Home wecanjob.it
Orientamento formazione e lavoro: il portale itali

Cassa Integrazione Guadagni: cos'è e come funziona

24
apr
2018

Come funziona la Cassa Integrazione Guadagni

WeCanJob vi ha raccontato non molto tempo fa dell'Assegno di ricollocazione, un ammortizzatore sociale nato per consentire di acquisire le competenze necessarie per un più facile reinserimento dei disoccupati nel mercato del lavoro. Uno dei requisiti previsti per accedere a questo strumento è proprio la Cassa Integrazione. Ma che cosa significa esattamente? E che cosa cambia fra a Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria, Straordinaria e Cassa Integrazione in Deroga? Per aiutarvi a fare chiarezza fra sigle simili fra loro (CIG, CIGO, CIGS, CIGD), in questo post cercheremo di illustrarvi le principali differenze.

Cosa sono gli ammortizzatori sociali

Con la formula ammortizzatori sociali si intende designare alcuni strumenti che hanno lo scopo di sostenere i lavoratori in alcune situazioni in cui, per vari motivi, viene sospesa o interrotta l'attività lavorativa, con la conseguente sospensione del pagamento dello stipendio. Per venire incontro a queste difficoltà sono stati elaborati degli strumenti per integrare il reddito o per fare da ponte e quindi “ammortizzare” i momenti di difficoltà. Il più “classico” degli ammortizzatori è proprio la Cassa Integrazione Guadagni nelle sue varianti:

  • Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria
  • Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria
  • Cassa Integrazione Guadagni in Deroga

Nei prossimi paragrafi vedremo le differenze principali e i requisiti per accedervi.

Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria: cos'è e a chi si rivolge

La Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIG o CIGO) è pensata per i settori dell'industria e dell'edilizia e consiste in un'indennità che va a integrare o a sostituire la retribuzione di coloro che hanno perso il lavoro o che hanno visto ridursi l'attività lavorativa.

Possono accedere alla Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria i lavoratori assunti con contratto di lavoro subordinato, come anche gli apprendisti che hanno un contratto di apprendistato professionalizzante. La regolamentazioni vigenti sono quelle del Dlgs 14 settembre 2015, n. 148, e del DM 15 aprile 2016, n. 95442, che individuano i criteri e le situazioni in cui possono essere concesse le domande di CIG, in particolare:

  • mancanza di lavoro/commesse e crisi di mercato
  • fine cantiere, fine lavoro, fine fase lavorativa, perizia di variante e suppletiva al progetto
  • mancanza di materie prime o componenti
  • eventi meteo
  • sciopero di un reparto o di altra impresa
  • incendi, alluvioni, sismi, crolli, mancanza di energia elettrica, impraticabilità dei locali, anche per ordine della pubblica autorità
  • sospensione o riduzione dell'attività per ordine della pubblica autorità per cause non imputabili all'impresa o ai lavoratori
  • guasti ai macchinari
  • manutenzione straordinaria

Il periodo massimo per cui la Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria può essere corrisposta è di 13 settimane continuative, che possono essere prorogate di 3 mesi in 3 mesi fino a un massimo complessivo di 52 settimane.

Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria: quando si applica

La Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) differisce leggermente dalla Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria, soprattutto per le motivazioni che portano alla sua attivazione. Questo strumento viene infatti attivato nel momento in cui la riduzione o la sospensione dell’attività lavorativa avviene per uno dei seguenti motivi:

  • riorganizzazione aziendale
  • crisi aziendale, esclusi i casi di cessazione dell’attività produttiva dell’azienda o di un ramo di essa (dal 1° gennaio 2016)
  • contratti di solidarietà

Anche la durata è leggermente diversa rispetto alla CIGO. In caso di riorganizzazione aziendale o in caso di stipula di contratti di solidarietà la durata massima possibile è infatti di 24 mesi. Questo tempo si dimezza in caso di crisi aziendale, dove il trattamento straordinario di integrazione salariale può avere una durata massima di 12 mesi.

Dopo il primo periodo, può inoltre accadere che venga concessa una nuova autorizzazione alla CIGS, purché sia passato un periodo di tempo pari a due terzi di quello relativo alla precedente autorizzazione. In ogni caso la CIGS per contratti di solidarietà non può avere una durata superiore ai 24 mesi.

Esistono inoltre delle particolari condizioni di CIGS per qual che riguarda edilizia, escavazione e lavorazione di materiali lapidei.

Cassa Integrazione Guadagni in Deroga: cosa significa

La Cassa Integrazione può inoltre avvenire in Deroga per le imprese che non possono ricorrere agli strumenti ordinari, o perché non rientrano nelle categorie della CIG, oppure perché hanno già raggiunto il limite temporale massimo previsto dal regime ordinario.

Viene concessa dalle Regioni o dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali a seconda che la richiesta d’intervento provenga da aziende con unità produttive site in una o in più Regioni.

Le motivazioni in base alle quali può essere concessa una Cassa Integrazione Guadagni in Deroga riguardano la riduzione o la sospensione dell'attività produttiva per:

  • situazioni aziendali dovute ad eventi transitori e non imputabili all’imprenditore o ai lavoratori
  • situazioni aziendali determinate da situazioni temporanee di mercato
  • crisi aziendali
  • ristrutturazione o riorganizzazione

Quanto spetta ai lavoratori in Cassa Integrazione?

Per quanto riguarda l'entità dell'indennità percepita dai lavoratori con le diverse tipologie di Cassa Integrazione, il Dlgs 14 settembre 2015, n. 148 specifica che questa indennità è pari all’80% della retribuzione che il dipendente avrebbe altrimenti percepito. Accanto a questo, sono presenti dei limiti generali per l'indennità mensile che non può essere superiore a:

  • 971,71 euro lordi quando la retribuzione mensile di riferimento è pari o inferiore a 2.102,24 euro
  • 1.167,91 euro lordi quando la retribuzione mensile di riferimento è superiore a 2.102,24 euro

Ulteriori variazioni specifiche possono avvenire in virtù delle dimensioni delle aziende o del settore di riferimento. Si invita a visitare il sito dell'INPS per tutte le informazioni di dettaglio.

Altri approfondimenti su alcune misure di sostegno al reddito:

 

La redazione di WeCanBlog

Utility WeCanJob
Profili professionali
» commenti inseriti : 0
Inserisci un commento:
Non sei autorizzato ad inserire commenti sul blog.

Ultimi 30 commenti
Non ci sono commenti
Tutti i contenuti editoriali contenuti e pubblicati sul sito wecanjob.it sono stati registrati e sono protetti dalle leggi in materia di proprietà industriale e/o intellettuale. Leggi ancora...
- Inizio della pagina -
NEWSLETTER
TROVACI SU
2015 WeCanJob S.r.L., Via Torelli n. 22, CAP 71100 – FG, Partita IVA 04016220719
Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato
0
Il progetto WeCanJob.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it