziende di tutti i settori economici tendono a sviluppare costantemente nuovi modelli di business che siano sostenibili, a espandere i loro mercati e ad adattare soluzioni innovative che consentano loro di utilizzare in modo efficiente e senza sprechi le risorse.

Per fare un esempio: nell'industria delle costruzioni, la transizione verso l'economia circolare richiede molteplici nuove competenze, come quelle degli architetti formati sull'eco-design o sulle possibilità offerte dai nuovi materiali, o di operatori capaci di ridurre gli sprechi di materiali e le dispersioni di calore per gli edifici.

Per chiarirci ancora di più le idee sulle nuove competenze richieste nei lavori verdi anche per profili professionali tradizionali vediamo di seguito quanto ci dice il centro di ricerca Cedefop nel report Skills for green jobs: European synthesis.

  • Elettricista. Ora diventa sempre più un "tecnico in campo energetico", che conosce le fonti di energia, ha capacità di integrare i  sistemi energetici, gestire progetti e valorizzare le fonti di energia rinnovabile
  • Operatori dei rifiuti. Ora diviene lavoratore del settore del riciclaggio che conosce le tecniche di cernita e di ricezione, di condizionamento e stoccaggio nel campo del riciclaggio dei rifiuti
  • Tecnico di progettazione. Ora possiede competenze di integrazione di criteri ambientali nei processi di progettazione, valutazione integrata e analisi del ciclo di vita dei prodotti in ottica circolare
  • Idraulico. Ora è anche un installatore di impianti elettrici e di riscaldamento con formazione tecnica, conoscenza di procedure amministrative, capacità imprenditoriali e di progettazione di impianti capaci di ridurre gli sprechi e aumentare la salubrità dell'acqua
  • Ingegnere energetico. Si occupa di installazione e manutenzione di tecnologie a basse emissioni di carbonio, ha competenze in materia di servizi per i clienti, è esperto di energia intelligente

Dieci iniziative per dotare l'Europa di migliori competenze

Per favorire la diffusione di competenze verdi l'Unione Europea intende incoraggiare cambiamenti fondamentali anche nel mercato del lavoro. La Commissione europea ha già adottato una nuova agenda globale per le competenze per garantire che tutti, fin da giovani, sviluppino una vasta gamma di competenze.

La nuova agenda per le competenze per l'Europa invita gli Stati membri e le parti interessate a migliorare la qualità delle competenze e la loro pertinenza per il mercato del lavoro. Secondo gli studi, 70 milioni di europei non possiedono adeguate competenze di lettura e scrittura, e un numero ancora maggiore dispone di scarse competenze matematiche e digitali. Questa situazione li espone al rischio di disoccupazione, povertà ed esclusione sociale.

Molti cittadini europei, in particolare i giovani altamente qualificati, svolgono invece mansioni non corrispondenti al loro talento e alle loro aspirazioni. Allo stesso tempo il 40% dei datori di lavoro europei dichiara di non riuscire a reperire persone con le giuste competenze per crescere e innovare.

Per contribuire a contrastare queste criticità, la Commissione intende avviare dieci iniziative che affronteranno queste problematiche e renderanno più visibili le competenze, migliorandone il riconoscimento a livello locale, nazionale e dell’UE, dalle scuole e dalle università al mercato del lavoro.  

 

La redazione di WeCanBlog

Utility WeCanJob
Profili professionali
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
I nostri Partner
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it